Tempo sulle mie mani Ironia Parte III

750Report
Tempo sulle mie mani Ironia Parte III

Il tempo nelle mie mani Irony Pt 3

Ho passeggiato per gli uffici e ho ammirato tutte le donne che lavoravano qui negli uffici aziendali. La data 3 giugno 1881 Oggi avevo 16 anni niente di importante avevo visitato abbastanza perché tutti sapessero chi ero. Stavo andando a un consiglio dove avrei incontrato il mio presidente e vicepresidenti. Sono entrato nella sala riunioni e tutti si sono alzati. Mi sono avvicinato a capotavola e ho fatto cenno a tutti di sedersi. Ho continuato a stare in piedi.

“Contrariamente a quanto ti è stato detto, non ho intenzione di iniziare a fare cambiamenti all'ingrosso. Ho osservato e letto tutto e intendo tutti i contratti e le relazioni, comprese le relazioni di audit. Ma non sarò nemmeno solo un prestanome, sarò consultato su tutti i principali progetti e contratti. Sarò anche a conoscenza di altre fasi. È vero che ho una memoria fotografica e non dimentico nulla”.

“ Come ho detto, non sto facendo cambiamenti radicali, sono molto soddisfatto della maggior parte qui in questa stanza. Ben Jarvis “Un uomo si alzò. “Sei un ladro e un malversatore. Hai meno di mezz'ora di vantaggio, la polizia sta arrivando.» "Signora Standway, assumerai la sua posizione." Presidente John Ashton L'incontro è tuo. Sono uscito dalla stanza. Aveva l'elenco dei licenziamenti, promozioni e retrocessioni. Mi sono diretto nel mio ufficio.

Mi è piaciuto molto il mio ufficio, prima c'è una receptionist, Lena, poi la porta di un ampio corridoio. C'erano due segretarie con scrivanie parallele, con le spalle al muro, erano i miei occhi e le mie orecchie per il resto dei dipartimenti. Quando qualcuno voleva vedermi, correva il guanto di sfida. L'addetto alla reception li annunciava e venivano controllati dalle mie segretarie Sally e April che li hanno avvisati. C'era ancora un'altra porta da attraversare che ti portava alle mie segretarie private, Ash e Ember. Hanno deciso se avevo davvero bisogno di vedere quella persona o no.

Le mie ragazze, come le chiamavo, avevano un codice di abbigliamento, indossavano abiti della moda del giorno, ma non indossavano indumenti intimi e i loro vestiti erano scollati e rivelavano molta scollatura. Quando uno di loro si avvicinava alla mia scrivania, portava il vestito alzato fino alla vita. Allungavo la mano verso i loro culi e loro lasciavano cadere il loro vestito sul mio braccio nascondendolo così.

Avrei giocato con loro per tutto il tempo necessario per gestire gli affari che mi avevano portato. Non ho impedito alle mie ragazze di sposarsi. Avevo solo una regola nel caso in cui si sposassero. Devo ancora avere il permesso di giocare con loro, ma non li fregherei più. Questo a meno che non mi abbiano chiesto di farlo. Una volta al giorno facevo il giro delle mie ragazze. Ember e Sally erano le uniche due sposate. Ember ha detto che se non gli piaceva che me la scopassi... poteva sempre sbarazzarsi di lui. Sally è andata solo per suonare. Dopotutto era una novella sposa e il gioco, di cui aveva molto bisogno, l'ha solo riscaldata per lui.

Mi alzavo dalla mia scrivania ed Ember si tirava su il vestito e si sporgeva in avanti sulla sua scrivania. Entravo e la accarezzavo fino a raggiungere orgasmi multipli prima di inondarla con il mio sperma. Quando ho tirato fuori Ash sarebbe stato pronto alla sua scrivania ed Ember avrebbe dato il cambio a Lena in modo che potesse prendere la sua dose. Poi finalmente April Sally si sdraiava sulla sua scrivania e io mi sedevo sulla sua sedia e mi tiravo avanti e le davo una bella leccata.

