LA RAGAZZA VAMPIRO 2

47Report
LA RAGAZZA VAMPIRO 2

Angelina corse con tutte le sue forze dopo essere atterrata a terra. Erano le 3:30 del mattino. Il sole sorgerà alle 5 e lei dovrà raggiungere la sua casa il più velocemente possibile. Guardò Michelle. Aveva desiderato questa ragazza sin da quando l'aveva vista sbirciare su Abilene. L'odore della sua dolce fica fluttuava insieme a lei, facendola arrapare da morire. Dopo mezz'ora di schivate tra edifici, incroci e viuzze, Angelina ha finalmente raggiunto la sua casa. Si avvicinò in fretta al cancello, che si aprì da solo, sapendo che era arrivata la padrona di casa. Ha tenuto Michelle sul suo letto e ha iniziato a tirare le tende. Era l'ultima tenda che stava tirando, quando la prima luce del sole si alzò proprio da quella finestra rivolta a est, bruciando la parte delle sue dita che teneva la tenda. Tirò rapidamente l'ultimo e andò dalla ragazza addormentata. Dopo averla adorata per qualche tempo con gli occhi, Angelina affondò un po' i denti nel mezzosangue della ragazza, succhiandone un po' di sangue. Dopo qualche tempo, ha lasciato andare la presa. Le sue dita erano guarite. Felice con se stessa, Angelina lasciò il suo unico panno e andò in bagno, a fare il bagno. All'improvviso sentì un rumore nella sua camera da letto. Dopo aver ascoltato per un po', continuò a fare il bagno, sorridendo.

-------------------------------------------------- --------------
Michelle si è svegliata di soprassalto. Stava guardando un brutto sogno. Qualcuno l'aveva rapita dal suo stesso bagno. Pensò al sangue, al bagno sporco. Lentamente si è abituata al colore della stanza. Si guardò intorno cupamente per un po'. Poi si riaddormentò. Passò più di un'ora prima che si svegliasse di nuovo. Questa volta completamente consapevole di trovarsi in un'altra stanza. Pensò ai sotterranei che aveva visto i rapitori avrebbero tenuto le vittime nei film. Ma quella non era una prigione. La casa più che ben arredata. Con il letto matrimoniale in cui si trovava, le tende, il marmo e il pavimento in legno. Tutto andava abbastanza bene per un VIP. Quando iniziò a tirarsi su, sentì un dolore aspro al collo e tra le cosce. Mentre portava le mani vicino alla sua figa, poteva sentire che era coperta solo da un perizoma, non anche da una mutandina. Poi improvvisamente si accorse che non indossava altro che quello. E lentamente, tutto le tornò in mente. Abilene che si scopa i ragazzi, la scia di sangue, quella donna, tutto. Il pensiero di quella donna che la toccava le fece bruciare di nuovo la fica. Ma questa volta è successa una cosa strana. Una scia di sangue iniziò a fuoriuscire dalla sua fica. Prima che potesse gridare, una mano le portò la bocca.

-------------------------------------------------- --------------
Angelina aveva osservato Michelle in silenzio dal primo momento in cui si era svegliata. La afferrò appena in tempo. Prima che possa urlare.
-------------------------------------------------- -------------------------------------------------- -------------------------------------------------

