Merry go 'round

447Report
Merry go 'round

L'area giochi di sabbia del parco era nell'angolo più lontano del campo, vicino al frangivento dei pini. Il paracolpi da baseball formava la seconda barriera di recinzione in modo che le altalene e gli scivoli fossero nascosti alla vista dalla strada sterrata senza uscita o dal parcheggio. Solo camminando tra i tavoli da picnic o guidando intorno al campo esterno e oltre il bullpen dei lanciatori potresti guidare fino al parco giochi. Al centro dei piccoli divertimenti c'era un aggeggio familiare, la giostra rotante. Correndo lungo il lato i bambini potrebbero saltare a bordo e poi tirarsi verso il centro aumentando la rotazione come una pattinatrice sul ghiaccio che gira e tira le gambe e le braccia. Più e più volte giravano e giocavano a turno volando fuori dal lato nelle sabbie soffici.

Non era altro che un cerchio di lamiera d'acciaio montato su un vecchio cuscinetto della ruota di un camion. C'erano ringhiere di tubi che portavano verso il centro come scivoli. I bambini che ridevano facevano giocare di giorno qui. Stasera le cose sarebbero andate diversamente; era tranquillo in una calda serata estiva senza luna. Il cielo dopo la mezzanotte era nero come l'inchiostro e disseminato di gioielli brillanti e spiriti celesti.

Il furgone percorse lentamente l'ultimo quarto di miglio con le luci spente quasi al minimo come una camminata veloce. Anne lanciò un'occhiata oltre il sedile anteriore mentre si voltavano e bloccavano la visuale della strada per chiunque si avvicinasse in seguito. Incapace di slacciare la cintura di sicurezza con le mani ammanettate dietro la schiena, ho fatto il giro, ho aperto la portiera e ho bendato Anne in modo sicuro. Facendole scivolare il bavaglio tra i denti e allacciandolo saldamente, poi aprì le fibbie e la tirò fuori per stare in piedi ed essere condotta impotente all'altalena. Appoggiandoti lentamente contro la cinghia del sedile sospeso più in alto, ti spingo giù dai piedi e sul sedile dell'altalena. Spostando il tuo peso in avanti, sblocco il polsino di una mano e lo sposto sulla catena di sospensione sopra la tua testa. Con l'altra mano tiro fuori un polsino di sospensione, lo chiudo intorno al polso prima di fissarlo nella stessa posizione. Ora sostituisco il primo braccialetto di metallo con il secondo polsino di sospensione e lo posiziono in modo che le tue braccia possano estendersi un po' per riposare mentre sei seduto. Ora ti spingo in avanti il ​​più possibile tenendoti alto sul petto durante l'oscillazione del tuo pendolo. Slacciandoti i pantaloni e prendendo l'elastico delle mutandine con i pollici, te li tiro sotto il sedere e giù fino alle ginocchia. Qui posso tenerti in aria mentre ti tolgo le scarpe con una mano. Facendo scivolare i pantaloni sulle tue caviglie ti lascio dondolare indietro e via nell'oscurità, a sedere nudo e costretta a dondolare. Tirandoti su e in piedi rimani incatenato dall'alto nella scatola di sabbia senza sapere cosa sarà dopo o da dove verrà. Il tuo ultimo contatto con qualsiasi controllo del tuo movimento sono i tuoi piedi nella sabbia che ti tengono il più indietro possibile prima che le catene sui tuoi polsini ti sollevino in aria. Camminando silenziosamente dietro di te ti spingo in avanti in modo che la camma del sedile scivoli di nuovo sotto di te. Ora tirandoti indietro le caviglie e piegando le ginocchia posso tenerti di nuovo fuori dalla portata del suolo, ma questa volta il tuo sedere nudo è proprio all'altezza della vita davanti a me. Prendendo un piccolo plug morbido dalla mia borsa di trucchi, lo lubrifico e lo infilo lentamente completamente nel tuo culo non protetto. Rabbrividisci di riflesso e sento la tua morbida fica diventare umida mentre raggiungo sotto. Il sedile della cinghia ti tiene in posizione senza peso e facendo un passo avanti o indietro posso trovare l'altezza perfetta per posizionare la punta del mio cazzo contro le labbra protettive. Non c'è modo di resistere o scappare. Con il sedere sporgente e la cinghia a metà coscia presenti un facile accesso all'ingresso del tuo calore. Le mie dita delineano i bordi dell'ingresso, girando lentamente in cerchio appena sfiorando il bordo esterno delle labbra. Premendo delicatamente sul perineo, risveglio più risposta e attizzo le braci di un fuoco che è stato dormiente.

