Il bacio Parte #3

953Report
Il bacio Parte #3

Sono passate alcune settimane da quello che era successo sul divano quella notte, di me e la mia giovane figlia che ci strofinavamo e ci baciavamo fino all'orgasmo. Ho notato che in ogni occasione che poteva provare a vedermi nuda, uscire dalla doccia, vestirsi in camera da letto, cambiarsi per andare a nuotare, ecc. Sapevo che dovevo parlarle di quello che era successo e dirglielo che era solo una cosa del momento e che non dovrebbe mai più accadere. Continuavo a ricordare quel caldo bacio sensuale che abbiamo avuto e mi ritrovo con un'erezione a pensarci. Sapevo che dovevo dirglielo ora prima che andasse oltre.

Finalmente era il momento giusto, Sammy mi ha dato un bacio e mi ha detto che doveva andare al negozio a prendere alcune cose che aveva dimenticato per cena. Le ho ricambiato il bacio e lei si è diretta verso la porta sul retro e ha urlato ai bambini se volevano andare con loro. Tutti hanno detto di no, stiamo bene e sono tornati a quello che stavano facendo. Sammy se n'è andato e ora ho pensato che sarebbe stato il momento di parlare con Kelly. Sono andato alla porta sul retro e ho visto che stavano calciando avanti e indietro un pallone da calcio tra Cindy e Kelly, e che Jack era al centro e cercava di bloccarlo.

Ho chiamato Kelly e le ho chiesto di venire qui che avevo bisogno di aiuto. Ha urlato di rimando e ha detto: "Ok papà, arrivo subito". Jack e Cindy hanno urlato chiedendomi se avevo bisogno anche di loro. Ho detto: "No, ho solo bisogno di Kelly per un momento, tornerà subito. Jack e Cindy hanno iniziato a calciare la palla avanti e indietro mentre Kelly entrava in casa. Kelly è entrata dalla porta, mi ha guardato e ha detto: " Così. Che cosa succede? e dov'è Sammy? Sento il mio cazzo contrarsi nei miei pantaloni al pensiero di quelle labbra che accarezzano di nuovo le mie. Scacciai il pensiero dalla mia mente e tornai alla realtà di parlare con Kelly di quello che era successo quella notte sul divano.

Le presi le mani tra le mie e ci sedemmo sul divano uno di fronte all'altro. La guardo e dico: "Kelly quello che abbiamo fatto l'altra sera era sbagliato, e che è stata soprattutto colpa mia se è andato così lontano. Volevo parlarti e dirti che non possiamo farlo mai di nuovo. Amo Sammy, e amo te, e anche Jack e Cindy. Voglio che torniamo ad essere di nuovo come padre e figlia e non come amanti. Capisci?" Kelly mi guarda negli occhi e dice: "Oh papà. Sono in errore tanto quanto te. Mi sono lasciato esplorare oltre il semplice bacio. Ho iniziato a sentire cose nella mia pancia e un prurito in basso, e ho appena avevo bisogno di rilasciare la tensione che si era accumulata nel mio corpo e nella mia mente. Capisco e non lo faremo mai più". Si alza e mi bacia sulla guancia. Ci stringiamo un attimo e poi sentiamo la macchina che si ferma. Le dico di tornare fuori a giocare, e che chiamerò te e gli altri bambini quando sarà ora di mangiare.

Passavano le settimane e tutto sembrava andare bene. Kelly non cercava più di vedermi nuda, e siamo tornati ad essere di nuovo figlia e padre. Jack aveva una partita fuori città e io avevo prenotato un motel per noi così quella notte non avremmo dovuto fare un lungo viaggio di ritorno. La partita è andata bene, Jack ha segnato tre dei cinque touchdown e Cindy ha funzionato bene anche come cheerleader. (Amico! Ha mai iniziato ad avere un bell'aspetto) La nostra squadra ha vinto e ci siamo fermati in un ristorante per festeggiare. Siamo partiti da lì e ci siamo diretti al motel. (L'hotel era proprio dall'altra parte della strada) Siamo andati al motel alla reception per fare il check-in. Le ho detto che avevamo una prenotazione per noi e lei ha cercato e ha detto; "Oh signore. Mi dispiace di vedere che hai una prenotazione ma in qualche modo la tua stanza è stata affittata a qualcun altro per la notte." Le ho chiesto se aveva qualcos'altro disponibile, e lei ha abbassato lo sguardo e ha detto di no, non aveva più camere singole o doppie disponibili, ea causa del gioco non c'erano più camere disponibili in città da nessuna parte. Sammy ed io avevamo prenotato una suite che ci dava un angolo cottura, due camere da letto e un salottino. Avevamo deciso che i ragazzi avessero una stanza e le ragazze l'altra e che io e Sammy avremmo condiviso il divano/letto estraibile nella stanza principale. (Avevamo cercato la stanza in linea.)