Angelina chiese a Michelle con occhi lussuriosi: "Vuoi che quel sangue si fermi?" Incapace di parlare, Michelle si limitò ad annuire con la testa con gli occhi pieni di lacrime. "Allora smettila di piangere. Lo farò io." E prima che Michelle potesse chiedere come, Angelina si tolse l'accappatoio e appoggiò le labbra su quelle di Michelle. All'inizio sbalordita, Michelle iniziò lentamente a godersi qualunque cosa Angelina le stesse facendo. Angelina aveva la lingua che giocava nella bocca di Michelle. Quello di Michelle stava cercando dentro quello di Angelina. Dopo aver baciato per qualche tempo, Angelina ha iniziato lentamente a baciarsi fino all'inguine dal sangue che sgorgava. Baciò le cosce, lentamente. Quindi, baciò la piccola striscia di capelli sulla figa prima di iniziare a leccare la fica succosa. Michelle era su un giro alto, come Angelina ha iniziato a leccare la figa avidamente. Angelina, ha tirato fuori la lingua e l'ha sbattuta dentro la fica gocciolante. Il sangue ora si è fermato. Dopo aver leccato Michelle fino al suo più grande orgasmo di sempre, Angelina ha messo lentamente un dito nella figa. Michelle iniziò a gemere quando il dito le toccò il punto G. Lentamente Angelina iniziò a toccarla. E con il tempo costruisci lo slancio. Michelle ora gemeva forte. Mentre Angelina inseriva tutte e quattro le dita, fottendola forte con esse, Michelle gemette e strillò più forte. Lentamente il prgasmo di Michelle stava crescendo. Improvvisamente strillò: "Sì, fanculo più veloce... più veloce... sìhhhh....... io... io..... non ce la faccio più... ...Arghhhhhh" e con un forte urlo, è venuta così forte che subito dopo che Angelina ha leccato tutto lo sperma, Michelle le ha schizzato proprio in faccia. Dopo aver leccato l'ultima goccia, Angelina si avvicinò a Michelle. Mentre si avvicinava alla sua bocca, Michelle proruppe in un altro bacio appassionato. "Non sapevo che la mia figa avesse un sapore così buono fino ad ora. Grazie." Ha detto tra i suoi baci. "Comunque, io sono Michelle. tu sei?" "Angelina" "Allora, puoi tenermi quanto vuoi. ma solo una cosa. perché sanguinavo?" "Perché adesso sei un vampiro. Come me. E ogni volta che siamo arrapati sanguiniamo dalle nostre fiche. Se non scopiamo qualcuno quella volta, potremmo morire." "Ecco perché ho visto del sangue quella notte?" "Sì." "Comunque, ho adorato quello che mi hai fatto. Quindi possiamo farlo quando vogliamo. Prenderò il tuo indirizzo. Posso andare ora?" "NO." "Cosa? Perché?" "Perché non puoi camminare al sole. Morirai. E comunque presto tua sorella si unirà a noi." L'udienza di sua sorella Michelle si è bagnata di nuovo. Voleva così scopare quei ragazzi con lei. "Va bene...." Pensò, mentre i due vampiri si coccolavano e si baciavano prima di scivolare nel sonno.......................... ..............................

Storie simili

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

1.1K I più visti

Likes 0

Lussuria 3

Ancora una volta, stavo terminando la notte masturbandomi dopo essere stato estremamente eccitato a causa delle avventure di mia figlia. Oggi è stata una giornata pazzesca e non potevo credere a quello che era successo dopo aver calmato i miei pensieri arrapati con un orgasmo. Mi sono addormentato come un angelo dopo. Al mattino mi sono svegliato presto e ho preparato la colazione. Quando i bambini sono scesi, ho servito loro dei cereali e ho preso la banana che mia figlia aveva messo nel culo la sera prima e l'ho data a mio figlio. Ho guardato il viso di mia figlia...

1K I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

910 I più visti

Likes 0

Il mio fascino ha portato alla realtà.

Mio marito Daniel ed io (Gina) eravamo sposati da circa cinque anni. Abbiamo avuto una vita sessuale attiva anche prima del matrimonio. Ma si è intensificato dopo il matrimonio. Avevo usato giocattoli sessuali prima di incontrarci e si è eccitato quando l'ha scoperto. Siamo passati alla recitazione in costume. Gli piacevo vestita da infermiera sexy. Mi piaceva travestirmi da Padrona e farmi obbedire. I giochi sono diventati più folli con il passare del tempo. La cosa Dom è diventata più aggressiva. Ho iniziato a chiedermi da dove prendesse tutti questi giochi selvaggi. Ha iniziato a chiedermi di mettermi in ginocchio e...

