Due settimane con Horas - Capitolo 2

288Report
Due settimane con Horas - Capitolo 2

Prendo mia moglie con il cane di mio fratello. All'inizio arrabbiato, comincio a capire l'attrazione.

Dopo che Horas ha nuovamente servito Cathy e poi ho avuto il mio turno, ci siamo diretti verso la doccia. Cathy era così cablata e si è aggrappata a me, baciandomi e ringraziandomi. Potrei dire che le piaceva davvero Horas. Potevo vedere perché. Era tutta forza bruta, un grosso cazzo grosso e una lingua ben praticata. Brian e Leena lo avevano ovviamente addestrato bene. Ero molto grato che Leena non avesse detto a mio fratello che anche Cathy era una delle puttane di Horas. mi sarei mortificato. Cathy ed io ci siamo messi a letto e ci siamo baciati. Il sonno è diventato facile dopo le sessioni energiche che abbiamo avuto. Speravo solo di poter competere con Horas.

Cathy si è alzata per prima domenica mattina. Aveva fatto colazione a buon punto quando sono uscito in cucina. Era tutta sorrisi e mi ha abbracciato. Ha detto che un peso enorme l'ha sollevata perché si è sempre sentita in colpa a tradirmi con Horas. Per quanto mortificata fossi io che scoprivo che era felice che l'aria fosse schiarita. Le ho detto che non la vedevo tradirmi con un cane. All'improvviso ha strillato "mio Dio, il tuo cazzo è duro", ha detto. Ho dovuto ammettere che solo parlare di lei e Horas mi aveva reso duro. "Ti eccita sapere che lo faccio con Horas, non è vero" disse e rise. Con il mio cazzo che cercava di scappare dal mio pigiama era difficile dire di no. Di nuovo mi ha abbracciato "Ti amo" ha detto.

Cathy ha preparato la colazione e mentre io ho cominciato a mangiare è andata a dare da mangiare a Horas. La guardò mentre metteva il cibo nella sua ciotola. Non so se i cani hanno lussuria, ma giuro che si stava leccando le labbra e guardandola. Tornò e si sedette. Horas aveva finito la sua colazione, si è avvicinato a noi e si è tuffato sotto il tavolo. Cathy ridacchiò e disse "Horas no" e lui fece marcia indietro e andò a sdraiarsi su una coperta nell'angolo del salotto. Sono rimasto stupito. Cathy ha spiegato che Leena lo aveva addestrato ad agire su comandi. "Ora no". "Horas leccare". "Montaggio Horas". "Hai provato Brad Mount" ho chiesto e ho sorriso. "Avanti. Andiamo in camera da letto e proviamo", ha detto. Sì, Brad lick e Brad mount hanno funzionato. Anche "Cathy succhiare" ha funzionato.

Sdraiato sul letto ero inerte ma sospettavo che Cathy non avesse ancora finito. Mi abbracciò e mi sussurrò all'orecchio "Mi piacerebbe di più". Sapevo esattamente cosa stava pensando. Le ho detto di aspettare mentre entravo in salotto. Chiamando Horas l'ho condotto in camera da letto. Cathy era seduta in fondo al letto. "Horas lick" ho detto e lui è subito scivolato tra le cosce aperte di Cathy e si è messo al lavoro. Potevo vedere il suo cazzo che sbirciava fuori dalla sua guaina, quindi non c'erano dubbi che si stesse preparando per il suo prossimo incarico. Cathy si strofinò la testa e gemette mentre banchettava con ciò che avevo lasciato. “Buon cagnolino. Leccami la figa. Bravo ragazzo” gemette Cathy. Potrei dire che voleva di più. Sembrava che stesse aspettando il mio permesso. "Inginocchiati tesoro" dissi. Horas si librava sul "monte Horas" dissi.

Horas fu sopra Cathy in un lampo. Stava spingendo selvaggiamente e presto ha colpito il punto. Cathy gemette mentre il suo cazzo cresceva e cresceva. Ha iniziato a picchiarla furiosamente. Cathy strillò e gemette mentre lui sbatteva il suo grosso cazzo alla pecorina sempre più in profondità. Stava grugnindo adesso. Ho cercato di vedere cosa stava succedendo. Cathy deve aver capito perché ha iniziato a fare un commento continuo su ciò che stava accadendo. “Oh, è così grande” iniziò “così grande. È così bello Brad caro. Oh merda, sono così pieno. Riesco a sentire il suo nodo spingermi dentro. Mi sta aprendo come una lattina di zuppa. Oh cazzo si sta strofinando il mio clitoride. Sto per venire. Eh si, si, si. Il nodo è dentro di me. Sono una tale puttana”. Horas smise di muoversi. Si era accoppiato con la sua cagna ed era ora di metterla incinta.

