Sinuosa, il pianeta delle donne aliene

482Report
Sinuosa, il pianeta delle donne aliene

Sinuosa, il pianeta delle donne aliene

Quello che segue è il documento che ho ricevuto, riportante la storia di un precedente documento che il suo autore ha a sua volta ricevuto...

Gli appunti scarabocchiati del mio defunto collega Blackwood erano tutto ciò che avevo per guidarmi. Esistevano solo in un volume lacero rilegato in pelle, che raccontava di suo pugno il viaggio finale e la sua discesa nella pura follia. Peccato che sia dovuto morire nell'unità di salute comportamentale al suo ritorno sulla Terra senza che io avessi avuto la possibilità di interrogarlo sulle sue avventure. Ed è un peccato che le autorità, temendo un destino simile che potrebbe attendere altri, abbiano doverosamente nascosto i suoi effetti, comprese le informazioni cruciali contenute nel diario rilegato in pelle, affinché nessuno potesse seguire le sue orme verso una morte certa.

La breve missiva che ho ricevuto al suo ritorno conteneva febbrili divagazioni su una creatura con testa poliposa e tentacoli capace di portare almeno sette femmine all'orgasmo simultaneo, per non parlare di una curiosa ruota panoramica a gravità zero su cui cinque o sei di loro potevano fare sesso. allo stesso tempo, bocca a fica, fica a fica e così via grazie al loro favoloso successo commerciale nel fabbricare ogni intelligente varietà di dildo immaginabile. “C'erano venti o trenta donne nude ad accogliermi, e desideravano che anch'io diventassi nudo. Così seguirono cose meravigliose...” Ma sto andando avanti con la storia.

Terrorizzato dal fatto che una scoperta così importante e di grande valore scientifico potesse andare perduta, il mio slancio professionale non si sarebbe fermato a meno che non avessi continuato a richiedere i documenti di ricerca che sapevo dovessero esistere, essendo così familiare con la propensione del mio buon collega per i resoconti accurati e descrittivi di tutti i suoi viaggi. Per il bene della conoscenza umana stessa, per la sacralità della comprensione accademica dell’universo, sì, per una connessione significativa e possibilmente profonda e fluida come essere umano con le altre razze nell’universo, per condividere i semi della nostra meraviglia tecnologica e gioia di una compagnia stimolante, la mia mente accesa ardeva nel desiderio di cogliere ciò che aveva trovato.

Gli avvocati erano costosi, ma alla fine hanno dato i loro frutti quando lo Stato, a malincuore, mi ha consegnato una scatola di cartone contenente tutto ciò che restava dei suoi averi. Compreso il suo diario.

Ed è stato dal suo diario che ho ricavato le coordinate dell'esatto pianeta su cui aveva incontrato il suo destino. Nel perseguimento della più alta ricerca socratica della verità, non potevo permettere che una scoperta così emozionante rimanesse inesplorata.

Così presto mi ritrovai a bordo di un'astronave che sfrecciava a una velocità molte volte superiore a quella della luce verso una galassia lontana, un punto appena percettibile nel cielo notturno sulla Terra nonostante fosse molte volte più grande della nostra Via Lattea.

Il valoroso Blackwood si era avventurato su un certo pianeta in orbita attorno a una stella particolare in questa lontana galassia, e dove presto avrei adempiuto coraggiosamente al mio dovere verso l'umanità sperimentando in carne e ossa esattamente ciò che aveva portato il mio coraggioso collega in uno stato simile. Il mio corpo tremava per la terribile anticipazione.

Ho trascorso il mio tempo nelle gelide profondità dello spazio leggendo i resoconti di Blackwood:

Il pianeta Sinuosa è abitato da una razza dominante di organismi, i quali hanno tutti una sorprendente somiglianza con le femmine della Terra. A differenza della razza dominante sulla Terra, però, vivono in completa armonia con l’ecosistema locale e ovunque sul pianeta fiorisce una sana e colorata biodiversità.

Storicamente, c'erano anche maschi della stessa specie che abitavano il pianeta, ma come spesso con i maschi di una specie erano pigri e sfruttatori. Tuttavia, a differenza della Terra, erano il sesso debole, quindi una volta che la clonazione fosse diventata comune, era inevitabile che scoppiasse una guerra tra i due sessi. E dato che gli uomini erano i più deboli sia fisicamente che intellettualmente, furono completamente eliminati dal regime lesbico autoritario e intransigente.

La razza dominante include colori della pelle mai visti sulla Terra. Sono comuni il rosso intenso, il blu, il verde o il viola, con capelli della stessa varietà di sfumature, ma con una lucentezza e una ricchezza di sottigliezza mai viste sulla Terra, nemmeno con tinte fantasiose. Inoltre, le creature sono tutte squisitamente belle, e talvolta di aspetto piuttosto giovane, sebbene abbiano molte centinaia di anni terrestri.

