L'intera faccenda con Jackie

81Report
L'intera faccenda con Jackie

L'INTERA AFFARE CON JACKIE

Avevo appena litigato con Arlene, la mia fidanzata di tanto in tanto da un paio d'anni, tranne per il fatto che non sapevo che ci fosse stata una lite finché non ho bussato alla sua porta per portarla alla festa quella sera.

A un certo punto tra il momento in cui sono uscito di casa quel pomeriggio, che era un po' prima che andassi a casa sua, aveva ricevuto una telefonata da Bill Blackstone, che le aveva chiesto cosa stesse facendo quella notte.

Bill aveva provato a fare delle mosse con lei per un po' e non so nemmeno se sapesse che stava uscendo con qualcuno, dal momento che viveva in un mondo tutto suo. Ma lei gli raccontò della festa di quella sera, credo senza menzionare che gliel'avevo raccontato. Conosceva alcune delle persone che sarebbero state lì, anche se non i padroni di casa, e voleva andare, quindi sarebbe passato a prenderla.

Dal suono della sua voce, Arlene aveva bevuto. Se prima o dopo la telefonata di Bill, non lo so.

Non era la prima volta che Arlene aveva un improvviso cambiamento mentale, o beveva, se non erano effetto e causa. Mi sono voltato, ho ammazzato un po' di tempo altrove e sono andato alla festa.

Scoprii che Arlene e Bill erano arrivati ​​prima di me. Andare senza un appuntamento non era un grosso problema; A Steve e Sue Miller piaceva invitare single indipendenti alle loro feste nel tentativo di creare incontri.

Jackie Romains, una donna di colore magra con grandi occhiali, occhi grandi, seni piccoli e capelli ricci, oltre a un sorriso malizioso, ha commentato il fatto che Arlene era vistosamente con me stasera.

Ho risposto il più brevemente possibile, ma Jackie mi ha messo da parte in un posto tranquillo - non facile a quella festa - e gradualmente mi ha rivelato i dettagli.

Mi ha detto dopo quelli che devono essere stati quindici o venti minuti: "Sembra che tu non abbia molto a che fare con Arlene per un po'".

"Mi sembra giusto dirlo", risposi. "E dopo stanotte potrei dimenticarmi completamente di lei/"

Jackie ha allungato la sua mano marrone chiaro verso la mia e ha detto: “Onestamente non riesco a capire che mi dispiace sentirlo. Ti conosco abbastanza bene, e quello che ho sentito su di te lo conferma, che non sei il tipo da saltare facilmente da una donna all'altra.

Mi sentivo un po' a disagio, ma non potevo negare nemmeno una certa testardaggine per cose del genere, e annuii.

«Ed è da un po' che desidero», continuò Jackie, «andare a letto con te. Voglio che tu venga a casa con me così posso scoprire se sei bravo a letto come penso.

Questa era la cosa più sorprendente che avessi mai sentito. Ho ammesso a Jackie Romains che non avevo mai veramente pensato a lei in quel modo, che mi piaceva il suo aspetto, e il modo in cui sorrideva, e il modo in cui parlava, e (me ne resi improvvisamente conto poco prima di dirlo) il modo in cui pensava alle cose, ma entrare nei suoi pantaloni non era una cosa che mi era mai venuta in mente in modo particolare.

D'altra parte, ora che era stato suggerito, la mia mente andò immediatamente a speculazioni e immaginazioni su come sarebbe stato scivolare lentamente nel suo corpo marrone e come sarebbe stato il suo viso mentre la portavo all'orgasmo. E anche la mia mente continuava a tornare lì.

"Ma è proprio quello che stavo dicendo", ha detto. “Non sei il tipo che insegue ogni gonna in giro. Voglio passare la notte con te perché so che se non durerà più di una notte sarà un'onesta notte di piacere - e se è di più, ti dedicherai a me finché lo vorremo entrambi a."

Ero sorpreso dal fatto che una donna a cui non avevo mai prestato molta attenzione avesse dedicato così tanto tempo a fare l'amore con me. Quindi toccava a me metterla un po' in imbarazzo dicendole quanto fossi onorato che lei pensasse a me in quel modo. Devo dire che l'ha presa bene, anche se le sue guance si sono un po' arrossate. (Beh, lo erano già, ma sai cosa intendo.)

