Papà torna a casa dal lavoro (pt. 7)

360Report
Papà torna a casa dal lavoro (pt. 7)

Erano passati alcuni giorni da quando papà e io potevamo scherzare. Ero così eccitata per lui che volevo violentarlo ogni volta che lo vedevo, ma la mamma di solito era in giro e so che sarebbe andata fuori di testa come minimo se avesse saputo cosa abbiamo fatto. Tuttavia, ho colto ogni occasione per prenderlo in giro. Un giorno stavamo preparando la cena tutti insieme e mi assicuravo di strofinarlo un po' contro ogni volta che ci incrociavamo e un paio di volte gli strofinavo l'inguine con la mano quando ero sicuro che la mamma non stesse guardando. Un giorno mentre stava guardando la TV e la mamma era in ufficio a lavorare su qualcosa per il lavoro, mi sono seduta accanto a lui e gli ho preso la mano e l'ho fatta scivolare su per la mia gonna e l'ho lasciato giocare con la mia piccola figa nuda mentre lo accarezzavo attraverso i suoi jeans . Riuscì a infilare una delle sue grosse dita nel mio buco succoso e accarezzò la mia fica bagnata. È stato fantastico, ho continuato a strofinare il suo cazzo avanti e indietro mentre lui spingeva il dito dentro e fuori di me sul divano. Sono venuto così bene che era difficile stare zitti e non urlare in modo che la mamma potesse sentire.

Non appena sono sceso dal mio climax ho sentito la mamma che si muoveva dall'altra stanza e mi sono alzato rapidamente e mi sono diretto verso la mia stanza senza riuscire a far venire papà. L'ho sentita parlare con papà mentre me ne stavo andando e ho pensato che gli stesse dicendo che sarebbe andata a letto. Sono arrivato nella mia stanza, mi sono lasciato cadere sulla sedia e ho tirato su qualcosa sul computer per occupare il mio tempo. Avevo appena aperto il browser web quando mia madre ha fatto capolino e mi ha detto che era andata a letto. Ho risposto con un cenno del capo e lei mi ha detto che mi amava e si è diretta nella sua stanza. Non sapevo cosa fare. Volevo tornare in soggiorno e giocare ancora un po' con papà, ma non volevo che la mamma si svegliasse e ci vedesse o qualcosa del genere. Ho deciso di recuperare il ritardo su Facebook e perdere un po' di tempo mentre pensavo e lasciavo che la mamma dormisse più profondamente.

Dopo circa quarantacinque minuti ero tutto preso e in casa non sentivo altro che la TV. Ho fatto capolino fuori dalla mia stanza e ho ascoltato in direzione della stanza dei miei genitori e ho sentito i suoni di mia madre che dormiva profondamente, poi ho sentito uno sbuffo e un grugnito dal soggiorno insieme ai suoni tranquilli provenienti dalla TV.

Entrai silenziosamente in punta di piedi in soggiorno e trovai mio padre addormentato sul divano davanti alla TV. Abbasso lo sguardo e ho notato che aveva un'erezione enorme. Si dondolò e sbuffò di nuovo e poi si strofinò la mano lungo l'inguine e lungo la sua erezione e mormorò "Rosie ugghnn". Non riuscivo a trattenermi, ho spostato delicatamente la sua mano da parte e gli ho sbottonato e chiuso la cerniera dei pantaloni e ho liberato la sua erezione e piano piano ho iniziato ad accarezzarla su e giù con la mia manina e con l'altra gli accarezzavo le palle pesanti poi mi sono chinato in avanti e ho iniziato a baciarlo e succhiarmeli in bocca e arrotolarmeli sulla lingua. Ho iniziato a baciargli l'asta e poi quando sono arrivato alla testa ho impalato la mia bocca con la sua carne spessa senza intoppi. Ho iniziato a muovere la testa su e giù sulla sua asta mentre continuavo ad accarezzare e stuzzicare le sue palle con l'altra mano e lui ha iniziato a gemere e agitarsi un po'.

"Aahh, Rosie" ho sentito e ho guardato in alto e lui mi guardava guardando mentre succhiavo sensualmente il suo cazzo dentro e fuori dalla mia bocca. "Sei stata una tale presa in giro prima, non è stato carino."

