Non più una fantasia

966Report
Non più una fantasia

La spogliarellista ha aperto le gambe proprio davanti alla mia faccia e nel bagliore del club squallido ho potuto distinguere un po' di succo all'ingresso della sua figa. Avrei voluto che si stesse diffondendo per me, ma stava guardando il grande tipo di operaio edile accanto a me. Era una serata amatoriale allo strip club locale e il ragazzo che le faceva gocciolare la figa era uno dei "giudici del pubblico". Sono rimasto in giro per la ragazza successiva ma ero così eccitato che non ce la facevo più. Mi diressi verso il bar con la mano in tasca cercando di nascondere la mia erezione.

Mentre aspettavo l'attenzione dei baristi, il ragazzo accanto a me mi ha sfiorato il braccio. Mi piaceva la sensazione del suo caldo braccio peloso contro il mio e, anche se lo avrei creduto impossibile, il mio cazzo si irrigidì ancora di più causandomi un leggero fastidio. Si è mosso di nuovo e in modo tale che il suo braccio premette dolcemente contro il mio, io non mi sono mosso mentre le nostre braccia si premevano insieme. Non ero mai stato con un ragazzo e sono rimasto sorpreso quando la sensazione del braccio di quest'uomo che mi toccava ha inviato sensazioni elettriche attraverso tutto il mio corpo. Con il cuore che mi martellava nelle orecchie mi sono mosso un po' così le nostre braccia si sono sfregate l'una contro l'altra, ha aggiustato un po' la sua posizione e si è avvicinato a me. Ero di fronte al bar, con gli occhi semichiusi, mentre ondate di eccitazione mi attraversavano il corpo.

Pensieri di succhiare il suo cazzo, ingoiare sperma, leccare il suo buco del culo appiccicoso e una miriade di altri pensieri disperati hanno inondato la mia mente mentre soccombevo al mio travolgente desiderio omosessuale

Proprio mentre il barista mi chiedeva cosa volevo, si chinò e strinse forte il mio cazzo duro come una roccia. Gracchiai qualcosa di incomprensibile, mi schiarii la gola e, mentre il mio cazzo riceveva un'altra stretta, riuscii a chiedere un whisky liscio. Non mi piace nemmeno il whisky, ma era tutto ciò a cui riuscivo a pensare in quel momento. Pre-cum stava bagnando l'interno dei miei boxer e speravo di non venirmi nei pantaloni mentre le sue forti dita stringevano la presa sul mio cazzo dolorante..

Nell'oscurità del club mi convinsi che nessuno si sarebbe accorto di questo sconosciuto che mi palpeggiava. Prima ancora che potessi bere un sorso del mio drink, mi prese per un braccio e iniziò a guidarmi verso la porta.

Gli diedi una rapida occhiata mentre mi guidava attraverso la foschia fumosa verso l'uscita. A giudicare dalle profonde pieghe intorno agli occhi e dalla folta barba, aveva circa 50 anni. Mi ha fatto piacere vedere una folta massa di capelli brizzolati visibile sopra il primo bottone della sua camicia. Era molto più grande della mia sottile corporatura bianca di 5'9 e in ottima forma a giudicare dalle dimensioni delle sue braccia e dalla sua forte presa.

Mi portò giù per le scale e fuori nel fresco del primo mattino. Mi ha condotto lungo la strada e in uno stretto alleato senza uscita. Sapevo cosa voleva e sapevo che la mia fantasia occasionale, che mi aiutava a scaricare il carico nelle notti solitarie, stava per diventare realtà. Mi ha fermato, mi ha trascinato dietro un cassonetto e mi ha fatto inginocchiare davanti a lui. Senza che lui me lo chiedesse, ho armeggiato con la sua cintura, poi sono riuscito a slacciargli il bottone e volare.
Non ero preparato alla vista del suo enorme cazzo, mi ha tolto il fiato.

Anche se avevo spesso guardato foto gay in rete e fantasticato sugli uomini, mi chiedevo se avrei davvero succhiato un cazzo se la situazione si fosse mai presentata, beh ora lo so.

Ho iniziato lentamente lasciando che la testa gocciolante del suo cazzo duro come una roccia mi sfiorasse la guancia sinistra e poi si trascinasse sulle mie labbra. Poi ho abbassato il suo cazzo finché la mia fronte non si è appoggiata contro il suo ventre peloso. Sentii ondate di piacere elettrico attraversarmi mentre infilavo il naso nei suoi folti peli pubici pungenti respirando il suo profumo travolgente. Stava appoggiando la sua mano sulla mia testa e muoveva lentamente i suoi fianchi mentre leccavo dolcemente la strada verso la testa del suo cazzo e lasciavo che mi sfiorasse di nuovo le labbra. Proprio mentre passava accanto alle mie labbra ora umide si è spinto in avanti e ho dovuto aprire velocemente la bocca o mi sarebbe andato a sbattere contro i denti. Ora stavo succhiando un vero cazzo.

