Sex Pot-Capitolo 2

132Report
Sex Pot-Capitolo 2

Il vaso del sesso

(Una storia di un gioco di poker)

Di

Randy MacAnus



© 2019 Tutti i diritti riservati all'autore

Se desideri che la storia continui, puoi inviarmi un'e-mail con le tue opinioni e suggerimenti a: [email protected]

Questa è fantasia. Cerco di far sembrare le mie storie almeno plausibili, ma nulla di tutto ciò è tratto da eventi reali. Dovrei essere così fortunato. Se hai idee sulle direzioni che potresti prendere per la storia,

includeteli assolutamente. Ho delineato ulteriori capitoli, ma sono aperto a modifiche, se ricevo feedback interessanti.

capitolo 2

Quando ritornò, puntualmente alle 6:00 del venerdì successivo, era chiaramente stressato. Aveva le borse sotto gli occhi e il suo linguaggio del corpo mostrava tensione ed esaurimento. Bene.

Le prime parole che uscì dalla sua bocca furono: "Puoi prestarmi altri soldi?"

"Non una possibilità. Quello che è successo? La verità!"

Il suo labbro inferiore tremava mentre rispondeva. "Sono entrato in un altro gioco e ho perso $ 100."

“Quanto ancora hai perso? Hai trovato qualcuno che ti estendesse il credito? Sanno che mi devi già $ 600?"

Il ragazzo crollò: “Ho preso in prestito 1.000 dollari e ho perso tutto! E hanno detto che mi romperanno le rotule se non pago il primo. Devo riconquistare i miei soldi!”

“Dovrei romperti le rotule proprio adesso, stupido stronzo! Sei uno dei peggiori giocatori di poker che abbia mai visto. E più sei disperato, peggio giochi. Non riconquisterai mai i tuoi soldi. Hai raccontato qualcosa a tuo padre?»

“Non posso! Mi rinnegherebbe! Suo fratello ha perso tutta la sua eredità giocando d'azzardo.

“E non hai imparato assolutamente nulla da questo. Non potrebbe mai succederti, vero? Eccetto che lo ha fatto. Quando verrai rimandato a casa con le rotule rotte, ti taglierà la strada e perderai la tua eredità a causa del gioco d'azzardo, molto più velocemente di quanto abbia fatto tuo zio.

C'era un'espressione scioccata sul volto di Freddie. Chiaramente non si era mai permesso di pensare in questi termini. Pensavo che si sarebbe scollato, ma non è stato così. Si sedette su una sedia con un tonfo e divenne catatonico. Era completamente sbalordito.

L'ho lasciato riposare per un po'. Sono andato sul retro della casa dove si trovavano gli altri e li ho compilati. Abbiamo deciso che il nostro Freddie doveva imparare una lezione molto dura, se voleva superare tutto questo e smettere di giocare d'azzardo. E saremmo stati proprio noi a insegnarglielo, se avesse accettato. Se non l'avesse fatto... beh, sarebbe stato meglio che progettasse una vita senza rotule, perché non lo avrei salvato. Se non fosse pronto per essere salvato, rifarebbe tutto da capo.

Quando tornai in soggiorno, mi sedetti di fronte a lui e lo guardai per un po'. Alla fine parlò.

"Cosa sto per fare?"

“Fatti rompere le rotule e perderai la tua eredità. Sei nel mondo reale adesso. Ci sono conseguenze. Sono curioso. Come stai in quella gabbia? Al ritmo in cui stanno andando le cose, rimarrai lì per il resto della tua vita.

I suoi graziosi occhi azzurri diventarono molto grandi e gemette. “Ho così tanto bisogno di venire che non riesco proprio a sopportarlo! In realtà stavo pensando di implorarvi di scoparmi."

“Sembra che la tua vita sarà piuttosto triste. Hai qualche abilità che ti pagherebbe bene?"

"NO."

“Quindi stai guardando una vita con salario minimo. Supponendo che tu riesca a trovare un lavoro che puoi fare con le ginocchia malandate. In caso contrario, probabilmente rimarrai senza casa."

Era una vita incomprensibile per un ricco ragazzo bianco. Ma era chiaro che stava accettando quello che stavo dicendo, come la sua nuova realtà.

“Non puoi aiutarmi? Farò quello che vuoi. Anche roba di sesso."

