Fottendo mia madre_(0)

956Report
Fottendo mia madre_(0)

Mi chiamo Max, ho 18 anni e non ho mai pensato a mia madre come a un essere sessuale. Voglio dire, lei è mia madre! Lei è sempre stata più di questo, però. Mio padre ci ha lasciato quando avevo 10 anni, quindi per 8 anni siamo stati solo io e lei a rendere più forte il nostro rapporto. Lei è più di mia madre; lei è una delle mie migliori amiche. Non fraintendermi neanche su mio padre. Si scopre che gli piacevano solo i ragazzi: non posso aspettarmi che viva una bugia per il resto della mia vita. Mia madre è stata davvero di supporto e abbiamo ancora un buon rapporto. Ora vive fuori dallo stato, quindi non lo vedo spesso, ma parliamo ancora.

Comunque, torniamo a mia madre. Ero solito ricevere commenti quando stavo crescendo (diamine, lo faccio ancora) da amici che venivano dopo la scuola. Vedrebbero mia madre e rimarrebbero a bocca aperta. La milf mondiale è stata lanciata molto in giro. Per essere una madre di 37 anni ha davvero un bell'aspetto: è alta 1,70 m, lunghi capelli castani che incorniciano il suo bel viso, labbra carnose e carnose, occhi verde smeraldo e il suo corpo è davvero stretto. Se dovessi indovinare le sue misure , direi 34C-24-34. Anche la gravità ha avuto poco effetto su di lei, il suo seno è vicino alla perfezione e la sua pancia piatta li fa solo sembrare migliori. È sempre stata in ottima forma ma recentemente ha comprato la palestra e come il proprietaria sente il bisogno di mantenersi nella migliore forma possibile, è decisamente nella migliore forma della sua vita e lo sa, si è vestita molto più sexy ultimamente, per non attirare l'attenzione così tanto perché la fa solo sentire bene.

Mi sono diplomato al liceo l'anno scorso e non sono ancora completamente convinto del college. Ho deciso di prendermi un anno di pausa e decidere cosa voglio fare. Nel frattempo, ho un lavoro al campo da golf locale. Gli orari sono flessibili, la paga è decente e i ragazzi con cui lavoro sono fantastici. Ho rotto con la mia ragazza circa 3 mesi fa e da allora non sono più stato con una ragazza, quindi i ragazzi hanno deciso di portarmi in uno dei locali di strip locale dopo il lavoro per ritrovare il mio ritmo. Gli altri ragazzi con cui lavoro hanno più di 21 anni e sembro che potrei facilmente passare per 21, quindi raramente vengo infastidito quando andiamo.

"Sei pronto Max?" disse Nathan mentre la giornata volgeva al termine. Mancava mezz'ora prima del previsto, ma lo chiamiamo sempre un giorno un po' prima durante la settimana.

"Sì, devo solo fare una chiamata," dissi prendendo il cellulare e chiamando casa, "hey mamma, sono io. Io e i ragazzi usciamo per un paio d'ore dopo il lavoro. Non sono sicuro di quando sarò "Sarò a casa. Sì. Sì. Ok. Ci vediamo più tardi. Ti voglio bene anch'io, mamma."

"Max, tua madre è ancora una milf?" disse Kyle scherzando.

"Vaffanculo, Kyle," dissi dandogli un pugno sul braccio.

Siamo arrivati ​​allo strip club ed era quasi vuoto. Immagino che i mercoledì pomeriggio non siano così occupati. Le ragazze non erano il massimo del talento ma avevano le tette ed erano decisamente fottute. Siamo rimasti lì seduti a parlare e controllare il culo per un paio d'ore e poi tutti i ragazzi hanno iniziato a perdere peso. Alla fine eravamo solo io e Kyle. È un ragazzo piuttosto simpatico ed è bello parlare con lui. Siamo diventati ottimi amici e parliamo di tutto.

"Amico, cosa sta succedendo? Non ti vedo con una ragazza da quando hai rotto con Katie," Kyle cambiò velocemente argomento passando alla mia vita amorosa; "Non stai prendendo da tuo padre, vero?"

"No, non sono gay", ho detto con una risata ed è vero che non ho alcun interesse per i ragazzi, mi piacciono completamente le donne, "è solo che non ho trovato la ragazza giusta".

"La ragazza giusta è quella che giocherà con il tuo dong", disse Kyle scherzando.