Sammy e io avevamo appena bevuto qualche drink poco prima di andare al motel che era solo dall'altra parte della strada. Ne avevamo bevuto un po' e per rilassarci per fare l'amore sul divano della stanza. Ho chiesto alla signora della reception se c'era qualcosa a disposizione. Ha controllato il suo computer e il suo viso arrossendo ha detto; "L'unica cosa che abbiamo è la suite nuziale." Le ho detto che l'avremmo preso e lei ha accreditato la mia carta e ci ha dato la stanza gratuitamente. Ci dirigiamo verso la stanza e quando entriamo la stanza è tutta rossa e bianca con segni di congratulazioni ovunque una bottiglia di champagne (non ghiacciata) e un enorme letto super king size. Questo letto doveva essere realizzato su misura, aveva una dimensione di 10'X10'.

Facevamo a turno per andare in bagno e cambiarci i vestiti da notte. Indossavo i miei soliti pantaloni del pigiama con una canotta, e Sammy indossava la parte superiore e inferiore del pigiama, e Kelly e Cindy indossavano una maglietta lunga che scendeva appena sopra le ginocchia e mutande, e Jack indossava più o meno come me. Avevamo deciso tutti che non c'era altro da fare che infilarci nel letto insieme. Sono salito sul lato sinistro e Sammy è salito accanto a me, poi Kelly è entrata dall'altro lato, poi è stata Cindy che si rannicchiava contro sua madre sul lato opposto, poi è stato Jack per ultimo, contro Cindy.

Le bevande hanno fatto effetto e io e Sammy siamo usciti in circa 15-20 minuti. Stavamo dormendo e ho iniziato a sognare Kelly e Cindy. Ho guardato Cindy quando era uscita dal bagno con i suoi lunghi capelli scuri e gli occhi grigi, i piccoli capezzoli appena spuntati che spuntavano da sotto la camicia. e la sua biancheria intima di cotone bianco con sopra dei cuoricini rossi. Kelly è uscita con la sua maglietta bianca quasi trasparente preferita, con i suoi capezzoli molto rosa che spuntavano contro il tessuto e indossava un minuscolo perizoma blu. (Amico! Aveva un bell'aspetto!)

Ho iniziato a sognare il nostro bacio e come il mio cazzo fosse quasi entrato nella giovane figa vergine di mia figlia, ma invece nei miei sogni ora mi ero tolto la maglietta della mia ragazza e stavo succhiando i suoi giovani capezzoli rosa in fiore, sentendo il suo corpo contrarsi e sentendola gemere mentre lo faccio. Le tolgo le mutandine e faccio scivolare il mio membro gonfio dentro di lei, strappandole via l'imene e immergendomi il più profondamente possibile nella sua vulva una volta vergine, e le soffio dentro un'enorme quantità del mio succo d'amore.

Comincio anche a sognare anche Cindy, la sogno sdraiata sul letto, con le gambe sollevate sulle spalle, che mi mostra la sua figa vergine, con solo lanugine di pesca nera in cima alla sua fica, sogno di leccare il suo minuscolo solo capezzoli abbronzati in erba e sentire la sua figa ancora più giovane prendere il mio cazzo dentro di lei e soffiare anche la pastella del mio bambino nella sua figa fertile in attesa. Sto ancora sognando il mio cazzo seppellito in Cindy quando comincio a svegliarmi con una nuova sensazione.

Ho pensato per la prima volta che fosse Sammy quando mi sono reso conto che mi ero girato sul lato destro ed era Kelly che stava dando la sensazione alla testa del mio membro pulsante. Mi sono reso conto che aveva fatto scivolare le mutandine di lato e che la testa del mio cazzo era seduta all'interno delle pareti strette della figa molto bagnata della mia giovane e calda figlia. Mi sono bloccato e ho sussurrato; "Kelly. Sei sveglio?" Lei annuì di sì. Le ho detto: "Pensavo ne avessimo parlato" e ho iniziato a tornare indietro e ho capito che Sammy era contro di me. Ho sussurrato all'orecchio di Kelly: "Devi fermarti e andare avanti". Kelly girò la testa e disse: "Non vado avanti finché non avrò un orgasmo. Voglio venire e sentirti venire dentro di me. Puoi venire dentro di me. Voglio sentire il tuo sperma."

