Momenti divertenti con Romy

517Report
Momenti divertenti con Romy

Mi chiamo Matteo, ho 18 anni. Sono solo il tuo ragazzo normale con i capelli biondi e gli occhiali. Alcuni potrebbero definirmi un nerd ma non sono d'accordo. Ho appena terminato l'allenamento in palestra e sono andato velocemente negli spogliatoi per rinfrescarmi.
Appena aperta la doccia ho sentito un forte inciampo seguito da un urlo. Mi sono messo dei pantaloni e sono andato alla fonte del suono. Sembrava provenire dallo spogliatoio femminile.
"C'è qualcuno lì dentro?"
“Sì, per favore aiutami”
Quando sono entrato sono rimasto scioccato nel vedere la mia amica di lunga data e compagna di palestra Romy, nuda e compatta a terra. È la tipica adolescente sportiva con i capelli biondo scuro e un corpo muscoloso.
“Sono scivolato mentre facevo la doccia, penso che forse ho rotto qualcosa”
"Sei ancora in grado di camminare o alzarti in piedi?"
“No, davvero non posso”
“Va bene se ti metto in panchina? Così possiamo metterti dei vestiti. Dopodiché chiameremo un’ambulanza”
“Beh… sembra che non abbia molta scelta. Cerca solo di non guardare!”
Ho aiutato Romy a vestirsi e ho chiamato un'ambulanza e i suoi genitori per comunicargli la brutta notizia.
Dopo gli avvenimenti di ieri sono andata a trovarla in ospedale.
“Ehi Romy, come va con la gamba? Sembrava davvero brutto ieri”
"Ehi Matt, sto abbastanza bene ma i medici hanno detto che mi sono rotto la parte inferiore della gamba, quindi devo riabilitarmi per 6 settimane"
"Veramente? Ciò significa che non ci vedremo per alcune settimane. Speravo che potessimo esercitarci di più insieme”
"Potremmo ancora passare più tempo insieme fuori dalla palestra, se vuoi"
Poi mi sorprese con un bacio veloce sulla guancia.
Questo è per avermi aiutato ieri, avrei potuto trovarmi in una situazione peggiore se non fossi stato lì ad aiutarmi. Ti ho sempre considerato un amico, ma dopo gli eventi di ieri sento che dovremmo fare un ulteriore passo avanti nella nostra relazione. Ho sempre provato dei sentimenti per Romy, ma non sapevo che anche lei provasse lo stesso per me.
Mi sono avvicinato e l'ho sorpresa con un bacio, all'inizio ha esitato ma poi ha ricambiato il favore.
Continuiamo a baciarci per un po' finché non sentiamo arrivare un'infermiera che rovina il momento.
__________________________________________________________________________________________________________________________________________

Dopo qualche giorno Romy ha potuto lasciare l'ospedale e tornare a casa sua. Appena ho saputo la notizia sono venuta a trovarla.
Ho suonato il campanello e sua madre ha aperto. Conosco i suoi genitori da un po' e sono sempre stati aperti e amichevoli.
"Ehi Matt, come va?"
“Sto abbastanza bene, sono un po’ dolorante per l’allenamento di ieri sera. E, cosa ancora più importante, come sta Romy?»
“Sta bene, ma non le piace stare seduta qui tutto il giorno. Volevo anche ringraziarti per averla aiutata e anche per averla visitata in ospedale. Potrebbe non darlo a vedere, ma la aiuta davvero.

Sono andato di sopra e ho visto Romy nella sua stanza che leggeva un libro. Appena mi ha notato ha provato ad alzarsi e ad abbracciarmi ma è caduta sul letto. Ho notato che indossava i suoi pantaloni attillati da yoga e una maglietta rosa che abbracciava le sue curve.
“Ehi Romy, come ti va? Ho sentito da tua madre che sei stufo di stare seduto qui tutto il giorno"
“Bene… il medico dice che devo indossare questo gesso per 6 settimane e poi potrò camminare di nuovo. Ieri ho fatto un po' di sollevamento pesi, il che mi ha fatto male"
"È un peccato. Dimmi... potrei aiutarti a sbarazzarti del dolore. Recentemente ho seguito un breve corso presso la mia università su come alleviare la tensione muscolare. Ma non sono riuscito a praticarlo decentemente”
"Non lo so... sembra carino"
"Lasciami provare, ti prometto che mi farò perdonare"