"Lo so, lo so, non fraintendermi, sono totalmente disposto a scopare qualsiasi cosa con le tette, ma non ho avuto l'opportunità, immagino," risposi.

"Hai il pezzo di culo più sexy della città seduto a casa in questo momento senza fare niente."

L'ho guardato in modo strano e non stava scherzando: "Stai parlando di mia madre, amico".

"Lo so, ascoltami. Quando è stata l'ultima volta che è stata con un tizio? Probabilmente è arrapata quanto te. Ti sto dicendo che se non lo fai lo farò io", disse. Penso che anche lui fosse molto serio.

"Fare?" Penso di sapere di cosa sta parlando, ma sono troppo scioccata per sapere cos'altro dire.

"Fanculo tua madre. Senti, ascoltami. Ho questa merda che se la metti nel suo drink allenterà un po' le sue inibizioni e le sue mutandine. Ti sto dicendo che l'ho usata su mia suocera l'ultima volta anno ed è stato fantastico", ha detto.

"Non sto drogando mia madre solo per poterla scopare, Kyle. Aspetta... l'hai fatto a tua suocera? Julie lo sa? Amico, che cazzo?" ora mi stavo arrabbiando.

"Non è quello che pensi. Li rilassa solo un po'. Non li stordisce o altro. Sì, mi sono scopato mia suocera. Flirta con me da quando ho incontrato Julie ed è piuttosto sexy, cosa posso dire, era totalmente coinvolta ".

"Ma lei è mia madre. È semplicemente sbagliato", non rifiutai del tutto l'idea, ma sapevo che era sbagliato.

"Quando una donna è così sexy, non è sbagliato", disse Kyle, "ora prendi solo questo", mi porse una bottiglietta, "e quando ti senti audace, versane un po' nel vino di tua madre e guarda cosa ho". di cui sto parlando."

Siamo tornati a casa un po' presto. Erano circa le 8:30 quando sono tornato a casa. La mamma si stava rilassando sul divano guardando il telegiornale. Non potevo fare a meno di guardarla in modo diverso. Indossava una maglietta bianca attillata che metteva in risalto il suo ventre piatto e le sue grandi tette. Deve essersi tolta il reggiseno quando è tornata a casa, così ho potuto distinguere perfettamente il contorno dei suoi capezzoli. Era seduta di traverso sul divano così ho potuto vedere le sue gambe quando sono entrato in soggiorno. Le sue ginocchia erano rivolte verso l'alto ed erano leggermente divaricate in modo che potessi vedere perfettamente il suo cavallo. Indossava pantaloncini neri molto corti che coprivano a malapena qualsiasi cosa. La maggior parte delle donne della metà dei suoi anni non riusciva a togliersi quello che indossava. La sua attenzione era completamente focalizzata sulla TV, quindi non si è accorta del mio ingresso e di certo non mi ha visto fissarla.

"Ehi, mamma," dissi alla fine, "sono a casa."

"Oh ciao tesoro," disse, "dove sei andata stasera?"

"I ragazzi e io siamo appena usciti per un drink. Non sai niente di interessante." Dissi: "Comunque, vado a farmi uno spuntino veloce e a bere qualcosa". Alla mamma non dispiaceva che bevessi alcolici a casa. Per come la vedeva lei, era meglio che bevessi a casa che da qualche altra parte e tornassi a casa in macchina.

"Sembra una buona idea; berrò un bicchiere di vino rosso. Me lo compri?" disse riportando la sua attenzione sulla TV.

"Sicuro." Quando sono entrato in cucina, ho mescolato un po' di vodka in più alla mia coca e ho giocato con l'idea di mettere un po' della roba di Kyle nella bevanda della mamma. "Un po' non fa male, vero?" Ho pensato. 'Diamine, probabilmente non farà nemmeno niente.' Ho cambiato idea. Penso che Kyle abbia detto solo un paio di gocce. Mentre versavo il liquido nel vino della mamma, è entrato un po 'di più di quanto mi aspettassi. "Non può far male, vero?" Mi sono detto. Ero troppo nervoso per mangiare, quindi sono tornato in soggiorno e ho portato i nostri drink.

"Pensavo che avresti mangiato qualcosa", ha chiesto la mamma.

"Sì, beh, ho mangiato quando siamo usciti e immagino di non avere molta fame," mentii.

"Ok," bevve un sorso del suo vino, "hmm, ha un sapore strano. È ora di comprare una nuova bottiglia, immagino."