Il primo martedì del mese c'era la riunione del consiglio in cui ho ceduto la presidenza al presidente John Ashton. I primi mesi il Consiglio prendeva una decisione, poi si girava e mi guardava. Vorrei chiedere se è fattibile e farà soldi. Hanno annuito di sì. La mia risposta è stata così sia. Col passare dei mesi e degli anni, quasi non si accorsero che ero nella stanza. Avevo una macchina ben oliata. E avevo scopato tutte le donne del consiglio tranne la signora Standway.. Era una signora molto alta, sempre elegantemente vestita, con il corpo di una modella, l'unica cosa che rivelava la sua età erano i suoi capelli grigio sale e pepe. Nel 1891 suo marito George morì all'età di settant'anni. Nessuno sapeva che George aveva 20 anni in più della signora Standway, Bobbie Jean. Nel 1893 venne nel mio ufficio,

Ha ordinato a Ember e Ash di uscire dalla stanza, nessuno ha disobbedito alla signora Standway. Dopo che se ne furono andati lei chiuse a chiave la porta. “Joseph Lee sei un libertino e un ladro. Hai scopato ogni donna in questo ufficio aziendale.

Le ho risposto: "Non proprio". Lei ridacchiò
«Ma abbastanza vicino. Quello che ti sto chiedendo è perché non mi hai mai fatto un tentativo.
“Ad essere onesti... avevo paura che ti arrabbiassi e che ti arrendessi. Sei troppo importante per perdere.
"Allora non è stato per la mia età o per il mio aspetto?"
"Diavolo no, sbavo ogni volta che passi."
"In tal caso", inizia a spogliarsi. "George è stato via per due anni e non è stato in grado di adempiere ai suoi doveri per tre anni prima... Ho bisogno."

Mi avvicinai a lei e cominciai ad aiutarla a spogliarsi. In pochi istanti era lì in piedi una visione della sessualità. All'età di 53 anni il suo corpo era più stretto di quello di una sedicenne. I suoi seni avevano le dimensioni di pompelmi e il suo ventre era liscio e i globi delle sue natiche erano molto ben formati. Ha sciolto i capelli e le sono caduti in vita. Ho guardato il suo cespuglio, era molto sottile e la sua clitoride sporgeva implorando di essere giocata.

L'ho appoggiata sulla mia scrivania, le ho sollevato le gambe e le ho drappeggiate sulle mie spalle. Feci scorrere le mani lungo l'interno delle sue cosce, la sua pelle era così tesa e liscia. Quando mi sono avvicinato alla sua figa l'ho toccata solo con la punta delle dita. E come un ragno ho avvicinato sempre di più la punta delle mie dita. Quando le avevo passato la clitoride, le sue gambe si erano tese per l'attesa. Ora che ero sotto la sua clitoride, apro delicatamente le sue labbra esterne e traccio le sue labbra interne che ancora non toccano la sua clitoride. Il suo sedere inizia a muoversi in previsione o frustrazione. Ho infilato il dito nella sua fessura fino alla nocca, poi più in profondità ho sentito il suo sospiro e ho infilato il secondo dito.

Di nuovo lei sospirò, io tolsi le dita e senza toccarla da nessun'altra parte affondai la bocca sul suo clitoride. Quando le mie labbra e la mia lingua incontrarono il suo clitoride, le sue gambe schizzarono dritte in aria e poi si schiantarono sulla mia schiena. Accidenti che male... indossava ancora le scarpe. Ho lavorato amorevolmente sul suo clitoride. Ha urlato e ha stretto le gambe intorno alla mia testa e mi ha tirato più in profondità che poteva mentre iniziava i mini orgasmi uno dopo l'altro.

“Joseph, per favore, ho bisogno di te in me adessowwww. “L'ho ignorata e ho continuato a lavorare sul suo clitoride, stava urlando no no noooo e siss siss ohhh. Stavo perdendo il fiato, quindi mi sono appoggiato allo schienale. Ho preso la mira e sono entrato nella sua figa bagnata. Era molto stretta e mi sono mosso lentamente mentre continuavo ad avvicinarmi di più a lei.

