La parte preferita di papà 2

1.2KReport
La parte preferita di papà 2

Erano passate solo poche settimane da quando mio padre ed io abbiamo fatto sesso. Per fortuna mia madre non ne sapeva niente. Non lo sospettava nemmeno per un secondo perché la loro vita sessuale era ancora appagante come prima. Mio padre si è assicurato di non insospettirla prestandole attenzioni extra e praticamente ignorandomi. Mi ha sconvolto, ma non ho lasciato che mi disturbasse poiché sapevo perché doveva farlo. Fortunatamente per me, mi strizzava l'occhio ogni volta che mia madre non stava guardando. La cosa difficile era che dovevo ancora sentirli fare sesso, sapendo che volevo essere nella posizione di mia madre.

Un venerdì sera molto fedele, mia madre ha chiamato per farmi sapere che doveva fare gli straordinari. Mio padre non era ancora tornato dal lavoro, ma sapevo che sarebbe tornato presto. Ho deciso di cogliere l'occasione e di andare al negozio di liquori. Ho pensato che rendere brillo sia io che mio padre sarebbe stato molto più divertente che fare sesso da sobri. Al negozio di liquori, sono riuscito ad acquistare due bottiglie del mio vino preferito, Arbor Mist. Non appena sono tornato a casa, ho visto l'auto di mio padre nel vialetto e ho capito che il divertimento stava per iniziare. Entrai e mi diressi in soggiorno, dove mio padre era seduto sul divano al buio, a guardare un porno.

"Beh, ehi bella, cosa hai lì?" chiese mio padre, senza preoccuparsi di coprire il suo cazzo che era molto eretto. Ho messo le due bottiglie sul tavolino e mi sono seduto accanto a lui. "Mmmm buona idea piccola." Egli ha detto. Mi sono alzato, sono andato in cucina e ho preso due bicchieri di vino, sono tornato e ho versato un bicchiere a entrambi. "Saluti." mio padre strizzò l'occhio, facendo tintinnare il suo bicchiere al mio. "Allora, qual è il piano per stasera bambina?" chiese mio padre, bevendo l'intero bicchiere di vino in un sorso. Mio padre non era un peso leggero, per niente, ma sapevo che si sentiva cattivo, nonostante l'alcol. "Pensavo di poterti aiutare con questo, prima." Ho detto. Ho avvolto la mia mano attorno al suo cazzo e lentamente ho iniziato ad accarezzarlo. Si appoggiò allo schienale e sospirò, dicendo "Ora, questo è un buon modo per aiutare papà a rilassarsi dopo una dura giornata". Ho riso al gioco di parole.

Ho bevuto due bicchieri di vino, continuando a masturbarlo. Anche se il vino era buono, non era per niente gustoso come il cazzo di mio padre. Con quel pensiero, mi sono chinato e l'ho preso in bocca. Ho fatto scorrere la lingua sulla testa del suo cazzo, che lo ha fatto gemere. Volevo così tanto ingoiarlo, ma 10 pollici erano semplicemente troppo per me per ficcarmi in gola senza soffocare. Sono riuscito a scendere di 7 pollici ed ero consapevole che lo adorava, dai suoi continui gemiti. "Baby, ti insegnerò come eliminare tutto questo un giorno!" disse, versando un altro bicchiere di vino e ancora, sbuffando tutto il bicchiere. Imparerei, perché avrei fatto qualsiasi cosa per compiacere mio padre.

"Basta dar piacere a papà. Penso che sia ora di andare di sopra e provare qualcosa di nuovo." disse mio padre. "Mi porterai come l'amor dei vecchi tempi, papà?" Ho battuto le ciglia contro di lui. Mi prese in braccio e mi portò, come se ci fossimo appena sposati, su per le scale e mi depose con cura sul letto. Si è tolto la maglietta, i pantaloni e i boxer... lasciandolo completamente nudo davanti a me. Non mi ero mai reso conto di quanto fosse sexy mio padre, fino ad ora. La mia figa soffriva per averlo di nuovo dentro di me e, a giudicare dal suo aspetto lussurioso, potevo dire che voleva la stessa cosa. "Voglio che ti metti in ginocchio, Angie. Voglio scoparti come una puttana." disse, togliendomi le mutandine, ma lasciandomi la gonna addosso.

Mi sono messo in ginocchio, proprio come aveva ordinato mio padre, e potevo sentire lo sperma gocciolare lungo le mie gambe. Fece scivolare la mano sulla mia figa, sentendo quanto fosse bagnata. "Sembra che la mia bambina sia pronta per papà." ha riso. "Sì papà, lo sono." mi sono lamentato. Ero come una cagna in calore, per il modo in cui non vedevo l'ora di sentire il cazzo di mio padre dentro di me. Ho iniziato a spingere il mio culo sul suo cazzo duro. "Okay piccola, ti darò quello che stavi aspettando." Ha messo il suo cazzo dentro la mia figa dolorante e ha iniziato ad andare piano all'inizio. Non era abbastanza, non per nessuno di noi due.

