Condivido Kate

628Report
Condivido Kate

"Vuoi un altro drink?"

"No, grazie amico", risposi con un gesto sprezzante della mano. "Penso di aver finito per la notte."

"Oh andiamo!" lo pungolò Ryan. "Non essere una femminuccia!"

Ho appena riso e scosso la testa per l'insistenza del mio amico.

"Va bene", risposi con decisione. "Ma solo se anche Kate ne ha uno."

Ryan inclinò la testa in direzione della sua ragazza che era seduta sul divano accanto a me, le gambe tirate sotto il corpo. La sua espressione rivelava il suo desiderio che tutti e tre continuassimo la nostra notte di bevute.

“Ooooookay,” disse Kate, alzando gli occhi al cielo in finta resistenza. "Immagino che possiamo averne un altro."

Ho guardato con sospetto mentre Ryan preparava le bevande, misurando la quantità di alcol che distribuiva a ciascuna. Sapevo per esperienza che tendeva a mescolarli più forte con il passare della notte, e in questa fase li stava mescolando per metà e metà whisky e coca cola.

«Grazie», dissi secca mentre accettavo il mio ultimo drink della serata.

Bevvi un sorso e finsi di nascondere il mio disgusto quando il liquido dal sapore disgustoso mi passò sulle labbra. Avevo assorbito il mio pieno di alcol per la notte e sapevo che bere ancora sarebbe stato semplicemente eccessivo. Anche Kate ha bevuto un drink prima di scambiarci sguardi d'intesa che rivelavano la nostra reciproca antipatia per i metodi di barista di Ryan.

"Soooo," Ryan strascicò mentre si accasciava sul divano accanto alla sua ragazza, facendola spostare verso di me. "Cosa ne pensi del nuovo vestito di Kate?"

Ho gettato un braccio dietro lo schienale del divano e ho fatto finta di studiare l'abbigliamento di Kate, anche se in realtà me ne ero già accorto numerose volte durante la notte.

"Non male", dissi con un sorriso, mentre Kate alzava gli occhi al cielo con un leggero imbarazzo. "Sono impressionato. Non ti ho mai visto indossare una gonna prima d'ora.

Era vero. Kate era sempre stata una specie di maschiaccio con uno stile di moda molto semplice, spesso deridendo le tendenze attuali con disprezzo amante del divertimento. Nelle ultime volte che avevo visitato i miei amici, tuttavia, avevo assistito a una transizione graduale nel suo aspetto mentre iniziava con cautela ad adottare un aspetto molto più elegante e femminile. Anche i suoi capelli si erano evoluti da un taglio corto e semplice da ragazzo a una lunghezza fino alle spalle, con accenni di biondo che accentuavano perfettamente i suoi lineamenti del viso. Ora indossava anche gioielli, come indicato dagli orecchini a cerchio pendenti e dalla collana d'argento abbinata che adornavano il suo collo sottile.

"Hai idea di quanto ci sia voluto per convincerla a indossarlo stasera?" disse Ryan, prima di prendere un altro drink. "Pensa che le faccia sembrare le gambe troppo magre."

"Veramente?" chiesi, appoggiandomi allo schienale per vedere meglio.

Potevo sentire il disagio di Kate crescere di secondo in secondo.

"Sembra sexy vero?" Ryan ha continuato, come se stesse cercando di convincermi di qualcosa.

"Uh huh", ho concordato, iniziando a condividere il disagio di Kate.

Per tutta la notte, Ryan aveva fatto commenti del genere. Quando eravamo stati al club prima aveva persino cercato di convincermi a ballare con lei. E ora che eravamo arrivati ​​a casa e il suo giudizio era macchiato dall'ebbrezza, sembrava intensificare i suoi sforzi.

Mentre Ryan lasciava la stanza per un rapido viaggio in bagno, io e Kate abbiamo condiviso un breve momento di imbarazzante silenzio prima che io spezzassi la tensione.

"Credi che se scarichiamo un po' dei nostri drink se ne accorgerà?" chiesi, incapace di digerire ancora quel disgustoso intruglio.

“Buona idea,” sorrise Kate, alzandosi di scatto dal divano. "Fretta."

Con una risata, ci siamo precipitati al lavello della cucina e abbiamo versato la maggior parte dei nostri drink prima di riempire i bicchieri di coca cola.

"Sono solo io o Ryan si comporta in modo strano stasera?" chiesi, mentre chiudevo la porta del frigorifero e tornavo in soggiorno.

Kate si limitò a sorridere e scrollare le spalle. Potrei dire che qualcosa stava succedendo.

Quando abbiamo sentito lo sciacquone del gabinetto, ci siamo affrettati a tornare ai nostri posti prima che Ryan rientrasse, aggirando l'impianto stereo nell'angolo del soggiorno.

"Amico, saresti dovuto essere qui ad Halloween", ha detto, premendo "play" sullo stereo. “Kate vestita da infermiera. “

"O si?" risposi, lanciando un'occhiata a Kate, che evitò il contatto visivo voltandosi e bevendo un sorso del suo drink diluito.

"Sì, sembrava davvero sexy."

Ancora una volta ho guardato la ragazza di Ryan, il cui viso è diventato rosso mentre cercava di nascondere il suo sorriso crescente. Studiando i suoi modi nervosi, presi un sorso dal mio bicchiere mentre la musica riempiva presto la stanza. Tornando verso di noi, Ryan ha acceso una lampada prima di spegnere quella principale, illuminando l'intera area con un debole bagliore.

“Avresti dovuto vederlo,” continuò, sedendosi accanto alla sua ragazza. "Aveva questo vestito corto in lattice bianco con calze bianche."

"Wow", dissi con un sorriso, lanciando un'occhiata a Kate, che sembrava inghiottire il suo drink con velocità crescente. "Vorrei poterlo vedere."

“Puoi ancora,” ribatté prontamente Ryan, mettendo una mano sul ginocchio della sua ragazza. “Tesoro, perché non vai a mettertelo.

Aspettandomi completamente che Kate respingesse i suggerimenti del suo ragazzo ubriaco, i miei occhi si spalancarono per la sorpresa mentre ingoiava il resto del suo drink prima di alzarsi e dirigersi in camera da letto. Quando uscì dalla stanza, Ryan nascose parzialmente un sorriso soddisfatto bevendo un altro sorso. I miei occhi si strinsero con sospetto mentre studiavo i suoi movimenti, ma sembrava indifferente in alcun modo. Pochi istanti dopo, si alzò e seguì la sua ragazza in camera da letto.