“Se ti do una via d'uscita facile, lo rifarai. Ti convincerai che ci sarà sempre qualcuno a salvarti. Ma forse potrei darti una soluzione molto difficile e degradante. Ti ci vorrà molto tempo per uscire dall'altra parte di questa situazione. E se lanci anche solo una moneta per vedere chi paga il pranzo, ti distruggerò personalmente la vita!”

"Nulla!" Era una supplica disperata. E avevo intenzione di coinvolgerlo.

"Stai attento a ciò che desideri, ragazzo."

"Alla fine riuscirò a riprendermi la mia vita?"

"Forse. E potrebbero volerci anni. Potresti laurearti ed essere ancora sotto il nostro completo controllo.

Rimase lì seduto tremando e pensando intensamente.

Alla fine disse: “Cosa dovrò fare?”

Non quello che sarebbe. Cosa farà. Ho provato un po' di compassione per il ragazzo. Ma mi resi conto che noi sei lo avremmo effettivamente aiutato, anche se forse non la vedeva in questo modo. E otterremmo tutto ciò che potremmo desiderare da lui. Quindi, vinci, vinci. Una specie di. Freddo.

«Farai tutto quello che dannatamente vogliamo. Sarai la nostra schiava del sesso. E una volta che ti avremo addestrato adeguatamente, ti prostituiremo con vecchi sporchi, per saldare il tuo debito. Potremmo anche farti realizzare video porno. Verrai a vivere con noi. Ci darai il controllo completo dei tuoi conti bancari.

Il ragazzo ha iniziato a parlare, ma l'ho fermato. Mi stavo solo scaldando.

“Non avrai accesso al denaro. Le uniche cose che avrai nel tuo portafoglio saranno la tua tessera scolastica. e la tessera della mensa. Non ti verrà nemmeno concessa la patente di guida. Sei una matricola. In ogni caso non ti è permesso avere un'auto qui. Non avrai vita sociale. Frequenterai tutte le lezioni. Il resto del tempo, quando non ti useremo o non ti prostituiremo, sarai incatenato nudo, a un muro nella nostra prigione.

“Avrai una scrivania e un computer nel sotterraneo, così potrai studiare. Non avrai una connessione Internet. Se ne avrai bisogno, o del tempo in biblioteca, sarai supervisionato. Indosserai un collare da schiavo di metallo bloccato al collo, che contiene un GPS. Sappiamo sempre dove sei. Potremo anche darvi scosse elettriche a distanza con il collare. Se non vuoi che la gente lo veda, indossa un dolcevita.

“A casa nostra sarai sempre nudo e disponibile. I tuoi vestiti saranno tenuti in garage. Là ti vestirai e ti spoglierai. Non vorremo raderti ogni settimana per anni, quindi ti porteremo in una clinica dove utilizzeranno un laser per rimuovere permanentemente tutti i peli del corpo e del viso. Il costo di questo trattamento verrà aggiunto al tuo debito. Al tuo debito verrà aggiunto anche l’affitto per vivere qui”.

“Una volta che avrò il controllo dei tuoi conti bancari, utilizzerò il denaro depositato da tuo padre per saldare gli altri debiti. Poiché non ci sarà più nulla da pagarmi, nei primi mesi gli interessi aumenteranno rapidamente. Quindi farai meglio a prepararti a lavorare sodo come una puttana, per ripagarmi.

“Questo è proprio in cima alla mia testa. Qualunque cosa voglio da te, ti sottometterai, senza lamentele o atteggiamenti. Altrimenti sarai severamente punito. Stai aggiungendo parecchio al mio carico di lavoro qui. Faresti dannatamente meglio a far sì che ne valga la pena, altrimenti ti scaricherò nudo, tranne che nella tua gabbia, in mezzo al nulla.

“O forse ti venderò semplicemente a qualcuno disposto a sopportare la tua merda. Se lo faccio, non avranno la chiave. Indosserai quella gabbia per il resto della tua vita, oppure potrai andare da un medico e farti tagliare le palle. E non c'è alcuna garanzia, se ti vendo, che il tuo nuovo proprietario ti libererà mai. Niente di tutto questo è negoziabile. Accetti le mie condizioni?"

Freddie aveva l'espressione di un cervo nei fari sul viso e le lacrime agli occhi. Ma dopo circa un minuto di riflessione, disse una sola parola.

"SÌ."

“Sì, Maestro, stronza! La prossima volta che non mi chiamerai Maestro, o qualsiasi altro maschio 'Signore', sarai punito.

"Sì maestro!"

"Sei vergine?"

Il ragazzo arrossì furiosamente, guardò il pavimento e disse: "Sì, Maestro".