"Mmmm piccola, ti punirò per avermi preso in giro nelle ultime settimane, sapendo che papà aveva bisogno di te e non poteva averti." ringhiò mio padre. Ha iniziato a scoparmi più forte e la prossima cosa che so, la sua mano mi ha sbattuto forte contro il culo. Mi ha bruciato le chiappe, ma ha bruciato così bene. Sentirmi gemere lo ha incoraggiato a sculacciarmi di nuovo, così ha fatto e ha continuato a sculacciarmi finché il mio culo non è diventato rosso come un camion dei pompieri. "Mmmm ti è piaciuta la punizione di papà?" chiese, strofinandomi il culo. In qualche modo, nonostante quanto la mia pelle stesse bruciando, mi è piaciuto. "Ughh sì papà, mi fa venire voglia di sborrare. Ti amo papà, grazie per avermi punito come la cattiva ragazza che sono." dissi, spingendo più forte contro il suo cazzo, cercando di riempirmi.

Nella sua mente, non sono stato punito abbastanza duramente. Ha aumentato il ritmo, scopandomi sempre più forte fino a quando ho pensato che sarei svenuto sia per il dolore che per il piacere. "Oh sì Angie, so che ami papà che ti scopa così forte. Voglio che tu mi sborri sul cazzo... fallo per papà!" gridò mio padre, sculacciandomi di nuovo il culo. Non ce la facevo più. "Ughhhh papàyyyyyyy!" Quello è stato l'orgasmo più grande della mia vita. "Oh sì piccola, sborra sul cazzo di papà...oh ti amo, Angie!" Nonostante il mio stesso orgasmo, mio ​​padre ha continuato e potevo sentirlo sul punto di venire. "La ragazza preferita di papà... mmmmm, sto per venire in quella tua bella fichetta!" gemette il mio dolce papà.

Improvvisamente, una zampilla di sperma mi è arrivata dentro, schizzando contro le pareti della mia figa. "Sìssssssss!" gememmo entrambi allo stesso tempo. Ha tirato fuori il suo cazzo e io mi sono alzato, solo per sentire la porta d'ingresso aprirsi. "Oh merda, tua madre è a casa." disse mio padre, lanciandomi i miei vestiti. Mi sono precipitato a rimetterli e ho aperto la porta, girandomi per mandare un bacio a mio padre. Sorrise, strizzò l'occhio e disse: "Ricorda piccola, sei la preferita di papà".

Storie simili

Agenzia per l'adozione inviata dal cielo

~~Introduzione~~ Questa storia inizia con quattro ragazzi molto belli. Erano intelligenti oltre il loro tempo. Il primo si chiama Michele. Michael proveniva da una famiglia di altissimo livello. Suo padre possiede più della metà delle banche negli Stati Uniti, quindi il suo background era perfetto. Non ha mai avuto nessun tipo di problema per tutta la sua giovane vita, la famiglia sempre in giro (tanto amore), ed è un figlio molto educato. Stava compiendo 25 anni ed era al secondo anno al college (non nominerò il college, per altri motivi, ma era qualcosa come la fascia alta, come Yale), aveva una...

1.5K I più visti

Likes 0

Diventare Omega, parte 1

Diventare Omega, parte 1 Era in piedi davanti a uno specchio nell'atrio di un hotel, il cuore che batteva, il respiro corto. Presto, tutto sarebbe diverso. Lei sarebbe diversa. Non ne aveva idea. Ma anche allora, lì, sapeva che stava cambiando. Certo, era sempre stata una puttana. Era anche sempre stata un po' remissiva. Adorava scopare, ovviamente. Ma era proprio così: adorava scopare, e così si è fatta scopare. Non amava ancora il fatto che le persone adorassero scoparla. Il fatto che stesse rendendo felici gli altri non si registrava del tutto. Non fino a quel giorno. Era stata invitata qui...

1.1K I più visti

Likes 0

Le cronache della casalinga

Le cronache della casalinga Il ragazzo della fantasia Si chiamava Xavier, ci siamo conosciuti su una chat line e abbiamo parlato così per un po'. Abbiamo discusso di molte cose... cosa volevamo fare, i nostri piani futuri e cose del genere. Le cose sembrano semplicemente fare clic tra lui e me. Era più giovane di me di circa sette anni, ma era quello che mi attraeva in primo luogo. Non credo che nemmeno la mia età avesse importanza per lui; qualcosa in me era cambiato negli ultimi mesi. Ho avuto una relazione seria da un po' di tempo, ma le cose...

