Ritorno nel tempo giorno 2 parte 1

617Report
Ritorno nel tempo giorno 2 parte 1

Il lunedì è passato come al solito. Andò alla sua solita matematica, scienze, inglese, storia, educazione fisica e orchestra senza che accadesse nulla di grave. Tuttavia, non poteva fare a meno di notare il suo insegnante d'orchestra. Era una piccola asiatica di circa 20 anni. Anche il suo insegnante di matematica lo ha incuriosito. Era una donna formosa, matura, di pane bianco. Immaginò che nessuno dei due avesse mai provato il cazzo nero prima, e voleva essere lui a mostrarglielo. Tuttavia, avrebbe dovuto aspettare mentre escogitava un piano.

Nuvole grigio scuro si sono posate sul cielo pomeridiano quando Andre ha incontrato Jasmine, una piccola ragazza asiatica che aveva un anno meno di lui. Era amico di lei da quando erano bambini e i suoi genitori l'hanno sempre odiato. Erano leggermente razzisti e sentivano sempre che l'uomo di colore avrebbe cercato di fare del male alla loro preziosa piccola figlia. Dato che la conosceva da tanto tempo, l'ha sempre vista come una sorellina, ma oggi stranamente sentiva che volevamo di più.

“Ciao André!” disse allegramente Jasmine incontrandolo davanti alla scuola. Mentre i due tornavano a casa insieme, parlarono della loro giornata, dei compiti scolastici e di altre cose. La pioggia si fece più fitta mentre tornavano a casa. Ogni volta che tornavano a casa insieme, si fermavano fuori casa sua e chiacchieravano per un paio di minuti prima che Andre tornasse a casa. quando si avvicinò a casa sua, le chiese di punto in bianco.

"Sono curioso. Ti piace qualcuno?"

Le guance di Jasmine diventarono di un rosa rosato mentre distoglieva lo sguardo. “N-no...”

Guardò l'asiatico dall'alto in basso. Si trovava a 5 'e aveva un aspetto carino da stupido. I suoi capelli erano raccolti in due trecce a coda di rondine e aveva le parentesi graffe in bocca. Assomigliava un po' a Sheeta dal castello nel cielo. Le sue tette sembravano più grandi di quelle di Lila e sembravano delle dimensioni di una grande arancia. Indossava jeans e un grazioso maglione rosso.

"Veramente? Perché mi piaci." Andre ha detto

"D-davvero?" Jasmine lo guardò con grandi occhi marroni.

“È un po' piovoso. Posso aspettare a casa tua finché la pioggia si calma?"

Jasmine annuì docilmente. "I miei genitori non sono a casa però."

Andre sorrise e sapeva esattamente cosa fare.

Una volta entrati in casa, Andre non ha perso tempo e ha iniziato subito a baciare l'asiatico. Nonostante affermasse di non averlo fatto, Jasmine ricambiò il bacio e gemette. Poi Andre ha raggiunto sotto la sua maglietta e ha iniziato ad afferrarle le tette sopra il reggiseno.

"Andre, non voglio rimanere incinta o perdere la mia verginità."

"Va bene. Non lo farai." André assicurato.

Detto questo, Jasmine si tolse la maglietta e si slacciò il reggiseno. Le sue tette erano piccole, ma per la sua età erano grandi. Erano delle dimensioni di grandi arance con piccoli capezzoli sulla punta. Andre ne afferrò immediatamente uno e iniziò a succhiare l'altro. Era incredibilmente morbido.

"Ohhhh." L'asiatico gemette forte quando sentì la sua lingua muoverle il capezzolo avanti e indietro. È stata fortunata che entrambi i suoi genitori fossero al lavoro. Andre poi le succhiò e le morse i capezzoli mentre le pizzicava l'altro capezzolo tra le dita. L'asiatica era molto più matura di Lila. Aveva tette piccole ma rotonde che Andre poteva spremere con tutte le sue mani.

Jasmine ha iniziato a bagnarsi per la sua stimolazione, quindi ha iniziato a strofinarsi. Dopo un paio di minuti passati a sbranarle le tette, Andre si alzò.

"Sulle tue ginocchia. Apri i miei jeans.

Jasmine obbedì sorridendo. Gli ha aperto la zip dei jeans e li ha tirati giù con le mutande prima di dire: "Oh mio Dio!"

"Mai visto un cazzo così grosso prima d'ora?"

“N-no! Ho visto solo quello di mio fratello e il suo è molto più piccolo del tuo.

Andre ridacchiò quando Jasmine iniziò ad accarezzargli lentamente il cazzo. Sembrava ipnotizzata dal suo cazzo pulsante da 7 pollici. Era così denso che non era sicura di poterlo inserire nella sua piccola bocca.

Jasmine ha fatto quello che sapeva basandosi sul porno e ha iniziato a succhiargli il cazzo come un ghiacciolo. Amava il caldo odore di muschio e la vista dei suoi pubi neri mentre il cazzo entrava nella sua piccola bocca da troia.

"Guardami" le ricordò Andre.

Jasmine era uno spettacolo così incredibile. Anche se era più grande di Lila, l'asiatica sembrava più sexy e carina in un certo senso. La sua mano destra le afferrò il gomito sinistro dietro la schiena. Le sue trecce legate a fiocco la facevano sembrare piccola e giovane. Le sue tette perfette si muovevano leggermente mentre si muoveva avanti e indietro.

