Da stagista a troia universitaria PARTE 2

678Report
Da stagista a troia universitaria PARTE 2

Questo è il sequel della prima parte con lo stesso titolo. Per comprendere appieno la storia, ti incoraggio a tornare indietro e leggere la breve parte 1 di questa storia.

Inoltre, ecco alcune foto della troia che è l'ispirazione della storia; http://imgur.com/a/Brjjl

-------------------------------------------------- -------------------------------------------------- ----------------------------

Joe aveva lasciato a Sara un memorandum indicandole cosa avrebbe dovuto indossare il giorno successivo al lavoro. Sara è andata a lavorare sentendosi estremamente nervosa e impacciata. Indossava un abito nero molto corto e succinto che le copriva a malapena le gambe e mostrava un'ampia scollatura. Le ordinò di non indossare mutandine e un reggiseno push-up attillato che le faceva sembrare le tette più grandi e mostrava più scollatura del solito.

Ha preso l'ascensore per andare al 16° piano fino al suo ufficio, e poteva sentire gli occhi degli altri 2 ragazzi nell'ascensore con lei che le penetrava il corpo come pugnali mentre fissavano le sue lunghe gambe bianche e il suo culo sinuoso e stretto nel vestito . Lasciò rapidamente l'ascensore e raggiunse il suo cubicolo con alcune teste che si giravano per controllare il suo sedere mentre ondeggiava mentre camminava verso la sua scrivania.

Ha notato tutte le persone che entravano in ufficio e ha visto Joe che camminava nel suo ufficio con un sorrisetto sul viso mentre notava cosa indossava. Si era appena seduta e aveva iniziato a lavorare quando ha ricevuto un'e-mail da Joe con il seguente testo:

"

Bel vestito troia, ho il mio legno mattutino per te di cui prenderti cura, quindi vieni qui ORA o te ne pentirai "

Si alzò in fretta e si diresse verso il suo ufficio, entrò e chiuse la porta e tentò di chiuderla a chiave, ma la sua voce aspra le ordinò di dire "LASCIA SBLOCCATA" lei annuì. Cadde in ginocchio e strisciò verso di lui ma lui scosse la testa, "nessuna puttana si metta sulla mia scrivania" sorrise.

Lei si è alzata ed è salita sulla sua scrivania, lui l'ha fatta inginocchiare sulla sua scrivania così lei è piegata sul culo sporgente in aria e gli sta succhiando il cazzo mentre è sdraiata sulla scrivania. Si appoggia allo schienale grugnendo mentre lei cerca dolorosamente di far fronte alla posizione in cui si trova, mentre fa del suo meglio per compiacerlo.
Sente la sua mano sepolta in profondità nei suoi capelli setosi mentre le spinge la testa sul suo cazzo spingendolo più in profondità colpendole la parte posteriore della gola. Grugnisce sorridendo mentre la testa di lei oscilla su e giù e le sue bellissime labbra scivolano e tirano avanti e indietro il suo cazzo.

All'improvviso qualcuno bussa alla porta e Sara scioccata, tenta di fermarsi ma lui la tiene a faccia in giù e dice non osare mentre lei continua a succhiarlo mentre arrossisce per l'umiliazione dolorosamente consapevole di come il suo vestito si è alzato mostrando la sua nuda figa rasata e il culo stretto a chi entra.

"Entra" Joe dice casualmente, mentre Jeff entra, chiude la porta e poi si ferma bruscamente... , volevo dirti una cosa.

Jeff ora sorridendo aspetta pazientemente godendosi il panorama.... Joe dice "Vedi, sto promuovendo Sara qui alla posizione di sgualdrina dell'ufficio, e volevo farti sapere visto che sei il responsabile delle risorse umane come so che lo farai darle il giusto compenso" Indica un lungo righello sulla sua scrivania.