Il gocciolio umido dalle pieghe interne tradisce la tua eccitazione e il dito segue la scia all'interno. Sondando contro il muro contro la spina dietro si trova un nervo che scioglie la tensione che sento tra le tue braccia tremanti. Sono duro come una roccia mentre lascio cadere i pantaloni a terra e trovo l'ingresso con la punta della mia asta. Sei sospeso senza peso e penetrato mentre accarezzo lentamente fino al recesso più profondo. Tenendoti lì comincio a spingerti contro il mio osso pubico, infilandoti solo in profondità senza alcun colpo. Ti sculaccio il sedere con la mano libera e riscaldo la pelle lentamente prima di passare anche agli schiaffi su entrambi i lati.

Ora sei completamente bagnato, caldo e pieno. Mi ritiro e ti lascio oscillare fino alla fine dell'arco. Dopo aver messo le manette sopra i gomiti, ti ho deluso e poi ti ho agganciato i gomiti dietro la schiena, prima di portarti alla giostra e farti sedere sul bordo rivolto verso l'esterno. Ti spingo sulla schiena con le tue braccia indifese tenute lungo le tue costole incapaci di allungarti. Poi ti ammanetto le mani all'esterno del corrimano radiale in modo che il tuo sedere poggi proprio sul bordo della piattaforma di metallo. Facendo scivolare una cinghia da carico sotto la tua schiena, ti spingo le ginocchia indietro sul petto e le lego lì contro il tuo ventre con i piedi dritti e le ginocchia quasi all'altezza delle spalle. Comincio a fotterti ancora un po', inclinandomi lentamente e deliberatamente lungo ogni lato del canale interno delineando i nervi in ​​ogni area. Dietro di me nella notte senza luna sento il sommesso stridere delle biciclette che si avvicinano alla ghiaia. Trafitti dalla vista dello spettacolo oscuro, guardano sapendo di essere stati visti senza protestare o preoccuparsi. Le mani della donna sono inconsciamente scese sulla sua vulva e istintivamente si strofina. I pantaloncini da bici dell'uomo mostrano chiaramente la sua reazione attraverso il tessuto elastico. Gli faccio silenziosamente cenno di avvicinarsi e lui non può resistere all'idea. Apro un involucro di preservativo e gli porgo il cerchio di lattice mentre mi alzo dal mio fervore all'altezza del ginocchio. Si inginocchia sulla sabbia e fa scivolare dentro la sua asta sconosciuta con tua sorpresa. Salgo sulla piattaforma e ti tolgo la benda, lasciandoti vedere il cavaliere muscoloso inginocchiato contro di te. Comandandoti con il mio dito contro le mie labbra e zittendo il mio respiro, ti faccio sapere che non è il momento di gridare e rilasciare anche il bavaglio. Inginocchiata sopra la tua testa, ti trascino le palle sul viso mentre metto l'estremità dell'asta piena di sangue nella tua bocca. Fai schifo e sbava chiudendo gli occhi alle preoccupazioni che non ti riguardano più. Un'altra coppia di ciclisti scende lungo la scorciatoia sul lato della collina fino al parco e sussurra allo spettacolo un alleato voyeuristico. La seconda donna spinge in avanti il ​​suo uomo desiderando perfidamente di vederlo anche lui fidanzato. Gli faccio cenno di inginocchiarsi accanto al primo e gli porgo un'altra sottile manica protettiva. Al successivo colpo di ritorno il primo cavaliere si tira fuori e spinge la ruota di lato come un revolver di pistola che punta alla camera successiva. Quando un'altra coppia di motociclisti si ferma, scivola dentro e prende il ritmo, mentre il primo uomo al volante si ferma e riposa. Il terzo pilota non si volta indietro mentre scende dalla bici e si toglie i pantaloncini di lycra. La sua grossa asta tozza è dura e pronta. Gli porgo un altro preservativo e lui se lo infila e aspetta un momento, poi spinge indietro il suo vicino e fa girare la ruota nella posizione successiva e prende il sopravvento. Il tuo succhiare ha perso ogni schema e si è dissolto nel più gentile avvolgimento.