“Beh, se mai vorrai fare sesso con una donna, dovrai lavorare molto duramente per superare tutto questo. Per allora, ragazzo etero, avrai servito più uomini di quanti potresti contarne.

"Sì maestro."

"Striscia."

E lo ha fatto. Rapidamente ed efficientemente, anche se tremava come una foglia. Ho preso i suoi vestiti e l'ho lasciato nudo nel soggiorno in posizione espositiva. Sono tornato con uno spesso collare di metallo con anelli a D pieghevoli, che non si vedeva sotto un dolcevita, ma poteva essere rimosso solo con un telecomando elettronico, come l'apriporta di un garage. Il meccanismo di chiusura era elettronico e interno. Si adattava perfettamente al suo collo da quattordici pollici.

Inutile dire che passerà molto tempo prima che il collare venga via. Conteneva un dispositivo GPS simile a quelli utilizzati sulle persone agli arresti domiciliari. Potrebbe anche somministrargli scosse elettriche al collo, con il telecomando. L'unica rottura nella superficie metallica era una porta micro USB per ricaricare la batteria del collare e la cerniera. Incise sulla parte anteriore del colletto c'erano le parole "Schiava del sesso". Proprietà di: …' e il mio nome.

Se la batteria scendesse al di sotto del 50%, inizierà a erogare automaticamente gli shock, finché non verrà collegata per ricaricarsi. Gli shock diventerebbero più forti e più frequenti man mano che la batteria si scarica.

Proprio come la gabbia poteva essere rimossa solo con una chiave, o tagliandogli le palle, il collare poteva essere rimosso solo con il telecomando, o tagliandogli la testa. Non sarebbe nel suo interesse far incazzare troppo nessuno di noi.

Condussi Freddie in un bagno e lo istruii nell'arte di farsi una doccia molto approfondita. Quando ha finito, ho installato un tappo di chiusura con chiusura. Serratura integrale. Farà meglio a sperare che non perda mai la chiave.

Siamo andati nella mia stanza e gli ho chiesto di accedere al suo conto bancario e di darmi la password. Gli ho ordinato di lasciare la stanza. Ho cambiato la password. Non avrebbe importanza se in seguito cambiasse idea riguardo al nostro accordo. Adesso era sotto il nostro completo controllo, per tutto il tempo che volevamo. Potevo solo sperare che ne valesse la pena.

"Farai la doccia ogni mattina e indosserai il plug anale bloccabile ogni volta che non vieni scopato."

"Sì maestro."

Almeno imparava velocemente. Ho contattato il delinquente a cui Freddie doveva i 1.000 dollari e ho deciso di pagarli immediatamente. Lo volevo fuori dai giochi, e dal conto bancario era chiaro che il padre effettuava un deposito diretto il primo di ogni mese senza fallo. Ho impostato un trasferimento automatico dell'intero importo, per il 2 di ogni mese, sul mio conto personale.

Pensavo che avrei recuperato il prestito di 600 dollari, più gli interessi, l'affitto della sua prigione, quello che avevo pagato al delinquente e il costo del trattamento laser in circa otto mesi, se fosse stato una puttana redditizia. Ma avevo intenzione di tenerlo per almeno un anno o due, se non fosse stato un rompicoglioni. Se avevo intenzione di prendermi tutto questo disturbo, lui avrebbe fatto in modo che ne valesse la pena.

Inoltre, ero curioso di vedere se il suo cazzo sarebbe mai stato disposto a diventare duro di nuovo, dopo un anno o più in una gabbia per cazzi che gli causava un dolore significativo, quando Mr. Happy ha provato a diventare duro. Non ci sono due modi per farlo. Sono un maniaco del controllo.

Ho messo delle cinghie di cuoio sui polsi di Freddie e le ho attaccate al retro del suo collare da schiavo. Ho passato un'ora buona ad allenargli la gola con un dildo da 8 pollici. Dopo un sacco di conati di vomito, soffocamento, lacrime e moccio, ha iniziato a prendere la mano. Dato che tutti e sei eravamo duri tra i sette e gli otto pollici, e nessuno di noi era molto più grosso di questo particolare vibratore, sentivo che sarebbe stato pronto per la cosa vera, dopo averlo scopato.

Mentre gli altri guardavano e Mike registrava, ho dato istruzioni alla nostra piccola troia. Obbedì immediatamente.

“Maestro, per favore, fottimi il culo e prendi la mia verginità. Farò del mio meglio per accontentarti!”