Ho tirato fuori il suo cazzo dalla mia bocca e ho iniziato ad accarezzarlo e ho detto "Lo so papà, mi dispiace, ma ero così eccitato. Ti sto perdonando ora, vero?" Poi ho ricominciato a leccargli e succhiargli le palle.

"Beh, è ​​un inizio, ma se volessi qualcos'altro?"

"Cos'è che vuoi papà? Ti darò tutto quello che vuoi, lo sai."

"È una brava ragazza. Penso di volere di più di quella tua dolce fighetta. Vuoi venire qui e cavalcare il cazzo di papà?"

"Sai che amo il tuo cazzo dentro di me, ma se la mamma si svegliasse?"

"E' fuori, ha detto che stava prendendo delle medicine per il PM per un mal di testa che ha avuto in ufficio, quindi non sarà sveglia fino a domattina", ha detto e poi mi ha afferrato per le spalle e mi ha sollevato. "Ora vieni qui e siediti in grembo a papà, voglio scopare la piccola figa bagnata del mio bambino."

"Ooh papà," tubai e presi il suo cazzo e lo allineai con la mia fica gocciolante mentre mi calavo su di lui.

Mi sono rinforzato sulle sue forti spalle mentre rimbalzavo su e giù sul suo cazzo e lo piantavo in profondità nel mio piccolo buco. Mi ha riempito così completamente che ogni centimetro della mia piccola figa è stato stimolato dalla sua carne rigida. Si è allungato e ha iniziato a pizzicare e stuzzicare i miei piccoli capezzoli con una mano mentre l'altra mi prendeva a coppa il culo e giocava con il mio piccolo buco del culo increspato.

Mi appoggiò all'indietro e si chinò e prese uno dei miei capezzoli in bocca e prese in giro che era la sua lingua e spinse un dito un po' nel mio culo e mi mandò di nuovo oltre il limite. Mi sono accasciato su papà e mi sono lamentato profondamente nel suo collo per cercare di tacere.

Con un movimento fluido si alzò in piedi portandomi su con sé e si girò per stendermi sulla schiena sul divano con lui sopra di me e iniziò a picchiare la mia tenera fica. Stava per venire e potevo dire che sarebbe stato bello, quindi volevo vedere se potevo cavarmela con lui.

"Oh sì, fottimi papà. Infilami il cazzo in profondità nella mia piccola fica e scopa bene tua figlia... Ooh papà," tubai nel suo orecchio. Potevo sentire il suo cazzo gonfiarsi con il suo orgasmo in costruzione e ha inviato una corsa attraverso il mio corpo mentre ne sentivo un altro crescere nella mia figa. "Fottimi papà, sborrami dentro e fammi venire. Riempi la mia giovane figa con il tuo sperma Papà, oh fottimi e non fermarti..." Ho sentito il suo cazzo esplodere di sperma e mi sono sentito spinto fuori dal mio corpo con l'intenso climax che mi attraversa mentre mio padre inondava la mia figa con il suo sperma.

"Wow papà, è stato fantastico. Penso che mi stai perdendo, sei venuto così tanto."

"Lo so. Faremo meglio a pulire e tu devi andare a letto."

"Sì signore," dissi con un broncio e mi alzai e mi diressi verso la mia stanza mentre lui mi seguiva nel suo bagno.

Storie simili

Erotismo vampiro

Sono solo e impotente, mentre torno a casa dall'allenamento di softball una sera tardi. Sento dei passi che mi seguono, ma quando mi giro non c'è niente. Spaventato comincio a muovermi più velocemente. Sentendo ancora dei passi prendo una scorciatoia, percorrendo una strada laterale. Questa strada laterale non ha lampioni, è molto buia. Sento i passi avvicinarsi. Sono così spaventato. comincio a correre. Mi sento come se ci fosse qualcuno che mi segue. Mi sento come se si stessero avvicinando a me. Sono così spaventato, e dato che è così buio inciampo nella radice di un albero. A terra, sento qualcuno...