Il mio cuore batteva all'impazzata mentre pensavo per certo che sapesse che avevo manomesso il suo vino.

"Non dovrei lasciare che il buon vino vada sprecato, però," disse mentre beveva un altro sorso. C'è mancato poco.

Stavamo guardando il telegiornale e mi sono perso nella TV e nel mio drink. Non è stato fino a circa mezz'ora dopo, quando ho finito il mio drink, che ho guardato mia madre. Era tutta irrequieta sulla sedia e continuava a muovere le gambe. Ho notato che i suoi capezzoli erano molto duri e molto evidenti. Mi ha sorpreso a guardarle le tette e giuro che ha inarcato un po' la schiena. Quando i nostri occhi si incontrarono, lei sorrise e mi fece l'occhiolino.

--------------------------------------------

'Non posso credere di averlo appena fatto', ho pensato tra me e me. Mio figlio stava fissando le mie tette e invece di cercare di coprire i miei capezzoli duri; Inarcai la schiena e gli diedi una visuale migliore. Non avevo molto da bere, vero? Ho notato che mio figlio mi guarda sempre di più negli ultimi due anni. Non ci ho mai pensato davvero, ma ora che lui mi guarda in quel modo mi rende davvero eccitante. So che è mio figlio ma non sto con un uomo da così tanto tempo e dal nulla ho avuto un'improvvisa voglia di cazzo. Non mi interessa di chi sia, voglio solo succhiare e scopare qualcuno. Ma non mio figlio, è così sbagliato. Oh mio Dio, vedo un rigonfiamento nei suoi pantaloni. Il pensiero del cazzo di mio figlio mi ha fatto bagnare i pantaloncini. Mi chiedo se riesce a vedere la macchia bagnata tra le mie gambe. Forse se apro un po' le gambe. Non posso credere che sto prendendo in giro mio figlio in questo modo. Devo uscire di qui.

"Max, vado a farmi una doccia", forse questo mi raffredderà un po'.

"Certo, mamma," disse ma i suoi occhi erano ancora fissi sulla mia figa. Max non si è mai comportato così prima, ma immagino cosa puoi aspettarti? Stavo andando in calore proprio davanti a lui.

Mi sono spogliata nuda, ormai i miei pantaloncini erano fradici ma poi mi sono resa conto di aver dimenticato il burro per il corpo sul tavolino. Mi sono convinta che non avrei potuto fare la doccia senza, quindi mi sono avvolta un asciugamano attorno al corpo e sono andata in soggiorno. L'asciugamano è iniziato in cima alle mie tette, appena sopra i miei capezzoli e mi ha coperto a malapena il culo in basso. Il mio burro per il corpo era proprio di fronte a Max sul tavolino, quindi gli sono andato davanti con il culo a pochi metri dalla sua faccia, sono sicuro che potesse sentire l'odore dei miei succhi. Mi sono chinato in vita per raccogliere il mio burro per il corpo, dandogli una visione perfetta e senza ostacoli della mia figa.

-----------------------------------------

Sono solo a pochi centimetri dalla fica di mia madre e ci vuole ogni centimetro del mio essere per non saltare su e montarla proprio lì. Dannazione, è sexy. Non posso fare a meno di chiedermi quanto sia stretta e quanto sarebbe bello scoparsela. Mentre prende il suo burro per il corpo, mi ha guardato intorno e ha sorriso mentre inarcava la schiena e si alzava.

"Non posso fare la doccia senza questo", ha detto.

Ero assolutamente senza parole, ma sono comunque riuscito a dire: "Per cosa lo usi?"

"Rende la mia pelle bella e morbida", ha detto, "qui tocca", ha afferrato la mia mano sinistra e l'ha messa sulla sua coscia destra.

Non riuscivo a formulare alcuna parola, ero semplicemente troppo stordito.

"Lo strofino su tutto il corpo, tranne sulla schiena. Non riesco a raggiungerlo. Forse potresti mettermelo sulla schiena?" lei ha detto: "sì, andiamo". Mi prese per mano e mi condusse verso il bagno. Non posso credere che tutto questo stia accadendo. Quando arrivammo in bagno, lasciò cadere l'asciugamano dandomi le spalle ed entrò nella doccia. "Vieni?" lei disse.

"Eh, cosa?" Ho detto.

"Deve essere messo sotto la doccia," disse, "e la doccia è qui dentro, sciocco. Ora togliti i vestiti e vieni qui."

