Dandole una lezione_(1)

922Report
Dandole una lezione_(1)

Storia di Fbailey numero 563


Insegnandole una lezione


La ragazza della porta accanto può essere il sogno di ogni ragazzo, ma la ragazza che vive accanto a me è un mostro. Pensa che il mio giardino appartenga a lei e che abbia libero accesso per camminare nella mia aiuola e calpestare tutto ciò che desidera.

Tina Louise Carter o TLC come ama definirsi. Tender Loving Care non è quello che farei al suo culo nudo.

A quattordici anni crede di sapere tutto e che la sua merda non puzzi. I ragazzi sono dappertutto. Ognuno di loro vuole infilare il suo cazzo nella sua fica, ma lei è troppo una provocatrice per permetterglielo. Immagino che quando compirà sedici anni sarà incinta e avrà abbandonato la scuola. Quindi il trucco sarà il cui nome mettere sul certificato di nascita sotto il padre.

Ho avuto alcuni colloqui con sua madre, ma per la maggior parte non ha alcun controllo su quella ragazza. Ho chiamato la polizia e mi hanno detto che non c'era niente che potessero fare a un quattordicenne. Ho raccontato loro della violazione di domicilio e dei danni alla proprietà e mi hanno detto di parlarne con i genitori. Genitori, culo mio, non sapevano nemmeno chi fosse il padre di Tina. Vizio di famiglia. Sua madre era incinta a sedici anni e aveva Tina a diciassette. Adesso a trentun anni ne dimostra cinquanta.

Il problema è che ho sessantatré anni e anche cinquanta mi sembrano ancora buoni.

Alla fine, dopo aver trovato tre file di tulipani schiacciati dai suoi piedini, mi sono avvicinato alla madre. Ho minacciato di farla arrestare e di farle pagare i danni al mio giardino fiorito. Peggy ha iniziato a piangere e mi ha detto che non aveva il controllo e che non aveva soldi e che non potevo estrarre il sangue da una pietra. Poi mi ha detto di occuparmene.

Bene, ho formulato un piano. Avevo una capanna di montagna a miglia dal nulla. La scuola sarebbe finita tra pochi giorni. Peggy ha detto che sarebbe andata d'accordo con tutto ciò che volevo anche lei. Le ho fatto preparare un paio di valigie l'ultimo giorno di scuola e abbiamo aspettato che Tina Louise tornasse a casa. Sua madre l'ha trascinata nella mia macchina scalciando e urlando e poi siamo partiti.

Tre ore dopo, senza sosta ai box, sono entrato nella mia cabina. Tina Louise ha scoperto molto rapidamente che non c'erano servizi igienici o acqua corrente. Si lamentava del gabinetto e si lamentava di avere fame. Le ho detto che avrebbe dovuto portare della legna da ardere se voleva del cibo caldo. Ha scelto di mangiare un paio di barrette alimentari.

Ho dato loro dei sacchi a pelo e ho detto loro che funzionavano meglio se eri nudo. Al mattino Tina e Peggy hanno scoperto che i loro vestiti erano scomparsi. Erano chiusi nel mio bagagliaio.

Quando Peggy si alzò per andare al gabinetto, vidi il suo corpo leggermente flaccido. Non era stata molto brava a tenersi in forma. I suoi seni cadevano, il suo sedere sussultava e la sua pancia era più rotonda di quanto avrebbe dovuto essere.

Tina soffrì per un'altra mezz'ora prima di alzarsi e correre fuori dalla cabina il più velocemente possibile. Doveva davvero fare pipì. Ho intravisto il suo giovane corpo sodo. Era molto meglio del corpo di sua madre e piuttosto carino. Ho un'erezione.

Ho detto loro che avevo bisogno della cassa di legno piena e dell'acqua portata dal torrente. Fino ad allora non ci sarebbe stato niente da mangiare. Tina ha rifiutato di fare qualsiasi lavoro, quindi sua madre ha fatto tutto. Ho preparato la colazione per noi due ma nessuna per Tina. Mi ha criticato e se n'è andata. All'ora di pranzo era lì a chiedere cibo. Le ho detto che non se lo era guadagnato ma che potevo prima punirla e poi darle da mangiare. Ha acconsentito, dopotutto era dura.

