Broken Birds, Parte 37, Uno spazio nel tempo / Epilogo

1.2KReport
Broken Birds, Parte 37, Uno spazio nel tempo / Epilogo

Parte 37
Uno spazio nel tempo
Epilogo

L'elicottero di emergenza ha urlato per tutta la notte. Michael, Jennifer, Beth e Kat erano a bordo. Il dottore che Jennifer aveva di guardia non era potuto venire. Era ubriaco.

La consegna è iniziata normalmente. Poi Kat ha cominciato a sanguinare gravemente.

Barbara l'aveva già visto. Ha dato suggerimenti che Jennifer ha immediatamente implementato, scoprendo quanto preziosa fosse diventata l'esperienza ginecologica e neonatale di Barbara. Barbara è rimasta indietro a causa delle condizioni e dello stress di Jan.

Il terrore attanagliò l'harem. Si sedettero intorno all'enorme soggiorno principale. Cercavano in Barbara consolazione e informazioni.

“Il suo utero si è rotto o lacerato quando il bambino ha iniziato a scendere. Non abbiamo l'attrezzatura per gestirlo. Richiede una sala chirurgica completa. Penso che abbiamo avuto l'emorragia sotto controllo". Disse con più sicurezza di quanto si sentisse.

"L'hai già visto?" ha chiesto Kelly.

“Ho fatto un tour in Iraq con un gruppo di civili. Sebbene sia piuttosto raro qui, abbiamo visto diversi casi. Di solito andavano bene".

"E quando non lo fanno?" dovette chiedere Shoshana, il terrore per il proprio bambino aumentava.

“Shoshana, non voglio che tu e Jan vi preoccupiate. Ho visto i tuoi file e le ecografie. La piccola mamma sembra essere in gran forma. Avevamo l'elicottero di guardia perché Kat aveva dei problemi, probabilmente dal primo parto. Non vedo assolutamente nulla per pensare che tuo figlio avrà problemi".

Alice ringraziò in silenzio il loro ospite, guardando i volti che si rilassavano.

Se fossero stati in ospedale, sarebbero stati terrorizzati.

Hanno portato Kat in sala operatoria. Jennifer si strofinò e osservò. Hanno lavorato rapidamente. Hanno consegnato il bambino con un taglio cesareo e hanno cercato di salvare l'utero di Kat.

Il chirurgo guardò Jennifer. "L'hai incisa?" Jennifer annuì. "Dove hai imparato a farlo?"

Jennifer sapeva cosa stava vedendo. "Il nostro PA lo ha suggerito."

“Devo incontrarla. Probabilmente ha salvato la vita a questa donna".

La sua squadra ha cercato di salvare l'utero di Kat. Hanno fallito. Il danno era stato troppo grande. La pressione sanguigna di Kat ha iniziato a scendere. L'hanno rimosso.

Jennifer si avvicinò a Michael e Beth.
“È viva. Così è tuo figlio. Abbiamo dovuto toglierle l'utero. Era semplicemente troppo danneggiato", abbracciò Beth che aveva sognato un secondo figlio con il suo DNA, "Il chirurgo capo ha detto che avremmo potuto perderli entrambi se non avessimo avuto Barbara."

"L'hai salvata." disse Michael, non sapendo cosa fosse successo nella clinica.

Jennifer scosse la testa. “Ho fatto quello che mi ha detto di fare. È fantastica. Non ha mai battuto ciglio. Non avrebbe lasciato che Kat o il bambino morissero".

Sono crollati insieme.

Michael ha chiamato la casa con la notizia. C'era felicità e tristezza. Per lo più, tuttavia, c'erano ringraziamenti per il loro ospite che aveva salvato la sorella e il figlio.

Kat è rimasta in ospedale per quasi due settimane. Come richiesto, Barbara è venuta con Michael e Beth per recuperarla.

"Dove hai imparato quella tecnica per fermare il sanguinamento uterino?" il chirurgo ha chiesto: "È sorprendentemente efficace".