786 I più visti

Likes 0

Le Cronache di Craigslist: Capitolo 1:

Disclaimer: In questa serie non troverai incesto, stupro, droga, coercizione, violenza grave, fantascienza, fantasia, bestialità, scat, necrofilia o qualsiasi cosa di natura molto offensiva, incluso il sesso minorile. Il focus di questa serie è sui personaggi, le trame, l'umorismo e sembra essere ambientato in un ambiente sessuale. Per favore goditelo in questo contesto. Se hai familiarità con il mio lavoro precedente, sei pronto per più o meno lo stesso. Nota sul formato: questi capitoli saranno interconnessi, ma ci saranno molti personaggi diversi, alcuni potrebbero riapparire. All'inizio di ogni capitolo ci sarà una breve introduzione e descrizione del personaggio, e poi salterà...

762 I più visti

Likes 0

Trappola nella grotta, parte 1

Trappola nella grotta, parte 1 Il viaggio d’affari di Jack Simon a Manila era andato bene. Il nuovo ufficio della sua azienda disponeva di personale adeguato per amministrare gli aspetti di sottoscrizione e riscossione della sua grande compagnia assicurativa. Si ricompensò prendendo un idrovolante per Okinawa per incontrare un vecchio amico della Marina. Craig era un ergastolano che era riuscito a rimanere a Okinawa per tre anni e conosceva bene la zona. Ha portato Jack a fare immersioni in posti che i turisti non hanno mai visto; sistemi di grotte su piccole isole che erano per lo più incontaminate dal mondo...

446 I più visti

Likes 0

Casa stregata: parte III

Kelly era andata a trovare sua madre per la settimana, lasciandomi a preparare la casa per i nostri primi ospiti paganti. Per fortuna, la locanda sarebbe stata piena questo fine settimana. Una prenotazione last minute di tutte e cinque le camere da letto al secondo piano garantita da una riunione di famiglia. Mercoledì sera ero riuscito a pulire a fondo la casa, ricordando qualcosa che Kelly e io avevamo lasciato in soffitta. Entrando nella stanza verso il tramonto, ho sentito quel formicolio fin troppo familiare nei miei lombi. Guardando in basso, ho visto il mio pene sollevarsi e irrigidirsi nei boxer...

290 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

2K I più visti

Likes 0

Stephanie - Proprio quando le cose si sono girate Pt. 2

Mentre mi avvicinavo al maniero, la scorsa notte continuava a rimuginare nella mia mente. Volevo solo incontrare il cane, e così sono entrato nel canile. Poi, prima che me ne rendessi conto, mi aveva buttato a terra e mi stava annusando. Poi mi ha strappato le mutandine e ha iniziato a leccarmi la figa, portandomi all'orgasmo contro la mia volontà. Quando pensavo che avesse finito, mi è saltato sulla schiena e mi ha violentata. Ma la parte peggiore è stata quando mi sono lasciato andare e ho iniziato a godermelo. Mi sono svegliato stamattina e ho trovato questo biglietto e il...

1.8K I più visti

Likes 0

Zia Ruth 2

Ruth 2/la cognata La mattina seguente riuscivo a malapena a fare colazione in previsione di quel pomeriggio con Edith, la cognata di mia zia. Mia zia Ruth aveva un aspetto orribile seduta dall'altra parte del tavolo. Ho chiesto: Come sta Al? Non bene, non credo che durerà ancora a lungo, ha detto. I suoi occhi si riempirono di lacrime. I bambini erano piuttosto tranquilli tanto per cambiare. Nessuna discussione o piagnucolio. Le girai intorno e cominciai a massaggiarle il collo e le spalle. Erano stretti come un tamburo. Zia Ruth ha detto: “Oh, è così bello, hai un bel tocco. Non...

1K I più visti

Likes 0

Impero perduto 39

0001 - Tempo                                    0403 - Johnathon               in crescita 0003 - Conner                                   0667 - Marco                        -------- 0097 - Ace                                            0778 - Jan                         0098 (Lucy) 0101 - Shelby (nave madre)        0798 - Celeste 0125 - Lars                                           0908 - Tara 0200 - Ellen                                         0999 - Zan 0301 - Rodrick                                    1000 - Sherry Derrick alzò lo sguardo dal pavimento verso Shelby che si strofinava il lato del viso che sembrava reale! Non come un solido ologramma ma vera carne e sangue! Rimettendosi in piedi, indietreggiò lentamente da Shelby che fino a quel momento non si era mosso. Non so chi o cosa tu sia, ma...

782 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.