Divertimento con Steve II

2.1KReport
Divertimento con Steve II

A casa da solo
Sono passati circa quattro mesi da quando io e Mark ci divertivamo negli spogliatoi, e abbiamo deciso che sarebbe stato meglio se nessuno avesse scoperto le nostre attività, quindi eccoci qui, a cogliere ogni occasione possibile per stare insieme.

Questo fine settimana in particolare mia madre e mio padre saranno fuori per tutto il sabato, quindi ho chiesto a Mark di venire, i miei genitori non hanno problemi con Mark che viene a trovarci ma ci controllano sempre ogni dieci minuti, quindi è impossibile diventiamo un po 'selvaggi con lui, normalmente ci sediamo sul mio letto di fronte alla porta con il suo o il mio laptop a fare una delle due cose, giocare o guardare gli ultimi clip porno.
Ero nella mia stanza a giocare con me stesso e a guardare un video particolarmente brutto di una ragazza che veniva presa a pugni nel culo, che sembrava molto doloroso, quando il mio telefono ha ronzato, l'ho preso in mano e ho letto il testo di Mark che diceva che sarà qui tra cinque minuti, è stato un buon tempismo considerando che mamma e papà se ne sono andati circa trenta secondi fa.
Ho sentito bussare alla porta, quindi ho infilato il primo paio di mutande che ho trovato, che era anche il più piccolo e stretto, e sono corso di sotto, guardando fuori dalla finestra a lato della porta per assicurarmi che fosse Mark, ho tirato aprendo la porta vedendo che era lui e tirandolo dentro prima che qualcuno fuori vedesse quanto poco avevo addosso, Mark guardò quello che indossavo e sorrise.

"Non vedevi l'ora, vero?" ha ridacchiato

Ho sorriso sfacciatamente "no, ero solo molto entusiasta di averti tutto per me oggi"

A quel punto siamo saliti al piano di sopra e nella mia stanza, dove il clip porno era ancora in riproduzione.

"Wow, guarda quella roba" ha detto

"Beh, sì, è davvero stravagante" ho risposto, leggermente imbarazzato

"Suppongo di sì, ma non farebbe male, come un sacco?" disse pensieroso

"Sì, immagino di sì, vuoi guardare qualcosa prima di iniziare?" ho chiesto speranzoso

"Ok, sono pronto, cosa vuoi guardare?" chiese

"Beh... ho questo nastro... di mia sorella, ho sentito qualcosa qualche sera fa nella sua stanza e ho deciso di vedere cosa fosse, beh, sono entrato e ho visto Sarah sul pavimento, di fronte al suo letto, permettendomi di guarda bene" dissi nervosamente

“E l'hai registrata? Wow amico, è davvero... fantastico, ho sempre voluto vedere tua sorella senza niente addosso" Mark stava sorridendo più di quando mi sono spogliata per lui, quindi ho messo il nastro e abbiamo iniziato a guardarlo, alla fine ha preso il suo cazzo fuori e ha iniziato a masturbarsi quando mia sorella ha iniziato a giocare con le sue tette.

Dopo che il video era finito Mark mi ha detto.

"Wow tua sorella è davvero sexy, hai mai pensato di scoparla da solo?" lui mi ha chiesto

"Beh, sì, mi sono immaginato entrambi con lei in una volta" ho risposto

"Pensi che accadrà mai?" ha detto, avevo la sensazione che volesse fare delle cose con mia sorella oltre che con me, cosa che per me sarebbe andata bene ovviamente.

"Sì, forse, ma stiamo perdendo tempo, devi essere il padrone l'ultima volta, è ora che tu sia il mio piccolo schiavo" dissi, alzandomi, da dove si trovava dovrebbe essere in grado di vedere il pre-cum già inzuppando la mia biancheria intima.

"Oh, va bene" fissò i miei atleti, i suoi occhi imploravano che il mio cazzo penetrasse nella sua bocca e nel suo culo.
Ho lentamente preso i miei atleti e li ho lasciati cadere sul pavimento, rivelando il mio cazzo già duro da sette pollici, pronto per il culo di Mark, anche se non l'ho ancora lasciato fare a Mark, ho preso una corda dal mio guardaroba e gli ho detto andare in bagno con me.

Quando siamo arrivati ​​in bagno ho legato le sue braccia al portasciugamani e gli ho detto di chinarsi, lo ha fatto obbedientemente in modo che il suo culo fosse rivolto verso di me, ho notato che il suo buco del culo aveva dei peli vicino, quindi ho preso il rasoio e la crema da barba di mio padre fuori dal cassetto e ha insaponato la crema soffice e soffice su tutto il culo.