“La prima volta che l'ho visto è stato circa quattro anni fa, quando ero assegnato a un'unità militare in Iraq. Abbiamo fatto molti interventi di ostetricia/ginecologia e parti problematiche per la gente del posto. Il primo dottore che ho visto usarlo è stato un inglese".

"Altre tecniche?" disse sorridendo.

Ha prodotto un'unità flash. “Ho copiato i miei file. Potrebbero esserci delle novità su questo. Guarda nel file "Tecniche chirurgiche".

I suoi occhi si aprirono di scatto. Jennifer aveva introdotto l'impianto di DNA nella clinica della fertilità dell'ospedale. Questa donna potrebbe aver fatto un regalo simile al gruppo chirurgico.

Sulla via del ritorno, Kat le prese la mano: "Capisco che ti devo la vita".

Una luce calda cominciò a crescere dentro Barbara mentre scuoteva la testa, "Jennifer ha fatto tutto".

"Forse ha fatto quello che le hai detto di fare, ma hai salvato me e mio figlio." Il dolore registrato sul suo viso.

"Riposati tesoro".

Beth li osservava. Cominciò a prendere forma un'idea.

Kat ha condiviso la clinica con Jan che aveva dato alla luce un figlio il giorno prima.

Dal momento che Kat aveva dato alla luce prima un figlio, lo chiamarono Michael Damien Shannon Jr con voto unanime.

Shoshana e Jan hanno chiamato il loro bambino Damien Michael Shannon.

Sei bambini ora portavano il nome Shannon.


Avevano rimandato la maternità surrogata di Barbara in attesa che Kat e Jan si riprendessero.

Alice trattava discretamente Barbara. Una notte, mentre il caldo estivo si raffreddava, si sedette con Barbara, "Raccontami dei tuoi sogni per domani..."

Alice capì rapidamente la chiave per sbloccare l'anima di Barbara. Era Kelly. Barbara si vergognava disperatamente della sua parte nello stupro di Kelly. Non aveva partecipato e aveva cercato di alleviare il dolore. Ma è stata la sua furia con Kelly a dare il via allo stupro. Quella conoscenza aveva mangiato a Barbara per molti anni. Sebbene Kelly l'avesse chiaramente perdonata, Alice non era sicura che Barbara sarebbe mai stata in grado di perdonare se stessa.

La sua parte nella sopravvivenza di Kat e Michael Junior era ben nota. L'aperta ammirazione dell'harem la salvò, ma il cancro del senso di colpa divorava ancora la sua anima.

Alice prese da parte Michael, "Lei è all'inferno. È lì dallo stupro di Kelly. Continua a cercare di fare le cose per gli altri, ma non riesce a farcela con Kelly".

La mente solitamente agile di Michael non ha trovato risposte.

“Abbiamo bisogno anche di lei qui. Jennifer è davvero stanca e ha bisogno di riposo. Non voglio che comprometta la sua gravidanza".

“E se io e Kelly condividessimo con lei la notte prima dell'impianto? In questo modo vedrà la gioia, sentirà l'amore e forse sentirà la nostra felicità".

Alice rifletté un momento. "Non credo che Beth sarebbe felice di condividerti, ma te lo chiederò."

Alice è rimasta sbalordita quando Beth ha abbracciato con entusiasmo l'idea. Ha sentito l'odore di un topo.

“OK Beth, ti conosco da molto tempo. Che cosa succede?"

Beth ridacchiò. “Stiamo finendo le fabbriche di bambini. Quanti bambini porterà Jan? Hai visto i fianchi di Barbara? È una naturale. Vedi come guarda papà? Sta morendo dalla voglia di averlo. Adora Kelly. Ha salvato Kat. Jennifer ha bisogno di lei. È quasi un dottore. Abbiamo già sei figli, quindi abbiamo bisogno di medici. La voglio qui!”

Alice vacilla. Non aveva mai sentito Beth così. La logica di Beth era innegabile. Tacitamente l'harem aveva accettato la sua guida. Ora lo stava affermando apertamente. Era quasi un comando.