L'ho tirata sulle mie ginocchia e ne ho messo uno duro nel suo culo nudo. Ha urlato più forte che poteva. L'ho colpita di nuovo e lei ha urlato. Era un bene che non ci fosse nessuno in giro ad ascoltarla. L'ho lasciata urlare e ho continuato a sculacciarla. Cinquanta era un buon punto di sosta. A quel punto aveva smesso di urlare e piangeva continuamente. Il suo culo era di un bel rosso vivo e io mi ero aggrappato a una delle sue tette per tutto il tempo. Mi sono alzato, l'ho fatta sedere su una sedia e poi le ho messo un piatto davanti. Poi ho fatto un bel pancake grande e l'ho messo nel suo piatto. Sua madre mi aveva già detto che a Tina non piacevano le frittelle, ma quella l'ha mangiata. Apparentemente le piacevano tutti i mirtilli in più che ci avevo messo o era davvero affamata. La terza possibilità era che non volesse farmi incazzare subito. Non importa, l'ha mangiato e ha anche detto grazie. Alla fine avrebbe funzionato.

Le ragazze restavano nude e Peggy mi faceva sesso tutti i giorni. Peggy diceva a Tina di andare a fare una passeggiata e poi mi chiedeva come e dove. La prima volta che l'abbiamo fatto, è stato sul tavolo della cucina. Peggy era supina con le caviglie sulle mie spalle. Il mio cazzo era nella sua figa e l'ho ascoltata raccontarmi storie della sua vita sessuale. In realtà mi è piaciuto ascoltarli.

All'inizio accarezzavo il mio cazzo dentro di lei lentamente, ma man mano che la sua storia diventava eccitante, lo facevo anch'io e poi lo accarezzavo con più urgenza.

Peggy ha perso la verginità alla veneranda età di undici anni con il cugino quattordicenne durante una riunione di famiglia. A tredici anni è diventata il fottuto giocattolo di suo fratello. A quattordici anni suo padre ha assunto il ruolo e l'ha scopata lui stesso. A quindici anni divenne il suo magnaccia e la prostituì ai suoi amici. A sedici anni rimase incinta mentre scopava venti o trenta ragazzi alla settimana. Tina potrebbe essere la figlia di chiunque.

Da lì le cose non sono mai andate meglio. Peggy ha iniziato a fumare, bere e drogarsi. Ha messo a dura prova lei e la sua famiglia, non riusciva a tenersi un ragazzo e la sua vita faceva schifo. La riabilitazione dalla droga l'ha aiutata a raddrizzarsi e l'ha sistemata nella casa accanto a me. La consulenza familiare non è servita a niente, la polizia non è servita a niente e neanche la libertà vigilata è servita a niente.

Ero la sua migliore speranza. Ha visto l'effetto che ho avuto su Tina. Ha visto che Tina aveva sviluppato una quantità di rispetto per me. Le ho detto che la paura è una forma di rispetto.

Comunque il sesso con Peggy continuava a migliorare sempre di più. Entrambi abbiamo trovato uno sbocco per la nostra energia repressa. Tina si lamentava di non avere nessuno con cui fare sesso. Sua madre le disse di non commettere gli stessi stupidi errori che aveva fatto lei. Circa una volta alla settimana mettevo Tina in grembo e la sculacciavo finché non aveva un orgasmo. È scesa dal dolore.

Dopo aver riempito la figa di Peggy con il mio sperma, le due ragazze sarebbero entrate in un sessantanove. Tina sapeva cosa stava mangiando dalla figa di sua madre e mi sorrideva consapevolmente.

Mi sono avvicinato a scopare quella ragazzina più di una volta, ma sono sicuramente contento di non averlo fatto. Avevo tutto quello che potevo gestire con sua madre.

