Sbattuto da Buster_(1)

746Report
Sbattuto da Buster_(1)

Bri ha aspettato che i suoi genitori fossero scesi lungo il vialetto e fossero scomparsi dalla vista prima di tornare di corsa al piano di sopra. Stavano andando nel Vermont per il loro anniversario e lei aveva la casa tutta per sé per il fine settimana. Era desiderosa di passare del tempo da sola in modo da poter sperimentare senza essere interrotta.

A quattordici anni, Bri stava appena scoprendo la masturbazione. Non aveva idea che esistesse fino a quando non l'ha letto su un sito di sesso. La madre di Bri era troppo rigida e pudica per parlare con sua figlia degli uccelli e delle api, quindi alla fine aveva preso in mano l'educazione sessuale. Finora, rifletté Bri, aveva imparato che chiami la tua vagina una figa, e il piccolo pulsante di benessere in cima si chiamava clitoride.

Una volta nella sua stanza si spogliò frettolosamente e si sdraiò sul letto. Buster, il suo bulldog, la guardò dal suo posto sul tappeto. Sbuffò piano. Bri lo ignorò e allargò le gambe. Si infilò il dito in bocca, voleva bagnarsela. Questo, aveva imparato, si chiamava lubrificazione. Una volta pronto, iniziò a strofinare delicatamente la minuscola protuberanza di carne. Sussultò per l'attrito umido e gemette un po' per il piacere. Si strofinò lentamente all'inizio, usando l'altra mano per stuzzicare i capezzoli, poi accelerò quando sentì di averne il controllo. Si sentì sull'orlo dell'orgasmo, ma la sensazione svanì non appena ebbe inizio. "Cristo!" mormorò, e si sedette sul letto. "L'avevo quasi fatto", disse a Buster. Si alzò dal tappeto, si avvicinò e sentì l'odore della sua figa gocciolante. Immediatamente il suo naso e la sua lingua furono su tutta la sua piccola fica, leccando furiosamente. I tentativi di Bri di respingerlo furono presto abbandonati quando il piacere la travolse. Ricadde sul letto e iniziò a spingere i fianchi contro il muso di Buster, gemendo e ansimando. La sua enorme lingua le accarezzava la fica più e più volte, la punta le toccava ogni volta la clitoride.

Le ci volle meno di un minuto per venire, e si sdraiò sul letto, respirando affannosamente. Anche Buster sembrava un po' senza fiato, e quando finalmente Bri si sedette per accarezzarlo in segno di ringraziamento, notò che il suo pene da cagnolino stava iniziando a indurirsi ea uscire dalla sua guaina. Dopo aver visto il cazzo del suo bulldog, Bri ha avuto un'idea. Il suo cane era stato il suo migliore amico negli ultimi otto anni, quindi con chi poteva perdere la verginità? Bri sapeva che era sbagliato, ma sapeva anche di essere arrapata da morire, e in quel momento quel sentimento le scacciava dalla testa tutte le cose morali.

Bri scese dal letto e iniziò a tirare a terra le coperte. Li allargò, poi chiamò Buster. Venne abbastanza volentieri, sorridendo a Bri con un ghigno da cagnolino. Il suo pene oscillava avanti e indietro quando camminava. Quando le si fermò accanto, lei allungò una piccola mano e gli accarezzò la lunghezza. Lei ansimò. Come può qualcosa essere così duro e morbido allo stesso tempo? Buster piagnucolò avidamente e iniziò a stringere la mano della sua padrona. Bri sapeva che era arrivato il passo successivo. Si è messa a quattro zampe con il sedere e la figa puntati verso Buster. Avendo già fatto questo sui cani, Buster le saltò immediatamente sulla schiena e iniziò a spingere. In un minuto ha trovato il buco giusto e ha sbattuto dentro i suoi quindici centimetri. L'imene di Bri si è rotto con uno schiocco e lei ha urlato di dolore. Buster non se ne accorse e continuò a scoparle la figa con tutte le sue forze. In pochi minuti il ​​dolore si ridusse e Bri iniziò a gemere ea spingersi contro il cazzo di Buster. "Oh Dio Oh Dio Oh Dio", ha cantato mentre il cazzo di Buster le sfiorava il punto g e le sue palle pelose le schiaffeggiavano il clitoride.