Alice e Beth hanno sondato l'harem. Tutti, in particolare Jennifer, l'hanno trovata un'ottima idea.

Alice prese da parte Michael e Kelly. “È piena di sensi di colpa. Se riesci a superare il senso di colpa, sarò in grado di aiutarti. Se non puoi, non sono sicuro di cosa fare."

Kelly ha preso il comando.

“Bas, è ora. Lascia andare questo stupido senso di colpa. Ti vogliamo tutti qui, ma sei in un pozzo di pietà. Ti stai aggrappando al senso di colpa. Non ce n'è! Non mi hai violentata. Hai cercato di aiutare. Shoshana era nella stessa posizione con Jan. Ora hanno un uomo e un bambino. Lo voglio con te!”

Barbara ha cercato di elaborare le parole e la ferocia della donna che amava.

Lentamente il suo viso si divise mentre gioia, colpa, dolore e speranza combattevano una battaglia per la sua anima.

Kelly non era disposta ad aspettare. Tirò Barbara in un abbraccio feroce e la baciò con una passione che alimentò il fuoco furioso dentro di lei.

Le lacrime rigarono il viso di Barbara. "Mi vuoi qui?"

Kelly le ha sbattuto il culo. “Certo che lo facciamo. Sei parte di noi. Se non metti la testa a posto, lo porterò da solo stasera. Non hai idea di cosa ti perderai"

Si è registrato. "Vuoi che faccia parte dell'harem?"

Beth rispose per loro: "Certo, tesoro, è ora".

Kelly, Alice e Michael avevano discusso su come convincere Barbara a concentrarsi sul domani. Come al solito, Michael ha avuto un'idea.

Poco dopo l'incontro nel soggiorno principale, Michael, Beth, Kelly e Barbara si diressero verso la piscina olimpionica. I bambini hanno soggiornato presso la piscina lounge che ora sfoggiava uno stand di bagnino e bagnini rotanti. Barbara sapeva che quella notte sarebbe stata critica. Era nervosa. In effetti, non aveva mai potuto godere dell'intimità fisica.

Cominciarono a nuotare. Jennifer si unì a loro. Shoshana entrò e si unì a loro. Alice nuotava con loro. Tutte le corsie erano piene.

Kelly si fermò, respirando affannosamente e fece leva dalla piscina verso una doppia chaise longue. Barbara si fermò e si avvicinò a lei. Corpi bagnati si affollavano intorno a lei. Era confusa.

Michael venne da lei, portandola in un intimo abbraccio. Le sue labbra sfiorarono le sue. Premette contro il suo corpo duro, cercando disperatamente e avendo bisogno delle sue labbra. Il fuoco del bacio di Kelly infuriava ancora dentro di lei. È diventato un inferno di bisogno.

Sentì i corpi premere contro di lei. La sua mente si concentrò su Michael. Sentì le mani che toccavano e accarezzavano il suo corpo. Si tese, poi lo guardò negli occhi e si arrese a un mondo di piacere che non aveva mai immaginato esistesse. Ha perso del liquido. Non aveva mai fatto sesso con un uomo dopo lo stupro di Kelly. Si sentiva affamata.

Sospirò sentendo dei baci sulla nuca. Gemette sulle labbra di Michael che premevano con forza sulle sue. Mani morbide le accarezzavano i seni, aprivano la sua femminilità. Lei ansimò e gemette con innegabile piacere.

Michael ha interrotto il bacio. Kelly avvicinò le labbra di Barbara alle sue. Michael l'ha rilasciata. Beth reclamò il suo posto, le sue labbra esigenti e amorevoli.

Le sue labbra si staccarono. Sentì la loro carne e si spogliò della tuta, avendo bisogno del contatto pelle a pelle.

Barbara vacillò nel piacere e nell'amore. Da qualche parte è scattato l'interruttore primario.

Michael è sdraiato sul ponte imbottito della piscina con Shoshana che ama il suo cazzo.