Entrambi smisero di fumare e bere quell'estate. Non è stata una loro scelta e non è stato facile, ma una bella sculacciata di tanto in tanto ha distolto entrambe le loro menti da sigarette e alcol. Avevo la scorta di Peggy chiusa nel mio baule insieme ai loro vestiti.

Li ho tenuti lì per otto settimane, si sono abbronzati in generale e hanno imparato a parlarsi. Tina è diventato un piacere essere in giro e anche piacevole parlare. Anche il suo atteggiamento è cambiato in meglio.

Quando ho aperto il mio baule hanno tirato fuori le loro valigie e hanno svuotato le sigarette e l'alcool. Le sigarette bruciavano e l'alcol veniva versato.

Le ragazze si sono vestite per la prima volta quell'estate, siamo tornate a casa e hanno chiesto se potevano trasferirsi da me.

Tina mi ha aiutato nel mio giardino fiorito. Era impazzito da quando me ne ero andato. Insieme eravamo in ottima forma quando è iniziata la scuola. Peggy ha ottenuto un lavoro e ha lavorato per essere una brava madre e moglie. Non l'ho sposata, ma sicuramente abbiamo vissuto come marito e moglie. I voti di Tina sono migliorati e non abbiamo mai visto un altro agente di polizia o agente di sorveglianza. Anche la sua scelta di amici è migliorata.


Fine
Insegnandole una lezione
563

Storie simili

Divertimento con Steve II

A casa da solo Sono passati circa quattro mesi da quando io e Mark ci divertivamo negli spogliatoi, e abbiamo deciso che sarebbe stato meglio se nessuno avesse scoperto le nostre attività, quindi eccoci qui, a cogliere ogni occasione possibile per stare insieme. Questo fine settimana in particolare mia madre e mio padre saranno fuori per tutto il sabato, quindi ho chiesto a Mark di venire, i miei genitori non hanno problemi con Mark che viene a trovarci ma ci controllano sempre ogni dieci minuti, quindi è impossibile diventiamo un po 'selvaggi con lui, normalmente ci sediamo sul mio letto di...

2.1K I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

2K I più visti

Likes 0

L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

Questa è una storia di fantasia sul diventare presidente del nostro paese. È una sorta di parallelo con la nostra storia e la nostra linea temporale. Il primo capitolo riguarda lo sviluppo del personaggio principale Alcune informazioni di base su di me prima di entrare troppo nella storia. Mi chiamo Stewart Thomas Whitteman. Faccio il mio secondo nome e tutti mi chiamano Tom. Odio il nome Stewart. Era il nome preferito dello zio di mia madre. Sono nato il 5 maggio 1955. Sono alto un metro e ottanta, peso 210 libbre, ho i capelli e gli occhi castani. Mi alleno regolarmente...

1.9K I più visti

Likes 0

Io e il signor Bill! Parte 4: Il vecchio strip club

Parte 4: Io e il signor Bill! Il vecchio strip club Bill ha raccolto il mio vestito e mi ha aiutato ad alzarmi. Penso che una bella doccia calda e un'altra bevanda energetica sia in ordine per te. Disse mentre mi guidava con le mie gambe ancora tremanti sul retro del camion. Lì ha digitato un codice nella porta che ha aperto il retro del camion e siamo entrati nella zona giorno. Mentre mi stavo togliendo gli stivali e le mutandine, Bill ha aperto la doccia per me. Mio, quei ragazzi ti hanno lavorato bene, vero? Certo che l'hanno fatto. È...

1.8K I più visti

Likes 1

Caduta celeste - Capitolo 5-6

Capitolo Cinque Estratti dal passato Immortalità: idea abbagliante! Chi ti ha immaginato per primo! Era forse qualche allegro borghese di Norimberga, che con il berretto da notte in testa e la pipa di terracotta in bocca, sedeva in una piacevole sera d'estate davanti alla sua porta, e rifletteva in tutta la sua comodità che sarebbe stato piacevole se, con pipa inestinguibile, e respiro infinito, poteva così vegetare innanzi per una beata eternità? O era un amante, che tra le braccia della sua amata, pensava il pensiero dell'immortalità, e questo perché non poteva pensare e sentire nulla accanto!... Amore! Immortalità! Heinrich Heine...

