Non più una fantasia

150Report
Non più una fantasia

La spogliarellista ha aperto le gambe proprio davanti alla mia faccia e nel bagliore del club squallido ho potuto distinguere un po' di succo all'ingresso della sua figa. Avrei voluto che si stesse diffondendo per me, ma stava guardando il grande tipo di operaio edile accanto a me. Era una serata amatoriale allo strip club locale e il ragazzo che le faceva gocciolare la figa era uno dei "giudici del pubblico". Sono rimasto in giro per la ragazza successiva ma ero così eccitato che non ce la facevo più. Mi diressi verso il bar con la mano in tasca cercando di nascondere la mia erezione.

Mentre aspettavo l'attenzione dei baristi, il ragazzo accanto a me mi ha sfiorato il braccio. Mi piaceva la sensazione del suo caldo braccio peloso contro il mio e, anche se lo avrei creduto impossibile, il mio cazzo si irrigidì ancora di più causandomi un leggero fastidio. Si è mosso di nuovo e in modo tale che il suo braccio premette dolcemente contro il mio, io non mi sono mosso mentre le nostre braccia si premevano insieme. Non ero mai stato con un ragazzo e sono rimasto sorpreso quando la sensazione del braccio di quest'uomo che mi toccava ha inviato sensazioni elettriche attraverso tutto il mio corpo. Con il cuore che mi martellava nelle orecchie mi sono mosso un po' così le nostre braccia si sono sfregate l'una contro l'altra, ha aggiustato un po' la sua posizione e si è avvicinato a me. Ero di fronte al bar, con gli occhi semichiusi, mentre ondate di eccitazione mi attraversavano il corpo.

Pensieri di succhiare il suo cazzo, ingoiare sperma, leccare il suo buco del culo appiccicoso e una miriade di altri pensieri disperati hanno inondato la mia mente mentre soccombevo al mio travolgente desiderio omosessuale

Proprio mentre il barista mi chiedeva cosa volevo, si chinò e strinse forte il mio cazzo duro come una roccia. Gracchiai qualcosa di incomprensibile, mi schiarii la gola e, mentre il mio cazzo riceveva un'altra stretta, riuscii a chiedere un whisky liscio. Non mi piace nemmeno il whisky, ma era tutto ciò a cui riuscivo a pensare in quel momento. Pre-cum stava bagnando l'interno dei miei boxer e speravo di non venirmi nei pantaloni mentre le sue forti dita stringevano la presa sul mio cazzo dolorante..

Nell'oscurità del club mi convinsi che nessuno si sarebbe accorto di questo sconosciuto che mi palpeggiava. Prima ancora che potessi bere un sorso del mio drink, mi prese per un braccio e iniziò a guidarmi verso la porta.

Gli diedi una rapida occhiata mentre mi guidava attraverso la foschia fumosa verso l'uscita. A giudicare dalle profonde pieghe intorno agli occhi e dalla folta barba, aveva circa 50 anni. Mi ha fatto piacere vedere una folta massa di capelli brizzolati visibile sopra il primo bottone della sua camicia. Era molto più grande della mia sottile corporatura bianca di 5'9 e in ottima forma a giudicare dalle dimensioni delle sue braccia e dalla sua forte presa.

Mi portò giù per le scale e fuori nel fresco del primo mattino. Mi ha condotto lungo la strada e in uno stretto alleato senza uscita. Sapevo cosa voleva e sapevo che la mia fantasia occasionale, che mi aiutava a scaricare il carico nelle notti solitarie, stava per diventare realtà. Mi ha fermato, mi ha trascinato dietro un cassonetto e mi ha fatto inginocchiare davanti a lui. Senza che lui me lo chiedesse, ho armeggiato con la sua cintura, poi sono riuscito a slacciargli il bottone e volare.
Non ero preparato alla vista del suo enorme cazzo, mi ha tolto il fiato.

Anche se avevo spesso guardato foto gay in rete e fantasticato sugli uomini, mi chiedevo se avrei davvero succhiato un cazzo se la situazione si fosse mai presentata, beh ora lo so.

Ho iniziato lentamente lasciando che la testa gocciolante del suo cazzo duro come una roccia mi sfiorasse la guancia sinistra e poi si trascinasse sulle mie labbra. Poi ho abbassato il suo cazzo finché la mia fronte non si è appoggiata contro il suo ventre peloso. Sentii ondate di piacere elettrico attraversarmi mentre infilavo il naso nei suoi folti peli pubici pungenti respirando il suo profumo travolgente. Stava appoggiando la sua mano sulla mia testa e muoveva lentamente i suoi fianchi mentre leccavo dolcemente la strada verso la testa del suo cazzo e lasciavo che mi sfiorasse di nuovo le labbra. Proprio mentre passava accanto alle mie labbra ora umide si è spinto in avanti e ho dovuto aprire velocemente la bocca o mi sarebbe andato a sbattere contro i denti. Ora stavo succhiando un vero cazzo.