"Con piacere signore, sento che la sua promozione è arrivata da tempo" Jeff afferra il righello, solleva il vestito di Sara più in alto e le stringe le guance bianche e lisce del culo godendosi brutalmente la loro stretta sensazione. Le abbassa il righello sulle guance del culo e sulle labbra della figa SLAM SLAM sulla sua pelle emettendo forti rumori di sculacciate mentre lo consegna 10 volte. Joe alla fine lo interrompe dicendo "per ora basta Jeff grazie mille" poi tira su la testa di Sara usandole brutalmente i capelli e dice "Non ringrazierai Jeff per il suo compenso" mentre Sara riesce a dire in lacrime "th. .grazie Jeff", ma Joe la schiaffeggia rudemente con la mano e dice: "Perché non provi un'altra troia". risarcimento"....Joe sorride e fa cenno a Jeff di andarsene "mm questa è una troia molto carina"....

Joe si alza, va in giro e si abbassa i pantaloni mentre lei sente le sue dita che le sondano e allargano le natiche. Lo sente sputare sul suo cazzo e sputarle sul culo e inizia freneticamente a implorare e supplicare dicendo che è una vergine anale, ma le sue proteste si interrompono quando con un movimento rapido lui le sbatte il suo enorme cazzo dentro il culo spaccandola a parte mentre URLA e geme di dolore come una troia.

Joe le avvolge i capelli come un nodo con la mano sinistra e le tira la testa in modo da inarcare la schiena e con l'altra mano inizia a sculacciarla ritmicamente con le sue spinte. La stanza è piena degli echi delle sue urla e dei suoi gemiti lacrimosi, così come del suono delle palle di Joe che le schiaffeggiano il sedere mentre si infila tutto dentro di lei e poi esce di nuovo, accompagnato dai rumori delle sculacciate mentre la sua mano le piove sul sedere. sempre più forte fino a quando lui spara fili di sperma dentro di lei che le traboccano dal culo mentre il suo sperma gocciola lungo le sue cosce.

Joe le toglie il cazzo dal culo poi la tira con i capelli trascinandola attraverso l'ufficio, mentre si siede sul divano e dice "puliscilo troia" e si appoggia indietro chiudendo gli occhi. Prende il suo cazzo in bocca e inizia a leccarlo mentre si assaggia. Alla fine tira fuori e si asciuga il cazzo usando i suoi capelli, godendosi quanto sono morbidi e come gli solleticano le palle. Alla fine la spinge via, dicendo di tornare al lavoro troia.

Sara si veste e fa il cammino della vergogna per tornare alla sua scrivania con lo sperma che le gocciola lungo le cosce sapendo che l'intero ufficio è ora pienamente consapevole del suo status. Si siede alla sua scrivania e lavora per un'ora prima di sentire le mani di qualcuno che le palpano le tette. I suoi capelli sono spazzolati da un lato mentre sente qualcuno mordicchiarle il collo e baciarle le spalle. Si gira e vede Kevin, il vecchio ragazzo inquietante di 55 anni che le sorride. Dice che ho sentito della tua promozione e volevo essere il primo a congratularmi con te. La tira su delicatamente fuori dalla sua scrivania e nel mezzo dell'ufficio la tira sul pavimento, le alza il vestito e si mette sopra la sua posizione da missionario mentre si apre la cerniera dei pantaloni e le infila il cazzo dentro mentre inizia a grugnire e sbattendola sul pavimento nel mezzo dell'ufficio. Un paio di ragazzi iniziano ad affollarsi e guardarla mentre viene scopata sul pavimento mentre il pubblico si accumula. Kevin le tira il vestito tirandolo giù mentre inizia a succhiarle rumorosamente le tette e a sbavarle con la lingua, prende un capezzolo e lo tira violentemente mentre lo morde facendo urlare Sara dal dolore. Comincia a guadagnare velocità mentre spinge più velocemente e più forte dentro di lei grugnendo rumorosamente fino a quando non le spara sperma dentro la figa con Sara che piange per l'umiliazione mentre sente il pubblico applaudire e incitarlo. Alla fine si alza in piedi e si chiude la zip dei pantaloni mentre se ne va ricevendo 5 alti e pacche sulla schiena da tutti gli altri ragazzi.