All'inizio pensai che la serata fosse finita e quei due sarebbero stati rinchiusi per il resto della notte, ma presto sentii parlare a bassa voce, anche se non riuscivo a capire cosa stessero dicendo. Stavo bevendo un altro drink quando Ryan riemerse dalla camera da letto, sorridendo da un orecchio all'altro.

"Devi vedere quest'uomo", ha proclamato. "Così fottutamente caldo."

Ho alzato il bicchiere in segno di saluto mentre Kate attraversava la porta ed entrava nel corridoio. Guardando oltre, la mia mascella cadde mentre appariva dall'oscurità, facendosi strada nel soggiorno con passi incerti ed esitanti.

Era di qualche centimetro più alta del solito, a causa degli stivali di lattice bianco alti fino al ginocchio che indossava. Fino a metà coscia, le sue gambe snelle erano coperte da un paio di calze velate e bianche che le aderiscono strettamente, delineando ogni singolo muscolo. Attorno alla sua vita, una gonna di lattice bianco attillata le copriva i fianchi stretti, scendendo in modo da lasciare visibile solo una sottile striscia di pelle nuda tra essa e le calze. Anche Kate indossava un top abbinato, che delineava i suoi seni piccoli ma ben formati, avvolgendole la parte superiore del busto. Tra il materiale bianco scintillante della gonna e della parte superiore, il suo ombelico era chiaramente visibile mostrando un ventre piatto e tonico. I suoi capelli pendevano da un lato, rimbalzando contro il suo viso mentre camminava, nascondendo parzialmente la fossetta sulla sua guancia destra che si formava ogni volta che sorrideva. I suoi grandi occhi marroni, da cerbiatto, lottavano per trattenersi dal guardare nervosamente il pavimento mentre si faceva strada nella stanza. In cima alla sua testa c'era un minuscolo cappello bianco, completo di piccola croce rossa che ritraeva il vestito sexy come quello di un'infermiera. In piedi davanti a noi in mostra, si fermò e si mise le mani sui fianchi, le braccia coperte fino al gomito da un paio di lunghi guanti bianchi di lattice.

"BENE?" Ryan affermò enfaticamente, sorridendo mentre entrambi ammiravamo la vista sexy. "Cosa ne pensi?"

“Uh....,” balbettai, faticando a trovare le parole. "Oh."

Kate si girò lentamente in cerchio, modellando ulteriormente l'abito provocatorio. Mentre si girava, i miei occhi scrutavano su e giù prima di posarsi sulla gonna di lattice bianca e liscia che abbracciava le impertinenti guance rotonde del suo sedere. Come se sentisse il mio sguardo senza scrupoli sul suo fondoschiena, si fermò per un momento prima di finire la sua stuzzicante rotazione.

"Davvero sei uscito vestito così?" chiesi, mentre Kate si avvicinava e si chinava per prendere il drink di Ryan dal tavolino. "Sono sorpreso."

"E perché?" ribatté lei, il suo corpo ondeggiava al ritmo della musica mentre beveva un sorso dal bicchiere.

“Io... io non pensavo che avresti indossato qualcosa del genere. Di solito ti comporti in modo piuttosto... conservatore.

"Non pensi che possa comportarmi da troia?" chiese, le sue labbra si arricciarono in un sorriso carino mentre mi fissava da sopra il vetro con i suoi grandi occhi castani.

Scrollai le spalle, iniziando a sentirmi un po' a disagio con la ragazza del mio amico che incombeva su di me.

"Io... credo di non averti mai visto così... così"

Kate emise una risata sommessa e veloce mentre restituiva il drink a Ryan e si avvicinò a me. Bevendo un sorso nervoso dal mio bicchiere, alzai lo sguardo per vederla in piedi proprio di fronte a me. Aggrottando la fronte confuso, mi sedetti e lanciai uno sguardo a Ryan il cui viso era raggiante di un sorriso raggiante e vivace.

“Allora...” continuò Kate, le mani intrecciate dietro la schiena mentre si voltava timidamente da una parte all'altra. "Ti... piace vedermi così?"

Ancora una volta ho guardato Ryan, che ha semplicemente sorriso di nuovo prima di prendere un lungo sorso dal suo bicchiere e saltare in piedi.

“Uh...” balbettai con espressione perplessa. "S... certo."

"Dai amico," sbottò con entusiasmo mentre abbracciava la sua ragazza da dietro, avvolgendo le braccia intorno a lei. “Non è una risposta molto entusiasta. Guardala! È sexy come l'inferno!

Forzando una risata imbarazzata, ho visto Ryan far scorrere le sue mani avventurose sul corpo della sua ragazza.

"Questo vestito non fa sembrare grandiose le sue tette?" chiese, più un'affermazione che una domanda, mentre dava una stretta lasciva al seno di Kate.

Mi sono seduto senza parole a bocca aperta mentre il suo viso diventava rosso e si mordeva nervosamente il labbro inferiore.

“Ma...” continuò, allentando la presa e facendo girare Kate per i fianchi. "Scommetto che questa vista ti piace ancora di più."

Ryan sorrise soddisfatto mentre presentava il culo coperto di lattice della sua ragazza ai miei occhi vaganti. Le sue mani scivolarono sul materiale liscio prima di sollevare il palmo e abbassarlo con un forte "schiaffo". Kate si lasciò sfuggire una risatina mentre si metteva in mostra servilmente mentre il suo ragazzo continuava.

"Senti," suggerì, stringendole il culetto sodo attraverso la minigonna attillata.

Gli lancio uno sguardo dubbioso, osservando la scena con sospetto. Cominciai a chiedermi se si trattasse di una specie di scherzo elaborato.

Kate si guardò alle spalle e sorrise, la sua espressione mi incoraggiava a seguire la proposta allettante di Ryan.

"Va bene", dissi infine, scrollando le spalle mentre allungavo la mano e posavo una mano ferma sul suo seducente culo rotondo.