Lo sguardo sul suo viso rendeva chiaro che si sentiva completamente degradato. Bene. Se avesse voluto controllare la sua dipendenza dal gioco d'azzardo, avrebbe dovuto scendere più in basso di quanto avrebbe mai immaginato possibile. Forse non era la strada che avrebbe scelto, ma gli costava di più le rotule rotte e l'essere diseredato. E lui chiaramente lo sapeva.

Mentre Mike registrava l'evento, ho sbloccato e rimosso il suo plug anale. Con il ragazzo sulle mani e sulle ginocchia, e quell'incredibile culo in bella mostra, ho usato tre dita piene di lubrificante per prepararlo. Grazie al plug anale non è stato necessario iniziare con meno dita.

Una volta che fu ben lubrificato, gli ordinai di sdraiarsi sulla schiena sul pavimento e di tenere le gambe sollevate. Volevo guardare quei grandi occhi azzurri, mentre prendevo la sua verginità! Mi sono spogliato, rivelando il mio durissimo costipatore da otto pollici. Gli occhi di Freddie si spalancarono moltissimo, ma non disse nulla e non fece alcuno sforzo per evitare il suo destino.

Lui gemette piano mentre la testa del mio cazzo scivolava tra le sue natiche, e cominciava a spingere contro la sua figa che presto sarebbe diventata un ragazzo. Fece del suo meglio per seguire le istruzioni che gli avevo dato, rilassando lo sfintere e spingendo fuori come se stesse facendo la discarica. Poiché era stato ripulito a fondo, non ci sarebbero stati incidenti.

Sono scivolato dentro lentamente, ma con una pressione costante, impalando lo stallone vergine in un unico movimento lento. I suoi occhi si allargarono ancora di più e cominciò ad iperventilare. Ma mantenne il suo buco del culo il più rilassato possibile e continuò a spingere fuori.

Date le dimensioni del mio strumento, ha fatto abbastanza bene. Non sapevo se gli sarebbe mai piaciuto davvero e, francamente, non mi importava. Ma ora ero sicuro che avrebbe trovato un modo per gestire la situazione.

Una volta che il mio pube ha cominciato a spingere contro quel culo incredibile, mi sono fermato e gli ho concesso circa un minuto. L'ho allenato a controllare il suo respiro e lui ha iniziato a tenerlo sotto controllo.

Con voce sussurrata, ha detto: "Chi avrebbe mai pensato che qualcosa delle dimensioni di un hot dog potesse creare un sentimento così intenso!"

"Più simile alle dimensioni di una salsiccia polacca."

A questo punto ridacchiò davvero, tra un respiro breve e l'altro. Bel bambino. Se perdesse la sua arroganza e il suo senso del privilegio da ragazzo ricco, potrei finire per piacermi un po'. Non abbastanza per lasciarlo andare, sia chiaro!

Una volta che ho sentito la sua figa rilassarsi un po', ho iniziato una scopata lenta e lunga, assicurandomi di colpire la sua prostata ad ogni colpo. Volevo vedere quanto fosse sensibile e se sarei riuscito a farlo uscire mentre indossava la gabbia. Volevo che venisse sulla sua deflorazione. Probabilmente non lo permetterò più per molto tempo. E speravo che un orgasmo avrebbe sconvolto la sua mente vergine da ragazzo etero.

Mentre lavoravo dentro e fuori, potevo vedere il suo grazioso cazzetto che lottava per diventare duro nella gabbia, e potevo vedere il dolore registrato sul viso del ragazzo quando ciò accadeva. Evidentemente quelle piccole sporgenze nella gabbia stavano facendo effetto.

Poiché gli abbiamo fatto indossare il plug anale con bloccaggio per più di un'ora, era molto più aperto di quanto sarebbe stato, quindi il dolore iniziale della sua deflorazione era un po' minore e, mentre prendevo di mira la sua prostata, stava arrivando uno stato di estasi molto rapidamente. Non c'è da stupirsi, visto che era rinchiuso da una settimana! Ho accelerato il ritmo e la nostra adolescente appena scoperta ha iniziato a gemere come una puttana da quattro soldi.

"Oh mamma! È incredibile!! Che cazzo?! Penso che sto per venire! Come?! Aaarrgh!!!”

Con le ginocchia vicino alle orecchie e il culo arrotolato in una posizione quasi verticale, il suo cazzo e le palle pendevano sulla sua faccia, quando ha sparato il suo carico. Un bel po' gli finì dritto in bocca.