Per tutto questo tempo avevo tenuto le distanze da questa donna... Amico, che sciocco ero stato, ora che ero dentro di lei era del tutto incredibile in questa fornace infuriata in cui ero entrato. La parte peggiore era il sapere. Il sapere che sarebbe stata un'altra che avrei usato e lasciato cadere lungo la strada. Un'altra che sarebbe morta ai suoi tempi e io non avrei nemmeno partecipato al suo funerale. Per la prima volta in tutta la mia vita ho avuto rimpianti e ho quasi perso la mia erezione... quasi ma non del tutto.
Invece ho spinto più a fondo in lei e ho accelerato i miei colpi. Strinse più forte le gambe intorno alla mia vita. In pochi secondi stava di nuovo raggiungendo l'orgasmo e ogni pochi secondi aveva di nuovo uno spasmo.

Nell'anno 1938 ho iniziato a cercare la madre di mia figlia e dopo molte ricerche ho trovato una Coleen dai capelli rossi appena sbarcata dall'Irlanda. Si chiamava Mary Rose Murphy... Ah, era un fiore così delicato, con le guance rosee e un sorriso pronto.

Mi sono seduto con lei e sua madre e ho fatto loro la proposta. Madre Murphy era una vecchia ragazza furba con penetranti occhi verdi. "e qual è il motivo per cui non puoi sposare la ragazza e fare di lei una donna onesta."

«Ragioni puramente legali. Uno sto pagando $ 1.000.000 per un bambino e un nome. Se ci fosse il matrimonio e io morissi, sarebbe in gioco tutta la mia fortuna. Ad esempio se dopo ! me ne sono andato Mary Rose doveva risposarsi i diritti di mio figlio potrebbero essere repressi e lui finirebbe per perdere tutto. Ma facendo tutto come proposta legale e Mary Rose avrebbe una piccola fortuna tutta legale e garantita.

Questo era un lunedì. La mamma ha detto che aveva bisogno di pensarci. Le ho detto che aveva tempo fino a venerdì, poi sarei passato alla mia seconda scelta. Non ho detto che non avevo una seconda scelta. Giovedì Mary Rose mi ha chiamato e ha detto che hanno accettato e loro, intendendo lei e sua madre.

Mi avrebbero incontrato allo studio legale di Scott, Scott e Scott. Stipularono un contratto che le garantiva il milione più un assegno per allevare il bambino fino al decimo compleanno. E stabilì che avrebbe dovuto fare sesso solo con me finché non fosse rimasta incinta e fino alla nascita del bambino. Avrebbe ricevuto $ 500.000 quando è rimasta incinta e il secondo $ 500.000 quando il bambino ha compiuto 10 anni, momento in cui l'ufficio legale ne ha assunto la tutela.

Madre Murphy ha aggiunto una clausola, il primo incontro sarebbe stato a casa sua e lei sarebbe stata lì per assicurarsi che la sua bambina fosse al sicuro. Un po 'di spiegazione Mary Rose ha 17 anni e Madre Murphy ne aveva solo 33. E una figura di donna molto bella in quanto aveva i capelli rosso fuoco e mi ha ricordato Maureen O'Hara.

Per tutto il tempo della nostra trattativa avevo notato uno scintillio nei suoi occhi, mentre Mary Rose teneva la testa bassa ma non così tanto da non riuscire a vedere un sorriso soddisfatto sulle sue labbra o il costante leccarsi le labbra. Penso che questo potrebbe rivelarsi interessante.

Il primo incontro era previsto per il 1° ottobre 1938. Entrai nella stanza Mary Rose era nel letto con le coperte tirate fino al collo. Madre Murphy era seduta su una sedia vicino alla testata del letto con indosso una vestaglia.

Mi ha fatto cenno di avvicinarmi a lei, ha allungato la mano e mi ha aperto la cerniera dei pantaloni. Ho provato a indietreggiare ma lei ha resistito, "Ti ho detto che mi sarei assicurato che la mia bambina fosse al sicuro, vero?" Mi ha allentato la fibbia della cintura e mi ha lasciato cadere i pantaloni.