Ho pensato a tutti i bei pompini che ho fatto e ho provato a combinare tutte le migliori tecniche che abbia mai ricevuto per far godere questo enorme cazzo duro. Ho raggiunto la base con la mano sinistra e ho massaggiato delicatamente le sue palle pelose e appiccicose. Ha dato la sua approvazione spingendo il suo cazzo in avanti di un altro paio di centimetri nella mia gola. Ero ormai in piena sottomissione e cominciai a succhiare con un ritmo forte e costante che lo fece gemere. Tutto quello che volevo fare era compiacerlo e aiutarlo a liberare la sua tensione accumulata nella mia bocca stretta e bagnata.

Potevo sentire il suo cazzo gonfiarsi e sapevo che si stava preparando a venire, ho intensificato i miei sforzi e ho mantenuto una presa salda sulle sue palle gonfie. Sapevo cosa sarebbe successo, ma non ero in alcun modo preparato per il carico soffocante che stava per consegnare. Senza preavviso ha iniziato a sborrarmi in bocca grosse corde filamentose. Sono rimasto scioccato dalla forza del flusso e l'ho lasciato scivolare fuori dalla mia bocca, ma lui mi teneva la testa così non potevo muovermi lontano, il suo cazzo era puntato proprio sulla mia faccia, lo spruzzo implacabile è caduto sulla mia fronte, guance, occhio sinistro, naso e sulle mie labbra. Mentre i getti del suo denso sperma caldo mi ricoprivano, non potei fare altro che aspettare che mi liberasse dalla sua presa. Mi sono ritrovato a desiderare di più, ho sentito che più sperma mi ha segnato più ero suo, più virile era, migliore era il lavoro che avevo fatto per accontentarlo.

Quando finalmente ha drenato le ultime gocce di sperma sulla mia faccia, mi ha inclinato indietro la testa per osservare il suo lavoro, dallo sguardo nei suoi occhi era contento del casino che aveva fatto della mia faccia vergine. Poi spinse di nuovo il suo cazzo ammorbidito nei suoi pantaloni, li chiuse la cerniera e camminò nel buio lasciandomi inginocchiato nell'alleato con la faccia coperta dal suo seme maleodorante. Tutto il mio corpo si sentì improvvisamente pesante, mi sedetti nella sporcizia e mi appoggiai al freddo muro di cemento.

Mentre sedevo nell'alleato buio, all'improvviso mi sono sentito molto solo e mi vergognavo di quello che era successo. Non mi sarei mai aspettato di succhiare davvero un cazzo, figuriamoci avere un vecchio peloso che mi veniva su tutta la faccia. Mentre lottavo per venire a patti con quello che avevo fatto, sono stato distratto da un rumore, ho alzato lo sguardo per vedere un cane che scendeva dal vicolo verso di me.

Ho chiamato il cane e mi sono sentito meno solo quando mi ha annusato la mano e istintivamente mi ha annusato l'inguine. Ho pensato che il cane fosse un senzatetto perché non aveva il collare e non era ben curato. Non saprei dire che tipo di cane fosse, ma aveva il pelo corto e nero ed era abbastanza grande. Gli ho accarezzato il fianco e la testa e lui ha iniziato a leccarmi la bocca e il viso. È stato bello essere leccato dal cane e finalmente ho lasciato che tutto il mio corpo si rilassasse. Appoggiai la testa contro il muro e inspirai l'alito maleodorante del cane mentre il cane leccava avidamente lo sperma dalla mia faccia con la sua calda lingua bagnata. Quando il cane ebbe finito di leccarmi la faccia, si rannicchiò accanto a me e mi mise la testa in grembo. L'ultima cosa che ho visto è stato il cane che mi guardava mentre chiudevo gli occhi e mi addormentavo.

Storie simili

Agenzia per l'adozione inviata dal cielo

~~Introduzione~~ Questa storia inizia con quattro ragazzi molto belli. Erano intelligenti oltre il loro tempo. Il primo si chiama Michele. Michael proveniva da una famiglia di altissimo livello. Suo padre possiede più della metà delle banche negli Stati Uniti, quindi il suo background era perfetto. Non ha mai avuto nessun tipo di problema per tutta la sua giovane vita, la famiglia sempre in giro (tanto amore), ed è un figlio molto educato. Stava compiendo 25 anni ed era al secondo anno al college (non nominerò il college, per altri motivi, ma era qualcosa come la fascia alta, come Yale), aveva una...

1.5K I più visti

Likes 0

Diventare Omega, parte 1

Diventare Omega, parte 1 Era in piedi davanti a uno specchio nell'atrio di un hotel, il cuore che batteva, il respiro corto. Presto, tutto sarebbe diverso. Lei sarebbe diversa. Non ne aveva idea. Ma anche allora, lì, sapeva che stava cambiando. Certo, era sempre stata una puttana. Era anche sempre stata un po' remissiva. Adorava scopare, ovviamente. Ma era proprio così: adorava scopare, e così si è fatta scopare. Non amava ancora il fatto che le persone adorassero scoparla. Il fatto che stesse rendendo felici gli altri non si registrava del tutto. Non fino a quel giorno. Era stata invitata qui...