Joe era stato nel suo ufficio a guardare tutto questo svolgersi. Esce e grida a tutti "INCONTRO IN SALA CONFERENZE ORA TUTTI VOI". Aiuta Sara ad alzarsi e la porta nella sala conferenze mentre si siede e se la prende in grembo.

Mentre entrano tutti nervosi e Kevin sembra spaventato mentre si siede cautamente il più lontano possibile. Joe inizia "Ora come molti di voi hanno sentito, l'ho annunciato solo a Jeff ma qualcuno in ufficio è stato promosso" Si alza tirando Sara al suo fianco mentre le accarezza il collo, "Sara qui è stata la nostra stagista nell'ultimo mese , e sono sicuro che voi ragazzi l'avete notata in ufficio" Sorride compiaciuto facendola girare come una ballerina mentre le palpa il culo e le tette tirandole giù il vestito per mostrare l'ufficio. "È stata promossa a troia del nostro ufficio" annuncia semplicemente felice Joe mentre le toglie completamente il vestito e la lascia con le tette fuori dal reggiseno e senza mutandine.

Joe continua "Sento che avevamo bisogno di alleviare lo stress in ufficio, e Sara qui ci fornirà proprio questo... Sentiti libero di avvicinarti a lei ogni volta che la vedi in ufficio e ricordale che sta facendo un buon lavoro. Sorride e dice "Scoprirai che è estremamente obbediente e disposta ad aiutare come può, anche per ridurre i tempi morti le pause per il bagno non saranno più consentite. Per dimostrarlo, Joe si apre la cerniera dei pantaloni spinge Sara a terra e continua a pisciarle su tutto il viso e i capelli grugniscono allegramente mentre Sara piange mentre viene inondata della sua pipì calda davanti a tutti i suoi colleghi che guardano con un sorriso sui loro volti e loro tutti fantasticano sui giorni a venire e su come useranno Sara come la troia dell'ufficio.

Storie simili

Famiglia adottiva Capitolo 9

Ehi ragazzi, scusate per quanto tempo è passato. Spero vi piaccia ^_^ Si applicano le stesse note. Questo è un lavoro di FICTION qualsiasi parvenza di eventi reali è del tutto una coincidenza. Se hai meno di 18 anni (o 21 a seconda di dove ti trovi) o se è illegale per te leggere questo per qualsiasi motivo, o se il sesso tra ragazzi/uomini ti offende comunque, per favore non leggere. altrimenti buon divertimento! ________________________________________________________________________________ Capitolo 9 Positivo. Quell'unica parola rimase nella testa dei ragazzi per il resto della notte. Nessuno dei due ragazzi riuscì a dormire quella notte, con loro...

2K I più visti

Likes 0

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

2K I più visti

Likes 0

L'amore è tutto ciò che conta pt2 - Nuovo dipendente, vecchie abitudini

Ero a casa ad aprire la porta, entrando nel mio appartamento quando il mio cellulare ha ronzato, mi infilo in tasca per prenderlo e controllare chi fosse a quest'ora, Jessy. Il messaggio diceva: Scusa :( te lo devo, la prossima volta puoi scegliere un film. Forse scegline uno con più azione, così non mi addormento Ho sorriso al messaggio e mi sono spogliato preparandomi per andare a letto, mi sono lavato i denti e sono andato in toillete tirando fuori il mio cazzo e mirando con i miei occhi assonnati, una mano che scriveva a Jess l'altra che mi teneva il...