Il loro fisico è abbastanza simile a quello delle femmine terrestri, tranne per il fatto che i loro corpi sono naturalmente glabri, a parte la loro morbidezza setosa, spesso spettacolare. I peli pubici sono spesso, anche se non sempre, assenti. Si ha una sensazione di morbidezza da rettile, anche se la pelle è morbida e piuttosto piacevole da accarezzare, con un aroma che è sessualmente avvincente anche per il maschio umano.

Un clima mite in prossimità dell’oceano pervade l’intero pianeta, simile a quello delle Hawaii sulla Terra. A causa delle previsioni meteorologiche benevole, i vestiti e le coperture per il corpo sono rari, sebbene siano comuni braccialetti decorativi, anelli, tatuaggi, trucco, smalto per unghie e così via per aumentare l'attrattiva sessuale. Gli organismi alieni hanno sviluppato una sofisticata comprensione dei principi di attrazione legati all'atto riproduttivo (o proto-riproduttivo), nella vista, nell'udito, nell'olfatto, nel tatto e nel gusto, e sono piuttosto competitivi nel mostrare la loro superiorità sugli altri sotto questo aspetto. .

C'è un periodo di gestazione dopo la nascita, che coincide casualmente con la stessa durata di diciotto anni terrestri. Durante quel periodo, le giovani creature abitano il proprio continente in cui sono tenute completamente vestite e protette da qualsiasi suggerimento di allusione o attività sessuale. Questo continente si chiama Innöcençîa. (C'era una mappa nel diario) Gli abitanti di Sinuosa non sono entusiasti di permettere ad altri di sbarcare in questo continente. I tentativi di farlo porteranno alla morte o peggio.

Ma una volta che la creatura aliena raggiunge l’età adulta, migra nel continente di Ŗibældiâ, dove la sessualità aperta con tutti è una norma culturale accettata e anzi applicata. È comune che queste creature abbiano contatti erotici nel corso delle attività quotidiane. Un codice di condotta molto rigido impone ai cittadini di stimolare coloro che li circondano in molti modi diversi, spesso come dettato specificamente dalla loro complessa etichetta e tradizione di buone maniere, sebbene siano comuni anche espressioni in forma libera.

Un sinuosiano ti sentirà scortese se non la tocchi sensualmente con le dita, le labbra o la lingua, sul suo seno o sul clitoride quando la saluti, anche durante un incontro casuale per strada. Se tale stimolazione risulta in un desiderio sufficientemente elevato, è considerato educato impegnarsi in un succoso contatto carnale che porti all'orgasmo come parte del saluto. Quelli intorno si uniranno spesso.

Per questo motivo, camminare semplicemente per una strada affollata può richiedere del tempo, ma i Sinuosani hanno tutto il tempo.

Ho sfogliato il diario rilegato in pelle di Blackwood e ho continuato a leggere...

Da approfonditi esperimenti, ho stabilito che mentre i loro organi sessuali sono ugualmente accomodanti (in realtà di più) al pene umano, eretto o floscio, rispetto a quelli della femmina terrestre, è impossibile per loro rimanere incinti dallo sperma di un maschio. umano.

Le loro aperture sessuali si trovano nell'arco pubico come nelle femmine umane, ma sono dotate di una sorta di suzione che permette loro di accogliere il pene contratto e all'interno del tunnel vaginale la varietà di stimoli che possono fornire è molto più ampia. di quelli che si trovano nella vagina umana, soprattutto negli esemplari più esperti.

Le creature sono spesso dotate di una piccola coda, che è efficace nell'arricciarsi per penetrare nel maschio, stimolando così la prostata mentre l'organo sessuale maschile è presente ed eretto all'interno del passaggio vaginale della femmina.

Leggere queste parole ha trasmesso un brivido di visione scientifica e di scoperta attraverso il mio corpo. Cosa potrebbe esserci di più stimolante della ricerca della verità?

Fu in quel momento che risuonò un piacevole rintocco. L'atterraggio era stato così fluido che non me ne ero nemmeno accorto, e una porta si era aperta sui profumi floreali dall'odore dolce dell'atmosfera aliena.

Quando scesi dalla rampa d'imbarco della mia nave, vidi un gruppo di saluti di circa venti o trenta donne nude che mi aspettavano. Erano rappresentate tutte le forme e dimensioni: ectomorfo, endomorfo e mesomorfo. Le dimensioni del seno variavano da quasi invisibili a piuttosto grandi, e alcune erano di colori che non si troverebbero sulla terra.