Stava davvero accadendo? Ho deciso di seguire il flusso, mi sono tolto i vestiti e sono salito sotto la doccia dietro di lei. Mi ha passato il burro per il corpo e ho iniziato a massaggiarlo su tutta la schiena assicurandomi di prendermi il mio tempo ed esplorare ogni centimetro di lei. Era così sexy e riuscivo a malapena a trattenermi. Ormai sono stato duro come una roccia per un po' e il mio cazzo era a pochi centimetri dal suo culo. Le ho spostato le mani lungo la schiena e le ho strofinato il burro su tutto il culo caldo.

"Mmmm," gemette mentre la afferravo per i fianchi e giocavo a rimettere il suo culo contro il mio cazzo. Senza preavviso, si voltò e mi portò via il burro. Le sue tette erano ancora più incredibili di quanto avrei potuto immaginare. "Grazie," disse e poi notò la mia erezione palpitante. "Oh, ti ho fatto questo," disse mentre avvolgeva la mano destra attorno all'asta e la accarezzava un paio di volte. "Faresti meglio a occupartene," disse e tornò alla sua doccia.

--------------------------------------

Il suo cazzo era così grande e duro nella mia mano. Volevo inginocchiarmi proprio lì e prosciugarlo. Deve morire dalla voglia di fottermi il cervello, ma per ora mi diverto a giocare con lui. "Adesso puoi andare," dissi con voce seccata mentre lo guardavo. Alla fine uscì dalla sua trance e uscì dalla doccia. Risi un po' tra me mentre pensavo a come lo stavo torturando. Immagino di essere arrivato così lontano, il prossimo passo è lasciare che mio figlio mi fotta il cervello. La mia unica preoccupazione è che cambierà la nostra relazione, ma immagino che ora siamo oltre. Ho finito sotto la doccia e non mi sono preoccupato di un asciugamano; Sono appena andato in camera mia. Per strada, sono dovuto passare davanti alla stanza di Max. Ho notato che la sua porta era per lo più chiusa, l'ho aperta una fessura e l'ho visto accarezzarsi il cazzo. Dio, avevo bisogno di quel cazzo. Sono andato nella mia stanza e ho trovato della biancheria sexy. Indosso un reggiseno nero sexy, un reggicalze nero senza mutandine e calze di nylon nere. Ho avuto problemi ad allacciare uno dei fermagli, quindi ho chiamato Max.

"Max, ho bisogno del tuo aiuto ora," dissi. La mia stanza era accanto alla sua, quindi so che potrebbe venire qui.

«Solo un minuto» disse. Bene, non ha finito di masturbarsi.

"No, invece ho bisogno che tu venga qui," dissi sperando che capisse quell'allusione.

In pochi secondi, era nella mia stanza ed era sbalordito quando era quello che indossavo. Il suo cazzo era ancora duro come la roccia e potevo vedere che i suoi pantaloncini erano un po' pieni di pre-cum.

"Aiutami con la mia giarrettiera," dissi mentre mi chinavo sul letto e mi presentavo a lui, "questa chiusura non ce la faccio."

Si avvicinò e il suo cazzo strofinò la mia figa nuda. Gemetti un po', sperando che fosse abbastanza per convincerlo a spingere il suo cazzo dentro di me. Invece, mi aggiustò il reggicalze e fece un passo indietro.

Mi voltai, mi alzai e mi voltai, "grazie, Max", e con questo lo baciai profondamente sulle labbra. Ho subito sentito le sue mani sul mio culo mentre le nostre lingue esploravano la bocca dell'altro. Mi staccai dalla sua bocca e caddi in ginocchio. Gli ho tolto il cazzo dai boxer, dio era più grande di quanto pensassi. Il sapore del suo pre-cum era elettrico e mi ha fatto venire fame di più. Gli ho succhiato tutto il cazzo come se fosse quello per cui sono stato messo su questo pianeta. Sapevo che non sarebbe durato a lungo. Lo guardai e piagnucolai "fottimi, Max; ho bisogno che tu mi scopi".

----------------------------------------------

Ho preso mia madre e l'ho rimessa sul letto e lei ha allargato le gambe e ha iniziato a giocare con il clitoride. "Dai, Max, fanculo tua madre." Non avevo bisogno di molto incoraggiamento mentre mi abbassavo i pantaloncini e mi arrampicavo su di lei. Ho messo la testa del mio cazzo sulla sua apertura e ho assaporato il momento. Stavo per diventare un vero figlio di puttana. Non poteva più aspettare e mi ha tirato giù su di lei e io sono scivolato fino in fondo. Entrambi gemevamo forte mentre ci sentivamo. Non riesco a credere quanto sia stretta e dolce la sua figa. Istintivamente, ho iniziato a muovere i fianchi ea far scivolare il cazzo dentro e fuori dalla sua figa.