"Cosa stai facendo laggiù Steve?" chiese incuriosito

"Hai i capelli nel culo, me li sto rasando" ho risposto

"Che cosa? Devi, potresti tagliarmi” disse nervosamente

“Non preoccuparti, lo faccio sempre, come pensi che io stia così liscio” ridacchiai, era vero, avevo iniziato
crescere i peli vicino al mio cazzo e nel mio culo e non mi piaceva molto.
Ho iniziato a trascinare delicatamente il rasoio sul suo buco stretto, rimuovendo i peli, non ci è voluto molto e c'era ancora della crema rimasta quindi l'ho usato come lubrificante e gli ho fatto un ditalino nel culo, facendolo stringere di piacere mentre il mio dito sottile penetrava il suo culo affamato
.
"Pensi di poter prendere più dita Mark?" Ho chiesto, anche se ha detto di no avrei continuato.

"Um... forse... si sente... così bene" ha risposto tra un respiro e l'altro, ovviamente non aveva usato nessun giocattolo su se stesso di recente a causa della tensione.

Ho continuato a usare altre due dita, spingendole dentro fino alla nocca e iniziando a pompare dentro e fuori, facendo boccheggiare Mark per l'aria, non sapevo se gli faceva male o gli dava piacere ma non importava, avrebbe bisogno di allungarsi per quello che avevo in mente.
Dopo circa dieci minuti in cui Mark è stato allungato bene, gli ho detto di rimanere in posizione e ho lasciato la stanza, camminando lungo il corridoio e nella stanza di mia sorella, mi sono guardato intorno e dopo aver individuato qui il cassettone sono corso rapidamente verso di esso, aprendo il cassetto in basso dove teneva i reggiseni e le mutandine, ho dovuto rovistare tra loro ma alla fine l'ho trovata, la scatola dove teneva i suoi giocattoli, ho preso l'intera scatola e sono corsa in bagno.

"Ok, sarà fantastico" dissi mentre tiravo fuori un piccolo vibratore viola e stuzzicavo il culo di Marks con esso, spingendo delicatamente la punta.

"Che cosa hai intenzione di fare?" chiese nervosamente, aveva buone ragioni per essere nervoso.
“Ti darò un grosso vibratore su per il tuo culetto sporco” risposi con sicurezza, spingendoglielo dolcemente dentro, facendolo rabbrividire leggermente di piacere.

“Sei... sei... sicuro Steve? Non lo fa…..” prima che finisse la frase ho acceso il vibratore alla massima potenza.

Dopo un po', ho tirato fuori il giocattolo con un leggero rumore di risucchio, ma invece di lasciarlo andare, mi sono messo in ginocchio e ho iniziato a toccargli il buco del culo allentato mentre leccavo le sue palle strette.
Mark stava ansimando per lo sforzo del vibratore, inginocchiato sul pavimento con la schiena appoggiata al muro, ma non vedevo l'ora, mi sono messo sopra di lui, accarezzando lentamente la lunghezza del mio cazzo, sembrava almeno due anni più giovane su il pavimento che guarda il mio cazzo, i suoi occhi che tradiscono la sua brama di più.

"Mettiti in ginocchio" gli ho detto, avevo voglia di provare qualcosa di cui avevo letto, aveva qualcosa a che fare con l'umiliazione di qualcuno, e doveva essere una svolta importante.

"E adesso?" chiese, quasi supplicandomi di fare qualcosa.

"Voglio che tu mi succhi il cazzo" gli ho detto, il mio pre-cum stava gocciolando lungo la mia asta e Mark lo stava guardando, i suoi occhi si sono illuminati quando ha sentito la mia idea ma non aveva idea di cosa avesse in serbo.
Quando si è messo in ginocchio e si è mosso verso di lui, il mio cazzo proprio di fronte al suo viso, ha esitato prima di estendere la sua lingua morbida per leccare l'intera lunghezza del mio cazzo, ed è stato fantastico, ogni volta che abbiamo fatto sesso, ho lo prendevo sempre, ma non questa volta, posso fare tutto ciò che voglio.

Mark ha continuato a leccare la mia lunga asta per alcuni istanti, poi, come avevo sperato, ha iniziato a succhiare la sua testa, potevo sentire la sua lingua correre su di essa, inviando ondate di piacere ad arco attraverso il mio corpo mentre andava sempre più in profondità il mio cazzo pruriginoso, non potevo aspettare ancora molto, dovevo soffiare, ho preso il ritmo, pompando il mio cazzo sempre più velocemente finché, con una spinta profonda e un'ondata di piacere, ho soffiato il mio carico, proprio nella sua bocca , non c'era modo che potesse evitare di deglutire perché ero troppo profondo.