Una donna con la pelle blu intenso e i capelli rosso scuro raccolti in una tiara scintillante si fece avanti alla luce del sole, sotto le rare ed eleganti nuvole che fluttuavano pigramente nel cielo azzurro tagliente. I suoi seni erano pieni e rotondi, dandole una piacevole scollatura, i suoi capezzoli rossi risaltavano sullo sfondo della sua pelle blu scuro. I suoi morbidi peli pubici erano di un fiammeggiante giallo-arancio e i suoi occhi erano viola brillante. Linee di vernice gialla risaltavano sulla sua pelle scura. “Saluti straniero. Da dove vieni?"

Ricordavo di aver letto negli appunti di Blackwood che, per una miracolosa coincidenza, le creature parlavano un inglese perfetto. Incredibile!

"Vengo dalla Terra", dissi.

“Terra”, ripeteva, e tutti intorno facevano eco alla parola “Terra”.

"Terra", disse. “Vorremmo eseguire il nostro tradizionale rituale di saluto per gli estranei, ma scopriamo che il vostro abbigliamento ostacola l'accesso necessario. Ti dispiacerebbe rimuoverlo?"

"Oh, certo!" dissi, imbarazzato per la mia quasi imperdonabile gaffe sociale. I sinuosi a volte venivano sottoposti a punizioni correttive per un simile errore.

Tutti hanno guardato mentre mi toglievo i vestiti, e quando ho tirato giù le mutande per rivelare il mio cazzo, sono rimasti senza fiato.

"Alexia, vieni qui", disse severamente la donna accigliata con la tiara a un altro. Bisbigliavano tra loro, ciascuno con la mano sul capezzolo dell'altro come richiedeva il protocollo.

Nel frattempo scrutavo i dintorni. Eravamo vicini a quello che sembrava un gigantesco parco giochi per adulti, con ogni sorta di altalene, altalene e così via, ma a differenza di quelle che si vedono normalmente, erano tutte dotate di vibratori, spesso a due o tre punte.

Lì vicino, uno di essi era in uso. Era una trave orizzontale popolata da una fila di forse dieci doppi falli, e attualmente da tre donne che gemevano e si contorcevano in estasi sessuale. Due erano davanti a dietro, con un doppio dildo dalla figa della donna dietro all'ano del suo partner, e il terzo era di fronte alla donna davanti, si infilava un dildo da una figa all'altra. Quelli alle estremità avevano una delle due forcelle del prossimo vibratore nel buco del culo, pronti perché un'altra donna saltasse sull'altra dietro di loro, guardando in entrambe le direzioni.

È stato un miracolo ingegneristico. Valutando le reazioni degli utenti, è stato abbastanza efficace.

Dall'altra parte vidi una specie di altalena adornata in modo simile, con quattro donne che cavalcavano, due su ciascun lato. Due erano rivolti da davanti a dietro, e quello posteriore si avvicinava al seno dell'altro. Gli altri due erano faccia a faccia, si baciavano e succhiavano i capezzoli eretti. Uno di loro mi vide e lanciò uno sguardo di intenso desiderio. Desideravo andare oltre ed esplorare questa opportunità di diplomazia, ma ero pietrificato all'idea di poter scivolare e commettere un altro errore sociale.

La signora Tiara blu scuro si voltò di nuovo verso di me. "Scusami. Mi stavo consultando con il mio assistente riguardo alla procedura corretta in questa circostanza. Ufficialmente i maschi devono essere messi a morte immediatamente. Ma sono appena stato informato che ci sarà un'eccezione temporanea per quelli provenienti da altre galassie. Pertanto, adatteremo di conseguenza il rituale tradizionale e ti saluteremo come un caro amico”.

Erano in fila davanti a me. "Ognuno di noi assaggerà le tue labbra e il tuo organo sessuale, e poi tu farai lo stesso in cambio."

Le parole "farò" avevano un suono inquietante. Ero nervoso per assicurarmi di non commettere altre infrazioni sociali, poiché non mi era chiaro quali punizioni avrebbero potuto derivare.

"Ti sdraierai sulla piattaforma rituale", ha continuato la signora Tiara. La piattaforma veniva portata qui. Era basso rispetto al suolo e molto decorato, in bianco e oro che brillava alla luce del sole di questo pianeta, largo quasi quanto il mio corpo. Quando sono salito come indicato, era abbastanza comodamente imbottito e foderato.

Ho sentito qualcosa che si insinuava nel mio retto raggiungendo senza sforzo il punto magico dentro di me. Il mio cazzo balzò in piedi quando colpì. Queste creature avevano sviluppato una straordinaria gamma di tecnologia.

L'esemplare davanti alla fila sembrava umano, agile e magro con lunghi capelli biondi. In apparenza si avvicinava a un homo sapiens pronto per entrare all'università, anche se sapevo che doveva avere almeno cento anni terrestri.