96 I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

1.1K I più visti

Likes 0

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

1.1K I più visti

Likes 0

Tocca - Capitolo 2

Tocca - Capitolo 2 Le cose sono diventate imbarazzanti rapidamente, Kelly e io avevamo appena fatto del sesso bollente insieme senza sapere davvero perché l'avessimo fatto. È stato perché sono venuto su di lei e lei non voleva fermarmi? Ma poi stava partecipando altrettanto... non riuscivo a metterlo insieme. Abbiamo provato a parlarci subito dopo, ma entrambi ci sentivamo strani l'uno con l'altro, ecco perché non ci ho mai provato prima, sapevo che questo avrebbe rovinato la nostra amicizia. Ho cercato di uscire da lì il più velocemente possibile senza cercare di sembrare un completo idiota. Non ero il tipo da...

1K I più visti

Likes 0

Prima volta_(3)

Era la primavera del '99 e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, avevo appena compiuto diciotto anni. Ero nella squadra di pallavolo, fisicamente in forma e pronto a sfidare il mondo. Avevamo appena vinto la nostra prima partita e dopo un discorso di incoraggiamento di coach Azzerelli, ci ha mandato alle docce. Mi ero spesso eccitato quando ero sotto la doccia dopo l'allenamento mentre guardavo gli altri fare la doccia. Li fissavo mentre tenevo la testa sotto il getto d'acqua, quindi non era ovvio. O così ho pensato. Uno degli chic della mia squadra era piuttosto figo, ma non sembrava mai avere...

649 I più visti

Likes 0

Fare da mentore a Brandon 2

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 2: Il mio sogno diventa realtà! Bussano alla porta: FINALMENTE! Il mio cuore batteva da un po' di tempo e ora non c'era niente di diverso. Ho iniziato a camminare per aprire la porta quando Dave è saltato fuori dalla sua cuccetta ed è corso verso di me. Quando ha aperto la porta, ho visto Brandon in piedi nel corridoio. Ehi Dave. Che c'è? risuonò la voce che stavo aspettando. Non molto ragazzo, sto solo facendo un po' di cazzate per la storia, fu la risposta di Dave. Sì, senti. In realtà ho bisogno di parlare...

195 I più visti

Likes 0

La vita di un playboy capitolo 10

CAPITOLO 10 Non sono durato a lungo sul mercato aperto una volta che la scuola è ricominciata. Letteralmente, il mio primo giorno di ritorno nell'area accademica sono stato proposto cinque volte da diverse ragazze molto carine. Ero un uomo grande nel campus, con una buona reputazione dopo essere andato a letto più della mia giusta quota di belle donne. Mentre molti erano rimasti lontani da me per paura della mia ragazza Ice Queen, ora che Kaia se n'era andata ero di nuovo un gioco leale. Ma anche il mio tempo con Kaia mi aveva viziato. Avevo una splendida ragazza bisessuale che...

165 I più visti

Likes 0

Non più una fantasia

La spogliarellista ha aperto le gambe proprio davanti alla mia faccia e nel bagliore del club squallido ho potuto distinguere un po' di succo all'ingresso della sua figa. Avrei voluto che si stesse diffondendo per me, ma stava guardando il grande tipo di operaio edile accanto a me. Era una serata amatoriale allo strip club locale e il ragazzo che le faceva gocciolare la figa era uno dei giudici del pubblico. Sono rimasto in giro per la ragazza successiva ma ero così eccitato che non ce la facevo più. Mi diressi verso il bar con la mano in tasca cercando di...

147 I più visti

Likes 0

L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

Questa è una storia di fantasia sul diventare presidente del nostro paese. È una sorta di parallelo con la nostra storia e la nostra linea temporale. Il primo capitolo riguarda lo sviluppo del personaggio principale Alcune informazioni di base su di me prima di entrare troppo nella storia. Mi chiamo Stewart Thomas Whitteman. Faccio il mio secondo nome e tutti mi chiamano Tom. Odio il nome Stewart. Era il nome preferito dello zio di mia madre. Sono nato il 5 maggio 1955. Sono alto un metro e ottanta, peso 210 libbre, ho i capelli e gli occhi castani. Mi alleno regolarmente...

1.1K I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

888 I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.