"Dannazione, ti senti bene, mamma," dissi mentre armeggiavo con il suo reggiseno e alla fine me lo tolsi. Le sue tette erano vivaci come quelle di una ventenne. Le ho preso il capezzolo sinistro in bocca e le ho accarezzato il seno destro con la mano sinistra mentre continuavo a fotterla.

"Sì, Max, sto venendo!" la mamma ha iniziato a dimenarsi sotto di me mentre veniva sul mio cazzo. Sapevo di non poter durare più a lungo così mi sono seduto e ho messo le sue caviglie sulle mie spalle e ho iniziato davvero a fotterla fino in fondo. Il suono delle mie palle che le schiaffeggiavano il culo è stato sufficiente a spingermi oltre il limite e ho spinto il mio cazzo in profondità dentro mia madre e corde e corde di sperma sono schizzate fuori dal mio cazzo. Sono rimasto dentro di lei finché non sono stato completamente esausto e poi sono crollato accanto a lei.

'Cosa ho appena fatto?' Ho pensato. È stato fottutamente fantastico, ma cosa penserà di me?

------------------------------------------

Mio figlio era sdraiato accanto a me e ci siamo crogiolati nella nostra estasi, poi è iniziato il senso di colpa. 'Cosa ho appena fatto?' Ho pensato: 'Oh mio Dio, ho lasciato che mio figlio mi fottesse'.

"Senti, Max," dissi, "non so cosa sia appena successo, ma non voglio che rovini quello che abbiamo, ok? Sono ancora tua madre e tu sei ancora mio figlio. Domani lascia assicurati che tutto torni alla normalità e che non ci siano stranezze tra di noi, ok?"

"Ok, mamma," disse Max, "ma per quanto riguarda il resto della notte?"

Detto questo, ho preso il cazzo di mio figlio in bocca e ho iniziato a fargli un pompino. Se lo avessimo fatto solo una volta, volevo assicurarmi di farlo il più possibile.

Continua...

Storie simili

Divertimento per il pigiama party_(0)

Se non credi nel materiale dei ragazzi questa non è una storia per te. Per favore, dammi un feedback perché questa è la mia prima storia. Ciao, sono Charlie. Sono un ragazzo di 14 anni con i capelli castani. Sono alto 1,70 e ragionevolmente magro. Ho gli occhi verde-blu e mi sono sempre considerata etero, ma ogni tanto fantastico sui ragazzi. Quindi vi racconterò una piccola storia di quello che è successo non molto tempo fa..... Erano le vacanze e finora mi ero rilassato, ma mi stavo annoiando, così ho chiamato due dei miei amici e ho chiesto loro se volevano...

436 I più visti

Likes 0

Andare a letto con la babysitter Capitolo 01

LETTO DELLA BABYSITTER Trama: Una vicina lesbica usa Internet per sedurre la sua innocente babysitter. Nota: anche se pubblicata nel settembre del 2010, questa storia è stata completamente riscritta nell'ottobre del 2012. Nota 2: Grazie a MAB7991 e LaRacasse per l'editing. LETTO DELLA BABYSITTER Mi chiamo Megan. Sono una donna single di 35 anni con un bambino di due anni. Jenny era la perfetta babysitter. Frequenta una scuola privata e indossa sempre la gonna scozzese e calze di nylon alte fino al ginocchio (ho trovato interessante che indossasse calze di nylon alte fino al ginocchio e non calzini come la maggior...

1.2K I più visti

Likes 0

Ma tesoro, era solo un ballo, la storia di Linda

Sequel di; Ma tesoro, era solo un ballo. Linda racconta la sua storia a un amico. Nota: non c'è sesso in questa storia A tutti i lettori che hanno chiesto di rispondere alle domande, grazie. Ma tesoro, era solo un ballo Il seguito Un altro inverno di Chicago era storia. Oggi è stato il primo vero giorno di primavera. Quando Linda uscì, sentì l'odore dell'aria fresca e pulita del mattino. Ricorda il suono della pioggia primaverile sul tetto mentre lei e suo marito facevano l'amore la sera prima e come si aggiungeva alla sensazione calda e sicura che provava tra le...