"Beh, non c'è più molto da nascondere, tanto vale provarlo", disse mentre si infilava la maglietta rosa dalla testa. Non riuscivo a vederla bene quando l'ho aiutata ad alzarsi e a vestirsi, ma ora ero sbalordito dalla sua bellezza. Aveva una pancia piatta e muscolosa con tette vivace. Immaginavo che fossero di coppa B.
"Opaco? Stai bene?"
“Sì, sì, sto bene. Sdraiati e rilassati”
Ho iniziato a massaggiarle il collo e le spalle per un po'. Poi ho iniziato dalla sua schiena evitando attentamente di toccarle il reggiseno.
“Questo è paradisiaco, come hai fatto a impararlo? Potresti anche massaggiarmi le gambe, le gambe?"
Ho subito colto l'occasione e ho iniziato a lavorare sulla parte inferiore della gamba (l'altra era ancora ingessata) spostandomi lentamente verso l'alto. Romy gemeva leggermente dal piacere.

“Potresti spostarti più in alto? Sono ancora dolorante lassù"
Ho iniziato a massaggiarle la parte superiore delle cosce e ho continuato fino ai glutei. I gemiti diventarono sempre più forti. All'improvviso si è tolta i pantaloni da yoga per poterla massaggiare meglio. Indossava mutandine bianche dalle quali spiccava chiaramente il sedere. Dopo averli tolti ho notato che una macchia bagnata ha iniziato a spostarsi verso l'interno così lentamente. Alla fine ho raggiunto la sua figa e ho iniziato a massaggiarla lentamente. Lei sussultò e si bloccò all'istante, ma poi mi fece segno di continuare. Ho iniziato ad accelerare e alla fine i gemiti sono diventati urla di piacere. “Sì Matt, sì, non si ferma! AAAAH” Ha avuto un enorme orgasmo dal quale ha dovuto riprendersi.

Dopo un po' si sedette e mi fece cenno di stare accanto a lei. Poi mi ha slacciato i pantaloni. Ha subito notato il grande rigonfiamento delle mie mutande che le ha riempito gli occhi di lussuria. Mi ha tolto frettolosamente i boxer e ha iniziato a massaggiarmi il cazzo. Poi ha iniziato a succhiarmi il cazzo. Le ho messo le mani sulla testa e l'ho costretta a farmi un deepthroat. Poi si è slacciata il reggiseno, rivelandomi le sue tette sode. Li ho massaggiati per un po' mentre lei continuava il suo passo.
"Augh Romy, mi sto avvicinando" Non ha detto una parola ma ha iniziato invece a prenderlo più profondamente in bocca. Ho notato Romy che si strofinava la figa attraverso le mutandine, cosa che mi ha fatto immediatamente impazzire. "Ecco che arriva!" mentre il mio cazzo le sparava immediatamente un enorme carico di sperma sul viso e sulle tette. "Mmhmm ​​lo adoro" mentre si leccava le labbra.
Poi mi ha spinto verso il basso nella sua figa, mentre le stavo abbassando le mutandine. Questo ha rivelato la sua figa ben rasata con una piccola striscia di capelli dritti. Ho iniziato vigorosamente a leccarle la figa e a massaggiarle il clitoride. Romy ha iniziato a giocare con le sue tette e ha spinto la mia testa ancora più in profondità nella sua figa. Le sue urla stavano diventando così forti che ero sicuro che i suoi genitori potessero sentirci. Non mi importava, tutto quello che volevo era far piacere a Romy.