Si inginocchiò per prendere il mio glande in bocca e sentii la punta della sua lingua assaporarmi. Poi lei fece un giro e abbassò la sua figa sulle mie labbra mentre la ragazza successiva si fece avanti per assaggiare il mio cazzo. La figa aveva un sapore forte ma dolce, e il suo sapore aumentava la durezza del mio cazzo mentre misteriose labbra invisibili mi catturavano nella loro morbida elasticità in modo che una lingua ruvida e umida potesse esplorarmi.

Come ho già detto, ce n'erano venti o trenta in fila, quindi ci è voluto un po'. Alcuni di loro camminavano dal mio cazzo alle mie labbra, ma altri mi dondolavano sopra in ginocchio, l'umidità della loro figa a volte toccava parti di me. Ma ho capito che il protocollo vietava un contatto eccessivo con la figa in questa fase.

Era evidente, dopo circa quindici di loro che avevano eseguito entrambe le parti del rituale, che le ragazze si stavano mettendo in fila prima di arrivare a me, poiché iniziavano ad essere proprio sull'orlo dell'orgasmo quando arrivarono, solo per entrare gioiosi attacchi epilettici quando la mia lingua toccava il loro clitoride, ritardando la fine del loro giro fino alla fine della beata crisi, lasciando il mio viso coperto di deliziosa melma.

Stavo quasi per arrivare quando una ragazza dalla pelle dorata con una criniera di leone riccamente colorata (solo sulla testa) ha iniziato le sue contrazioni lamentose sulle mie labbra, ma proprio in quel momento la stimolazione sottostante si è attenuata, e subito dopo c'era una rossa fiammeggiante con un seno bellissimo ma modesto , pelle viola pastello molto chiara e occhi chartreuse. Ha ripetuto lo stesso atto raggiungendo l'orgasmo sulle mie labbra, versando più di qualche goccia sul mio viso, ma questa volta la ragazza responsabile del mio cazzo era diligente e intenta a fare il suo giro completo.

L'ho intravista sotto l'inguine della rossa. Era inginocchiata, magra, esile e piccola, con i capelli neri scuri raccolti in riccioli stretti e la pelle pallida di un'allettante tonalità di turchese chiaro. I suoi occhi rosso vivo (e l'eyeliner abbinato) mi colpirono come un fulmine.

Il mio cervello non fu coinvolto in quello che accadde dopo, che fu l'orgasmo più glorioso a cui avessi mai assistito in vita mia, spingendo gocce di muco caldo sulla lingua della ragazza una per una.

Lei sorrise quando se ne rese conto, ma mi tenne in bocca a succhiare, mentre la rossa spingeva ancora una volta il suo clitoride nella mia lingua.

A questo punto si è verificato un trambusto, che ho vissuto in stato di stordimento mentre mi riprendevo. La signora Tiara blu notte era sconvolta. "C'è stata una rottura nel protocollo", dichiarò severamente. "Ha già sparso il seme e sono rimaste ancora quattro ragazze."

"Cinque", insistette la rossa fiammeggiante, ancora in bilico su di me. "La rottura è avvenuta prima che avessi finito il rituale."

La signora Tiara alzò gli occhi al cielo. «Va bene, allora, cinque.» (la rossa fece un piccolo applauso silenzioso) Tiara continuò. “Dobbiamo elaborare una punizione adeguata. Alessia!»

Si consultò con Alexia mentre io mi sedevo per vedere chi fossero i cinque rimasti. Una di loro era identica alla ragazza dalla pelle dorata che mi aveva quasi fatto venire, e si scoprì che erano gemelle.

Cloni, in realtà. La rossa aveva un certo numero di cloni che vivevano nelle vicinanze, così come alcune delle altre ragazze. Il sesso gemello su questo pianeta era facile da trovare. Avere una rossa a ciascuna estremità era un vero piacere, e non c'era altro che amassero fare, come accadeva con la maggior parte dei cloni. Hanno provato un'emozione speciale nel prendere insieme una vittima ignara. Ma sono più avanti di me stesso.

A parte la ragazza dalla pelle dorata (deliziosa anche se accompagnata dai suoi cloni), c'erano la ragazza dai capelli rossi e la ragazza dai capelli neri. Poi c'era una ragazza bassa con lunghi capelli biondi e seni enormi. Seguita da una ragazzina blu scuro con corti capelli neri, leggermente dorati sulle punte.

La signora Tiara si interruppe dalla sua conferenza privata. “La vostra punizione sarà ciò che chiamiamo ‘Il Filo d’Oro’. Voi cinque dovete rimanere insieme a lui finché non avrà sparso il suo seme in tutti voi. Qualsiasi orifizio andrà bene.

La rossa era raggiante.

La signora Tiara ha parlato con gli altri. “Signore, la prima fase del rituale è stata interrotta, quindi ricominceremo le restanti fasi una volta ristabilito il protocollo. Potresti disperderti.

In un batter d'occhio svanirono tutti e io rimasi ancora seduto sul palenchino rituale circondato da cinque bellissime donne nude.