Le donne sono sedute su una delle panchine del parco e guardano a proprio agio mentre i loro partner girano la ruota avanti e indietro scambiandosi colpi senza soluzione di continuità. Alla fine uno di loro rompe la sua concentrazione ed esplode dal profondo delle sue palle. Scatena contro di te i brividi convulsi della pressione della gobba e si alza per sgranchirsi le gambe lasciando che gli altri due riprendano i colpi scambiati. Mentre il secondo e il terzo esplodono a turno. Faccio un passo avanti e riprendo il mio posto contro la ruota del piacere. La notte è ancora buia anche se ormai sei stato preso per ore. Vedo il primo corridore seduto con il suo compagno a pomiciare in panchina. Quando lo vede diventare duro di nuovo, lo spinge in piedi per prendere il suo posto al volante. È una giostra e ognuno di noi fa tre turni spruzzando via la nostra energia nel tuo calore. Mentre il cielo inizia a schiarirsi a est. Faccio loro cenno di tornare indietro e ti faccio sedere sul bordo del tavolo girevole d'acciaio. Slegando le tue mani dai binari, ti rialzo nella sabbia. Sei oltre la protesta e non c'è nessuno a cui importi nel raggio di miglia. Ti riconduco al furgone, gocciolante e bagnato, ti metto sul materasso dietro, legato e poi bendato e guido verso l'alba.

Storie simili

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

1.9K I più visti

Likes 0

I sogni di Ashley

Tutti i nomi e la posizione sono stati modificati Fatemi sapere come vi piace la storia. Questa è la mia prima storia qui. ================================= Quando ho posato gli occhi su Ashley per la prima volta ero in seconda media. Eravamo giovani. I miei primi veri sentimenti sono iniziati in prima media. Il suo compleanno è stato 2 settimane prima del mio. Quando ho compiuto 16 anni ho organizzato una grande festa. E, naturalmente, Ashley era lì. Negli anni in cui sono stata una delle sue migliori amiche, lei non era della nostra città, si è trasferita dalla Florida al suo settimo...

2K I più visti

Likes 1

La mia prima volta con Cindy

La storia: Sulla via del ritorno dall'ospedale, dopo aver lasciato mia moglie per un'operazione alla schiena molto seria, Cindy, mi stava dicendo come avrebbe fatto tutte le cose che faceva la mamma in casa, come lavare i piatti e fare il bucato e che si prenderà cura di suo padre come fa la mamma. Fu detto in una specie di sussurro sommesso e lei aveva la sua mano sul mio braccio, toccandomi dolcemente e guardandomi negli occhi. Ho sentito un brivido nei pantaloni e ho guardato le gambe formose di Cindy e la minigonna che indossava, ho subito costretto il mio...

1.9K I più visti

Likes 0

DOLCE SOFIA!!

Sophie è la figlia unica dei miei vicini, è una dolce ragazzina di 13 anni, ma c'è sempre stato qualcosa in lei che mi ha fatto guardare in modo diverso dalle altre bambine. Forse sono i capelli biondi ricci, il suo bel visino, le sue gambe lisce o il fatto che ha un bel paio di tette in erba. Bene, tutto è iniziato un sabato, mi sono seduto nel mio giardino a godermi il sole e anche i miei vicini erano fuori. Non ho l'abitudine di ascoltare le conversazioni di altre persone, ma non ho potuto fare a meno di sentire...