Dato che non indossavo biancheria intima, è stata schiaffeggiata in faccia con il mio uccello in piedi. Mi sono tolto la maglietta poiché ormai era inutile. Ho guardato Mary Rose e ho capito che aveva l'acquolina in bocca, poi ho sentito qualcosa di umido sul mio cazzo. Mamma Murphy mi aveva preso in bocca.

L'ho guardata e ho visto che la sua veste era aperta, stavo guardando uno dei corpi più spettacolari che avessi mai visto. Ho guardato Mary Rose. «Ho detto alla mamma che prima poteva provarti. Non fa sesso da quando papà è morto 4 anni fa.

Mi stava succhiando profondamente e bevendo, tutta la mia area inguinale era bagnata fradicia. Ho sentito il suo corpo sobbalzare. Mio Dio ha appena avuto un orgasmo mentre mi faceva un pompino. Al diavolo questo, le ho tirato fuori dalla bocca e l'ho spogliata della vestaglia, l'ho presa in braccio e l'ho gettata sul letto.

Atterrò con i piedi in aria e le gambe spalancate. Prima che potessero chiuderli mi tuffai tra loro e la faccia mi piantò tra le sue gambe. E allungò la mano afferrando le sue tette 34 C ben formate. Ummm si sentivano e lei aveva un sapore meraviglioso. Nell'istante in cui la mia lingua ha toccato il suo clitoride, lei ha iniziato ad avere spasmi e sussulti con un climax dopo l'altro.

Forse ho fatto la scelta sbagliata, poi ho sentito un paio di labbra sulle mie palle poi sono state risucchiate in una bocca calda e attiva. Ho sentito una lingua viaggiare dalle mie palle al mio ano e poi una mano ha afferrato il mio cazzo e l'ha diretto in una bocca calda.
Madre Murphy aveva spostato le gambe sulle mie spalle quando aveva raggiunto l'orgasmo, il che era spesso un tatuaggio sulla mia schiena con i suoi tacchi.

Il mio problema era che non volevo sparare in bocca e le cose erano al punto che qualcosa doveva cedere. Ho fatto girare Mary Rose in modo che fosse accanto a sua madre e le ho messo un cuscino sotto il sedere. Mi sono avvicinato a sua madre e mi sono infilato in una figa molto stretta.

Ci sono voluti circa 4 colpi per entrare in lei fino in fondo. Ho guardato Mary Rose e giuro che la sua figa pulsava/ Ho inclinato il mio corpo in modo da poter continuare a scopare la madre ma potevo raggiungere la figlia e leccarla allo stesso tempo.

Ho perso il conto dei momenti culminanti della madre, ma la figlia stava rapidamente recuperando terreno. E anch'io avevo raggiunto il mio punto, ho infilato la lingua più in profondità che potevo in Mary Rose quando è successo l'imprevisto. I muscoli della figa di Mary Rose si sono contratti sulla mia lingua mentre raggiungeva l'orgasmo, i muscoli di sua madre si sono aggrappati al mio cazzo e ho iniziato a inondare la fica della madre con un potente succo per bambini.

E restammo lì finché Mary Rose non rilassò finalmente i suoi muscoli. Sono rotolato giù da Mother Murphy e lei si è allungata e ha accarezzato il braccio di sua figlia e ha detto: "Penso che starai bene". Siamo rimasti tutti sdraiati lì per qualche secondo e siamo scoppiati tutti a ridere.

Lei è strisciata giù dal letto e io sono strisciato sul corpo di Mary Rose e ho succhiato le sue tette per un po', poi ho accarezzato le sue labbra con le mie, lei ha fatto un respiro profondo e ha spinto la sua lingua oltre le mie labbra. Abbiamo lottato con la lingua per un po', poi lei mi ha sussurrato all'orecchio: "Sono pronta ma sono ancora vergine".

Mi sono sdraiato sulla schiena e l'ho posizionata sopra di me, le ho detto che aveva il controllo, che quando faceva male poteva fermarsi o muoversi lentamente. Si spostò in avanti finché il mio cazzo non si mosse nella sua fessura quando toccò il suo clitoride sobbalzò come se fosse stata scioccata. Le ha fatto cambiare posizione e la testa è scomparsa all'interno. Si mosse un po', poi spinse verso il basso. Ha continuato questo movimento e si è spostata lentamente verso il basso. Pochi minuti dopo i suoi peli pubici rossi erano intrecciati nel mio grigio.