Li ho guardati intorno. "E adesso?" Ho detto. “Temo di non essere molto bravo con questi protocolli. Forse se avessi finito di leggere il diario di Blackwood...” Per non parlare del fatto che non ero arrivato al punto in cui avrebbe potuto darmi un indizio sul motivo per cui era impazzito!

Alle donne sul lungo bancone si erano aggiunte alcune altre, e tutte si giravano allegramente. Nel frattempo l'altalena era cessata. La ragazza che mi aveva guardato con tanto desiderio si avvicinò timidamente.

“Proviamo la ruota panoramica!” esclamò la rossa.

La ragazza altalenante aveva gli occhi fissi su di me. "Ho fatto un sogno su di te", ha detto. "Dovevo donarmi a te." Era una bellissima giovane donna, magra ed eretta, con lunghi capelli castano scuro e intensi occhi grigio acciaio.

"Dovrai aspettare finché non avremo completato il rituale", disse la ragazza dai capelli rossi. “Il protocollo lo richiede.”

La ragazza altalena mi guardò con desiderio. “Aspetterei fino alla fine dei tempi”, ha detto.

“Non credo che ci vorrà così tanto tempo”, dissi.

"Il mio nome è C'lalitha", disse la ragazza See-saw, aderendo al codice di buone maniere di Sinuosa allungando il dito per toccare il clitoride della rossa prima di parlare.

La rossa le raggiunse la mano allo stesso modo. "Mbwati", ha detto.

I due hanno goduto di alcuni momenti di stimolazione reciproca, baciandosi e succhiandosi i capezzoli contemporaneamente, per poi baciarsi sulle labbra. Era normale che le ragazze si presentassero in questo modo. Un po' come si salutano i francesi.

"Posso almeno fare i Kibooties?" chiese C'lalitha, con il dito ancora sul clitoride di Mbwati, mentre quello dell'altro era ancora sul suo. Come ho scoperto in seguito, "kibootie" è la parola sinuoasan per stare dietro con un doppio dildo mentre la parte in questione ha un orgasmo da una fonte diversa. Un incrocio tra “kibbitz” e “caboose”.

Mbwati annuì con la sua bella chioma rossa. "Penso che possiamo intrufolarci", disse, sorridendo.

Nel frattempo, la bionda bassa con un seno enorme si è chinata per posarmi un grosso bacio succoso sulle mie labbra mentre mi accarezzava il cazzo. "Terra, io sono Ana", ha detto.

"Piacere di conoscerti", dissi, seguendo l'esempio di C'lalitha e Mbwati abbassandomi per accarezzarle il clitoride.

Lei sorrise e si alzò per prendere una specie di frutto chiaro che pendeva da quello che potreste chiamare un albero, anche se la forma complessa e bizzarra e il colore blu-verde delle foglie non assomigliavano a nulla che si potesse trovare sulla Terra. Era troppo bassa per raggiungere il frutto, quindi mi alzai e gli allungai la mano.

"Attento!" lei disse. "È fragile."

Con delicatezza lo presi e glielo porsi. Si stese a terra a faccia in su e se lo strinse tra i seni. Scoppiò in una grossa goccia di fluido viscoso e dall'odore dolciastro che lei si strofinò sulla scollatura. Con un sorriso malizioso mi fece cenno di avvicinarmi.

Dovrei dire che la copertura del terreno ovunque potessi vedere era un morbido tappeto verde composto da una specie di muschio o erba setosa. Era spesso e morbido, ma non sentivo alcun tipo di prurito dovuto alla linfa come quello che si sente su un prato. Al contrario, le foglie e le fronde minuscole e morbide erano leggermente ricoperte da una sostanza lubrificante lenitiva e dall'odore dolce, simile a quella del frutto trasparente che era appena esploso tra i seni di Ana.

Ha messo il mio cazzo indurito tra le sue enormi tette e mi ha stretto tra di loro. Mi sono tuffato in un beato oceano di sensualità, spingendomi contro il suo petto, il mio pene sensibile immerso nella carne oleosa.

La ragazza dai capelli neri si sdraiò sulla schiena davanti a me, allargando le gambe per ficcarmi la sua figa liscia in faccia. L'aroma seducente ha invitato la mia lingua. Non avevo voce in capitolo. La mia lingua trovò il suo clitoride e lei cominciò a gemere mentre mi spingevo contro Ana, la bionda bassa e dalle grandi tette.

Ho sentito un delicato viticcio insinuarsi nel mio retto e mi sono voltato per vedere che C'lalitha, la ragazza altalenante, stava davvero prendendo posizione per i kibooties dietro di me. Lei sorrise amorevolmente. Si sporse in avanti per sussurrarmi all'orecchio "Voglio sentirti venire". Ho sentito una piccola spinta quando mi ha fatto capire che faceva sul serio.