Le sussurro dicendole: "Kelly. Devi davvero fermarti!" Lei sussurra in risposta: "NO! Non vuoi continuare a sussurrare che sveglierai Sammy e lei troverà il tuo cazzo sepolto nella mia figa. Come sarà? Sdraiati lì e divertiti. Non lo farò raccontare." Non avevo altra scelta che restare sdraiata lì con le labbra calde della sua figa bagnata avvolte attorno alla testa del mio cazzo come un anello stretto. (Dio! Ti faceva sentire bene!) Metteva la gamba sul mio fianco e si strofinava il clitoride e poi strofinava il mio cazzo fino alle palle, coprendolo con il suo dolce succo di figa dalle sue dita. Stavo impazzendo per la sensazione che stavo provando, i muscoli della sua figa che pulsavano sulla mia testa, il succo che scorreva dal suo giovane buco. Lo stavo amando e allo stesso tempo mi sentivo come se fossi stato costretto a farlo. Ho provato a farlo scendere, ma era semplicemente una sensazione troppo meravigliosa perché scendesse.

Ho sentito la sua mano salire sul clitoride e ha iniziato a fotterlo sempre più velocemente, finché non ho sentito i muscoli della sua figa tendersi, stringendo forte il mio cazzo mentre veniva. Ha emesso un gemito sommesso quando è venuta, e sento la sua figa pulsare e sgorgare il suo succo caldo sul mio cazzo palpitante. La sensazione era semplicemente travolgente. Le afferro con forza il lato dell'anca e le mordo dolcemente la parte posteriore della spalla, mentre soffio quello che sembrava il più grande carico di pastella per bambini proprio nel suo buco del miele. Volevo prendere e spingere il mio cazzo in profondità dentro di lei, strappandole via l'imene, e ricoprirle le viscere con il mio caldo seme d'amore. Sono stato in grado di mantenere la mia mente sapendo che avrebbe lasciato una macchia di sangue su di me e sulle lenzuola, e so che avrei finito per perdere Sammy e forse per questo sarei andato in prigione.

Kelly estrae la sua figa piena di sperma molto soddisfatta dalla testa del mio cazzo e tira indietro le mutandine perizoma sopra il suo buco mantenendo il mio sperma dentro di lei. Lei gira la testa e dice: "Grazie papà ne avevo bisogno". Non sapevo cosa pensare. Mia figlia mi aveva appena costretto a riempire il suo buco con il mio sperma e avrei potuto anche metterla incinta con l'enorme carico che le avevo scaricato dentro, e come avrei potuto impedirle di farlo di nuovo

Dimmi cosa ne pensi e vuoi un altro capitolo

Grazie.

Storie simili

Divertimento per il pigiama party_(0)

Se non credi nel materiale dei ragazzi questa non è una storia per te. Per favore, dammi un feedback perché questa è la mia prima storia. Ciao, sono Charlie. Sono un ragazzo di 14 anni con i capelli castani. Sono alto 1,70 e ragionevolmente magro. Ho gli occhi verde-blu e mi sono sempre considerata etero, ma ogni tanto fantastico sui ragazzi. Quindi vi racconterò una piccola storia di quello che è successo non molto tempo fa..... Erano le vacanze e finora mi ero rilassato, ma mi stavo annoiando, così ho chiamato due dei miei amici e ho chiesto loro se volevano...

426 I più visti

Likes 0

Ma tesoro, era solo un ballo, la storia di Linda

Sequel di; Ma tesoro, era solo un ballo. Linda racconta la sua storia a un amico. Nota: non c'è sesso in questa storia A tutti i lettori che hanno chiesto di rispondere alle domande, grazie. Ma tesoro, era solo un ballo Il seguito Un altro inverno di Chicago era storia. Oggi è stato il primo vero giorno di primavera. Quando Linda uscì, sentì l'odore dell'aria fresca e pulita del mattino. Ricorda il suono della pioggia primaverile sul tetto mentre lei e suo marito facevano l'amore la sera prima e come si aggiungeva alla sensazione calda e sicura che provava tra le...

854 I più visti

Likes 0

La prima volta che condivido mia moglie

Beh, davvero non so come iniziare questa storia, quindi entriamoci subito dentro. Questa è una vera storia vera che è accaduta e ora la condivido con tutti voi ragazzi. Dopo aver finito di leggere questa storia e sei interessato a foto o video, inviami un'e-mail a [email protected]. Quindi la mia storia è iniziata circa 2 anni dopo essermi sposata. Ma prima di entrare nei dettagli pesanti, lascia che ti spieghi di noi. Mi chiamo Ethan e sono un maschio ispanico di 25 anni e mia moglie Angelina è una femmina ispanica di 22 anni. Siamo usciti insieme dai tempi del liceo...