Sentendo la levigatezza del materiale lucido, ho messo la mano a coppa sotto la sua guancia destra, stringendola delicatamente. Quando ha sentito il mio tocco, Kate ha rimesso il sedere nella mia mano, incoraggiandomi ad aumentare la pressione delle mie dita, stringendo e sentendo con crescente sicurezza.

"Bello eh?" Disse Ryan con un sorriso mentre mi guardava accarezzare il sedere della sua ragazza.

"Ooookay," sbottai all'improvviso, togliendo la mano e sedendomi allo schienale. "Cosa sta succedendo qui?"

Kate si voltò, il viso arrossato mentre sorrideva imbarazzata. Ha poi scambiato uno sguardo d'intesa con il suo ragazzo, come se stesse comunicando telepaticamente. Lei gli fece un sottile cenno del capo e lui si voltò verso di me, le mani ancora appoggiate sui suoi fianchi.

"Vuoi scoparla?"

La franchezza della domanda di Ryan mi ha colpito come un fulmine e mi sono seduto, fissando sbalordito mentre la coppia aspettava la mia risposta. Lanciai un'occhiata al volto in attesa di Kate, senza vedere alcun segno di umorismo.

"Sei serio?"

"Sì", ha risposto prontamente Ryan. "Noi... abbiamo pensato che sarebbe stato divertente provare una cosa a tre."

"Sì..." dissi cautamente mentre i miei occhi vagavano su e giù per il corpo seducente di Kate. “Sono sicuro che sarebbe...”

"BENE?" Kate intervenne, facendo un passo verso di me. "Che ne dici?"

Feci un respiro profondo ed espirai.

"Certo", risposi infine, acconsentindo mentre mi battevo le mani sulle cosce. "Facciamolo."

Il viso di Kate si illuminò di gioia quando le parole della mia condiscendenza le colpirono le orecchie. Ryan sorrise con soddisfazione e accarezzò leggermente la sua ragazza sul culo, spingendola in avanti. Kim si avvicinò, il suo viso mostrava un'espressione nervosa ma entusiasta. Quando le sue gambe si posarono contro il bordo del divano si chinò, mettendo le mani su entrambi i lati della mia testa mentre mi fissava negli occhi. Le sue graziose fossette scomparvero gradualmente mentre il suo volto sorridente si trasformava in uno di intensità sessuale. Deglutii a fatica e inspirai profondamente mentre lei strisciava sul mio grembo, la sua gonna di lattice bianco scivolava sulle sue cosce mentre si metteva a cavalcioni sulle mie gambe. Agganciando le mani dietro la mia testa, mi lanciò un'altra occhiata prima di chinarsi e premere le sue labbra sulle mie.

All'inizio ero titubante, mi sentivo strana all'idea di baciare Kate di fronte al suo ragazzo, ma la sensazione delle sue labbra morbide e della lingua pungolante combinata con l'assunzione notturna di alcol disinibitore ha presto superato la mia riluttanza e ho aperto la bocca per accettare le sue lussuriosi avances. Mettendo le mie mani sulla parte bassa della sua schiena, ho sentito i suoi muscoli lisci con una mano mentre l'altra scivolava giù per tentare di palpare il suo culo sodo e rivestito di lattice. Le morbide mani sottili di Kate si alzarono per scompigliarmi i capelli sulla nuca mentre i suoi baci diventavano più appassionati. Proprio mentre mi stavo perdendo in quel momento, staccò la sua bocca dalla mia e mi baciò il collo, mordicchiandosi fino al mio orecchio mentre spingeva i fianchi contro di me.

"Mmmm," mi sussurrò piano nell'orecchio. "Volevo farlo da molto tempo."

Potevo sentire la parte anteriore dei miei pantaloni espandersi verso l'esterno mentre la mia eccitazione cresceva in risposta al respiro caldo e al digrignamento sensuale di Kate. Le sue labbra morbide tornarono verso le mie e continuò a baciarmi mentre le mie mani esploravano il suo corpo, scendendo per sentire le sue gambe sottili e muscolose attraverso il materiale trasparente e liscio delle sue calze bianche.

"Okay ragazzi", disse Ryan, battendo le mani. “Basta roba da innamorati. Facciamolo funzionare.

Kate si staccò, arrossendo e voltandosi di nuovo verso il suo ragazzo con uno sguardo deluso. Mentre strisciava giù dal mio grembo, mi spostai a disagio sul sedile, aggiustando l'erezione dolorante nei miei pantaloni.

"Oh, c'è una cosa che ho dimenticato di menzionare", disse Ryan, mentre si avvicinava, togliendosi la camicia. "Il suo culo è vietato."

“Uh... okay,” concordai mentre Kate mi lanciava uno sguardo di scuse, alzando le spalle. "Nessun problema."

In realtà ero un po' delusa, ma tenni i miei pensieri per me.

"Sì," continuò lui mentre tirava vicino la sua ragazza e le metteva una mano sul sedere, trattando il suo sedere teso a palpeggiare da ubriaco. "So che sarà difficile resistere... ma questo culo è tutto mio."

Annuii, anche se Ryan se ne accorse appena perché ora era troppo innamorato di Kate, baciandole il collo mentre le sue mani vagavano per il suo corpo stretto e snello. Prendendo spunto da lui, anch'io mi tolsi la maglietta mentre lui la guidava gentilmente in ginocchio. Mentre si inginocchiava davanti al suo ragazzo, Kate mi lanciò un'altra occhiata sexy mentre iniziava a slacciargli i pantaloni. Quando i suoi jeans gli caddero a terra intorno alle caviglie, Ryan mi fece cenno di alzarmi anch'io. Mentre seguivo le sue indicazioni non verbali e mi alzavo per mettermi accanto a lui, Kate gli stava tirando giù le mutande attillate intorno ai fianchi.

“Togliti i pantaloni,” mi suggerì Kate mentre la mano coperta dal guanto gli accarezzava il cazzo mezzo flaccido.