Andre le afferrò entrambe le trecce. Jasmine si spaventò un po', ma lasciò che procedesse mentre spingeva i fianchi nella sua gola. Ha fatto un forte rumore soffocante prima di provare a tirare indietro la testa. La stretta presa di Andre sui suoi capelli le ha reso impossibile però tirarsi indietro. Continuò a spingere avanti e indietro mentre Jasmine iniziava a piangere per il dolore alla gola e ai capelli. Ma si rese conto che amava il dolore di essere stata abusata per qualche motivo.

Andre ha continuato a scoparle la faccia per dieci minuti, lasciandola respirare solo temporaneamente di tanto in tanto. Alla fine, la sua gola stretta divenne troppo per lui. Si spinse profondamente nella sua gola mentre le afferrava le trecce. Invece di lasciarsi andare per completare un'altra spinta, iniziò a sborrarle nella gola destra. Jasmine non riusciva nemmeno a deglutire perché lo sperma veniva continuamente forzato verso il basso

La sua gola comunque. Quando si lasciò andare, iniziò a tossire un po' del suo sperma.

Improvvisamente, sentì il rumore della porta del garage. "Merda. Devo andare. Ci rivedremo e ricambierò il favore!” Rise tirandosi su i pantaloni, afferrando lo zaino e correndo fuori dalla porta sul retro. Sono venuti i genitori di Jasmine

appena in tempo per vedere la figlia che si mette la maglietta mentre tossisce.

"Stavo solo... cambiando" disse goffamente. I suoi genitori le credevano.

Storie simili

Un tranquillo interludio

Sto ai piedi del tavolo e ti guardo intensamente. Il silenzio sta provocando il caos sui tuoi sensi già sovraeccitati. I miei occhi viaggiano sul tuo viso prendendo nota della leggera apertura delle tue labbra, del solco tra le tue sopracciglia e del dilatarsi delle tue narici, tutti segni della tua consapevolezza accresciuta. Il mio sguardo si interroga sui muscoli della parte superiore delle tue braccia, serrati e tesi, sui polsini di pelle attorno a ciascun polso, collegati tra loro e tenuti sopra la tua testa con un unico laccio. Anche se posso seguire il cavo solo fino al bordo del...

382 I più visti

Likes 0

Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di...

565 I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

433 I più visti

Likes 0

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

462 I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

317 I più visti

Likes 1

Skyrim: Le avventure di Carthalo Parte 1

Carthalo le accarezzò la guancia, sentendo la sua pelle liscia e fredda e scostandole i capelli nerissimi dagli occhi. Lydia, disse, la sua voce roca si trasformò in un sussurro nel suo orecchio rilassati. Questo non è un altro fardello per te da portare. le slacciò la maglietta e lei rabbrividì leggermente al tocco. Questo non è un comando del tuo Thane. le sue mani forti la presero per la vita e la portò al letto. Le assi del pavimento scricchiolarono mentre la trasportava su per le scale di Breezehome. La adagiò dolcemente sul letto e cominciò a baciarle il collo...

405 I più visti

Likes 0

Quid pro quo

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>PARTE 1: L'intervista >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Luke si trova nell'ascensore e si dirige verso l'ultimo piano della Salesforce Tower. Ha il caffè in mano portando lo zaino su una spalla. Fissa il suo riflesso sulla porta dell'ascensore. Sta a 6'0 vestito nel suo solito look casual da lavoro. Ha pantaloni argentati su misura per la sua corporatura con una camicia blu abbottonata e un paio di scarpe nere. L'ascensore suona e la porta si apre. Si fa strada lungo un corridoio e si dirige verso la suite dell'azienda per cui lavora. Luke apre la porta e si dirige verso l'area della reception...

163 I più visti

Likes 0

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

580 I più visti

Likes 0

L'amore è tutto ciò che conta pt2 - Nuovo dipendente, vecchie abitudini

Ero a casa ad aprire la porta, entrando nel mio appartamento quando il mio cellulare ha ronzato, mi infilo in tasca per prenderlo e controllare chi fosse a quest'ora, Jessy. Il messaggio diceva: Scusa :( te lo devo, la prossima volta puoi scegliere un film. Forse scegline uno con più azione, così non mi addormento Ho sorriso al messaggio e mi sono spogliato preparandomi per andare a letto, mi sono lavato i denti e sono andato in toillete tirando fuori il mio cazzo e mirando con i miei occhi assonnati, una mano che scriveva a Jess l'altra che mi teneva il...

557 I più visti

Likes 0

Il papà del mio amico 8

Il giorno dopo era normale come al solito. Sono andato a scuola con Jeanette e abbiamo studiato nella sua stanza dopo i reparti, ma ovviamente entrambi avevamo qualcos'altro in mente che sarebbe stato archiviato sotto Cattivo se capisci cosa intendo. Ti sei davvero masturbato mentre ci guardavi? Ho chiesto. Sì, era davvero fottutamente caldo. Voglio dire, ti stava arando come un matto. Sono sorpreso che i vicini non si stiano lamentando con noi in questo momento. Voglio dire, guardandoti, non avrei idea che ti lamentassi così molto quando hai fatto sesso. Voglio dire, dannazione mia signora, se non ti conoscessi meglio...

536 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.