796 I più visti

Likes 0

Festa dello sguardo

Londra è una bella città in cui vivere, soprattutto se sei uno studente che va all'università e ama le feste Non è una novità e lo sanno tutti. Così fanno tutti i proprietari. Con i loro prezzi folli, chiedono una stanza, a volte è difficile per gli studenti tenere il mento fuori dall'acqua, soprattutto se i loro genitori non sono di Knightsbridge, ad esempio. Ma come sempre ci sono alcune eccezioni. Fuori dal centro città, a poche miglia a nord di Westminster, dove in realtà ci sono diverse case che, diciamo, “fuori dall’ordinario”. Perché? Ebbene, dalle testimonianze di alcune delle cosiddette...

450 I più visti

Likes 0

Andare a letto con la babysitter Capitolo 01

LETTO DELLA BABYSITTER Trama: Una vicina lesbica usa Internet per sedurre la sua innocente babysitter. Nota: anche se pubblicata nel settembre del 2010, questa storia è stata completamente riscritta nell'ottobre del 2012. Nota 2: Grazie a MAB7991 e LaRacasse per l'editing. LETTO DELLA BABYSITTER Mi chiamo Megan. Sono una donna single di 35 anni con un bambino di due anni. Jenny era la perfetta babysitter. Frequenta una scuola privata e indossa sempre la gonna scozzese e calze di nylon alte fino al ginocchio (ho trovato interessante che indossasse calze di nylon alte fino al ginocchio e non calzini come la maggior...

1.2K I più visti

Likes 0

Segreti a porte chiuse

Ho sempre avuto un debole per gli uomini più anziani. Mi è sempre piaciuto l'idea di averne uno per me, ma non sono mai riuscito a trovare qualcuno che uscisse con una donna più giovane. Questo fino a quando non ho incontrato Jonathon. Jon ha lavorato in un negozio di violini, producendo e vendendo il suo lavoro. Non era alto, né basso. Aveva una bella corporatura e un bel viso. Jon stava lavorando il giorno in cui sono entrato nel suo negozio. Gli ho chiesto di farmi fare un giro del posto. Ha interrotto il suo lavoro e mi ha portato...

854 I più visti

Likes 0

Adoratore di cazzi - Parte 8

Adoratore di cazzi – Parte 8 Così, nell'estate del 1994, decisi di trasferirmi in una piccola città chiamata Alcolu, nella Carolina del Sud, dove viveva un uomo sulla quarantina e sembrava tutto ciò che avrei mai potuto desiderare. Ha detto che aveva un lavoro in programma per me, il che era fantastico. Era molto romantico nelle sue lettere e nelle conversazioni telefoniche e il mio cuore era in subbuglio. I miei genitori erano preoccupati se fosse stata la decisione giusta, ma nonostante ciò, mi hanno organizzato una festa d'addio con tutta la mia famiglia e i miei amici per celebrare la...

2K I più visti

Likes 0

Non più una fantasia

La spogliarellista ha aperto le gambe proprio davanti alla mia faccia e nel bagliore del club squallido ho potuto distinguere un po' di succo all'ingresso della sua figa. Avrei voluto che si stesse diffondendo per me, ma stava guardando il grande tipo di operaio edile accanto a me. Era una serata amatoriale allo strip club locale e il ragazzo che le faceva gocciolare la figa era uno dei giudici del pubblico. Sono rimasto in giro per la ragazza successiva ma ero così eccitato che non ce la facevo più. Mi diressi verso il bar con la mano in tasca cercando di...

1.1K I più visti

Likes 0

La nostra vacanza liberatoria - parte 1

Alice e io andavamo in vacanza insieme per diversi anni, due volte all'anno andavamo da qualche parte in Europa per una settimana a prendere il sole poiché nessuno dei nostri partner amava il caldo. Entrambi avevamo un lavoro frenetico e apprezzavamo il relax che una vacanza tra ragazze poteva offrire. Ero una bruna alta, buone ossa, un grande seno, immagino che mi chiameresti amazzonica nella struttura corporea. Alice era minuta, molto bionda, con un bel paio di tette ma molto bella e delicata. Ridevamo sempre insieme, rilassati nella nostra pelle e a nostro agio nello stare insieme, spesso dormivamo nella stessa...

430 I più visti

Likes 0

...

318 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.