Mentre mi toglievo il resto dei vestiti, lei si voltò di nuovo verso Ryan, la sua piccola lingua rosa schizzò fuori per leccargli la punta del cazzo. A differenza del mio amico, che stava ovviamente subendo gli effetti dell'assunzione di alcol della notte, le azioni amorose di Kate mi hanno attirato la massima attenzione. Ho tenuto la mia asta rigida in una mano tremante mentre la guardavo avvolgere le labbra attorno all'asta di Ryan, succhiando delicatamente mentre cresceva lentamente fino a raggiungere le dimensioni complete nella sua bocca. Allungando la mano per prendere il mio cazzo in mano, ho subito sentito la sensazione liscia e fresca delle sue dita guantate che si avvolgevano intorno alla mia asta calda e palpitante. Con il cazzo di Ryan mezzo sepolto nella sua bocca, i suoi occhi si spostarono per guardare i miei mentre la sua mano sinistra mi accarezzava con movimenti lenti e coordinati. Poi, allontanò la sua piccola bocca bagnata da Ryan e succhiò la mia testa gonfia oltre le sue morbide labbra.

Gemetti piano mentre sentivo la sua lingua che si contorceva vorticare attorno al mio cazzo, scivolando più a fondo nella sua bocca. Dopo aver ricoperto la mia asta con la saliva calda, Kate si ritrasse sorridendo soddisfatta mentre teneva un cazzo duro in ogni mano. Per i prossimi minuti, si alternava avanti e indietro, scambiando un cazzo duro e bagnato con l'altro mentre il suo viso diventava sempre più rosso per l'eccitazione.

Trovando i guanti un po' scomodi, Kate si fermò per un breve momento mentre li toglieva mentre Ryan approfittava della tregua per sedersi sul divano. Gettando da parte i guanti, Kate strisciò verso il suo ragazzo sulle mani e sulle ginocchia mentre lui le riportava il viso in grembo. Mentre le sue labbra seducenti scivolavano ancora una volta sulla sua testa e lungo la sua asta, trovai i miei occhi attratti dal suo culo perfettamente rotondo che sembrava chiamarmi dall'interno della gonna bianca attillata. Ryan ha notato che il mio interesse era stato catturato e mi ha fatto un sorriso e un cenno del capo. Incoraggiata da un mix di alcol ed eccitazione, mi avvicinai alle spalle di Kate, accarezzando con le mani il materiale liscio e lucente. Sentendo il mio tocco, si allungò indietro e giocherellava con la cerniera sul lato della gonna mentre la sua testa continuava a dondolare sul cazzo di Ryan. Le scostai la mano e finii di aprirmi la cerniera mentre la gonna di lattice le cadeva dal culetto impertinente. Poi mi sono ritrovato a fissare il suo culo meravigliosamente rotondo, coperto solo da un minuscolo paio di mutandine rosse, incastonato comodamente tra le sue piccole guance sode.

Mentre le facevo scivolare la mano all'interno della coscia, lei si spostò, allargando un po' di più le gambe per incoraggiarmi a continuare. Con due dita, ho accarezzato delicatamente il tessuto di pizzo, premendo abbastanza forte da sentire l'umidità della sua figa che inumidiva il tessuto rosso. Kate emise un lieve gemito soffocato e usò la sua mano per premere con forza la mia mano sul suo inguine prima di allungarsi indietro per spingere avidamente la cintura delle sue mutandine. Ancora una volta ho assistito, abbassando le mutande sul suo culetto sodo, lasciando che il laccio le uscisse di scatto tra le guance. Con il suo sedere ora nudo, premetti di nuovo le mie dita nella sua figa, muovendole tra le sue labbra umide e gonfie.

Kate ansimò quando sentì il mio dito medio scivolare facilmente nel suo piccolo buco stretto. Ne aggiunsi immediatamente un altro, torcendo entrambe le dita e spingendole in profondità mentre lei faceva le fusa estaticamente intorno al cazzo di Ryan. Poi ho mosso il pollice tra le sue guance, massaggiando il suo minuscolo buco rosa con movimenti decisi e circolari, fermandomi un attimo per vedere se qualcuno avrebbe obiettato.

"Va bene?" chiesi, dopo che né Kate né Ryan avevano protestato.

"Sì amico", ha affermato Ryan mentre guidava la testa della sua ragazza sul suo cazzo. "Andare fuori di testa. Puoi palparlo, leccarlo, baciarlo... semplicemente non puoi scoparlo.

Annuii in segno di comprensione, il mio pollice premeva più forte contro la sua apertura rugosa, sentendo ogni piega nel suo minuscolo buco rosa. Chinandomi, piantai un bacio bagnato sulla sua morbida guancia bianca permettendo alle mie labbra di indugiare abbastanza a lungo da evocare un sospiro di approvazione dalla sua bocca piena. Quindi ho alzato il pollice e ho lasciato che una sottile goccia di saliva scendesse sul suo buco chiuso prima di rimetterlo a posto, rivestendo la sua piccola stella con il fluido caldo. Testando la tensione del culo di Kate con movimenti sempre più decisi, alla fine ho sentito l'anello muscolare cedere mentre il mio pollice ha iniziato ad affondare nel suo buco che si contraeva.

"Vai avanti e scopala", suggerì Ryan, interrompendomi dalle mie fantasticherie analmente fissate.

Sfilando le dita dalla figa bagnata e gocciolante di Kate, le ho fatte scivolare su e giù per la mia asta, rivestendola di fluidi scivolosi. Poi, mettendomi in posizione, premetti la testa luccicante del mio cazzo contro le sue labbra socchiuse e la trafissi con un unico affondo penetrante.

"Mmmmm," Kate fece le fusa mentre sentiva l'intera lunghezza del mio cazzo scivolare in profondità nella sua figa.

Quando i miei fianchi si posarono contro il suo sedere stretto, sentii le sue piccole dita agili allungarsi per accarezzare le mie palle appena rasate. Mi sono ritirato e mi sono spinto avanti con cautela, mentre lei spingeva il sedere contro di me. Divenne sempre più ovvio che Kate non fosse interessata a scopare dolcemente, quindi iniziai a pompare avanti e indietro, colpendo il suo culo muscoloso con spinte rapide e brevi.

"Come si sente?" ha chiesto Ryan, in una domanda che in realtà mi ha messo un po' a disagio.

Risposi semplicemente con uno sguardo di apprezzamento mentre continuavo a scopare il buco stretto e bagnato della sua ragazza con colpi più lunghi, facendo sobbalzare il suo corpo in avanti, spingendo il suo cazzo più in profondità nella sua bocca.

«Va bene» disse all'improvviso. "È ora di cambiare".