1.8K I più visti

Likes 0

Stephanie - Proprio quando le cose si sono girate Pt. 2

Mentre mi avvicinavo al maniero, la scorsa notte continuava a rimuginare nella mia mente. Volevo solo incontrare il cane, e così sono entrato nel canile. Poi, prima che me ne rendessi conto, mi aveva buttato a terra e mi stava annusando. Poi mi ha strappato le mutandine e ha iniziato a leccarmi la figa, portandomi all'orgasmo contro la mia volontà. Quando pensavo che avesse finito, mi è saltato sulla schiena e mi ha violentata. Ma la parte peggiore è stata quando mi sono lasciato andare e ho iniziato a godermelo. Mi sono svegliato stamattina e ho trovato questo biglietto e il...

1.8K I più visti

Likes 0

Skyrim: Le avventure di Carthalo Parte 1

Carthalo le accarezzò la guancia, sentendo la sua pelle liscia e fredda e scostandole i capelli nerissimi dagli occhi. Lydia, disse, la sua voce roca si trasformò in un sussurro nel suo orecchio rilassati. Questo non è un altro fardello per te da portare. le slacciò la maglietta e lei rabbrividì leggermente al tocco. Questo non è un comando del tuo Thane. le sue mani forti la presero per la vita e la portò al letto. Le assi del pavimento scricchiolarono mentre la trasportava su per le scale di Breezehome. La adagiò dolcemente sul letto e cominciò a baciarle il collo...

1.8K I più visti

Likes 0

Scoprire che sono gay parte 3

Quindi pochi giorni dopo, dopo aver rotto con Lizzy, mi stavo abituando all'idea di essere di nuovo single. Quando ero al college a lezione con McKenzie, ha iniziato a sedersi accanto a me e ha detto Tu e Lizzy vi siete lasciati perché vi ho baciato? Ho guardato McKenzie e ho detto No, il motivo per cui io e Lizzy ci siamo lasciati è perché mi piaceva baciarti. Dopo aver detto che mi sono alzato dal mio posto, ho preso la borsa e sono andato a uscire dalla lezione mentre camminavo, il mio insegnante mi ha detto E dove pensi di...

1.8K I più visti

Likes 0

Il miglior giro in quad di sempre

Avevo 14 anni quando ho avuto la mia prima esperienza. Non ero interessato alle ragazze fino a quando non sono entrato in terza media. Ho avuto alcuni amici che qui ragazze ma nessuno serio. La mia migliore amica era una ragazza di nome Emily con la quale ero amico da molto tempo. Più crescevo, più mi interessavo alle ragazze e più pensavo che Emily fosse la ragazza più bella che avessi mai incontrato. Con i suoi lunghi capelli biondi e morbidi e i suoi splendidi occhi azzurri luminosi. Ogni volta che mi parlava dimenticavo tutto e la mia bocca si seccava...

1.7K I più visti

Likes 0

La mia vita amorosa Capitolo 3 Janice

La mia vita amorosa Capitolo 3 Janice Capitolo 3 Janice: Poche settimane dopo che io e Carrie ci siamo separati, Carrie e i suoi amici, Tim e io, stavamo girovagando per la scuola e Carrie mi ha presentato Janice. Janice era minuta, capelli castano chiaro lunghi fino alle spalle, quasi biondo sabbia. Aveva una figura che faceva girare la testa quando entrava in una stanza. Era sotto i 100 libbre, con molte curve. Un set di tette 34C. Questa ragazza è stata fantastica. Aveva anche un grande senso dell'umorismo. Janice stava cominciando a frequentare l'appartamento di Carrie. Carrie mi ha invitato...

1.7K I più visti

Likes 0

SS Shotguneagle (parte terza)

Patetico! urlò Kenny. Le strappò la frusta dal collo, lasciando Leah senza fiato. Leah si contorse per la disperazione mentre accoglieva più aria nei suoi polmoni. Era difficile lenire il suo collo dolorante. Tutto quello che poteva fare era aspettare che il dolore andasse via e singhiozzare. Kenny gettò la frusta a terra e si avvicinò al suo carrello degli attrezzi. Dopo aver afferrato ciò che voleva, è tornato da Leah, in piedi di fronte a lei. Stava ancora singhiozzando, cercando di abituarsi al disagio che cresceva costantemente. Kenny pensava che fosse incredibilmente sexy. Pensava che potesse farla sembrare più sexy...

1.5K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.