1.1K I più visti

Likes 0

Le cronache della casalinga

Le cronache della casalinga Il ragazzo della fantasia Si chiamava Xavier, ci siamo conosciuti su una chat line e abbiamo parlato così per un po'. Abbiamo discusso di molte cose... cosa volevamo fare, i nostri piani futuri e cose del genere. Le cose sembrano semplicemente fare clic tra lui e me. Era più giovane di me di circa sette anni, ma era quello che mi attraeva in primo luogo. Non credo che nemmeno la mia età avesse importanza per lui; qualcosa in me era cambiato negli ultimi mesi. Ho avuto una relazione seria da un po' di tempo, ma le cose...

786 I più visti

Likes 0

Le Cronache di Craigslist: Capitolo 1:

Disclaimer: In questa serie non troverai incesto, stupro, droga, coercizione, violenza grave, fantascienza, fantasia, bestialità, scat, necrofilia o qualsiasi cosa di natura molto offensiva, incluso il sesso minorile. Il focus di questa serie è sui personaggi, le trame, l'umorismo e sembra essere ambientato in un ambiente sessuale. Per favore goditelo in questo contesto. Se hai familiarità con il mio lavoro precedente, sei pronto per più o meno lo stesso. Nota sul formato: questi capitoli saranno interconnessi, ma ci saranno molti personaggi diversi, alcuni potrebbero riapparire. All'inizio di ogni capitolo ci sarà una breve introduzione e descrizione del personaggio, e poi salterà...

762 I più visti

Likes 0

Trappola nella grotta, parte 1

Trappola nella grotta, parte 1 Il viaggio d’affari di Jack Simon a Manila era andato bene. Il nuovo ufficio della sua azienda disponeva di personale adeguato per amministrare gli aspetti di sottoscrizione e riscossione della sua grande compagnia assicurativa. Si ricompensò prendendo un idrovolante per Okinawa per incontrare un vecchio amico della Marina. Craig era un ergastolano che era riuscito a rimanere a Okinawa per tre anni e conosceva bene la zona. Ha portato Jack a fare immersioni in posti che i turisti non hanno mai visto; sistemi di grotte su piccole isole che erano per lo più incontaminate dal mondo...

446 I più visti

Likes 0

Clarissa Morgen - Parte 1

Clarissa Morgen era a caccia. La sua carriera giornalistica è in crisi da quasi 3 mesi e i suoi redattori la infastidiscono senza sosta affinché scriva una storia rivoluzionaria. Dopo molte estenuanti notti intere, ha trovato una storia che ha attirato la sua attenzione. Nelle ultime settimane sono state fatte irruzioni in diverse case della città. Secondo le sue fonti, all'interno di ogni casa rotta c'era un dipinto di un galeone strappato. Incuriosita da questi schemi, ha fatto alcune indagini nella speranza di scoprire qualcosa. Riusciva quasi a capire lo schema, ma manca sempre qualcosa. 5 case sono state svaligiate. 5...

440 I più visti

Likes 0

Casa stregata: parte III

Kelly era andata a trovare sua madre per la settimana, lasciandomi a preparare la casa per i nostri primi ospiti paganti. Per fortuna, la locanda sarebbe stata piena questo fine settimana. Una prenotazione last minute di tutte e cinque le camere da letto al secondo piano garantita da una riunione di famiglia. Mercoledì sera ero riuscito a pulire a fondo la casa, ricordando qualcosa che Kelly e io avevamo lasciato in soffitta. Entrando nella stanza verso il tramonto, ho sentito quel formicolio fin troppo familiare nei miei lombi. Guardando in basso, ho visto il mio pene sollevarsi e irrigidirsi nei boxer...

290 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

2K I più visti

Likes 0

Stephanie - Proprio quando le cose si sono girate Pt. 2

Mentre mi avvicinavo al maniero, la scorsa notte continuava a rimuginare nella mia mente. Volevo solo incontrare il cane, e così sono entrato nel canile. Poi, prima che me ne rendessi conto, mi aveva buttato a terra e mi stava annusando. Poi mi ha strappato le mutandine e ha iniziato a leccarmi la figa, portandomi all'orgasmo contro la mia volontà. Quando pensavo che avesse finito, mi è saltato sulla schiena e mi ha violentata. Ma la parte peggiore è stata quando mi sono lasciato andare e ho iniziato a godermelo. Mi sono svegliato stamattina e ho trovato questo biglietto e il...

1.8K I più visti

Likes 0

L'intera faccenda con Jackie

L'INTERA AFFARE CON JACKIE Avevo appena litigato con Arlene, la mia fidanzata di tanto in tanto da un paio d'anni, tranne per il fatto che non sapevo che ci fosse stata una lite finché non ho bussato alla sua porta per portarla alla festa quella sera. A un certo punto tra il momento in cui sono uscito di casa quel pomeriggio, che era un po' prima che andassi a casa sua, aveva ricevuto una telefonata da Bill Blackstone, che le aveva chiesto cosa stesse facendo quella notte. Bill aveva provato a fare delle mosse con lei per un po' e non...

961 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.