Un po' deluso, ho tirato fuori il mio cazzo bagnato dalla figa invitante di Kate e ho guardato mentre la coppia cambiava posizione. Ryan prima l'attirò a sé e la baciò profondamente prima di sollevarla e adagiarla sul divano. Le gambe di Kate, adornate con gli stivali di lattice bianco, si avvolsero attorno alla sua vita mentre si tuffava con forza dentro di lei, spingendola sui morbidi cuscini. Kate mi lanciò un'occhiata, i suoi occhi ardenti di lussuria, mentre mi faceva cenno di avvicinarmi. Obbediente, feci un passo mentre lei si allungava per farmi cenno di raggiungerla.

Capito il punto, ho messo un ginocchio sul divano accanto alla sua testa e ho abbassato il cazzo, bagnato dei suoi succhi, fino alla sua bocca aperta. Il suo corpo tremava per le spinte lussuriosi di Ryan, aprì la bocca con beatitudine anticipatoria per accettare il mio cazzo discendente. I suoi scintillanti occhi castani si concentrarono sui miei per un breve istante mentre la punta del mio cazzo oltrepassava le sue labbra e cadeva sulla sua lingua in attesa. Mentre le sue labbra rosa si chiudevano attorno alla mia asta, mi appoggiai allo schienale del divano, affondando il mio cazzo in profondità nella sua bocca affamata.

Vedendo le labbra della sua ragazza avvolte attorno al mio cazzo apparentemente ha evocato un desiderio lascivo sottostante in Ryan e ha iniziato a martellare la figa di Kate con rinnovato vigore. La sua spinta violenta fece contorcersi il suo corpo snello mentre gemeva intorno al mio cazzo che si tuffava. Mentre i miei fianchi si alzavano e si abbassavano in colpi ritmici e delicati, la sua mano mi stringeva il sedere, le sue unghie incidevano rivetti dolorosi nella mia carne nuda.

"Rotola", suggerì Ryan, ritirandosi in posizione inginocchiata con il suo cazzo bagnato in mano. “Voglio scoparti da dietro. “

Il mio cazzo è scivolato dalla bocca indaffarata di Kate, lasciando una lunga scia di saliva appiccicosa lungo la sua guancia mentre si girava sulle mani e sulle ginocchia. Mi spostai per mettermi in piedi all'estremità del divano mentre Ryan si sistemava dietro di lei, la sua mano che afferrava saldamente il suo cazzo intorno alla base. Kate stava per riprendermi nella sua bocca aperta, quando ancora una volta lui la trafisse con un colpo lungo e duro. Quando le sue labbra si aprirono in un rantolo silenzioso, feci scivolare la mia asta sulla sua lingua tesa, appoggiando una mano dietro la sua testa mentre scivolavo ancora una volta nella parte posteriore della sua gola.

La faccia di Ryan si contorse in un sorriso diabolico mentre la scavava da dietro, assaporando la sensazione della sua figa succosa che sbavava su questo cazzo spinto. Apparentemente perso nel suo mondo, strinse le labbra in intensa concentrazione mentre allargava lascivamente il culo della sua ragazza, osservando il suo buco del culo ammiccante con uno sguardo avido. Dopo una rapida occhiata a me, lasciò cadere una densa gocciolina di sputo tra le sue guance, gocciolando lungo la sua fessura per scorrere in un minuscolo rivolo umido sul suo minuscolo anello rosa.

"Oh sì," gemette Kate prima di riprendersi il cazzo in bocca, mentre Ryan iniziava a infilarle il dito nel buco del culo.

Con movimenti lenti e casuali, ho iniziato a far scivolare il mio cazzo dentro e fuori dalla sua bocca mentre lui abbinava i miei colpi con spinte altrettanto apatiche mentre si preoccupava di infilarle il dito più a fondo nel culo. Abbiamo continuato in questo modo per i successivi dieci minuti, infilzando Kate da entrambe le estremità mentre gemeva estaticamente per l'incessante attenzione ricevuta dai suoi wonton orifizi.

"Voglio il tuo culo", ha dichiarato Ryan mentre estraeva il suo cazzo luccicante dalla figa di Kate e lo metteva contro il suo piccolo buco del culo bagnato.

Kate gemette di approvazione e arrivò persino a allungare la mano e tirare da parte una delle sue piccole guance impertinenti mentre il suo ragazzo iniziava a lavorare faticosamente il suo grosso cazzo nel suo buco ben chiuso. Ho guardato con invidia mentre il mio cazzo scivolava dalla sua bocca a causa della maggiore concentrazione necessaria a Kate per rilassare il culo abbastanza da permettere il suo ingresso. Apparentemente gli effetti dell'alcol della notte persistevano ancora mentre Ryan sembrava incapace di mantenere un'erezione abbastanza rigida da perforare il buco del culo resistente della sua ragazza.

"Dannazione!" imprecò, mentre il suo membro mezzo flaccido sbatteva ripetutamente contro il suo anello muscolare impenetrabile.

Ho cercato di non fissarlo, poiché sembrava essere sempre più frustrato dalla situazione. Tuttavia, più forte spingeva, più morbido diventava il suo cazzo fino a quando era fisicamente impossibile aspettarsi qualsiasi penetrazione.

"Va tutto bene", si offrì Kate, guardandosi alle spalle. "Non devi fottermi il culo."

"Ma almeno voglio venire!" Ryan affermò enfaticamente mentre la sua faccia diventava rossa per la frustrazione.

"Beh, non è un problema", rispose lei, girandosi per affrontarlo. "Sdraiati e lascia che me ne occupi io."

Con riluttanza, Ryan si accasciò prima di sdraiarsi sulla schiena. Di fronte ancora una volta alla seducente figa di Kate, mi sono arrampicato sul divano dietro di lei, il mio cazzo ancora bagnato dalla sua bocca talentuosa. Quando le labbra della sua figa bagnata si aprirono e io scivolai di nuovo dentro, lei si spinse indietro contro di me, inghiottendo la mia lunghezza con il suo piccolo buco caldo. Con il mio uccello ben annidato dentro di lei, Kate abbassò la testa e succhiò delicatamente le palle di Ryan, nel tentativo di ripristinare la sua erezione perduta.

"So di cosa hai bisogno", fece le fusa, con un sorriso birichino mentre si infilava il dito medio in bocca.