Ho ritirato il mio cazzo dalla sua bocca ansimante quando ha iniziato a cedere, ho guardato Mark, sdraiato sul pavimento quando ho avuto un'idea per un'ulteriore umiliazione, la seconda volta che abbiamo fatto sesso insieme mi aveva detto che non Mi piace prenderlo, ma secondo le sue stesse regole, non poteva fermarmi.

"Ehi Mark, sdraiati sulla schiena per me" gli ho detto, lo ha fatto, i suoi occhi si chiedevano cosa potesse esserci dopo mentre aprivo la mia vescica, lasciando che un torrente di urina calda e piena di vapore attraversasse l'aria e atterrasse sul suo pelle morbida, schizzando più in alto sul suo corpo e sul pavimento, ansimò mentre cercava di allontanarsi da essa, poi si rese conto che se lo avesse fatto, avrebbe dovuto subire la punizione.

Sono rimasto sorpreso dalle dimensioni della mia vescica, sembrava che continuasse a venire, finché, quarantacinque secondi dopo, sono finalmente svanito, Mark era ancora una volta appoggiato al muro, questa volta grondante di piscio.
"Fai una doccia con me, puoi lavarti tutta la mia pipì" gli dissi mentre mi avvicinavo alla doccia.
"Posso giocare con te sotto la doccia?" chiese speranzoso, probabilmente non gli era piaciuto prenderlo così gli ho detto che poteva mentre aprivo l'acqua ed entravo, regolandola alla giusta temperatura e facendo un passo indietro per far entrare Mark, fortunatamente per lui abbiamo una grande doccia in modo che potesse adattarsi facilmente a tre persone.
Ho sempre trovato qualcosa di erotico nell'essere sotto la doccia, l'acqua calda che scorreva sul mio corpo nudo, ora era ancora più erotico, con me schiacciata contro un muro con Mark che ancora una volta mi leccava il culo stretto, l'ha fatto solo per un minuto o giù di lì prima di alzarmi, potevo sentire le sue mani separare le mie morbide guance, dandogli più facile accesso al mio buco quando sentivo qualcosa di grosso e caldo spingerlo contro di esso, non aveva mai usato il suo cazzo sul mio culo, dicendo sempre che era troppo grande , il che probabilmente era vero.

Ha spinto più forte prima di arrendersi per prendere un po' di sapone, sono rimasto deluso fino a quando ho visto che stava rivestendo il mio lungo e grosso cazzo in esso, ho sorriso e mi sono girato ancora una volta, chinandomi e premendo il mio corpo contro il muro della doccia, questa volta, lui spinto e guadagnato una piccola entrata, mi sentivo molto meglio del vibratore che usa sul mio, mi sono spinto all'indietro, più a fondo sul suo cazzo, facendo uscire un grido di carico mentre lo forzava brutalmente fino a quando non ho sentito le sue palle schiaffeggiare contro il mio culo , è stato il momento migliore del mondo, finché la porta non si è aperta e mia sorella è rimasta lì, a bocca aperta come un pesce.

Continua

Storie simili

Ma tesoro, era solo un ballo, la storia di Linda

Sequel di; Ma tesoro, era solo un ballo. Linda racconta la sua storia a un amico. Nota: non c'è sesso in questa storia A tutti i lettori che hanno chiesto di rispondere alle domande, grazie. Ma tesoro, era solo un ballo Il seguito Un altro inverno di Chicago era storia. Oggi è stato il primo vero giorno di primavera. Quando Linda uscì, sentì l'odore dell'aria fresca e pulita del mattino. Ricorda il suono della pioggia primaverile sul tetto mentre lei e suo marito facevano l'amore la sera prima e come si aggiungeva alla sensazione calda e sicura che provava tra le...

763 I più visti

Likes 0

Scoprire che sono gay parte 3

Quindi pochi giorni dopo, dopo aver rotto con Lizzy, mi stavo abituando all'idea di essere di nuovo single. Quando ero al college a lezione con McKenzie, ha iniziato a sedersi accanto a me e ha detto Tu e Lizzy vi siete lasciati perché vi ho baciato? Ho guardato McKenzie e ho detto No, il motivo per cui io e Lizzy ci siamo lasciati è perché mi piaceva baciarti. Dopo aver detto che mi sono alzato dal mio posto, ho preso la borsa e sono andato a uscire dalla lezione mentre camminavo, il mio insegnante mi ha detto E dove pensi di...

1.9K I più visti

Likes 0

La mia giornata con James

James e io ci siamo incontrati tramite un annuncio craigslist che avevo pubblicato alcune settimane prima, ma non ci siamo mai incontrati. Abbiamo inviato un'e-mail di risposta e di quarto per circa una settimana prima che decidessi finalmente che ero pronto per incontrarci. Il mio cuore batteva forte e le mie mani tremavano mentre ho digitato il messaggio che avrebbe cambiato tutto. Ehi, penso di essere pronto per farlo. James ha risposto in pochi minuti, Perfetto ho domani libero. Prenderò una stanza d'albergo e ti verrò a prendere domattina, in questo modo possiamo passare l'intera giornata insieme. Il mio cuore ha...