"Ingoialo!"

E lo ha fatto. Gli ho strofinato il resto sul viso. A breve aggiungerei il mio sperma in entrambi i posti.

“Ascolta, ragazzo! Quella sarà l'ultima volta che sborrerai, probabilmente per molto tempo. Non devi mai più venire senza permesso. Il permesso potrebbe essere concesso in occasioni speciali, ma sarà molto raro”.

“Ora che sai cosa si prova a farsi inculare a sangue, mi aspetto che tu capisca come controllarti. Se sborri senza permesso, la punizione che riceverai sarà incredibilmente dolorosa e molto degradante. Capisci?"

"Sì maestro. Posso farti una domanda, Maestro?

Buon istinto!

"Potresti."

"Non ho capito bene. Devo chiamarvi tutti e sei Padroni o solo voi?"

"Buona domanda. Sono io quello a cui devi dei soldi, quindi sono il tuo Maestro. Chiamerai tutti gli altri uomini Signore, ma se uno dei miei cinque coinquilini ti darà un ordine, tu lo obbedirai, come se venisse da me. L'unica eccezione sarebbe se fosse in conflitto con un ordine che ti ho già dato. Inteso?"

"Sì maestro."

"Bravo ragazzo."

Potevo vederlo elaborare ciò che gli avevo detto. Dato che la sua vita aveva preso una svolta davvero inaspettata, sono rimasto un po’ sorpreso da quanto bene stesse gestendo tutto questo.

“Schiavo, devo dirlo, sono un po' sorpreso che questa situazione non ti abbia spaventato di più. Perché?"

Sembrava un po' sorpreso da quella dichiarazione. Ma ci pensò qualche istante, poi rispose.

"Non sono sicuro. Immagino di essere abituato a sentirmi dire cosa fare. Mio padre è molto severo, così come lo era il collegio maschile che ho frequentato. Da quando sono arrivato qui, non ho avuto alcuna struttura, eccetto le lezioni. Immagino di non sapere come gestire tutta quella libertà. So che voglio ragazze per fare sesso, ma non ho fatto un granché bene a parlare con loro, perché non so davvero come."

“Per quanto sia stato bello quando mi hai scopato, se avessi ancora una scelta, non lo farei più. Ma avere qualcuno che si occupa di me mi sembra normale, sai? È una situazione strana e spaventosa e non vedo l'ora di fare la puttana per gli omosessuali. Ma dover obbedire agli uomini con autorità sembra giusto. Immagino di sentirmi a mio agio con questo.

Interessante.

“Beh, è ​​positivo se riesci a gestire questa cosa. Ma non ce ne frega niente di quello che provi. Le uniche cose che ci interessano è quel tuo corpicino sodo e i soldi che puoi farci guadagnare. Qualche consiglio, ragazzo. Non confonderti e non affezionarti emotivamente a nessuno di noi. Non è lì che andremo a finire.

"Non penso che sarà un problema", ha detto, con un piccolo sorriso, "Ragazzi, per lo più mi spaventate a morte!"

"Bene. Questo ti servirà bene. Ora è il momento di continuare la tua formazione. In ginocchio, stronza. Ti fotterò la gola."

Il nostro adolescente piuttosto nudo ha iniziato ad alzare un po' gli occhi al cielo, ma si è ripreso e si è fermato, quindi l'ho lasciato passare. Ho lasciato le sue mani legate dietro il collo, poiché non avevo interesse a dargli alcun senso di controllo.

Si alzò in ginocchio con una certa difficoltà e si posizionò davanti al mio inguine. Certamente non c'era entusiasmo nel suo linguaggio del corpo, e il suo cazzo non stava facendo alcuno sforzo per diventare duro nella sua gabbia.

Aveva fatto molta pratica con il vibratore. Chiaramente, diventare un succhiacazzi non era qualcosa che desiderava. Questo era quello che pensavo. Non ci vedeva niente per lui.

La sua perdita, per quanto mi riguardava. C'è qualcosa di elettrizzante nel controllare il piacere di un altro uomo. Ma era abituato ad essere controllato, quindi ho pensato che quell'aspetto della sua vita precedente lo avrebbe aiutato ad affrontare la cosa.

“Guarda in alto, stronza. Mantieni il contatto visivo con me, altrimenti sarai punito."