Il mio cazzo è scivolato dentro e fuori facilmente mentre i suoi succhi lubrificavano la mia asta che si tuffava. Ryan si accarezzò mentre sorrideva alla sua ragazza, che si tolse il dito bagnato dalla bocca, ora luccicante di umidità. Poi, con mia sorpresa, Kate gli fece scivolare la mano tra le gambe e gli accarezzò il buco del culo con un dito viscido. Ryan gemette e sollevò le ginocchia più in alto nel tentativo di concederle un facile accesso al suo corpo. Mentre la sua piccola punta bagnata gli massaggiava il culo, vidi il suo cazzo ricrescere duro nella sua mano.

"Mmmm, ci siamo," Kate parlò dolcemente mentre faceva schioccare la lingua e leccava la testa del suo cazzo come un cono gelato.

Le mie mani afferrarono le sue piccole guance sode mentre guidavo il mio cazzo pulsante nella sua fessura calda e bagnata. Il suo culo sembrava così piccolo e rotondo, ho avuto difficoltà a credere che fosse persino in grado di prendere un cazzo analmente. Dal modo in cui la sua piccola figa stretta ha afferrato la mia asta bagnata, potevo solo immaginare come si sarebbe sentito il suo culo teso intorno a me. Mentre continuavo ad osservare la sua seducente piccola stella con crescente desiderio, decisi di saziare la mia lussuria anale sondandola con il mio dito impaziente.

"Sì", lo incoraggiò Kate, mentre lasciava che il labbro del cazzo di Ryan si liberasse con un "pop" umido. "Infilami il dito nel culo".

Quando il suo buco contorto cominciò a inghiottire il mio dito, aumentò il ritmo della sua mano, accarezzando il cazzo di Ryan più velocemente con le sue labbra avvolte attorno alla sua testa gonfia. L'altra sua mano era ancora impegnata a lavorare tra le sue gambe. Anche se non potevo vedere, ho pensato che stesse giocando con il suo culo.

"Vuoi venirmi in bocca?" chiese mentre gli occhi di Ryan si spalancavano per l'eccitazione.

"Ma... non ti piace," rispose scettico.

"Bene", continuò, il suo corpo tremante per la mia implacabile spinta. "Mi sento cattivo stasera."

Ryan sorrise in risposta, la sua reazione senza parole fungeva da risposta sufficiente.

"Non so se sarò in grado di venire", ha detto un paio di minuti dopo. "Potrei aver bevuto un po' troppo."

Ho riso tra me e me. Mi ero già trovato in situazioni simili. Infatti, se fossi stata sobria quella notte probabilmente sarei venuta proprio nel momento in cui ho visto Kate vestita con il suo completo da infermiera.

“Oh, penso di poterti far venire,” assicurò lei, sorridendo mentre toglieva il dito tra le sue gambe e lo risucchiava in bocca.

Mentre Ryan la guardava, la sua bocca formò un sorriso entusiasta e la sua mano iniziò ad accarezzargli il cazzo più velocemente in preparazione. Kate ha quindi rimesso la mano sotto le sue palle e ha proceduto a spingere il suo piccolo dito sottile nel suo culo. Mentre lei si infilava fino alle nocche, Ryan chiuse gli occhi e gli colpì il cazzo con una serie selvaggia di pompe violente. Ho accelerato il ritmo delle mie spinte e Kate ha iniziato a muovere il dito il più profondamente possibile nel suo culo.

"Ohfuckohfuckohfuck..." balbettò, mentre il suo corpo si irrigidiva mentre le sue carezze si trasformavano in una sfocatura ipnotizzante. "Cazzokkkkkkkk.....!"

Il cazzo di Ryan pulsava nella sua mano mentre una densa fontana di sperma bianco si sollevava, scorrendo sul suo pugno chiuso. Kate leccò immediatamente il flusso trasudante di sperma, facendo scorrere la lingua sulle sue nocche prima di chiudere le labbra attorno alla sua testa gonfia e succhiare il resto nella sua bocca avida.

Mentre le labbra di Kate avvolgevano la sua testa di cazzo in eruzione, sentii avvicinarsi il mio orgasmo. Seguì un momento di incertezza poiché non ero sicuro di dove avrei dovuto dirigere il mio orgasmo. Mentre mi sentivo vicino al punto di non ritorno, ho deciso di giocare sul sicuro e ho tirato fuori il mio cazzo formicolante dalla sua figa gocciolante appena in tempo per mandare un lungo flusso di sperma caldo e bianco ad arco sulla sua schiena. Il fluido schizzava contro la sua pelle nuda, raccogliendosi in piccole goccioline sulla parte bassa della schiena mentre ogni flusso successivo si accorciava di distanza. Mentre Kate stava consumando gli ultimi resti dei succhi del suo ragazzo, il mio stesso sperma è fuoriuscito, scorrendo in lunghi rivoli lungo le sue piccole guance rotonde, rivestendo il suo buco del culo ammiccante con uno strato cremoso e viscoso di fluido traslucido.

Facendo un respiro profondo, ho rilasciato il mio cazzo e l'ho lasciato cadere contro il suo culo coperto di sperma con un "schiocco" umido. Quello che seguì fu un breve periodo di imbarazzo mentre noi tre cercavamo qualcosa da dire.

«Bene», disse Kate, rompendo il silenzio. "È stato divertente."

Annuii in accordo con un sorriso imbarazzato mentre Ryan si metteva le mani dietro la testa, assumendo una posa rilassata. È diventato ovvio che nessuno di noi era interessato a discutere di ciò che era appena accaduto e tutti hanno trovato rapidamente qualcosa da fare. Kate se ne andò per pulirsi, tornando presto con un carico di coperte e cuscini.

“Ecco qua,” disse allegramente, gettando le coperte sul divano. "Se hai freddo, ce n'è dell'altro nell'armadio."

"Oh, non credo che accadrà", risposi asciugandomi una goccia di sudore dalla fronte.

“Dannazione,” imprecò Ryan, asciugandosi intontito gli occhi stanchi. "Non mi sento molto bene."

"Prendi un paio di Gravol", si offrì Kate. «C'è una bottiglia sul comò. Ti aiuterà anche a dormire.

Ryan annuì e si allontanò barcollando lungo il corridoio, mormorando un "buonanotte" da ubriaco, lasciando io e Kate sole in soggiorno.