“Matt, voglio che tu mi scopi. Voglio che mi scopi così forte che domani non potrò nemmeno muovermi” Il mio cazzo entrò immediatamente in azione. Mentre giaceva lì sulla schiena era uno spettacolo che non mi sarei mai aspettato di vedere. Potevo vedere le sue tette sode con i capezzoli eretti, i fianchi larghi e il suo bel viso ancora ricoperto di sperma.
Ho quindi iniziato a massaggiare il suo ingresso. "Smettila di prendermi in giro e fanculo!" Ho spinto lentamente verso l'interno e sono stato quasi inghiottito dalla sua figa. Ho iniziato a spingerla dentro mentre le sue tette sode rimbalzavano su e giù. Dopo un po' abbiamo cambiato posizione così lei si è sdraiata sulle ginocchia e sulle braccia. Ho iniziato a fidarmi di lei il più forte e veloce possibile. Per continuare, le ho afferrato la coda di cavallo e le ho costretto la testa all'indietro. Romy raggiunse presto l'orgasmo mentre io continuavo a battere. Questo è stato seguito da un altro mini-orgasmo.
Mi stavo avvicinando così le ho ordinato di sedersi e di succhiarmi. Lo ha fatto con ancora più abilità dell'ultima volta, cosa che presto mi ha portato oltre il limite. L'ho inondata di spessi getti di sperma sul viso e sulle tette. Poi ci siamo baciati e abbracciati per un po' e alla fine ci siamo addormentati.
___________________________________________________________________________________________________________________________________________

La mattina dopo mi sono svegliato sdraiato accanto alla ragazza più bella che conosco. Poco dopo si è svegliata anche Romy e abbiamo fatto una doccia veloce insieme. Successivamente ci siamo vestiti e siamo scesi a fare colazione. I suoi genitori erano già in sala da pranzo quando ci notarono.
"Romy, penso che dovresti presentare Matt come il tuo ragazzo". Romy divenne rossa come un pomodoro ed era davvero imbarazzata. Ci siamo fatti tutti una risata e siamo andati a fare colazione.
___________________________________________________________________________________________________________________________________________
Spero che questa storia ti sia piaciuta. È la mia prima storia scritta, quindi sentiti libero di lasciare un feedback su cosa dovrei e potrei fare meglio.
Probabilmente continuerò la storia ma la renderò più una serie in cui Romy presenta Matt ai suoi amici.

Storie simili

Divertimento per il pigiama party_(0)

Se non credi nel materiale dei ragazzi questa non è una storia per te. Per favore, dammi un feedback perché questa è la mia prima storia. Ciao, sono Charlie. Sono un ragazzo di 14 anni con i capelli castani. Sono alto 1,70 e ragionevolmente magro. Ho gli occhi verde-blu e mi sono sempre considerata etero, ma ogni tanto fantastico sui ragazzi. Quindi vi racconterò una piccola storia di quello che è successo non molto tempo fa..... Erano le vacanze e finora mi ero rilassato, ma mi stavo annoiando, così ho chiamato due dei miei amici e ho chiesto loro se volevano...

436 I più visti

Likes 0

Andare a letto con la babysitter Capitolo 01

LETTO DELLA BABYSITTER Trama: Una vicina lesbica usa Internet per sedurre la sua innocente babysitter. Nota: anche se pubblicata nel settembre del 2010, questa storia è stata completamente riscritta nell'ottobre del 2012. Nota 2: Grazie a MAB7991 e LaRacasse per l'editing. LETTO DELLA BABYSITTER Mi chiamo Megan. Sono una donna single di 35 anni con un bambino di due anni. Jenny era la perfetta babysitter. Frequenta una scuola privata e indossa sempre la gonna scozzese e calze di nylon alte fino al ginocchio (ho trovato interessante che indossasse calze di nylon alte fino al ginocchio e non calzini come la maggior...

1.2K I più visti

Likes 0

Ma tesoro, era solo un ballo, la storia di Linda

Sequel di; Ma tesoro, era solo un ballo. Linda racconta la sua storia a un amico. Nota: non c'è sesso in questa storia A tutti i lettori che hanno chiesto di rispondere alle domande, grazie. Ma tesoro, era solo un ballo Il seguito Un altro inverno di Chicago era storia. Oggi è stato il primo vero giorno di primavera. Quando Linda uscì, sentì l'odore dell'aria fresca e pulita del mattino. Ricorda il suono della pioggia primaverile sul tetto mentre lei e suo marito facevano l'amore la sera prima e come si aggiungeva alla sensazione calda e sicura che provava tra le...