L'ho afferrato per i suoi riccioli biondi e arruffati e gli ho spinto tutti gli otto pollici direttamente in fondo alla gola. Se avesse voluto essere controllato, avrei potuto certamente farlo. Potevo vedere il disagio nei suoi occhi, mentre si riempivano di lacrime.

Non era riuscito a fare un respiro profondo prima che lo spingessi dentro. Sospettavo che non avrebbe commesso di nuovo lo stesso errore, dato che non avevo fretta di rimettere il mio cazzo nella sua bocca.

Il ragazzo stava deglutendo ripetutamente il mio cazzo. È stato fantastico! E aveva un bell'aspetto. Nudo e in ginocchio, con i polsi legati dietro il collo, i suoi grandi occhi azzurri che perdevano lacrime e pieno di panico, mentre rimaneva senza aria, era il simbolo della sottomissione. A suo merito, non ha lottato, poiché è diventato stordito e vicino allo svenimento.

Poco prima che svenisse, mi sono tirato indietro nella sua bocca. Non volevo aspettare che si riprendesse prima di finire di scopargli la gola. Questa volta.

Non appena lo tirai in bocca, il suo sforzo di respirare venne improvvisamente ricompensato con l'aria vera. C'era uno sguardo sorpreso nei suoi occhi, mentre ansimava e si sollevava, inspirando quanta più aria poteva. Ho potuto vedere i suoi occhi diventare più concentrati e, mentre lo facevano, si è reso conto che sarebbe stato meglio far funzionare la lingua!

Il piccolo Freddie ha usato quella lingua proprio come gli avevo insegnato con il vibratore. Così gli ho concesso quasi un minuto, prima di spingergli di nuovo in gola la mia "salsiccia polacca". C'era un po' meno panico, questa volta. Tanto per cominciare aveva più aria. Quindi si concentrò sul deglutire il mio cazzo, ma per il resto rimase passivo.

Dopo circa un minuto intero, i suoi occhi cominciarono di nuovo a velarsi, così mi tirai indietro per qualche secondo, per lasciarlo prendere fiato. Poi ho cominciato a fottergli veramente la gola.

Tenendogli la testa, spinsi brutalmente i miei fianchi contro il suo viso, aumentando lentamente il ritmo. I suoi occhi rimasero fissi nei miei. Speravo che il video catturasse lo sguardo sul suo viso e il dolore e l'umiliazione nei suoi occhi.

Dopo diversi minuti di spinte, il ragazzo aveva lacrime e muco che gli colava sul viso. È stato molto soddisfacente vederlo! Aveva l'aspetto di qualcuno sotto shock. Bene. Volevo che pagasse un prezzo alto per la sua dipendenza.

Gli ho sparato alla gola senza avvisarlo. Lo sguardo di sorpresa sul suo viso, mentre era nel panico, temendo di versare un po' del mio sperma, è stato delizioso! Se ne è sbavato un po' lungo il mento e ha colpito il pavimento. In preda al panico, si chinò e lo leccò, prima di tornare alla mia massiccia carne di uomo, per leccarla.

Una volta finito, mi guardò di nuovo negli occhi. Lo sguardo implorante rendeva chiaro che sapeva che la punizione sarebbe arrivata. Questo mi ha fatto piacere.

“Dato che è stata la prima volta che ti hanno fatto scopare la gola, penso che limiterò la punizione. Non che te lo meriti."

“Ma invece di causarvi dolore pubblico intenso e prolungato e umiliazione, ho un’altra idea. Dato che si trattava della tua deflorazione, avevo programmato di essere l'unico a usarti stasera. Darti la possibilità di recuperare ed elaborare quello che è successo.

“Tuttavia, dal momento che hai permesso che il mio sperma si riversasse sul pavimento, dovrai servire tutti noi. Un cazzo in giù, ne mancano cinque. E ognuno userà sia il tuo culo che la tua bocca. Per risparmiare tempo, verrai arrostito allo spiedo. Un cazzo nel culo e uno in gola, allo stesso tempo. Probabilmente almeno per le prossime due o tre ore. Arriverai a capire che questo è il momento più vicino alla misericordia che potrò mai raggiungere.

I grandi occhi azzurri di Freddie si velarono e le sue spalle si abbassarono. Era tornato al suo stato di shock. Bene. Volevo che obbedisse automaticamente, non importa quanto diventassero degradanti e dolorose le cose. Sarebbe più facile venderlo, se si arrivasse a questo.