A questo punto, le persone probabilmente stavano notando quanto tempo avevamo trascorso insieme, quindi ci siamo uniti ad altre conversazioni, anche se siamo rimasti vicini l'uno all'altro per le ore successive. Jackie ha parlato un po' da sola con /Judy Kurman, e non è stato troppo sorprendente che quando Mike e Judy Kurman hanno detto che sarebbero partiti per una cena tutta la notte prima di tornare a casa, Jackie volesse unirsi a loro e io ho avuto il buonsenso di dire: "Anche io". Non so se ha fermato i pettegolezzi, ma li ha resi più equivoci. E quattro persone riempirebbero uno stand.

Quando siamo arrivati ​​alle nostre macchine, Mike ha detto: "Voi due volete davvero andare a mangiare?" Non l'abbiamo fatto, davvero.

Ma mentre i Kurman si allontanavano, Jackie disse a bassa voce: "Voglio essere imbottita in un altro modo".

Nell'appartamento di Jackie, dopo un lungo bacio, ho sussurrato: “Volete fare una doccia insieme? Sarebbe bello essere puliti e freschi, e voglio davvero vedere il tuo corpo dappertutto.

"Oh, sì", disse Jackie, "ma voglio fare di più che vederti".

Abbiamo fatto scorrere l'acqua e regolato la temperatura mentre ci spogliavamo a vicenda. I suoi seni pendevano perfettamente, senza alcun cedimento, e vedendo la sua figura nuda - beh, le piaceva che neanche io mi abbassassi.

Ma ho fatto incurvare il suo corpo quando le mie dita sono entrate in lei mentre eravamo sott'acqua. Le nostre mani vagavano l'una sui corpi dell'altra, a volte con una saponetta. Dopo un po' ogni possibile sudore è stato lavato via e ci siamo sentiti benissimo e pronti per esserlo ancora di più.

Abbiamo portato i nostri vestiti nella camera da letto di Jackie. Mentre giacevamo insieme, l'ho baciata e la mia mano ha trovato l'apertura tra le sue gambe. I suoi fianchi iniziarono a contrarsi e io mi spostai lungo il suo corpo. Quando divenne chiaro dove stava andando la mia bocca, rimase senza fiato.

«Spero che non ti dispiaccia», dissi a Jackie.

"Sono certamente disposto a riprovare", ha risposto. "L'unico uomo disposto a provarlo, beh, non ne ho ricavato molto."

Divenne chiaro che ero un miglioramento, dal modo in cui la mano di Jackie si irrigidì sulle mie spalle e sulla mia testa e dalle grida che faceva mentre la sua bocca e la sua lingua si muovevano.

La sua testa si girò all'indietro quando la mia lingua guizzò dentro, e dopo un po' riuscii a sentire i muscoli del suo stomaco contorcersi e torcersi mentre diventava sempre più eccitata e alla fine raggiunse l'orgasmo e gemette.

Mentre il suo corpo bruno si rilassava tra le mie braccia, dissi: «C'è una questione di cui dovremmo parlare. Potremmo avere un problema.

"La risposta è si. Tutto quello che vuoi."

"Ti stai fidando terribilmente", dissi.

"Certo! Dovrei essere assolutamente pazzo per essere nudo a letto con qualcuno di cui non mi fido completamente.

"Sei così sicuro che non sono perverso?"

"Sono così sicuro che non mi farai del male."

"Hmm. Il fatto è che non mi aspettavo di essere qui con te stasera, e nemmeno con Arlene. Quindi non ho nessun tipo di contraccettivo con me. Non lo so..."

“So che mi fido di te per non darmi nulla che non potrei ottenere baciandoti, tranne un bambino. E prendo la pillola anticoncezionale. Questo risolve il tuo problema?"

"Sì, lo fa."

“Mio caro Will, sarebbe stato sciocco dirti che ti volevo in me, e lo voglio, se qualcosa che potessi controllare si frapponesse tra noi. E non voglio nemmeno il più sottile pezzo di lattice tra di noi. Voglio sentirti dentro di me e sentire il tuo sperma. E da quello che provo contro di me, vuoi essere dove voglio davvero che tu sia.

La mano di Jackie si spostò su ciò che sentiva premere dentro di lei, e sorrise mentre guardava lì. Poi si è seduta e si è chinata, finché non ho sentito labbra calde e umide toccare l'estremità della mia erezione, seguito dalla vista della sua testa che si abbassava e da una squisita suzione.

Ovviamente le è piaciuto farlo, dal modo in cui ha usato la bocca e la lingua per tutto il percorso dallo scroto fino alla fine dell'asta, leccando e baciando e ingoiando così tanto della mia lunghezza.