Gli portarono Barbara, i suoi occhi offuscati dalla lussuria.

Si inginocchiò sul suo cazzo. Lei lo ha guidato. Cominciò ad alzarsi per spingere giù violentemente. Kelly l'ha fermata. "Lentamente, amore."

Mani amorevoli l'hanno guidata, accarezzata e compiaciuta. I suoi bei seni e capezzoli risuonavano di piacere. Il suo respiro era affannato.

La musica riempì la stanza cavernosa.

La testa del cazzo di Michael entrò in lei, i suoi occhi registrarono la sua taglia e la sua circonferenza. Lei guardò nei suoi occhi amorevoli. Le sue mani d'acciaio le tenevano i fianchi sospesi. Le hanno insegnato a oscillare e muoversi con la musica riducendo al minimo il dolore dello stretching. Kelly ha preso a coppa i suoi seni a coppa C, impastandoli delicatamente.

La sua mente galleggiava in un mare di piacere, ma il suo corpo imparava rapidamente. Alla fine si sedette sui suoi fianchi e sui suoi piedi. Si sedette meravigliata con l'asta di Michael che le baciava la cervice.

La musica cambiò in un ritmo latino. Le mani l'hanno aiutata a prendere il ritmo. Sentì l'enorme cazzo allungarsi e muoversi dentro di lei.

Cominciò a gemere. Kelly ha rivendicato le sue labbra.

Ha strillato quando Beth le ha succhiato il capezzolo. Di nuovo quando Shoshana ha succhiato l'altro. Ha urlato quando i pollici di Michael le hanno accarezzato il clitoride.

Sentì un culmine epocale costruire.

Alice ha inserito un dito lubrificato nel suo buco del culo.

Le ragazze l'hanno invertita e l'hanno adagiata sul petto di Michael. Michael le allungò le gambe.

Kelly ha attaccato il clitoride di Barbara, succhiando, accarezzando e torturando la sua estremità nervosa più sensibile.

Barbara esplose nell'orgasmo urlando incoerentemente. Continuarono a banchettare con lei. Ha continuato ad esplodere. Mani, labbra e lingue continuavano a darle piacere. Si mise a sedere, spingendo Michael nel suo fodero.

Kelly la sostenne per la schiena, tenendo la donna tremante. “Sei a casa Babs, se vuoi esserlo. Sei amato."

La spostarono dal suo cazzo e tra le sue braccia.

In qualche modo ha svelato la verità che aveva nascosto in tutti questi anni. Cominciò a piangere. Ha raggiunto per Kelly. Guardò Kelly negli occhi. “Ti desidero da dieci anni, tesoro. Ti amo. Ho sempre. Non ero arrabbiato perché uscivi con lui. Ti volevo! Mi dispiace così tanto per il tuo dolore".

Kelly prese il viso di Barbara tra le mani e fissò la sua anima torturata. “Ti amo Babi. Lascia andare il senso di colpa. Sarebbe successo comunque. Non mi hai fatto male".

Kelly la baciò con passione ardente. Dopo un momento, Babs ha iniziato a restituirlo, diventando un bacio d'amore e d'impegno.

Quando si sono lasciati, Kelly è balzata in piedi e ha tirato a sé Babs. Ha preso la mano di Michael e sono partiti per la loro notte d'amore.

Il resto dell'harem non vedeva alcun motivo per interrompere un'orgia perfetta e riprendeva.


Barbara, Kelly e Michael si sono precipitati a Brisbane. In attesa delle procedure di impianto, il primario di chirurgia le ha prelevato il cervello. Il file "tecniche chirurgiche" aveva sbalordito il college chirurgico. Erano molto indietro rispetto alle tecniche moderne.

Barbara era più concentrata sulla sua missione. Non si era mai sentita così felice e così innamorata. Voleva disperatamente dare a Kelly un bambino. In effetti, voleva darsi a tutti loro, essere la loro fabbrica di bambini.