1.8K I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

1.7K I più visti

Likes 1

Prima volta_(3)

Era la primavera del '99 e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, avevo appena compiuto diciotto anni. Ero nella squadra di pallavolo, fisicamente in forma e pronto a sfidare il mondo. Avevamo appena vinto la nostra prima partita e dopo un discorso di incoraggiamento di coach Azzerelli, ci ha mandato alle docce. Mi ero spesso eccitato quando ero sotto la doccia dopo l'allenamento mentre guardavo gli altri fare la doccia. Li fissavo mentre tenevo la testa sotto il getto d'acqua, quindi non era ovvio. O così ho pensato. Uno degli chic della mia squadra era piuttosto figo, ma non sembrava mai avere...

1.5K I più visti

Likes 0

Joan va a Las Vegas #6

Mia moglie Joan ha viaggiato con me per viaggi di lavoro. Mentre lavoro, Joan cerca possibili avventure sessuali. Il prossimo viaggio di lavoro fu a Las Vegas. Las Vegas è un paese delle meraviglie del divertimento per adulti: casinò, showgirl, artisti famosi e meravigliosi hotel e resort. L'hotel in cui alloggiavamo era il Cosmopolitan. Avevamo una suite Lanai. Era una suite su due livelli con piscina privata e accesso diretto alla piscina Bamboo dell'hotel. Joan aveva comprato dei vestiti nuovi per il viaggio. Ha comprato eleganti abiti da sera e un nuovo micro bikini. Il lavoro mi consumava sempre durante il...

952 I più visti

Likes 0

Impero perduto 39

0001 - Tempo                                    0403 - Johnathon               in crescita 0003 - Conner                                   0667 - Marco                        -------- 0097 - Ace                                            0778 - Jan                         0098 (Lucy) 0101 - Shelby (nave madre)        0798 - Celeste 0125 - Lars                                           0908 - Tara 0200 - Ellen                                         0999 - Zan 0301 - Rodrick                                    1000 - Sherry Derrick alzò lo sguardo dal pavimento verso Shelby che si strofinava il lato del viso che sembrava reale! Non come un solido ologramma ma vera carne e sangue! Rimettendosi in piedi, indietreggiò lentamente da Shelby che fino a quel momento non si era mosso. Non so chi o cosa tu sia, ma...

792 I più visti

Likes 0

Il vaso cinese

Il vaso cinese di Signorina Irene Clearmont 1 Preparazione. ---------------------------------- Questo è il problema del furto con scasso, puoi entrare in una culla, ad esempio una casa di periferia e mettere in rete un televisore e un lettore DVD e per tutti i tuoi problemi guadagnerai forse cento sterline o anche meno. Ogni giorno corri lo stesso rischio di un professionista ma la matematica del caso ti vedrà rispondere dei tuoi crimini davanti ai magistrati in breve tempo. L'alternativa è dedicare del tempo alla ricerca e alla ricerca dell'obiettivo perfetto e accumulare qualche centinaio di migliaia. Due volte all'anno mi metto...

509 I più visti

Likes 0

Divertimento per il pigiama party_(0)

Se non credi nel materiale dei ragazzi questa non è una storia per te. Per favore, dammi un feedback perché questa è la mia prima storia. Ciao, sono Charlie. Sono un ragazzo di 14 anni con i capelli castani. Sono alto 1,70 e ragionevolmente magro. Ho gli occhi verde-blu e mi sono sempre considerata etero, ma ogni tanto fantastico sui ragazzi. Quindi vi racconterò una piccola storia di quello che è successo non molto tempo fa..... Erano le vacanze e finora mi ero rilassato, ma mi stavo annoiando, così ho chiamato due dei miei amici e ho chiesto loro se volevano...

338 I più visti

Likes 0

Ragazzone 1

BigBoy 1 modifica 2 ​Alla fine degli anni settanta, dopo aver divorziato dalla mia seconda moglie, ho iniziato a picchiare di nuovo la scena della festa.. Ho incontrato questa donna in un bar una notte, mi sono fatta abbastanza ubriaca e arrapata, quindi noi deciso di andare a casa mia.. Lungo la strada passammo davanti a un negozio di libri per adulti, Mi ha chiesto se ero mai stato lì e ovviamente ho detto di sì perché il il proprietario era un cliente e un amico.. Ha detto che non era mai stata perché era troppo timida per andare da sola...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.