Ho avvertito Jackie che era molto brava in questo, troppo brava se mi voleva dentro di lei.

Alzò la testa e rise felice. “Lo voglio, moltissimo. E adesso!" E lei si sdraiò.

Mi sono inginocchiato su di lei così le sue gambe si sono aperte e le sue braccia si sono alzate per tenermi. Trasse un lungo respiro di anticipazione che finì quando i nostri corpi si incontrarono; Ne disegnai uno di tremante piacere per la sua tensione.

Iniziò a ripetere: "Così buono, così dolce, così ampio", finché il discorso non divenne sussulto, e poi verso la fine divenne pianto sommesso.

Il suo corpo snello ha aumentato il mio desiderio di riempirlo con tutto ciò che potevo darle, la sua fame per me ha alimentato la mia fame per lei, e mentre entrambi volevamo che durasse per sempre, è arrivato un punto in cui non poteva. I suoi muscoli si contrassero intorno a me e io sapevo che il suo grembo era aperto per ricevere il mio seme, e lo seminai in una lunga serie di spruzzi mentre gridava il mio nome.

Abbiamo dormito felicemente. pelle rosa contro marrone, fino alla tarda mattinata della domenica. Ho preparato frittelle e uova con le sue provviste e abbiamo parlato, anche se nessuno dei due ha parlato direttamente di come era finita la sera prima.

Alla fine Jackie è entrata nell'argomento dicendo: "Sai, sei l'uomo più generoso che abbia mai conosciuto".

Questo mi ha lasciato perplesso, così come il suo sorriso, e quando ho capito il sorriso si è allargato.

"Non che mi dispiaccia dover cambiare il lenzuolo, ma la dimensione del punto bagnato è stata sorprendente", ha detto.

«Era passato un po' di tempo», ammisi.

«Oh, non mi dispiacerebbe abituarmici. O a dolere un po' in alcuni punti. Vale la pena restare in forma per te".

"Piacere mio, signora."

I suoi occhi brillarono. "Ne vuoi ancora?"

Questa volta non è stato così duraturo o violento, ma comunque molto bello. Questo dente si è seduta sui miei fianchi e, una volta che è stata completamente impalata, ha iniziato a far oscillare lo stomaco (e tutto il suo corpo, ma ho visto lo stomaco) avanti e indietro. Non so se questa volta ne sia uscita di più, tranne forse per la capacità di muoversi liberamente, ma chiaramente ci è entrata. Le cose non andavano meglio per me, ma il miglioramento sarebbe stato difficile se non impossibile. Mi ci vuole molto tempo per raggiungere l'orgasmo in quella posizione, quindi potrebbe essere stato un altro vantaggio per lei.

Abbiamo condiviso il letto quasi una notte alla settimana per cinque mesi, fino a quando Jackie è andata a trovare dei parenti, che l'hanno convinta che non aveva futuro con un uomo bianco. Ho provato a riportarla indietro, e in effetti abbiamo dormito insieme altre due volte, ma le cose sono svanite e alla fine lei si è trasferita e non mi ha dato il nuovo indirizzo, e non l'ho più vista.

Storie simili

Fare da mentore a Brandon 2

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 2: Il mio sogno diventa realtà! Bussano alla porta: FINALMENTE! Il mio cuore batteva da un po' di tempo e ora non c'era niente di diverso. Ho iniziato a camminare per aprire la porta quando Dave è saltato fuori dalla sua cuccetta ed è corso verso di me. Quando ha aperto la porta, ho visto Brandon in piedi nel corridoio. Ehi Dave. Che c'è? risuonò la voce che stavo aspettando. Non molto ragazzo, sto solo facendo un po' di cazzate per la storia, fu la risposta di Dave. Sì, senti. In realtà ho bisogno di parlare...

10 I più visti

Likes 0

L'amore è tutto ciò che conta pt2 - Nuovo dipendente, vecchie abitudini

Ero a casa ad aprire la porta, entrando nel mio appartamento quando il mio cellulare ha ronzato, mi infilo in tasca per prenderlo e controllare chi fosse a quest'ora, Jessy. Il messaggio diceva: Scusa :( te lo devo, la prossima volta puoi scegliere un film. Forse scegline uno con più azione, così non mi addormento Ho sorriso al messaggio e mi sono spogliato preparandomi per andare a letto, mi sono lavato i denti e sono andato in toillete tirando fuori il mio cazzo e mirando con i miei occhi assonnati, una mano che scriveva a Jess l'altra che mi teneva il...