Il dolore significava poco. Sapeva di essere il centro della famiglia. L'amore di Michael la tranquillizzava, lasciandole sognare il domani. L'amore di Kelly ha sbloccato qualcosa nel profondo di Barbara. Il suo dolore si è riversato.


Diversi mesi dopo, una Barbara incinta ha aiutato a far nascere la figlia di Jennifer.


EPILOGO

Ho scritto questa serie come un'opera di fantasia. La storia di fondo si basa su una serie di eventi realmente accaduti. È iniziato più di tre decenni fa, nell'era post Vietnam di Miami Vice.

Abbiamo perso il vero Michael l'anno scorso. La sua traversata è stata una misericordia. Ha perso la sua battaglia per contenere la bestia due anni fa, poco dopo aver perso tre amanti. Preghiamo che sia finalmente in pace.

Ho aggiornato e modificato alcune cose per proteggere coloro che potrebbero ancora essere danneggiati.

Ovviamente, negli anni '80 il trapianto di DNA non è avvenuto. So che le vere Beth e Shoshana l'avrebbero provato, quindi l'ho incorporato nella loro storia.

Solo Jake rimane del team SEAL di Michael. Tim è morto nel 2005. È morto con Beth al suo fianco. Tim l'amava disperatamente, ma non ha mai confessato fino a poco prima della sua morte.

Tre sorelle sono morte due anni fa, una di cancro e due in un orribile incidente d'auto quando il loro autista nato in America ha virato a destra invece che a sinistra. Un pilota americano in Australia! Tim ha dato ragione anche dopo aver attraversato.

Tredici dell'harem di Michael hanno partecipato alla sua festa post funerale, tra cui Lynne, Maria e Nita. Hanno dato le sue ceneri ai venti sulla scogliera che domina il suo amato mare.

Gli uccelli spezzati che hai incontrato sono lontani dalla storia completa. Alla fine furono 19, anche se mai più di 11 alla volta. Molte delle donne volevano vedere la reazione alla serie prima di darmi il permesso di condividere la loro storia. Molte delle storie sono anche incomplete.

Mentre scrivevo la storia di Misha, Lena mi ha dato il permesso di condividere la sua storia. La sua storia, tuttavia, parla di orribili dolori e umiliazioni. Dati alcuni dei commenti che ho ricevuto, non sono sicuro di voler dare ad alcune persone idee su come infliggere il massimo dolore a un altro essere umano.

Anche parti della storia sono state igienizzate o ammorbidite. Ogni donna aveva il diritto di cancellare le parti troppo dolorose o troppo intime.

Alcune persone hanno notato incostanze nelle descrizioni fisiche o nei tempi. Ho scritto dai miei appunti presi in interviste individuali. I ricordi erano sbiaditi. I capelli di Lynne erano scuri o chiari in un momento particolare è una delle cose più difficili da inchiodare poiché amava cambiare il colore dei capelli. Poiché il pericolo era reale, non esistono foto.

Posso condividere un dettaglio. Al funerale di Michael, la sua omonima donna ha fatto un semplice brindisi, "alla vita!"

Da qualche parte dall'altra parte, so che Michael ha sorriso.

Storie simili

Erotismo vampiro

Sono solo e impotente, mentre torno a casa dall'allenamento di softball una sera tardi. Sento dei passi che mi seguono, ma quando mi giro non c'è niente. Spaventato comincio a muovermi più velocemente. Sentendo ancora dei passi prendo una scorciatoia, percorrendo una strada laterale. Questa strada laterale non ha lampioni, è molto buia. Sento i passi avvicinarsi. Sono così spaventato. comincio a correre. Mi sento come se ci fosse qualcuno che mi segue. Mi sento come se si stessero avvicinando a me. Sono così spaventato, e dato che è così buio inciampo nella radice di un albero. A terra, sento qualcuno...