1.6K I più visti

Likes 0

One Lucky Bastard (modificato e riscritto)

Un fortunato bastardo prt 1 Ciao gente, questa è la mia prima storia. Ho pensato che sarebbe stato bello iniziare a scrivere da una vera prospettiva afroamericana. Dimmi cosa pensi sia positivo che negativo. Inoltre, questa sarà una storia in otto o nove parti, basta guardare i colpi di scena. Devo essere il bastardo più fortunato del mondo. Avevo appena compiuto 18 anni quando ho perso la verginità con una ragazza di 26 anni. Al tempo del mio ultimo anno al liceo, avevo fatto sesso più di 30 volte e avevo imparato a mangiare la figa in modo esperto e sapevo...

1K I più visti

Likes 0

L'estate di Brooke_(1)

Al liceo non sono mai stata la grande star o il pagliaccio della classe, o davvero niente. Sono scivolato nel mezzo in tutto e non sono mai stato notato da nessuno tranne che da alcuni amici. Le donne sono state incluse perché non ho mai avuto una personalità o un corpo di spicco. C'era una ragazza, Brooke, mi sarebbe andato bene coccolarla tanto quanto volevo scoparla. Aveva una personalità elettrica e il corpo da abbinare. In qualche modo abbiamo formato una relazione improbabile, ovviamente essendo io l'idiota che ero volevo ottenere qualcosa di più. Inutile dire che ero in zona amico...

1.1K I più visti

Likes 0

Noemi

L'ho vista per la prima volta mentre tornavo a casa dal lavoro una sera e sono rimasto colpito da quanto fosse bella; alta quanto me con grandi gambe che arrivavano fino al pavimento, un certo qualcosa nel modo in cui camminava che emanava un atteggiamento da non fare prigionieri; capelli corti ma sfacciati del colore di un brillante penny e un viso largo con occhi sapienti verde smeraldo che vedevano tutto. Mentre camminavamo l'uno verso l'altro, la stavo controllando e quegli occhi mi hanno sorpreso a farlo. Le ho fatto i complimenti per il suo aspetto mentre passavamo e lei ha...

985 I più visti

Likes 0

Il mio primo anale

Sapevo che sarebbe stato ancora arrabbiato con me. Ho incontrato il mio ex, Gage, che era il migliore amico di Danny al college, durante la pausa pranzo e abbiamo pranzato insieme. Abbiamo parlato di lavoro, famiglia e passato. Mi ha detto che gli mancavo e mi ha chiesto quando Danny e io ci saremmo lasciati in modo che potesse riavermi. Poi ha continuato a dirmi come invidiava Danny perché Dan ha avuto la mia ciliegia. Gli ho detto quanto amo Danny e che nessuno mi renderebbe felice come Danny. Danny era sempre geloso di Gage, quando Gage aveva me. Gage mi...

946 I più visti

Likes 0

Il patto del diavolo, la figlia dei tiranni Capitolo 7: Sorella nei ceppi

Il patto del diavolo, La figlia dei tiranni da miopenname3000 Diritto d'autore 2015 Capitolo sette: Sorella nei ceppi Nota: grazie a b0b per la beta che legge questo! Domenica 29 maggio 2072 – Chasity “Chase” Glassner – Sacramento, CA Mi sentivo molto meglio quando mi sono svegliata accanto a suor Stella la mattina dopo, con la luce del sole che entrava dalla nostra finestra. La scorsa notte era stata magica. Non ho resistito alla tentazione di scostarle i capelli biondo chiaro dalla guancia. Mi chinai per accarezzarla e baciarla. Puzzavamo di figa calda, quel meraviglioso muschio d'amore. La mia figa prudeva...

876 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.