Ho sorriso di rimando, girando la testa abbastanza da rubarle un bacio veloce dalle labbra. Ma era un po' contorto in quel modo. Ci saremmo baciati ancora più tardi.

Nel frattempo, la ragazza dal colore dorato con la criniera di leone mi stava affrontando con un sorriso da lupo, abbassando la sua figa sulle labbra del trovato dai capelli scuri, mentre io riportavo le mie labbra sulla figa dello stesso.

Ora stavo scopando gli enormi seni di Ana mentre baciavo la figa di Waif dai capelli neri e Lioness sedeva di fronte a me sulle labbra di Waif. Mentre C’lalitha partecipava da dietro di me, scandendo i contorni del movimento con saggezza e sensibilità.

La prossima volta che presi aria, Lioness si sporse in avanti, con la figa ancora sulle labbra di Waif, e mi baciò sulle labbra. Mentre ciò accadeva, si alzò e camminò in ginocchio fino al punto in cui la sua figa era direttamente sopra le labbra di Ana, che erano molto vicine al seno di Ana che stavo scopando.

La ragazza leone si sedette sulle labbra di Ana con una vocalizzazione di estasi. I suoi seni ora erano premuti contro il mio petto mentre si muoveva su e giù con le sue spinte pelviche. Mi ha baciato di nuovo.

Sperso, forse un po' seccato, si alzò per guardare di lato, appoggiandosi tra le gambe della ragazza blu scuro che stava guardando, appoggiandosi a una specie di schienale basso che era proprio lì. La ragazza blu scuro sorrise e allungò la mano da dietro per giocare con il clitoride di Waif. Si baciarono brevemente e continuarono a guardare.

Mi sono reso conto che Dark-Blue avrebbe assaggiato il mio sperma proprio in quel momento dalla lingua di Waif dai capelli neri e pallidi.

Desideravo la Leonessa, che ballava con gioia sulle labbra di Ana di fronte a me, e come è successo si è girata e si è ritrovata sulle mani e sulle ginocchia. Mi sentivo scivolare fuori dal seno di Ana, ma era per un bene superiore. Ana stava guidando il mio membro implacabilmente rigido nella figa gocciolante di Lioness da dietro.

La mia mente balenò a come avere la figa di Lioness sulle mie labbra mi avesse quasi fatto raggiungere l'orgasmo, ed eccomi qui che spingevo il mio cazzo duro nella figa quasi identica di sua sorella. Ho sentito l'apertura e ho spinto.

Era qualcosa che non avevo mai provato sulla Terra. La vagina Sinuosan è molto più versatile nei suoi dispositivi per stimolare l'organo sessuale maschile, e qui ne ho avuto il primo assaggio. "Dio ti amo!" Ho gridato.

Ho sentito la lingua di Ana sulle mie palle mentre C'lalitha supervisionava dolcemente la mia scopata con Lioness da dietro.

La criniera incredibilmente lunga di ciocche fluenti cadeva selvaggiamente sulla liscia schiena dorata che si inarcava e si piegava davanti a me mentre premevo sulle sue natiche con le mie spinte. Le sue spesse e aggraziate onde di capelli scintillanti variavano nelle tonalità dell'oro intenso e del marrone cioccolato, con riflessi giallo sole. Come una confezione peccaminosamente dolce, mi ha fatto venir voglia di divorarla completamente.

Con un grande sorriso, Mbwati dai capelli rossi si sedette sul tappeto verde e allargò le gambe davanti al viso di Leonessa. Quest'ultimo non ha perso tempo nel portare Mbwati ad espressioni di gioia angosciata che accompagnavano la felicità sessuale.

Dopo un po', Mbwati si sporse in avanti e mi baciò sulle labbra, poi si sdraiò sulla schiena e si dimenò sotto Lioness nella posizione sessantanove, spostando così Ana da sotto di me. Adesso sentivo la lingua di Mbwati sul mio scroto.

Ana si è seduta per un po', guardandomi mentre scopavo Lioness da dietro mentre eseguiva sessantanove con Mbwati dai capelli rossi sotto di noi, e C'lalitha dietro di me continuava a far sentire dolcemente la sua presenza contro la mia prostata, sussurrandomi all'orecchio lunghi fili di i suoi capelli mi sfioravano la schiena e i suoi piccoli capezzoli di tanto in tanto premevano contro di me.

Poi ho capito che Ana era appoggiata all'indietro ortogonalmente ai nostri corpi, con la testa appoggiata sulla schiena di Leonessa di fronte a me. Ci siamo baciati. Per essere cortese, ho giocato con i suoi capezzoli e il suo seno enorme. Nel frattempo, la ragazza dalla pelle blu aveva la testa tra le gambe di Ana, e Ana era diretta verso il climax. Waif scopava blu scuro da dietro con uno dei loro meravigliosi vibratori.