"Non sei stanco?" chiesi, stendendo una delle coperte sul divano.

"No, non proprio", ha risposto. "In realtà mi sento completamente sveglio."

"Forse è perché non sei venuto?" mi offrii, sdraiandomi per la stanchezza post-coitale.

"Come fai a sapere che non sono venuto?" she asked, as she gathered up her clothing which was still strewn across the floor.

“Well did you?”

Kate just smiled as she turned and headed off towards the bedroom.

“Good night Damon,” she said, flicking the light off as she walked out of sight.

Left alone in the darkness, I closed my eyes and quickly drifted off to sleep.



* * * * * * * * * * * * * * * * *



I awoke to the feeling of a small, soft hand lightly stroking my cock. Sighing with pleasure, I shifted my position, slowly emerging from my slumber.

“What the...?” I stammered, as my eyes struggled to adjust to the darkness.

Blinking a few times, the outline of Kate’s face gradually emerged as I noticed her brown eyes glinting from the meagre moonlight seeping in through a crack in the window blinds.

“Shhhh,” she warned, placing her finger in front of her pursed lips.

I stared in confusion as I struggled to process what was happening. As I came to the realization that Kate’s hand was inside my underwear, my dick immediately began to expand under her gentle touch.

“What are you doing?” I asked, my voice hushed to a whisper.

“I couldn’t sleep,” she explained, flashing a mischievious smile. “There’s something else I...wanted to do.”

“W...what’s that?”

Without answering, she climbed onto the sofa beside me pressing her body against mine. As she wriggled into place, I felt her naked body against me, snuggling close as I felt her warm breath on my neck.

“I want you...,” she whispered into my ear, making my body shiver with arousal. “... in my ass.”

I swallowed hard.

“What...about...Ryan?” I stuttered, suddenly torn between my increasing sexual arousal and my loyalty to my friend.

“He’s fast asleep,” she explained, as she rolled over and pressed her ass into my crotch, grinding against me with slow, enticing gyrations.

I was helpless against her provocative advances, my dick pulsing to life as her slender, writhing form pressed against me. My face nuzzled her neck, still sensing the faint, pleasing fragrance she had been wearing earlier that night. My hand felt drawn to her body, feeling the firmness of her perky breast before slipping down her stomach and over her hip. She was wearing a pair of plain white panties that were already growing damp as my hand migrated between her legs.

“O...kay,” I whispered reluctantly, unable to hold back any longer.

As soon as the words left my lips, Kate reached down and frantically pushed her panties down over her hips, wriggling her legs as she removed them completely. Taking her cue, I did likewise, struggling to remove my boxers as she assisted as best she could. I could feel the blood coursing through my dick as she continued to grind her ass against me, her taut little cheeks trapping my shaft in her warm, inviting cleft.

“We don’t have any lube,” I whispered with concern as she reached back and took hold of my throbbing cock.

“It’s okay,” she replied with assurance. “Just go slow.”

I wetted my dick as best I could with my own saliva as Kate did likewise, reaching back to lubricate her own asshole with spit covered fingers. I was sceptical as to the extent to which out little endeavour would work, but I was definitely willing to try.

Releasing my dick into Kate’s control, she wrapped her fingers around my shaft and guided my head between her firm little cheeks, shifting her position to line it up with her tightly closed ring. I found myself gasping with excitement as my head, leaking precum, came to rest against her clenching asshole.

Moaning softly, Kate pushed her ass back as she held my dick in place, wriggling her tiny pink ring around my swollen helmet. The tightness of her ass was excruciatingly enticing as I felt myself slowly sinking into her body, her little star resisting every millimeter of my invading member. I closed my eyes and lost myself in the sensation as her ass clamped down around my head like a vice. Then, moaning with increasing passion as she continued to accept my pulsing dick, she reached back to clutch at my hair as she worked her asshole down around my shaft.

With my pole half embedded in her tiny, clenching butt, she took a brief moment to relax before cautiously grinding her hips back against me. Placing a hand on her slender hip, I coaxed her to proceed before sliding my fingers down over the soft tuft of light brown hair above her pussy. Kate purred with appreciation as she felt my exploring fingers delving between her legs, teasing her sensitive clit with light, brushing touches.

With her asshole clamped tightly around my shaft, she started moving back and forth, drawing the skin on my shaft to and fro as if jerking me off with her ass. My fingers quickly found her dewy hole, and I slipped a couple inside her, forcing her deeper down around my cock.

“Mmmm,” she sighed as she began stroking her fingers over her clit.

Breathing heavily, my body gyrated against her as Kate’s pert little ass worked its way down around my throbbing dick. Pulling my dripping fingers from her pussy, I placed them in my mouth, tasting the fluids of her arousal with dirty delight. With my fingers sufficiently wet, I then reached down and traced the outline of Kate’s stretched ass as it wiggled its way along my sinking shaft. My fingertips slid along the surface of my cock, wetting the portion that remained outside her hungry asshole. The extra lubrication assisted the restricted movement of my dick, and Kate showed her appreciation with increasingly erratic movements of her writhing body.

Squealing through pursed lips, she tensed her body, clamping her muscular asshole around my cock as if trying to milk the cum from my swollen, aching balls. My hips began moving with frantic desperation, stabbing her ass with quick, short jabs as I became overcome with the sensation of impending climax. With one, final, forceful thrust, I pulled Kate back onto me, impaling her twitching hole as my cock swelled and pulsed, spilling a copious amount of warm, wet cum deep inside her.

As my orgasm subsided, I resumed stroking my dick back and forth in her wet, slippery asshole until it eventually withdrew to the point of slipping free as her tight little ring contracted, trapping my juices inside her hungry orifice. Kate remained laying there, her naked body pressed against me for a few seconds before she sat up, reaching for her panties.

“Thanks,” she whispered, casting me an appreciative smile before standing up and tip-toeing back into the bedroom.

With my sleepiness gradually returning, I pulled my underwear back on and snuggled back under the blanket. As I closed my eyes, I smiled contentedly and gradually drifted off to sleep.