Cominciò a venire e l'orgasmo continuò, rinnovandosi a ogni spinta. Improvvisamente un nuovo tipo di dolore cominciò a emergere quando il cazzo di Buster si fece nodoso. Lui rallentò, poi la colpì in profondità con un forte affondo. Il suo seme scorreva nella sua figa e il nodo crebbe fino a raggiungere le dimensioni di una pallina da tennis. Bri piangeva, non aveva mai provato qualcosa di così bello e così doloroso allo stesso tempo in vita sua. Buster si sdraiò su di lei ansimando e il suo peso la fece crollare sul pavimento. Atterrò su di lei e il suo nodo fece un altro centimetro. All'improvviso Bri stava arrivando di nuovo, sbattendo contro il pavimento e gemendo sonoramente.

Quando un pensiero coerente entrò di nuovo nella sua mente, si rese conto che il nodo si era ristretto e Buster si era tirato fuori dalla sua figa dolorante. Il suo buco un tempo minuscolo era allargato e gocciolava una miscela di sangue e sperma di cane. Si sdraiò sul pavimento pensando che domani avrebbe fatto scoppiare la sua ciliegia anale da Buster.

Storie simili

Divertimento con Steve II

A casa da solo Sono passati circa quattro mesi da quando io e Mark ci divertivamo negli spogliatoi, e abbiamo deciso che sarebbe stato meglio se nessuno avesse scoperto le nostre attività, quindi eccoci qui, a cogliere ogni occasione possibile per stare insieme. Questo fine settimana in particolare mia madre e mio padre saranno fuori per tutto il sabato, quindi ho chiesto a Mark di venire, i miei genitori non hanno problemi con Mark che viene a trovarci ma ci controllano sempre ogni dieci minuti, quindi è impossibile diventiamo un po 'selvaggi con lui, normalmente ci sediamo sul mio letto di...

2.1K I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

2K I più visti

Likes 0

L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

Questa è una storia di fantasia sul diventare presidente del nostro paese. È una sorta di parallelo con la nostra storia e la nostra linea temporale. Il primo capitolo riguarda lo sviluppo del personaggio principale Alcune informazioni di base su di me prima di entrare troppo nella storia. Mi chiamo Stewart Thomas Whitteman. Faccio il mio secondo nome e tutti mi chiamano Tom. Odio il nome Stewart. Era il nome preferito dello zio di mia madre. Sono nato il 5 maggio 1955. Sono alto un metro e ottanta, peso 210 libbre, ho i capelli e gli occhi castani. Mi alleno regolarmente...

1.9K I più visti

Likes 0

Io e il signor Bill! Parte 4: Il vecchio strip club

Parte 4: Io e il signor Bill! Il vecchio strip club Bill ha raccolto il mio vestito e mi ha aiutato ad alzarmi. Penso che una bella doccia calda e un'altra bevanda energetica sia in ordine per te. Disse mentre mi guidava con le mie gambe ancora tremanti sul retro del camion. Lì ha digitato un codice nella porta che ha aperto il retro del camion e siamo entrati nella zona giorno. Mentre mi stavo togliendo gli stivali e le mutandine, Bill ha aperto la doccia per me. Mio, quei ragazzi ti hanno lavorato bene, vero? Certo che l'hanno fatto. È...