L'idea di venderlo, di lasciarlo in gabbia, e il fatto che non sia mai stato con una donna mi ha davvero eccitato. Ma avevo preso un impegno con il ragazzo. Potrebbe volerci un anno. Potrebbe volerci finché non si laureerà tra quattro anni. Ma se pagasse tutto, ci procurasse un bel profitto e accontentasse tutti noi, senza richiedere troppa manutenzione, lo lascerei libero.

Ma il lato positivo era che non c'era alcuna garanzia che il suo cazzo funzionasse, dopo così tanto tempo in quel tipo di gabbia. Quindi è stato un bel pensiero. Quindi, anche se lo avessi lasciato libero, non avrebbe mai avuto una donna.

Non so perché, ma il pensiero di negargli per sempre il sesso con una donna mi ha davvero eccitato! Inoltre, per quanto fosse attraente, era piuttosto incasinato. Non pensavo che un ragazzo come lui dovesse necessariamente riprodursi. Certamente non dovrebbe crescere figli!

I miei coinquilini lo hanno fatto alzare in piedi e fare un umiliante urto e macinazione per loro, mentre il mio sperma gli gocciolava dal culo, e lo hanno registrato in video.

Alla fine lo misero sulle mani e sulle ginocchia. Due galli furono conficcati contemporaneamente nell'impugnatura, da ciascuna estremità. Il ragazzino esausto urlò intorno a quello che aveva in gola, mentre iniziava la sua doppia scopata senza sosta.



*********

Adoro ascoltare i lettori. Quelle e-mail sono una parte importante del mio

motivazione a scrivere. E di certo non mi dispiace essere costruttivo

critica. È così che imparo. Anche idee e suggerimenti sono ben accetti.

Puoi inviarmi un'e-mail a: [email protected]

*

Storie simili

Harry Potter Adventures: Capitolo 5 - Doppio problema

Questa storia non riflette gli atteggiamenti o i personaggi della serie Harry Potter, né ha alcuna affiliazione con l'autore. Capitolo 5 Novembre scese su Hogwarts e con esso arrivò anche la pioggia e perfino qualche fiocco di neve. Era l'ultima settimana di novembre e mancavano solo due settimane all'inizio delle vacanze di Natale. Ron cominciò a sentire tornare di nuovo il suo malumore. Era passato un mese dal suo divertimento con Lavanda e da allora si frequentavano. Sebbene il sesso fosse incredibile, non avevano molto in comune e Ron aveva iniziato a desiderare il suo vero amore; Hermione ancora una volta...

361 I più visti

Likes 0

Mia mamma e la mia ragazza dei sogni

Introduzione Mi chiamo Will Chapman. Sono uno studente universitario di 19 anni, 5'8 e 160 libbre con capelli castani corti e occhi castano scuro. Ho sempre avuto problemi con le ragazze della mia età. Non è che non fossi di bell'aspetto; era perché, nonostante avessi 19 anni, sembrava che ne avessi 14. Ogni volta che uscivo con i miei amici, le persone che incontravamo spesso mi chiedevano se ero il fratellino di qualcuno. Le ragazze dicevano sempre che ero carino, il che mi farebbe assolutamente impazzire. Inutile dire che ho avuto problemi a soddisfare i miei bisogni sessuali. Stavo andando in...

2K I più visti

Likes 0

LA DIGA

Oh mio Dio, è bello, gemette Lauren, mentre Alexandra affondava la bocca nella sua figa calda e bianca, lo fai così bene, ti amo così tanto!!! Mmmmmmm, rispose Alex, non volendo distogliere la bocca dal muffy bagnato del suo amante!!! Lauren e Alexandra, amanti da un anno e coinquiline da sei mesi sei mesi, entrambe a ventidue anni, innamorate per la prima volta nella loro vita e affamate l'una dell'altra come solo i giovani amanti sanno essere! Lauren ha inarcato la schiena mentre spingeva forte il suo inguine nella bocca del suo amante, godendosi l'incredibile sensazione di farsi succhiare la vagina...

893 I più visti

Likes 0

Solo a Tokyo con due cuccioli

Mi chiamo Junjio. Ho 34 anni e vivo da solo in un piccolo appartamento di Tokyo. Molte giornate passano veloci, lavorative, e poi le serate lente e noiose. Sono stato solo per molto tempo, senza una vera famiglia nelle vicinanze, o contatti con amici o un ragazzo da un paio d'anni. È così per molti abitanti delle città nel Giappone moderno. È andato così male per me, che mi sono ritrovato a impazzire, a pensare ogni sorta di strani pensieri, a perdermi nel mio spazio per anni, e alla fine ho comprato un animale domestico. Non mi piacevano molto gli animali...