I dolci baci di Ana mi hanno spinto avanti mentre sentivo nel profondo di me l'amorevole connessione fisica con le altre tre ragazze. E infatti Ana è stata la prima a raggiungere l'orgasmo.

Percependo il suo culmine contro le labbra di blu sulle mie stesse labbra, caddi in una serie di spinte selvaggiamente sfrenate che mandavano calde gocce di passione a Lioness, mentre C'lalitha dietro di me spingeva in un modo che mi fece subito venire voglia di piangere per la profonda tristezza e cantare con una celebrazione esuberante e senza limiti. Il circuito emotivo si completò quando emise un piccolo sussulto di orgasmo. "Adoro sentirti venire", mi sussurrò con calma all'orecchio, "Mia dolce anima gemella".

Passando di lì, un alieno viola con i capezzoli blu fluorescenti gridò: "Ragazzi, dovreste davvero provare la ruota panoramica!"

E qui finisce il frammento di narrazione rinvenuto nel suddetto documento giuntomi attraverso fonti attendibili che non intendo divulgare. Come potete vedere, è del tutto insoddisfacente per quanto riguarda una serie di domande che lascia completamente senza risposta. Qual è stata allora la causa della follia di Blackwood? Che dire della temibile creatura tentacolare in agguato nelle vicinanze, capace di portare così tanti all'orgasmo simultaneamente come richiesto dal rituale? Il nostro intrepido terrestre riuscirà a soddisfare le richieste di Ms. Tiara e Alexia, o sarà condannato ad altre punizioni diaboliche?

Unisciti a me nella speranza e nella preghiera affinché, per l'edificazione di tutti, ulteriori informazioni saranno presto rivelate per mettere a tacere le nostre terribili immaginazioni. Fino ad allora possiamo solo immaginare con orrore quali terribili eventi siano successivamente accaduti in tutta la loro gloriosa e splendente sporcizia. In un ambiente così sinistro, quanti pericoli e insidie ​​si nascondevano lungo il sentiero che scendeva dal pendio scivoloso verso le viscide camere della pura e lussuriosa decadenza!

Storie simili

Comprare vestiti con Christy

Ecco, prova questo. Gemendo, alzo con riluttanza le spalle e indosso una canottiera arancione fluorescente che è quanto di più lontano possibile dalla mia idea di moda. Contento? dico, cercando di non pensare alla mia abbronzatura da contadino. È incantevole, dice, sfoggiandomi il suo sorriso vincente, facendomi battere il cuore involontariamente. È stata un'idea di Christy andare a fare shopping. Non stiamo nemmeno uscendo insieme. Normalmente, una richiesta del genere sarebbe motivo di domanda “Cosa stiamo facendo qui?” tipo di conversazione, ma non è proprio lo stile di Christy. Quando decide di fare qualcosa, la fa. Questo, e lei mi ha...

382 I più visti

Likes 0

Potrei aiutarti... Parte I

Io e la mia ragazza siamo sdraiati nel suo letto. Aveva 23 anni in quel momento, il suo nome è Tanya. Io ero nudo, lei indossava un top bianco attillato e una sottoveste di seta, anch'essa bianca. Adoravo il modo in cui i suoi grandi seni le riempivano la maglietta, i suoi capezzoli erano duri e spingevano ulteriormente la mia eccitazione. Come molte volte prima che guardassimo un film porno. Ma qualcosa di molto speciale era diverso quel giorno. Non eravamo soli... Mi chiamo Tomas, sono un ragazzo di 27 anni con i capelli biondi e gli occhi blu verdastri. Sono...

690 I più visti

Likes 0

Momenti divertenti con Romy

Mi chiamo Matteo, ho 18 anni. Sono solo il tuo ragazzo normale con i capelli biondi e gli occhiali. Alcuni potrebbero definirmi un nerd ma non sono d'accordo. Ho appena terminato l'allenamento in palestra e sono andato velocemente negli spogliatoi per rinfrescarmi. Appena aperta la doccia ho sentito un forte inciampo seguito da un urlo. Mi sono messo dei pantaloni e sono andato alla fonte del suono. Sembrava provenire dallo spogliatoio femminile. C'è qualcuno lì dentro? “Sì, per favore aiutami” Quando sono entrato sono rimasto scioccato nel vedere la mia amica di lunga data e compagna di palestra Romy, nuda e...

444 I più visti

Likes 0

Provare qualcosa di nuovo_(1)

Provare qualcosa di nuovo (terza persona) Toni e Justin sono appena tornati nel nuovo appartamento di lei e di sua sorella, Davina, dopo aver passato l'intera giornata a fare shopping al centro commerciale. Justin ha appena parlato a Toni di alcuni nuovi abiti ma non li aveva ancora visti su di lei. È stata una lunga giornata e sono entrambi stanchi. Beh, sembra che Davina non sia più a casa, dice Justin mentre entrano nell'appartamento. A Justin piace quando sono soli perché Davina è sempre ovunque e non permette loro di entrare in intimità. Capisco, esprime sarcastico Toni con un sorriso...

