La parte preferita di papà 2

91Report
La parte preferita di papà 2

Erano passate solo poche settimane da quando mio padre ed io abbiamo fatto sesso. Per fortuna mia madre non ne sapeva niente. Non lo sospettava nemmeno per un secondo perché la loro vita sessuale era ancora appagante come prima. Mio padre si è assicurato di non insospettirla prestandole attenzioni extra e praticamente ignorandomi. Mi ha sconvolto, ma non ho lasciato che mi disturbasse poiché sapevo perché doveva farlo. Fortunatamente per me, mi strizzava l'occhio ogni volta che mia madre non stava guardando. La cosa difficile era che dovevo ancora sentirli fare sesso, sapendo che volevo essere nella posizione di mia madre.

Un venerdì sera molto fedele, mia madre ha chiamato per farmi sapere che doveva fare gli straordinari. Mio padre non era ancora tornato dal lavoro, ma sapevo che sarebbe tornato presto. Ho deciso di cogliere l'occasione e di andare al negozio di liquori. Ho pensato che rendere brillo sia io che mio padre sarebbe stato molto più divertente che fare sesso da sobri. Al negozio di liquori, sono riuscito ad acquistare due bottiglie del mio vino preferito, Arbor Mist. Non appena sono tornato a casa, ho visto l'auto di mio padre nel vialetto e ho capito che il divertimento stava per iniziare. Entrai e mi diressi in soggiorno, dove mio padre era seduto sul divano al buio, a guardare un porno.

"Beh, ehi bella, cosa hai lì?" chiese mio padre, senza preoccuparsi di coprire il suo cazzo che era molto eretto. Ho messo le due bottiglie sul tavolino e mi sono seduto accanto a lui. "Mmmm buona idea piccola." Egli ha detto. Mi sono alzato, sono andato in cucina e ho preso due bicchieri di vino, sono tornato e ho versato un bicchiere a entrambi. "Saluti." mio padre strizzò l'occhio, facendo tintinnare il suo bicchiere al mio. "Allora, qual è il piano per stasera bambina?" chiese mio padre, bevendo l'intero bicchiere di vino in un sorso. Mio padre non era un peso leggero, per niente, ma sapevo che si sentiva cattivo, nonostante l'alcol. "Pensavo di poterti aiutare con questo, prima." Ho detto. Ho avvolto la mia mano attorno al suo cazzo e lentamente ho iniziato ad accarezzarlo. Si appoggiò allo schienale e sospirò, dicendo "Ora, questo è un buon modo per aiutare papà a rilassarsi dopo una dura giornata". Ho riso al gioco di parole.

Ho bevuto due bicchieri di vino, continuando a masturbarlo. Anche se il vino era buono, non era per niente gustoso come il cazzo di mio padre. Con quel pensiero, mi sono chinato e l'ho preso in bocca. Ho fatto scorrere la lingua sulla testa del suo cazzo, che lo ha fatto gemere. Volevo così tanto ingoiarlo, ma 10 pollici erano semplicemente troppo per me per ficcarmi in gola senza soffocare. Sono riuscito a scendere di 7 pollici ed ero consapevole che lo adorava, dai suoi continui gemiti. "Baby, ti insegnerò come eliminare tutto questo un giorno!" disse, versando un altro bicchiere di vino e ancora, sbuffando tutto il bicchiere. Imparerei, perché avrei fatto qualsiasi cosa per compiacere mio padre.

"Basta dar piacere a papà. Penso che sia ora di andare di sopra e provare qualcosa di nuovo." disse mio padre. "Mi porterai come l'amor dei vecchi tempi, papà?" Ho battuto le ciglia contro di lui. Mi prese in braccio e mi portò, come se ci fossimo appena sposati, su per le scale e mi depose con cura sul letto. Si è tolto la maglietta, i pantaloni e i boxer... lasciandolo completamente nudo davanti a me. Non mi ero mai reso conto di quanto fosse sexy mio padre, fino ad ora. La mia figa soffriva per averlo di nuovo dentro di me e, a giudicare dal suo aspetto lussurioso, potevo dire che voleva la stessa cosa. "Voglio che ti metti in ginocchio, Angie. Voglio scoparti come una puttana." disse, togliendomi le mutandine, ma lasciandomi la gonna addosso.