Rimasi immobile tranne che per abbassare la mano in modo da poterle accarezzare la clitoride con il dito. Ha sobbalzato e ha cominciato a cavalcarmi. Oh che meravigliosa sensazione che la sua figa fosse un inferno furioso. Ho iniziato a muovermi per seguire i suoi colpi. Era una ragazza molto eccitabile e naturale a letto, non ci volle molto prima che girasse avanti e indietro e mezzo giro. Lei gemette e cadde in avanti e iniziò a baciarmi il petto e il collo. Si sbagliava se pensava che fosse finita. L'ho capovolta e l'ho montata da dietro e l'ho picchiata.

Non avevo intenzione che fosse un evento di una notte. Per i successivi 6 mesi ho trascorso la maggior parte del tempo in Mary Rose o in Mother Murphy. A quel punto entrambi si stavano gonfiando notevolmente. Mi chiedevo come questo avrebbe influenzato i desideri originali. Non c'era alcuna contingenza per due gravidanze.

Entrambi sono andati in ospedale nello stesso momento ed entrambi hanno partorito a pochi secondi l'uno dall'altro. Il vecchio era nell'atrio in attesa del tempo e si chiedeva. Madre Murphy ha dato alla luce una bambina, Josephine Lea Murphy. Mary Rose ha dato alla luce un maschio, Joseph Lee Murphy. Ho aperto gli occhi e ho fatto scivolare la mano nel mio pannolino e ho sentito il mio cazzo, un'altra parte di me ha raggiunto il mio pannolino e ha sentito una fessura liscia. Risuonarono due grida simultanee.

Storie simili

Divertimento per il pigiama party_(0)

Se non credi nel materiale dei ragazzi questa non è una storia per te. Per favore, dammi un feedback perché questa è la mia prima storia. Ciao, sono Charlie. Sono un ragazzo di 14 anni con i capelli castani. Sono alto 1,70 e ragionevolmente magro. Ho gli occhi verde-blu e mi sono sempre considerata etero, ma ogni tanto fantastico sui ragazzi. Quindi vi racconterò una piccola storia di quello che è successo non molto tempo fa..... Erano le vacanze e finora mi ero rilassato, ma mi stavo annoiando, così ho chiamato due dei miei amici e ho chiesto loro se volevano...

426 I più visti

Likes 0

La prima volta che condivido mia moglie

Beh, davvero non so come iniziare questa storia, quindi entriamoci subito dentro. Questa è una vera storia vera che è accaduta e ora la condivido con tutti voi ragazzi. Dopo aver finito di leggere questa storia e sei interessato a foto o video, inviami un'e-mail a [email protected]. Quindi la mia storia è iniziata circa 2 anni dopo essermi sposata. Ma prima di entrare nei dettagli pesanti, lascia che ti spieghi di noi. Mi chiamo Ethan e sono un maschio ispanico di 25 anni e mia moglie Angelina è una femmina ispanica di 22 anni. Siamo usciti insieme dai tempi del liceo...

796 I più visti

Likes 0

Festa dello sguardo

Londra è una bella città in cui vivere, soprattutto se sei uno studente che va all'università e ama le feste Non è una novità e lo sanno tutti. Così fanno tutti i proprietari. Con i loro prezzi folli, chiedono una stanza, a volte è difficile per gli studenti tenere il mento fuori dall'acqua, soprattutto se i loro genitori non sono di Knightsbridge, ad esempio. Ma come sempre ci sono alcune eccezioni. Fuori dal centro città, a poche miglia a nord di Westminster, dove in realtà ci sono diverse case che, diciamo, “fuori dall’ordinario”. Perché? Ebbene, dalle testimonianze di alcune delle cosiddette...