Ho pensato a tutti i bei pompini che ho fatto e ho provato a combinare tutte le migliori tecniche che abbia mai ricevuto per far godere questo enorme cazzo duro. Ho raggiunto la base con la mano sinistra e ho massaggiato delicatamente le sue palle pelose e appiccicose. Ha dato la sua approvazione spingendo il suo cazzo in avanti di un altro paio di centimetri nella mia gola. Ero ormai in piena sottomissione e cominciai a succhiare con un ritmo forte e costante che lo fece gemere. Tutto quello che volevo fare era compiacerlo e aiutarlo a liberare la sua tensione accumulata nella mia bocca stretta e bagnata.

Potevo sentire il suo cazzo gonfiarsi e sapevo che si stava preparando a venire, ho intensificato i miei sforzi e ho mantenuto una presa salda sulle sue palle gonfie. Sapevo cosa sarebbe successo, ma non ero in alcun modo preparato per il carico soffocante che stava per consegnare. Senza preavviso ha iniziato a sborrarmi in bocca grosse corde filamentose. Sono rimasto scioccato dalla forza del flusso e l'ho lasciato scivolare fuori dalla mia bocca, ma lui mi teneva la testa così non potevo muovermi lontano, il suo cazzo era puntato proprio sulla mia faccia, lo spruzzo implacabile è caduto sulla mia fronte, guance, occhio sinistro, naso e sulle mie labbra. Mentre i getti del suo denso sperma caldo mi ricoprivano, non potei fare altro che aspettare che mi liberasse dalla sua presa. Mi sono ritrovato a desiderare di più, ho sentito che più sperma mi ha segnato più ero suo, più virile era, migliore era il lavoro che avevo fatto per accontentarlo.

Quando finalmente ha drenato le ultime gocce di sperma sulla mia faccia, mi ha inclinato indietro la testa per osservare il suo lavoro, dallo sguardo nei suoi occhi era contento del casino che aveva fatto della mia faccia vergine. Poi spinse di nuovo il suo cazzo ammorbidito nei suoi pantaloni, li chiuse la cerniera e camminò nel buio lasciandomi inginocchiato nell'alleato con la faccia coperta dal suo seme maleodorante. Tutto il mio corpo si sentì improvvisamente pesante, mi sedetti nella sporcizia e mi appoggiai al freddo muro di cemento.

Mentre sedevo nell'alleato buio, all'improvviso mi sono sentito molto solo e mi vergognavo di quello che era successo. Non mi sarei mai aspettato di succhiare davvero un cazzo, figuriamoci avere un vecchio peloso che mi veniva su tutta la faccia. Mentre lottavo per venire a patti con quello che avevo fatto, sono stato distratto da un rumore, ho alzato lo sguardo per vedere un cane che scendeva dal vicolo verso di me.

Ho chiamato il cane e mi sono sentito meno solo quando mi ha annusato la mano e istintivamente mi ha annusato l'inguine. Ho pensato che il cane fosse un senzatetto perché non aveva il collare e non era ben curato. Non saprei dire che tipo di cane fosse, ma aveva il pelo corto e nero ed era abbastanza grande. Gli ho accarezzato il fianco e la testa e lui ha iniziato a leccarmi la bocca e il viso. È stato bello essere leccato dal cane e finalmente ho lasciato che tutto il mio corpo si rilassasse. Appoggiai la testa contro il muro e inspirai l'alito maleodorante del cane mentre il cane leccava avidamente lo sperma dalla mia faccia con la sua calda lingua bagnata. Quando il cane ebbe finito di leccarmi la faccia, si rannicchiò accanto a me e mi mise la testa in grembo. L'ultima cosa che ho visto è stato il cane che mi guardava mentre chiudevo gli occhi e mi addormentavo.

Storie simili

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

1.1K I più visti

Likes 0

Tocca - Capitolo 2

Tocca - Capitolo 2 Le cose sono diventate imbarazzanti rapidamente, Kelly e io avevamo appena fatto del sesso bollente insieme senza sapere davvero perché l'avessimo fatto. È stato perché sono venuto su di lei e lei non voleva fermarmi? Ma poi stava partecipando altrettanto... non riuscivo a metterlo insieme. Abbiamo provato a parlarci subito dopo, ma entrambi ci sentivamo strani l'uno con l'altro, ecco perché non ci ho mai provato prima, sapevo che questo avrebbe rovinato la nostra amicizia. Ho cercato di uscire da lì il più velocemente possibile senza cercare di sembrare un completo idiota. Non ero il tipo da...