677 I più visti

Likes 0

Due settimane con Horas - Capitolo 2

Prendo mia moglie con il cane di mio fratello. All'inizio arrabbiato, comincio a capire l'attrazione. Dopo che Horas ha nuovamente servito Cathy e poi ho avuto il mio turno, ci siamo diretti verso la doccia. Cathy era così cablata e si è aggrappata a me, baciandomi e ringraziandomi. Potrei dire che le piaceva davvero Horas. Potevo vedere perché. Era tutta forza bruta, un grosso cazzo grosso e una lingua ben praticata. Brian e Leena lo avevano ovviamente addestrato bene. Ero molto grato che Leena non avesse detto a mio fratello che anche Cathy era una delle puttane di Horas. mi sarei...

722 I più visti

Likes 0

Quid pro quo

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>PARTE 1: L'intervista >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Luke si trova nell'ascensore e si dirige verso l'ultimo piano della Salesforce Tower. Ha il caffè in mano portando lo zaino su una spalla. Fissa il suo riflesso sulla porta dell'ascensore. Sta a 6'0 vestito nel suo solito look casual da lavoro. Ha pantaloni argentati su misura per la sua corporatura con una camicia blu abbottonata e un paio di scarpe nere. L'ascensore suona e la porta si apre. Si fa strada lungo un corridoio e si dirige verso la suite dell'azienda per cui lavora. Luke apre la porta e si dirige verso l'area della reception...

625 I più visti

Likes 0

Riunione arrapata (parte 5)

(Ecco l'ultima parte scritta finora, posterò il resto quando ci arriverò.) Le mie braccia la avvolsero intorno, tenni il suo corpo vicino al mio mentre entrambi i nostri orgasmi si placavano. Potevo sentire il suo cuore battere lentamente contro il mio petto e il suo respiro contro il mio collo prendere gradualmente un ritmo normale. Si strofinò contro l'incavo del mio collo e mi baciò sulla spalla. Con un braccio che le teneva ancora il corpo, mi pettinai con le dita, gettai i suoi lunghi capelli e le baciai la sommità della testa. Poi ha alzato la testa, baciandomi il collo...

599 I più visti

Likes 0

Caduta celeste - Capitolo 5-6

Capitolo Cinque Estratti dal passato Immortalità: idea abbagliante! Chi ti ha immaginato per primo! Era forse qualche allegro borghese di Norimberga, che con il berretto da notte in testa e la pipa di terracotta in bocca, sedeva in una piacevole sera d'estate davanti alla sua porta, e rifletteva in tutta la sua comodità che sarebbe stato piacevole se, con pipa inestinguibile, e respiro infinito, poteva così vegetare innanzi per una beata eternità? O era un amante, che tra le braccia della sua amata, pensava il pensiero dell'immortalità, e questo perché non poteva pensare e sentire nulla accanto!... Amore! Immortalità! Heinrich Heine...

565 I più visti

Likes 0

Agenzia per l'adozione inviata dal cielo

~~Introduzione~~ Questa storia inizia con quattro ragazzi molto belli. Erano intelligenti oltre il loro tempo. Il primo si chiama Michele. Michael proveniva da una famiglia di altissimo livello. Suo padre possiede più della metà delle banche negli Stati Uniti, quindi il suo background era perfetto. Non ha mai avuto nessun tipo di problema per tutta la sua giovane vita, la famiglia sempre in giro (tanto amore), ed è un figlio molto educato. Stava compiendo 25 anni ed era al secondo anno al college (non nominerò il college, per altri motivi, ma era qualcosa come la fascia alta, come Yale), aveva una...

508 I più visti

Likes 0

Giorni di appuntamenti

È stata una bella giornata alla Woodrow Wilson High, situata nel nord della California. (Che posto strano per nominare quella scuola lì). Mi chiamo James Carten. Sono un atleta regolare, ho giocato in quasi tutte le squadre. Ho iniziato il mio primo anno di liceo, gli ormoni al loro apice. Sfortunatamente, non ero il massimo con le donne. Potrei parlare con loro, essere d'accordo con loro, ma non potrei mai chiedere loro di uscire. Ho provato a cambiarlo presto. Sono entrato nel primo ciclo, stanco da morire, ma il lavoro lo faccio lo stesso. Guardo questa ragazza, Chelsy, mentre è seduta...

461 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.