866 I più visti

Likes 0

L'inizio della fine_(0)

Fece un respiro lento e profondo e si morse le sue deliziose labbra rosso ciliegia. Come sono finito in questo? lei ha pensato. I suoi morbidi capelli biondo sporco pendevano sui suoi angelici occhi verdi. Julia prese il telefono e lo aprì. Ha letto il messaggio più e più volte. Incontriamoci al parco a meno che tu non voglia essere conosciuto come la puttana della città - Chris Adesso il suo cuore batteva forte. Proprio in quel momento arrivò un altro messaggio. Julia, se non esci di casa entro cinque minuti, mamma e papà si arrabbieranno molto con te... ovviamente sono...

775 I più visti

Likes 0

Lezioni dall'aia, parte IV

Bobby entrò per primo nella doccia con il suo nuovo marito proprio dietro di lei. Junior si rannicchiò accanto a lei da dietro e le mise le braccia intorno alle spalle, abbracciandola nel modo più amorevole. Si erano sposati da meno di un giorno e lui le aveva dichiarato il suo amore tante volte e in tanti modi. Adorava assolutamente la sua giovane moglie e ora più che mai si sarebbe assicurato che non le accadesse mai nulla perché, dopo tutto, stava aspettando suo figlio. Si sono sposati quella mattina a casa sua in modo che il loro bambino avesse il...

399 I più visti

Likes 0

Lascia che piova - 4

Per la prima volta in una settimana, quando mi sono svegliato, mi sembrava di avere avuto la stessa sensazione delle donne a letto della sera prima. Quando li ho scossi leggermente, si sono accoccolati un po’ più vicini e non si sono svegliati. Ho pensato che finché avessero voluto premere la loro calda carne da ragazza contro di me avrei potuto anche godermelo e ho chiuso gli occhi. Quando mi sono svegliato di nuovo è stato con un paio di labbra sul mio cazzo e un altro paio sui miei testicoli. Stavano facendo un ottimo lavoro e in pochi minuti ho...

423 I più visti

Likes 0

La mia vita segreta - Prefazione

La mia vita segreta PREFAZIONE Ho cominciato queste memorie quando avevo circa venticinque anni, avendo tenuto fin da giovane una specie di diario, che forse per abitudine mi ha fatto pensare di registrare la mia vita interiore e segreta. Quando lo cominciai, non avevo quasi letto un libro osceno, nessuno dei quali, eccetto Fanny Hill, mi sembrava veritiero: così era, e lo è ancora; gli altri che raccontavano di erotismo ricercato o di smisurate potenze copulative, di strane svolte, trucchi e fantasie di voluttà matura e lascivia filosofica, sembravano alla mia relativa ignoranza come immaginazioni oscene o invenzioni bugiarde, non degne...

348 I più visti

Likes 0

Il mio primo fidanzato 3

Tornato di sotto, Sam ha messo un po' di musica sullo stereo in soggiorno e mi ha detto di ballare per lui. Si sedette sul divano con le gambe divaricate e le mani sull'inguine mentre io barcollavo, cercando di ballare. Non è stato facile sui tacchi a spillo, sulla moquette e più volte ho quasi perso l’equilibrio e sono caduta. Ogni volta che stavo per inciampare, il sorriso del mio fratellastro si alzava leggermente. Ogni tanto mi diceva di fare qualcosa del tipo: Strofinati le tette e fammi vedere che puttana sei oppure Girati e piegati, così posso dare un'occhiata a...

322 I più visti

Likes 0

Broken Birds, Parte 37, Uno spazio nel tempo / Epilogo

Parte 37 Uno spazio nel tempo Epilogo L'elicottero di emergenza ha urlato per tutta la notte. Michael, Jennifer, Beth e Kat erano a bordo. Il dottore che Jennifer aveva di guardia non era potuto venire. Era ubriaco. La consegna è iniziata normalmente. Poi Kat ha cominciato a sanguinare gravemente. Barbara l'aveva già visto. Ha dato suggerimenti che Jennifer ha immediatamente implementato, scoprendo quanto preziosa fosse diventata l'esperienza ginecologica e neonatale di Barbara. Barbara è rimasta indietro a causa delle condizioni e dello stress di Jan. Il terrore attanagliò l'harem. Si sedettero intorno all'enorme soggiorno principale. Cercavano in Barbara consolazione e informazioni...

2K I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.