865 I più visti

Likes 0

La prima volta che condivido mia moglie

Beh, davvero non so come iniziare questa storia, quindi entriamoci subito dentro. Questa è una vera storia vera che è accaduta e ora la condivido con tutti voi ragazzi. Dopo aver finito di leggere questa storia e sei interessato a foto o video, inviami un'e-mail a [email protected]. Quindi la mia storia è iniziata circa 2 anni dopo essermi sposata. Ma prima di entrare nei dettagli pesanti, lascia che ti spieghi di noi. Mi chiamo Ethan e sono un maschio ispanico di 25 anni e mia moglie Angelina è una femmina ispanica di 22 anni. Siamo usciti insieme dai tempi del liceo...

807 I più visti

Likes 0

La mia giornata con James

James e io ci siamo incontrati tramite un annuncio craigslist che avevo pubblicato alcune settimane prima, ma non ci siamo mai incontrati. Abbiamo inviato un'e-mail di risposta e di quarto per circa una settimana prima che decidessi finalmente che ero pronto per incontrarci. Il mio cuore batteva forte e le mie mani tremavano mentre ho digitato il messaggio che avrebbe cambiato tutto. Ehi, penso di essere pronto per farlo. James ha risposto in pochi minuti, Perfetto ho domani libero. Prenderò una stanza d'albergo e ti verrò a prendere domattina, in questo modo possiamo passare l'intera giornata insieme. Il mio cuore ha...

1.9K I più visti

Likes 0

Adoratore di cazzi - Parte 8

Adoratore di cazzi – Parte 8 Così, nell'estate del 1994, decisi di trasferirmi in una piccola città chiamata Alcolu, nella Carolina del Sud, dove viveva un uomo sulla quarantina e sembrava tutto ciò che avrei mai potuto desiderare. Ha detto che aveva un lavoro in programma per me, il che era fantastico. Era molto romantico nelle sue lettere e nelle conversazioni telefoniche e il mio cuore era in subbuglio. I miei genitori erano preoccupati se fosse stata la decisione giusta, ma nonostante ciò, mi hanno organizzato una festa d'addio con tutta la mia famiglia e i miei amici per celebrare la...

2K I più visti

Likes 0

LA DIGA

Oh mio Dio, è bello, gemette Lauren, mentre Alexandra affondava la bocca nella sua figa calda e bianca, lo fai così bene, ti amo così tanto!!! Mmmmmmm, rispose Alex, non volendo distogliere la bocca dal muffy bagnato del suo amante!!! Lauren e Alexandra, amanti da un anno e coinquiline da sei mesi sei mesi, entrambe a ventidue anni, innamorate per la prima volta nella loro vita e affamate l'una dell'altra come solo i giovani amanti sanno essere! Lauren ha inarcato la schiena mentre spingeva forte il suo inguine nella bocca del suo amante, godendosi l'incredibile sensazione di farsi succhiare la vagina...

1.1K I più visti

Likes 0

La nostra vacanza liberatoria - parte 1

Alice e io andavamo in vacanza insieme per diversi anni, due volte all'anno andavamo da qualche parte in Europa per una settimana a prendere il sole poiché nessuno dei nostri partner amava il caldo. Entrambi avevamo un lavoro frenetico e apprezzavamo il relax che una vacanza tra ragazze poteva offrire. Ero una bruna alta, buone ossa, un grande seno, immagino che mi chiameresti amazzonica nella struttura corporea. Alice era minuta, molto bionda, con un bel paio di tette ma molto bella e delicata. Ridevamo sempre insieme, rilassati nella nostra pelle e a nostro agio nello stare insieme, spesso dormivamo nella stessa...

442 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

2.1K I più visti

Likes 0

La mia vita amorosa Capitolo 3 Janice

La mia vita amorosa Capitolo 3 Janice Capitolo 3 Janice: Poche settimane dopo che io e Carrie ci siamo separati, Carrie e i suoi amici, Tim e io, stavamo girovagando per la scuola e Carrie mi ha presentato Janice. Janice era minuta, capelli castano chiaro lunghi fino alle spalle, quasi biondo sabbia. Aveva una figura che faceva girare la testa quando entrava in una stanza. Era sotto i 100 libbre, con molte curve. Un set di tette 34C. Questa ragazza è stata fantastica. Aveva anche un grande senso dell'umorismo. Janice stava cominciando a frequentare l'appartamento di Carrie. Carrie mi ha invitato...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.