1K I più visti

Likes 0

Lussuria 3

Ancora una volta, stavo terminando la notte masturbandomi dopo essere stato estremamente eccitato a causa delle avventure di mia figlia. Oggi è stata una giornata pazzesca e non potevo credere a quello che era successo dopo aver calmato i miei pensieri arrapati con un orgasmo. Mi sono addormentato come un angelo dopo. Al mattino mi sono svegliato presto e ho preparato la colazione. Quando i bambini sono scesi, ho servito loro dei cereali e ho preso la banana che mia figlia aveva messo nel culo la sera prima e l'ho data a mio figlio. Ho guardato il viso di mia figlia...

1K I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

768 I più visti

Likes 1

Broken Birds, Parte 37, Uno spazio nel tempo / Epilogo

Parte 37 Uno spazio nel tempo Epilogo L'elicottero di emergenza ha urlato per tutta la notte. Michael, Jennifer, Beth e Kat erano a bordo. Il dottore che Jennifer aveva di guardia non era potuto venire. Era ubriaco. La consegna è iniziata normalmente. Poi Kat ha cominciato a sanguinare gravemente. Barbara l'aveva già visto. Ha dato suggerimenti che Jennifer ha immediatamente implementato, scoprendo quanto preziosa fosse diventata l'esperienza ginecologica e neonatale di Barbara. Barbara è rimasta indietro a causa delle condizioni e dello stress di Jan. Il terrore attanagliò l'harem. Si sedettero intorno all'enorme soggiorno principale. Cercavano in Barbara consolazione e informazioni...

1.1K I più visti

Likes 1

L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

Questa è una storia di fantasia sul diventare presidente del nostro paese. È una sorta di parallelo con la nostra storia e la nostra linea temporale. Il primo capitolo riguarda lo sviluppo del personaggio principale Alcune informazioni di base su di me prima di entrare troppo nella storia. Mi chiamo Stewart Thomas Whitteman. Faccio il mio secondo nome e tutti mi chiamano Tom. Odio il nome Stewart. Era il nome preferito dello zio di mia madre. Sono nato il 5 maggio 1955. Sono alto un metro e ottanta, peso 210 libbre, ho i capelli e gli occhi castani. Mi alleno regolarmente...

991 I più visti

Likes 0

Scoprire che sono gay parte 3

Quindi pochi giorni dopo, dopo aver rotto con Lizzy, mi stavo abituando all'idea di essere di nuovo single. Quando ero al college a lezione con McKenzie, ha iniziato a sedersi accanto a me e ha detto Tu e Lizzy vi siete lasciati perché vi ho baciato? Ho guardato McKenzie e ho detto No, il motivo per cui io e Lizzy ci siamo lasciati è perché mi piaceva baciarti. Dopo aver detto che mi sono alzato dal mio posto, ho preso la borsa e sono andato a uscire dalla lezione mentre camminavo, il mio insegnante mi ha detto E dove pensi di...

852 I più visti

Likes 0

Un pomeriggio con Ambra

L'inizio Eravamo seduti al tavolo oziando dopo aver mangiato un pranzo del primo pomeriggio. La giornata era nuvolosa, grigia e umida, una tipica giornata primaverile a Seattle. Era sabato e io e la migliore amica di mia moglie ci tenevamo compagnia mentre aspettavamo che mia moglie tornasse a casa da una conferenza a San Antonio. Amber stava facendo tintinnare i piatti, mettendoli in una pila su un angolo del tavolo quando il mio cellulare cinguettò, era Chloe, mia moglie. “Il mio collegamento a Denver è stato cancellato, al dannato aereo manca un'ala o qualcosa del genere. Tutti gli altri voli sono...

611 I più visti

Likes 0

Breve, sexy e dolce: 2- Un'esplosione di passione

Lascia di nuovo commenti!! Spero ti diverta :) Capitolo 2: “Cazzo... mi ero dimenticato che oggi sarebbe venuta Gloria. A volte fa schifo avere amici” gemette Beth, mettendo le mani sulle spalle di Jericho e vedendo i suoi occhi andare al suo petto. Amava le attenzioni e sapeva di essere bella per una persona piccola. Sbarazzati di lei, voglio giocare implorò Jericho, mettendole la mano sotto la camicia da notte e sfregandole la figa attraverso le mutandine, che sentiva bagnate, facendolo sorridere da un orecchio all'altro. “Credimi... lo faccio anch'io. Vestiti, ma dentro... qualcosa di sciolto, non credo che resterà a...

1.1K I più visti

Likes 0

Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di...

1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.