1.8K I più visti

Likes 1

Caduta celeste - Capitolo 5-6

Capitolo Cinque Estratti dal passato Immortalità: idea abbagliante! Chi ti ha immaginato per primo! Era forse qualche allegro borghese di Norimberga, che con il berretto da notte in testa e la pipa di terracotta in bocca, sedeva in una piacevole sera d'estate davanti alla sua porta, e rifletteva in tutta la sua comodità che sarebbe stato piacevole se, con pipa inestinguibile, e respiro infinito, poteva così vegetare innanzi per una beata eternità? O era un amante, che tra le braccia della sua amata, pensava il pensiero dell'immortalità, e questo perché non poteva pensare e sentire nulla accanto!... Amore! Immortalità! Heinrich Heine...

1.6K I più visti

Likes 0

Papà torna a casa dal lavoro (pt. 7)

Erano passati alcuni giorni da quando papà e io potevamo scherzare. Ero così eccitata per lui che volevo violentarlo ogni volta che lo vedevo, ma la mamma di solito era in giro e so che sarebbe andata fuori di testa come minimo se avesse saputo cosa abbiamo fatto. Tuttavia, ho colto ogni occasione per prenderlo in giro. Un giorno stavamo preparando la cena tutti insieme e mi assicuravo di strofinarlo un po' contro ogni volta che ci incrociavamo e un paio di volte gli strofinavo l'inguine con la mano quando ero sicuro che la mamma non stesse guardando. Un giorno mentre...

1.3K I più visti

Likes 0

One Lucky Bastard (modificato e riscritto)

Un fortunato bastardo prt 1 Ciao gente, questa è la mia prima storia. Ho pensato che sarebbe stato bello iniziare a scrivere da una vera prospettiva afroamericana. Dimmi cosa pensi sia positivo che negativo. Inoltre, questa sarà una storia in otto o nove parti, basta guardare i colpi di scena. Devo essere il bastardo più fortunato del mondo. Avevo appena compiuto 18 anni quando ho perso la verginità con una ragazza di 26 anni. Al tempo del mio ultimo anno al liceo, avevo fatto sesso più di 30 volte e avevo imparato a mangiare la figa in modo esperto e sapevo...

1K I più visti

Likes 0

L'estate di Brooke_(1)

Al liceo non sono mai stata la grande star o il pagliaccio della classe, o davvero niente. Sono scivolato nel mezzo in tutto e non sono mai stato notato da nessuno tranne che da alcuni amici. Le donne sono state incluse perché non ho mai avuto una personalità o un corpo di spicco. C'era una ragazza, Brooke, mi sarebbe andato bene coccolarla tanto quanto volevo scoparla. Aveva una personalità elettrica e il corpo da abbinare. In qualche modo abbiamo formato una relazione improbabile, ovviamente essendo io l'idiota che ero volevo ottenere qualcosa di più. Inutile dire che ero in zona amico...

1.1K I più visti

Likes 0

La vita di un playboy capitolo 10

CAPITOLO 10 Non sono durato a lungo sul mercato aperto una volta che la scuola è ricominciata. Letteralmente, il mio primo giorno di ritorno nell'area accademica sono stato proposto cinque volte da diverse ragazze molto carine. Ero un uomo grande nel campus, con una buona reputazione dopo essere andato a letto più della mia giusta quota di belle donne. Mentre molti erano rimasti lontani da me per paura della mia ragazza Ice Queen, ora che Kaia se n'era andata ero di nuovo un gioco leale. Ma anche il mio tempo con Kaia mi aveva viziato. Avevo una splendida ragazza bisessuale che...

1.1K I più visti

Likes 0

Non più una fantasia

La spogliarellista ha aperto le gambe proprio davanti alla mia faccia e nel bagliore del club squallido ho potuto distinguere un po' di succo all'ingresso della sua figa. Avrei voluto che si stesse diffondendo per me, ma stava guardando il grande tipo di operaio edile accanto a me. Era una serata amatoriale allo strip club locale e il ragazzo che le faceva gocciolare la figa era uno dei giudici del pubblico. Sono rimasto in giro per la ragazza successiva ma ero così eccitato che non ce la facevo più. Mi diressi verso il bar con la mano in tasca cercando di...

1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.