1K I più visti

Likes 0

Prima volta_(3)

Era la primavera del '99 e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, avevo appena compiuto diciotto anni. Ero nella squadra di pallavolo, fisicamente in forma e pronto a sfidare il mondo. Avevamo appena vinto la nostra prima partita e dopo un discorso di incoraggiamento di coach Azzerelli, ci ha mandato alle docce. Mi ero spesso eccitato quando ero sotto la doccia dopo l'allenamento mentre guardavo gli altri fare la doccia. Li fissavo mentre tenevo la testa sotto il getto d'acqua, quindi non era ovvio. O così ho pensato. Uno degli chic della mia squadra era piuttosto figo, ma non sembrava mai avere...

649 I più visti

Likes 0

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

1.1K I più visti

Likes 0

LA RAGAZZA VAMPIRO 2

Angelina corse con tutte le sue forze dopo essere atterrata a terra. Erano le 3:30 del mattino. Il sole sorgerà alle 5 e lei dovrà raggiungere la sua casa il più velocemente possibile. Guardò Michelle. Aveva desiderato questa ragazza sin da quando l'aveva vista sbirciare su Abilene. L'odore della sua dolce fica fluttuava insieme a lei, facendola arrapare da morire. Dopo mezz'ora di schivate tra edifici, incroci e viuzze, Angelina ha finalmente raggiunto la sua casa. Si avvicinò in fretta al cancello, che si aprì da solo, sapendo che era arrivata la padrona di casa. Ha tenuto Michelle sul suo letto...

213 I più visti

Likes 0

Stephanie - Proprio quando le cose si sono girate Pt. 2

Mentre mi avvicinavo al maniero, la scorsa notte continuava a rimuginare nella mia mente. Volevo solo incontrare il cane, e così sono entrato nel canile. Poi, prima che me ne rendessi conto, mi aveva buttato a terra e mi stava annusando. Poi mi ha strappato le mutandine e ha iniziato a leccarmi la figa, portandomi all'orgasmo contro la mia volontà. Quando pensavo che avesse finito, mi è saltato sulla schiena e mi ha violentata. Ma la parte peggiore è stata quando mi sono lasciato andare e ho iniziato a godermelo. Mi sono svegliato stamattina e ho trovato questo biglietto e il...

1K I più visti

Likes 0

Scoprire che sono gay parte 3

Quindi pochi giorni dopo, dopo aver rotto con Lizzy, mi stavo abituando all'idea di essere di nuovo single. Quando ero al college a lezione con McKenzie, ha iniziato a sedersi accanto a me e ha detto Tu e Lizzy vi siete lasciati perché vi ho baciato? Ho guardato McKenzie e ho detto No, il motivo per cui io e Lizzy ci siamo lasciati è perché mi piaceva baciarti. Dopo aver detto che mi sono alzato dal mio posto, ho preso la borsa e sono andato a uscire dalla lezione mentre camminavo, il mio insegnante mi ha detto E dove pensi di...

982 I più visti

Likes 0

Riunione arrapata (parte 5)

(Ecco l'ultima parte scritta finora, posterò il resto quando ci arriverò.) Le mie braccia la avvolsero intorno, tenni il suo corpo vicino al mio mentre entrambi i nostri orgasmi si placavano. Potevo sentire il suo cuore battere lentamente contro il mio petto e il suo respiro contro il mio collo prendere gradualmente un ritmo normale. Si strofinò contro l'incavo del mio collo e mi baciò sulla spalla. Con un braccio che le teneva ancora il corpo, mi pettinai con le dita, gettai i suoi lunghi capelli e le baciai la sommità della testa. Poi ha alzato la testa, baciandomi il collo...

745 I più visti

Likes 0

Caduta celeste - Capitolo 5-6

Capitolo Cinque Estratti dal passato Immortalità: idea abbagliante! Chi ti ha immaginato per primo! Era forse qualche allegro borghese di Norimberga, che con il berretto da notte in testa e la pipa di terracotta in bocca, sedeva in una piacevole sera d'estate davanti alla sua porta, e rifletteva in tutta la sua comodità che sarebbe stato piacevole se, con pipa inestinguibile, e respiro infinito, poteva così vegetare innanzi per una beata eternità? O era un amante, che tra le braccia della sua amata, pensava il pensiero dell'immortalità, e questo perché non poteva pensare e sentire nulla accanto!... Amore! Immortalità! Heinrich Heine...

715 I più visti

Likes 0

Giorni di appuntamenti

È stata una bella giornata alla Woodrow Wilson High, situata nel nord della California. (Che posto strano per nominare quella scuola lì). Mi chiamo James Carten. Sono un atleta regolare, ho giocato in quasi tutte le squadre. Ho iniziato il mio primo anno di liceo, gli ormoni al loro apice. Sfortunatamente, non ero il massimo con le donne. Potrei parlare con loro, essere d'accordo con loro, ma non potrei mai chiedere loro di uscire. Ho provato a cambiarlo presto. Sono entrato nel primo ciclo, stanco da morire, ma il lavoro lo faccio lo stesso. Guardo questa ragazza, Chelsy, mentre è seduta...

609 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.