450 I più visti

Likes 0

Andare a letto con la babysitter Capitolo 01

LETTO DELLA BABYSITTER Trama: Una vicina lesbica usa Internet per sedurre la sua innocente babysitter. Nota: anche se pubblicata nel settembre del 2010, questa storia è stata completamente riscritta nell'ottobre del 2012. Nota 2: Grazie a MAB7991 e LaRacasse per l'editing. LETTO DELLA BABYSITTER Mi chiamo Megan. Sono una donna single di 35 anni con un bambino di due anni. Jenny era la perfetta babysitter. Frequenta una scuola privata e indossa sempre la gonna scozzese e calze di nylon alte fino al ginocchio (ho trovato interessante che indossasse calze di nylon alte fino al ginocchio e non calzini come la maggior...

1.2K I più visti

Likes 0

Ma tesoro, era solo un ballo, la storia di Linda

Sequel di; Ma tesoro, era solo un ballo. Linda racconta la sua storia a un amico. Nota: non c'è sesso in questa storia A tutti i lettori che hanno chiesto di rispondere alle domande, grazie. Ma tesoro, era solo un ballo Il seguito Un altro inverno di Chicago era storia. Oggi è stato il primo vero giorno di primavera. Quando Linda uscì, sentì l'odore dell'aria fresca e pulita del mattino. Ricorda il suono della pioggia primaverile sul tetto mentre lei e suo marito facevano l'amore la sera prima e come si aggiungeva alla sensazione calda e sicura che provava tra le...

855 I più visti

Likes 0

Segreti a porte chiuse

Ho sempre avuto un debole per gli uomini più anziani. Mi è sempre piaciuto l'idea di averne uno per me, ma non sono mai riuscito a trovare qualcuno che uscisse con una donna più giovane. Questo fino a quando non ho incontrato Jonathon. Jon ha lavorato in un negozio di violini, producendo e vendendo il suo lavoro. Non era alto, né basso. Aveva una bella corporatura e un bel viso. Jon stava lavorando il giorno in cui sono entrato nel suo negozio. Gli ho chiesto di farmi fare un giro del posto. Ha interrotto il suo lavoro e mi ha portato...

854 I più visti

Likes 0

La nostra vacanza liberatoria - parte 1

Alice e io andavamo in vacanza insieme per diversi anni, due volte all'anno andavamo da qualche parte in Europa per una settimana a prendere il sole poiché nessuno dei nostri partner amava il caldo. Entrambi avevamo un lavoro frenetico e apprezzavamo il relax che una vacanza tra ragazze poteva offrire. Ero una bruna alta, buone ossa, un grande seno, immagino che mi chiameresti amazzonica nella struttura corporea. Alice era minuta, molto bionda, con un bel paio di tette ma molto bella e delicata. Ridevamo sempre insieme, rilassati nella nostra pelle e a nostro agio nello stare insieme, spesso dormivamo nella stessa...

430 I più visti

Likes 0

...

318 I più visti

Likes 0

Adoratore di cazzi - Parte 8

Adoratore di cazzi – Parte 8 Così, nell'estate del 1994, decisi di trasferirmi in una piccola città chiamata Alcolu, nella Carolina del Sud, dove viveva un uomo sulla quarantina e sembrava tutto ciò che avrei mai potuto desiderare. Ha detto che aveva un lavoro in programma per me, il che era fantastico. Era molto romantico nelle sue lettere e nelle conversazioni telefoniche e il mio cuore era in subbuglio. I miei genitori erano preoccupati se fosse stata la decisione giusta, ma nonostante ciò, mi hanno organizzato una festa d'addio con tutta la mia famiglia e i miei amici per celebrare la...

2K I più visti

Likes 0

Non più una fantasia

La spogliarellista ha aperto le gambe proprio davanti alla mia faccia e nel bagliore del club squallido ho potuto distinguere un po' di succo all'ingresso della sua figa. Avrei voluto che si stesse diffondendo per me, ma stava guardando il grande tipo di operaio edile accanto a me. Era una serata amatoriale allo strip club locale e il ragazzo che le faceva gocciolare la figa era uno dei giudici del pubblico. Sono rimasto in giro per la ragazza successiva ma ero così eccitato che non ce la facevo più. Mi diressi verso il bar con la mano in tasca cercando di...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.