Mi sono messo in ginocchio, proprio come aveva ordinato mio padre, e potevo sentire lo sperma gocciolare lungo le mie gambe. Fece scivolare la mano sulla mia figa, sentendo quanto fosse bagnata. "Sembra che la mia bambina sia pronta per papà." ha riso. "Sì papà, lo sono." mi sono lamentato. Ero come una cagna in calore, per il modo in cui non vedevo l'ora di sentire il cazzo di mio padre dentro di me. Ho iniziato a spingere il mio culo sul suo cazzo duro. "Okay piccola, ti darò quello che stavi aspettando." Ha messo il suo cazzo dentro la mia figa dolorante e ha iniziato ad andare piano all'inizio. Non era abbastanza, non per nessuno di noi due.

"Mmmm piccola, ti punirò per avermi preso in giro nelle ultime settimane, sapendo che papà aveva bisogno di te e non poteva averti." ringhiò mio padre. Ha iniziato a scoparmi più forte e la prossima cosa che so, la sua mano mi ha sbattuto forte contro il culo. Mi ha bruciato le chiappe, ma ha bruciato così bene. Sentirmi gemere lo ha incoraggiato a sculacciarmi di nuovo, così ha fatto e ha continuato a sculacciarmi finché il mio culo non è diventato rosso come un camion dei pompieri. "Mmmm ti è piaciuta la punizione di papà?" chiese, strofinandomi il culo. In qualche modo, nonostante quanto la mia pelle stesse bruciando, mi è piaciuto. "Ughh sì papà, mi fa venire voglia di sborrare. Ti amo papà, grazie per avermi punito come la cattiva ragazza che sono." dissi, spingendo più forte contro il suo cazzo, cercando di riempirmi.

Nella sua mente, non sono stato punito abbastanza duramente. Ha aumentato il ritmo, scopandomi sempre più forte fino a quando ho pensato che sarei svenuto sia per il dolore che per il piacere. "Oh sì Angie, so che ami papà che ti scopa così forte. Voglio che tu mi sborri sul cazzo... fallo per papà!" gridò mio padre, sculacciandomi di nuovo il culo. Non ce la facevo più. "Ughhhh papàyyyyyyy!" Quello è stato l'orgasmo più grande della mia vita. "Oh sì piccola, sborra sul cazzo di papà...oh ti amo, Angie!" Nonostante il mio stesso orgasmo, mio ​​padre ha continuato e potevo sentirlo sul punto di venire. "La ragazza preferita di papà... mmmmm, sto per venire in quella tua bella fichetta!" gemette il mio dolce papà.

Improvvisamente, una zampilla di sperma mi è arrivata dentro, schizzando contro le pareti della mia figa. "Sìssssssss!" gememmo entrambi allo stesso tempo. Ha tirato fuori il suo cazzo e io mi sono alzato, solo per sentire la porta d'ingresso aprirsi. "Oh merda, tua madre è a casa." disse mio padre, lanciandomi i miei vestiti. Mi sono precipitato a rimetterli e ho aperto la porta, girandomi per mandare un bacio a mio padre. Sorrise, strizzò l'occhio e disse: "Ricorda piccola, sei la preferita di papà".

Storie simili

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

1.1K I più visti

Likes 0

Lussuria 3

Ancora una volta, stavo terminando la notte masturbandomi dopo essere stato estremamente eccitato a causa delle avventure di mia figlia. Oggi è stata una giornata pazzesca e non potevo credere a quello che era successo dopo aver calmato i miei pensieri arrapati con un orgasmo. Mi sono addormentato come un angelo dopo. Al mattino mi sono svegliato presto e ho preparato la colazione. Quando i bambini sono scesi, ho servito loro dei cereali e ho preso la banana che mia figlia aveva messo nel culo la sera prima e l'ho data a mio figlio. Ho guardato il viso di mia figlia...

1K I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

910 I più visti

Likes 0

Il mio fascino ha portato alla realtà.

Mio marito Daniel ed io (Gina) eravamo sposati da circa cinque anni. Abbiamo avuto una vita sessuale attiva anche prima del matrimonio. Ma si è intensificato dopo il matrimonio. Avevo usato giocattoli sessuali prima di incontrarci e si è eccitato quando l'ha scoperto. Siamo passati alla recitazione in costume. Gli piacevo vestita da infermiera sexy. Mi piaceva travestirmi da Padrona e farmi obbedire. I giochi sono diventati più folli con il passare del tempo. La cosa Dom è diventata più aggressiva. Ho iniziato a chiedermi da dove prendesse tutti questi giochi selvaggi. Ha iniziato a chiedermi di mettermi in ginocchio e...