96 I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

1.1K I più visti

Likes 0

L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

Questa è una storia di fantasia sul diventare presidente del nostro paese. È una sorta di parallelo con la nostra storia e la nostra linea temporale. Il primo capitolo riguarda lo sviluppo del personaggio principale Alcune informazioni di base su di me prima di entrare troppo nella storia. Mi chiamo Stewart Thomas Whitteman. Faccio il mio secondo nome e tutti mi chiamano Tom. Odio il nome Stewart. Era il nome preferito dello zio di mia madre. Sono nato il 5 maggio 1955. Sono alto un metro e ottanta, peso 210 libbre, ho i capelli e gli occhi castani. Mi alleno regolarmente...

1.1K I più visti

Likes 0

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

1.1K I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

887 I più visti

Likes 1

Tocca - Capitolo 2

Tocca - Capitolo 2 Le cose sono diventate imbarazzanti rapidamente, Kelly e io avevamo appena fatto del sesso bollente insieme senza sapere davvero perché l'avessimo fatto. È stato perché sono venuto su di lei e lei non voleva fermarmi? Ma poi stava partecipando altrettanto... non riuscivo a metterlo insieme. Abbiamo provato a parlarci subito dopo, ma entrambi ci sentivamo strani l'uno con l'altro, ecco perché non ci ho mai provato prima, sapevo che questo avrebbe rovinato la nostra amicizia. Ho cercato di uscire da lì il più velocemente possibile senza cercare di sembrare un completo idiota. Non ero il tipo da...

1K I più visti

Likes 0

Prima volta_(3)

Era la primavera del '99 e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, avevo appena compiuto diciotto anni. Ero nella squadra di pallavolo, fisicamente in forma e pronto a sfidare il mondo. Avevamo appena vinto la nostra prima partita e dopo un discorso di incoraggiamento di coach Azzerelli, ci ha mandato alle docce. Mi ero spesso eccitato quando ero sotto la doccia dopo l'allenamento mentre guardavo gli altri fare la doccia. Li fissavo mentre tenevo la testa sotto il getto d'acqua, quindi non era ovvio. O così ho pensato. Uno degli chic della mia squadra era piuttosto figo, ma non sembrava mai avere...

649 I più visti

Likes 0

Fare da mentore a Brandon 2

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 2: Il mio sogno diventa realtà! Bussano alla porta: FINALMENTE! Il mio cuore batteva da un po' di tempo e ora non c'era niente di diverso. Ho iniziato a camminare per aprire la porta quando Dave è saltato fuori dalla sua cuccetta ed è corso verso di me. Quando ha aperto la porta, ho visto Brandon in piedi nel corridoio. Ehi Dave. Che c'è? risuonò la voce che stavo aspettando. Non molto ragazzo, sto solo facendo un po' di cazzate per la storia, fu la risposta di Dave. Sì, senti. In realtà ho bisogno di parlare...

195 I più visti

Likes 0

La vita di un playboy capitolo 10

CAPITOLO 10 Non sono durato a lungo sul mercato aperto una volta che la scuola è ricominciata. Letteralmente, il mio primo giorno di ritorno nell'area accademica sono stato proposto cinque volte da diverse ragazze molto carine. Ero un uomo grande nel campus, con una buona reputazione dopo essere andato a letto più della mia giusta quota di belle donne. Mentre molti erano rimasti lontani da me per paura della mia ragazza Ice Queen, ora che Kaia se n'era andata ero di nuovo un gioco leale. Ma anche il mio tempo con Kaia mi aveva viziato. Avevo una splendida ragazza bisessuale che...

165 I più visti

Likes 0

Non più una fantasia

La spogliarellista ha aperto le gambe proprio davanti alla mia faccia e nel bagliore del club squallido ho potuto distinguere un po' di succo all'ingresso della sua figa. Avrei voluto che si stesse diffondendo per me, ma stava guardando il grande tipo di operaio edile accanto a me. Era una serata amatoriale allo strip club locale e il ragazzo che le faceva gocciolare la figa era uno dei giudici del pubblico. Sono rimasto in giro per la ragazza successiva ma ero così eccitato che non ce la facevo più. Mi diressi verso il bar con la mano in tasca cercando di...

147 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.