The End

Send comments and suggestions to [email protected]

Storie simili

Ma tesoro, era solo un ballo, la storia di Linda

Sequel di; Ma tesoro, era solo un ballo. Linda racconta la sua storia a un amico. Nota: non c'è sesso in questa storia A tutti i lettori che hanno chiesto di rispondere alle domande, grazie. Ma tesoro, era solo un ballo Il seguito Un altro inverno di Chicago era storia. Oggi è stato il primo vero giorno di primavera. Quando Linda uscì, sentì l'odore dell'aria fresca e pulita del mattino. Ricorda il suono della pioggia primaverile sul tetto mentre lei e suo marito facevano l'amore la sera prima e come si aggiungeva alla sensazione calda e sicura che provava tra le...

763 I più visti

Likes 0

Scoprire che sono gay parte 3

Quindi pochi giorni dopo, dopo aver rotto con Lizzy, mi stavo abituando all'idea di essere di nuovo single. Quando ero al college a lezione con McKenzie, ha iniziato a sedersi accanto a me e ha detto Tu e Lizzy vi siete lasciati perché vi ho baciato? Ho guardato McKenzie e ho detto No, il motivo per cui io e Lizzy ci siamo lasciati è perché mi piaceva baciarti. Dopo aver detto che mi sono alzato dal mio posto, ho preso la borsa e sono andato a uscire dalla lezione mentre camminavo, il mio insegnante mi ha detto E dove pensi di...

1.9K I più visti

Likes 0

La mia giornata con James

James e io ci siamo incontrati tramite un annuncio craigslist che avevo pubblicato alcune settimane prima, ma non ci siamo mai incontrati. Abbiamo inviato un'e-mail di risposta e di quarto per circa una settimana prima che decidessi finalmente che ero pronto per incontrarci. Il mio cuore batteva forte e le mie mani tremavano mentre ho digitato il messaggio che avrebbe cambiato tutto. Ehi, penso di essere pronto per farlo. James ha risposto in pochi minuti, Perfetto ho domani libero. Prenderò una stanza d'albergo e ti verrò a prendere domattina, in questo modo possiamo passare l'intera giornata insieme. Il mio cuore ha...

1.8K I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

1.7K I più visti

Likes 1

Prima volta_(3)

Era la primavera del '99 e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, avevo appena compiuto diciotto anni. Ero nella squadra di pallavolo, fisicamente in forma e pronto a sfidare il mondo. Avevamo appena vinto la nostra prima partita e dopo un discorso di incoraggiamento di coach Azzerelli, ci ha mandato alle docce. Mi ero spesso eccitato quando ero sotto la doccia dopo l'allenamento mentre guardavo gli altri fare la doccia. Li fissavo mentre tenevo la testa sotto il getto d'acqua, quindi non era ovvio. O così ho pensato. Uno degli chic della mia squadra era piuttosto figo, ma non sembrava mai avere...

1.5K I più visti

Likes 0

Joan va a Las Vegas #6

Mia moglie Joan ha viaggiato con me per viaggi di lavoro. Mentre lavoro, Joan cerca possibili avventure sessuali. Il prossimo viaggio di lavoro fu a Las Vegas. Las Vegas è un paese delle meraviglie del divertimento per adulti: casinò, showgirl, artisti famosi e meravigliosi hotel e resort. L'hotel in cui alloggiavamo era il Cosmopolitan. Avevamo una suite Lanai. Era una suite su due livelli con piscina privata e accesso diretto alla piscina Bamboo dell'hotel. Joan aveva comprato dei vestiti nuovi per il viaggio. Ha comprato eleganti abiti da sera e un nuovo micro bikini. Il lavoro mi consumava sempre durante il...

952 I più visti

Likes 0

Impero perduto 39

0001 - Tempo                                    0403 - Johnathon               in crescita 0003 - Conner                                   0667 - Marco                        -------- 0097 - Ace                                            0778 - Jan                         0098 (Lucy) 0101 - Shelby (nave madre)        0798 - Celeste 0125 - Lars                                           0908 - Tara 0200 - Ellen                                         0999 - Zan 0301 - Rodrick                                    1000 - Sherry Derrick alzò lo sguardo dal pavimento verso Shelby che si strofinava il lato del viso che sembrava reale! Non come un solido ologramma ma vera carne e sangue! Rimettendosi in piedi, indietreggiò lentamente da Shelby che fino a quel momento non si era mosso. Non so chi o cosa tu sia, ma...

792 I più visti

Likes 0

Il vaso cinese

Il vaso cinese di Signorina Irene Clearmont 1 Preparazione. ---------------------------------- Questo è il problema del furto con scasso, puoi entrare in una culla, ad esempio una casa di periferia e mettere in rete un televisore e un lettore DVD e per tutti i tuoi problemi guadagnerai forse cento sterline o anche meno. Ogni giorno corri lo stesso rischio di un professionista ma la matematica del caso ti vedrà rispondere dei tuoi crimini davanti ai magistrati in breve tempo. L'alternativa è dedicare del tempo alla ricerca e alla ricerca dell'obiettivo perfetto e accumulare qualche centinaio di migliaia. Due volte all'anno mi metto...

509 I più visti

Likes 0

Divertimento per il pigiama party_(0)

Se non credi nel materiale dei ragazzi questa non è una storia per te. Per favore, dammi un feedback perché questa è la mia prima storia. Ciao, sono Charlie. Sono un ragazzo di 14 anni con i capelli castani. Sono alto 1,70 e ragionevolmente magro. Ho gli occhi verde-blu e mi sono sempre considerata etero, ma ogni tanto fantastico sui ragazzi. Quindi vi racconterò una piccola storia di quello che è successo non molto tempo fa..... Erano le vacanze e finora mi ero rilassato, ma mi stavo annoiando, così ho chiamato due dei miei amici e ho chiesto loro se volevano...

338 I più visti

Likes 0

Nutrire i giovani

Norm aveva la sensazione che sapesse che la stava perseguitando e questo lo rendeva cauto. Voleva essere violentata? Non sembrava la tipica esca della polizia per il modo in cui era vestita. La cagna si è vestita in modo strano in realtà; un trench ampio, ampio cappello floscio e occhiali da sole oversize. No, non un poliziotto ma... beh, Norm sperava che non fosse una travestita. L'uomo di mezza età sarebbe dovuto tornare in ufficio per un incontro importante e non voleva arrivare in ritardo. Ma a volte questi impulsi prendevano il controllo e lui doveva agire di conseguenza. La cagna...

2K I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.