1.9K I più visti

Likes 0

Il papà del mio amico 8

Il giorno dopo era normale come al solito. Sono andato a scuola con Jeanette e abbiamo studiato nella sua stanza dopo i reparti, ma ovviamente entrambi avevamo qualcos'altro in mente che sarebbe stato archiviato sotto Cattivo se capisci cosa intendo. Ti sei davvero masturbato mentre ci guardavi? Ho chiesto. Sì, era davvero fottutamente caldo. Voglio dire, ti stava arando come un matto. Sono sorpreso che i vicini non si stiano lamentando con noi in questo momento. Voglio dire, guardandoti, non avrei idea che ti lamentassi così molto quando hai fatto sesso. Voglio dire, dannazione mia signora, se non ti conoscessi meglio...

1.9K I più visti

Likes 0

diario di una casalinga. prima parte.

Sposarsi ha causato molto stress nelle nostre vite. Rick si rifiuta di lasciarmi lavorare, e anche con una nuova casa in città (in una zona a basso reddito) e le bollette che accumulano si rifiuta di muoversi. Smorza la nostra relazione e ci mette a dura prova emotivamente e sessualmente. È costantemente al lavoro. Lo stress gli rende difficile essere affettuoso. Vedi dove sta andando. Sono una brava ragazza. E una buona moglie. Ho cercato per settimane di soddisfarlo. Ogni mattina lo succhiavo a secco. Quando è tornato a casa tardi, ho messo da parte i miei bisogni e l'ho succhiato...

1.9K I più visti

Likes 1

Divertimento con Steve II

A casa da solo Sono passati circa quattro mesi da quando io e Mark ci divertivamo negli spogliatoi, e abbiamo deciso che sarebbe stato meglio se nessuno avesse scoperto le nostre attività, quindi eccoci qui, a cogliere ogni occasione possibile per stare insieme. Questo fine settimana in particolare mia madre e mio padre saranno fuori per tutto il sabato, quindi ho chiesto a Mark di venire, i miei genitori non hanno problemi con Mark che viene a trovarci ma ci controllano sempre ogni dieci minuti, quindi è impossibile diventiamo un po 'selvaggi con lui, normalmente ci sediamo sul mio letto di...

2K I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

1.9K I più visti

Likes 0

Ragazzone 1

BigBoy 1 modifica 2 ​Alla fine degli anni settanta, dopo aver divorziato dalla mia seconda moglie, ho iniziato a picchiare di nuovo la scena della festa.. Ho incontrato questa donna in un bar una notte, mi sono fatta abbastanza ubriaca e arrapata, quindi noi deciso di andare a casa mia.. Lungo la strada passammo davanti a un negozio di libri per adulti, Mi ha chiesto se ero mai stato lì e ovviamente ho detto di sì perché il il proprietario era un cliente e un amico.. Ha detto che non era mai stata perché era troppo timida per andare da sola...

2K I più visti

Likes 0

I sogni di Ashley

Tutti i nomi e la posizione sono stati modificati Fatemi sapere come vi piace la storia. Questa è la mia prima storia qui. ================================= Quando ho posato gli occhi su Ashley per la prima volta ero in seconda media. Eravamo giovani. I miei primi veri sentimenti sono iniziati in prima media. Il suo compleanno è stato 2 settimane prima del mio. Quando ho compiuto 16 anni ho organizzato una grande festa. E, naturalmente, Ashley era lì. Negli anni in cui sono stata una delle sue migliori amiche, lei non era della nostra città, si è trasferita dalla Florida al suo settimo...

2K I più visti

Likes 1

L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

Questa è una storia di fantasia sul diventare presidente del nostro paese. È una sorta di parallelo con la nostra storia e la nostra linea temporale. Il primo capitolo riguarda lo sviluppo del personaggio principale Alcune informazioni di base su di me prima di entrare troppo nella storia. Mi chiamo Stewart Thomas Whitteman. Faccio il mio secondo nome e tutti mi chiamano Tom. Odio il nome Stewart. Era il nome preferito dello zio di mia madre. Sono nato il 5 maggio 1955. Sono alto un metro e ottanta, peso 210 libbre, ho i capelli e gli occhi castani. Mi alleno regolarmente...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.