449 I più visti

Likes 0

Harry Potter Adventures: Capitolo 5 - Doppio problema

Questa storia non riflette gli atteggiamenti o i personaggi della serie Harry Potter, né ha alcuna affiliazione con l'autore. Capitolo 5 Novembre scese su Hogwarts e con esso arrivò anche la pioggia e perfino qualche fiocco di neve. Era l'ultima settimana di novembre e mancavano solo due settimane all'inizio delle vacanze di Natale. Ron cominciò a sentire tornare di nuovo il suo malumore. Era passato un mese dal suo divertimento con Lavanda e da allora si frequentavano. Sebbene il sesso fosse incredibile, non avevano molto in comune e Ron aveva iniziato a desiderare il suo vero amore; Hermione ancora una volta...

505 I più visti

Likes 0

Insegnante - 04 Giorno 1 – Pomeriggio a scuola

5----------Pranzo Finalmente arrivò l'ora di pranzo. Non era previsto che nessuno studente fosse nella sua stanza durante il pranzo. In genere, alcuni pranzavano e poi andavano nella sua stanza per fare i compiti. Laura poteva solo sperare in un pranzo tipico, ma finora tipico non era la parola che avrebbe usato per quella giornata. Si sentì sollevata quando all'inizio del ciclo si ritrovò tutta sola nella sua stanza. Appoggiò il panino sul vassoio del podio e notò il timer. Il timer del periodo mostrava 00:23:55 e il conto alla rovescia e il timer del suo footpad mostrava 00:23:55. Il timer della...

381 I più visti

Likes 0

Fidanzata trofeo parte 5

Fidanzata trofeo di Vanessa Evans Parte 5 VENERDÌ Il venerdì sera Caleb uscì con i suoi amici, presumibilmente a casa di uno dei ragazzi. Cora pensava che avrebbero giocato e che Caleb si sarebbe scopato Emily, Lucy o Willow. Non era preoccupata perché sapeva che sarebbe tornato a casa più tardi e avrebbe voluto scoparla. Cora è uscita con le sue amiche e hanno passato una bella serata tra ragazze. Cora ha ripetuto l'invito al barbecue e Wendy, Carol, Liz e Mary hanno detto che stavano ancora bene per la domenica. Quando Cora e Liz andarono in bagno, Liz chiese a...

446 I più visti

Likes 0

Festa dello sguardo

Londra è una bella città in cui vivere, soprattutto se sei uno studente che va all'università e ama le feste Non è una novità e lo sanno tutti. Così fanno tutti i proprietari. Con i loro prezzi folli, chiedono una stanza, a volte è difficile per gli studenti tenere il mento fuori dall'acqua, soprattutto se i loro genitori non sono di Knightsbridge, ad esempio. Ma come sempre ci sono alcune eccezioni. Fuori dal centro città, a poche miglia a nord di Westminster, dove in realtà ci sono diverse case che, diciamo, “fuori dall’ordinario”. Perché? Ebbene, dalle testimonianze di alcune delle cosiddette...

396 I più visti

Likes 0

Abi e la sua amica mi sorprendono. Parte 2

Abi e la sua amica mi sorprendono. Parte 2. La mattina dopo la sera prima. Mi sono svegliato verso le 7 circa con stupore di trovare il braccio di Abi sul mio petto e il suo viso e il suo corpo contro di me. Rachel, che ha 19 anni e un corpo femminile giovane e pieno, era sdraiata sul mio stomaco con la testa a pochi centimetri dal mio cazzo e la sua mano appoggiata sulla mia coscia. Mi sono subito indurito per l'eccitazione e la mia solita gloria mattutina e non ho potuto resistere all'opportunità di fare qualche azione mattutina...

438 I più visti

Likes 0

PMQuest: Capitolo 07 e 08 - Vai sul sicuro o corri dei rischi

Questa storia / fanfiction contiene sesso tra un Ranger umano e tutti i tipi di Pokemon femminili. Questa storia include Femdom, Reverse Rape, Forced, Sex, Female Pokémon x Male Human Ranger. Se ti sei perso l'introduzione completa, fai clic sul mio profilo per avere una panoramica di tutti i capitoli. Questo capitolo fa parte del percorso che hai scelto alla fine del capitolo precedente. Cerca in questa pagina Gioca sul sicuro o Prendi un rischio per continuare la tua avventura. Capitolo 07 - Vai sul sicuro Avevo esaurito le opzioni. Le mie scelte erano di far cadere il cristallo, o provare...

1.7K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.