677 I più visti

Likes 0

Due settimane con Horas - Capitolo 2

Prendo mia moglie con il cane di mio fratello. All'inizio arrabbiato, comincio a capire l'attrazione. Dopo che Horas ha nuovamente servito Cathy e poi ho avuto il mio turno, ci siamo diretti verso la doccia. Cathy era così cablata e si è aggrappata a me, baciandomi e ringraziandomi. Potrei dire che le piaceva davvero Horas. Potevo vedere perché. Era tutta forza bruta, un grosso cazzo grosso e una lingua ben praticata. Brian e Leena lo avevano ovviamente addestrato bene. Ero molto grato che Leena non avesse detto a mio fratello che anche Cathy era una delle puttane di Horas. mi sarei...

722 I più visti

Likes 0

Quid pro quo

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>PARTE 1: L'intervista >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Luke si trova nell'ascensore e si dirige verso l'ultimo piano della Salesforce Tower. Ha il caffè in mano portando lo zaino su una spalla. Fissa il suo riflesso sulla porta dell'ascensore. Sta a 6'0 vestito nel suo solito look casual da lavoro. Ha pantaloni argentati su misura per la sua corporatura con una camicia blu abbottonata e un paio di scarpe nere. L'ascensore suona e la porta si apre. Si fa strada lungo un corridoio e si dirige verso la suite dell'azienda per cui lavora. Luke apre la porta e si dirige verso l'area della reception...

625 I più visti

Likes 0

Broken Birds, Parte 37, Uno spazio nel tempo / Epilogo

Parte 37 Uno spazio nel tempo Epilogo L'elicottero di emergenza ha urlato per tutta la notte. Michael, Jennifer, Beth e Kat erano a bordo. Il dottore che Jennifer aveva di guardia non era potuto venire. Era ubriaco. La consegna è iniziata normalmente. Poi Kat ha cominciato a sanguinare gravemente. Barbara l'aveva già visto. Ha dato suggerimenti che Jennifer ha immediatamente implementato, scoprendo quanto preziosa fosse diventata l'esperienza ginecologica e neonatale di Barbara. Barbara è rimasta indietro a causa delle condizioni e dello stress di Jan. Il terrore attanagliò l'harem. Si sedettero intorno all'enorme soggiorno principale. Cercavano in Barbara consolazione e informazioni...

1.1K I più visti

Likes 1

L'amore è tutto ciò che conta pt2 - Nuovo dipendente, vecchie abitudini

Ero a casa ad aprire la porta, entrando nel mio appartamento quando il mio cellulare ha ronzato, mi infilo in tasca per prenderlo e controllare chi fosse a quest'ora, Jessy. Il messaggio diceva: Scusa :( te lo devo, la prossima volta puoi scegliere un film. Forse scegline uno con più azione, così non mi addormento Ho sorriso al messaggio e mi sono spogliato preparandomi per andare a letto, mi sono lavato i denti e sono andato in toillete tirando fuori il mio cazzo e mirando con i miei occhi assonnati, una mano che scriveva a Jess l'altra che mi teneva il...

1K I più visti

Likes 0

Divertimento con Steve II

A casa da solo Sono passati circa quattro mesi da quando io e Mark ci divertivamo negli spogliatoi, e abbiamo deciso che sarebbe stato meglio se nessuno avesse scoperto le nostre attività, quindi eccoci qui, a cogliere ogni occasione possibile per stare insieme. Questo fine settimana in particolare mia madre e mio padre saranno fuori per tutto il sabato, quindi ho chiesto a Mark di venire, i miei genitori non hanno problemi con Mark che viene a trovarci ma ci controllano sempre ogni dieci minuti, quindi è impossibile diventiamo un po 'selvaggi con lui, normalmente ci sediamo sul mio letto di...

999 I più visti

Likes 0

Mia mamma e la mia ragazza dei sogni

Introduzione Mi chiamo Will Chapman. Sono uno studente universitario di 19 anni, 5'8 e 160 libbre con capelli castani corti e occhi castano scuro. Ho sempre avuto problemi con le ragazze della mia età. Non è che non fossi di bell'aspetto; era perché, nonostante avessi 19 anni, sembrava che ne avessi 14. Ogni volta che uscivo con i miei amici, le persone che incontravamo spesso mi chiedevano se ero il fratellino di qualcuno. Le ragazze dicevano sempre che ero carino, il che mi farebbe assolutamente impazzire. Inutile dire che ho avuto problemi a soddisfare i miei bisogni sessuali. Stavo andando in...

1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.