865 I più visti

Likes 0

La prima volta che condivido mia moglie

Beh, davvero non so come iniziare questa storia, quindi entriamoci subito dentro. Questa è una vera storia vera che è accaduta e ora la condivido con tutti voi ragazzi. Dopo aver finito di leggere questa storia e sei interessato a foto o video, inviami un'e-mail a [email protected]. Quindi la mia storia è iniziata circa 2 anni dopo essermi sposata. Ma prima di entrare nei dettagli pesanti, lascia che ti spieghi di noi. Mi chiamo Ethan e sono un maschio ispanico di 25 anni e mia moglie Angelina è una femmina ispanica di 22 anni. Siamo usciti insieme dai tempi del liceo...

807 I più visti

Likes 0

La mia giornata con James

James e io ci siamo incontrati tramite un annuncio craigslist che avevo pubblicato alcune settimane prima, ma non ci siamo mai incontrati. Abbiamo inviato un'e-mail di risposta e di quarto per circa una settimana prima che decidessi finalmente che ero pronto per incontrarci. Il mio cuore batteva forte e le mie mani tremavano mentre ho digitato il messaggio che avrebbe cambiato tutto. Ehi, penso di essere pronto per farlo. James ha risposto in pochi minuti, Perfetto ho domani libero. Prenderò una stanza d'albergo e ti verrò a prendere domattina, in questo modo possiamo passare l'intera giornata insieme. Il mio cuore ha...

1.9K I più visti

Likes 0

Adoratore di cazzi - Parte 8

Adoratore di cazzi – Parte 8 Così, nell'estate del 1994, decisi di trasferirmi in una piccola città chiamata Alcolu, nella Carolina del Sud, dove viveva un uomo sulla quarantina e sembrava tutto ciò che avrei mai potuto desiderare. Ha detto che aveva un lavoro in programma per me, il che era fantastico. Era molto romantico nelle sue lettere e nelle conversazioni telefoniche e il mio cuore era in subbuglio. I miei genitori erano preoccupati se fosse stata la decisione giusta, ma nonostante ciò, mi hanno organizzato una festa d'addio con tutta la mia famiglia e i miei amici per celebrare la...

2K I più visti

Likes 0

LA DIGA

Oh mio Dio, è bello, gemette Lauren, mentre Alexandra affondava la bocca nella sua figa calda e bianca, lo fai così bene, ti amo così tanto!!! Mmmmmmm, rispose Alex, non volendo distogliere la bocca dal muffy bagnato del suo amante!!! Lauren e Alexandra, amanti da un anno e coinquiline da sei mesi sei mesi, entrambe a ventidue anni, innamorate per la prima volta nella loro vita e affamate l'una dell'altra come solo i giovani amanti sanno essere! Lauren ha inarcato la schiena mentre spingeva forte il suo inguine nella bocca del suo amante, godendosi l'incredibile sensazione di farsi succhiare la vagina...

1.1K I più visti

Likes 0

La nostra vacanza liberatoria - parte 1

Alice e io andavamo in vacanza insieme per diversi anni, due volte all'anno andavamo da qualche parte in Europa per una settimana a prendere il sole poiché nessuno dei nostri partner amava il caldo. Entrambi avevamo un lavoro frenetico e apprezzavamo il relax che una vacanza tra ragazze poteva offrire. Ero una bruna alta, buone ossa, un grande seno, immagino che mi chiameresti amazzonica nella struttura corporea. Alice era minuta, molto bionda, con un bel paio di tette ma molto bella e delicata. Ridevamo sempre insieme, rilassati nella nostra pelle e a nostro agio nello stare insieme, spesso dormivamo nella stessa...

442 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

2.1K I più visti

Likes 0

Infermiera gentile/Infermiera cattiva

Nota dell'autore: ho dovuto ritirare la storia di Pizza Boy perché alla fine l'ho rimpolpata e l'ho venduta a un editore. Volevano una pubblicazione esclusiva per la storia, quindi doveva essere rimossa da qui. Questa sarà probabilmente l'ultima volta che trarrò una storia per un editore, ma questa volta non ho avuto scelta. Cercalo presto su Amazon. Nel frattempo: sto scrivendo qui i miei pensieri iniziali per una storia di Nurse Nasty per vedere che tipo di risposta ottengo dai meravigliosi lettori di questo sito. Se ricevo buoni commenti, finirò la storia e la pubblicherò in un secondo momento. Anche la...

939 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.