Cathy gemette piano, poi gemette. Aveva smesso di parlare, tale era la sua totale resa al suo padrone. Ho pensato che i gemiti gli indicassero che stava svuotando il suo seme in lei (mi ha detto più tardi che pensava che avesse sborrato tre volte). Diverse volte ha cercato di tirarsi fuori e Cathy strillava ogni volta in un misto di dolore e piacere. Alla fine riuscì a districarsi e Cathy crollò a terra. Potevo vedere lo sperma che trasudava dalla sua figa punita. Horas rimase in piedi ad ammirare il suo lavoro, poi trotterellò nel salone e si sdraiò. L'ho seguito e l'ho guardato leccare il suo cazzo. Non c'è da stupirsi che Cathy stesse gemendo. Ha detto che era enorme e non si sbagliava. Devo ammettere che ero geloso.

Tornai in camera da letto e trovai Cathy che barcollava in piedi. La sborra le colava lungo le cosce. Mi guardò con questo sguardo beato sul viso. Mi ha abbracciato e ci siamo baciati. “Oh tesoro, è stato così bello. Ancora meglio perché sapevo che mi stavi guardando. Sono così felice. Scopata dai miei due amanti”. Non ho potuto farne a meno, ho riso. Si chinò e accarezzò il mio cazzo. Stava diventando di nuovo difficile. Senza una parola si inginocchiò. Alzando lo sguardo ha detto "Voglio mostrarti quanto ti amo" e lei mi ha prontamente succhiato fino a quando non sono entrato nella sua bocca. Ha ingoiato ogni goccia. Alzandosi in piedi, suggerì che entrambi avevamo bisogno di una doccia. Non mi sono lamentato.

Era quasi ora di pranzo quando finimmo la doccia. Ci asciugammo a vicenda, ridendo mentre lo facevamo. Abbiamo appena indossato gli accappatoi e ci siamo diretti verso la lounge. Horas alzò la testa. "Horas no" disse Cathy e lui abbassò di nuovo la testa. “E' sempre pronto” ha detto “Leena lo usa sempre quando Brian non è nei paraggi. Sembra che non ne abbia mai abbastanza. Sono fortunato a prenderlo una volta quando voi ragazzi ve ne andate”. Abbiamo deciso di ordinare il pranzo e di averlo consegnato. Il campanello suonò circa 20 minuti dopo. Mi sono avvicinato alla porta e il ragazzo che l'ha consegnata è rimasto piuttosto scioccato nel trovarmi solo in accappatoio. Finito il pranzo abbiamo deciso di uscire in cortile per rilassarci. Ad Horas piaceva correre in giro e io e Cathy ci spogliammo e ci sdraiammo al sole. Fortunatamente le persone che possedevano la casa prima di noi avevano piantato una grande siepe tutt'intorno, quindi era bella e appartata.

Non passò molto tempo prima che Horas notasse che la sua cagna era nuda e si interessava. I capezzoli di Cathy erano eretti e potevo dire che si stava divertendo a guardarla da Horas. Ero già duro e mi sono appena chinato e ho detto "Horas leccare" e lui si è trasferito. "Non qui" sussurrò ma non fece alcun tentativo di fermarlo mentre lui iniziò a leccare la sua stampella dalla figa al clitoride e viceversa. Ha piegato le gambe e si è riposizionata e ora la sua lingua è arrivata dal suo clitoride alla sua figa fino alla sua porta sul retro e ritorno. Lei gemette e chiuse gli occhi. "Oh Horas sei un bravo ragazzo" disse e gemette mentre il suo orgasmo iniziava a crescere. "Oh Dio Brad perché l'hai fatto iniziare tesoro ora voglio che mi scopi". "Qui fuori" dissi, prendendo in giro la sua precedente riluttanza. "Lo voglio ovunque, in qualsiasi momento, comunque" disse e poi sussultò quando il suo orgasmo la travolse.

Quando cominciò a scendere dall'alto dissi: "monte Horas". Obbedì immediatamente. "Oh merda, vuoi dire così" disse. "Sì mio caro lascia che ti scopi missionario". Stava spingendo cercando di entrare in lei. Alla fine si chinò e lo mise sulla strada giusta. Cominciò a gobbarla vigorosamente ma per quanto provasse non riuscì a legarsi con lei. Per diversi minuti ci provò e Cathy gemette di gioia. “Oh bravo ragazzo. Continua a provare il mio adorabile cane. Non fermarti", ma alla fine indietreggiò e la guardò. Alzò lo sguardo. “Oh povero tesoro. Guarda il tuo cazzo enorme che oscilla laggiù”. Lei mi ha guardato. “Ho visto donne fare così nei video. Forse è falso perché il povero Horas non ce l'ha fatta». Ho sorriso “non importa amore mio. Forse ha bisogno di più pratica”. Avevo la sensazione che nelle prossime 2 settimane fosse esattamente quello che avrebbe ottenuto.

Storie simili

Un tranquillo interludio

Sto ai piedi del tavolo e ti guardo intensamente. Il silenzio sta provocando il caos sui tuoi sensi già sovraeccitati. I miei occhi viaggiano sul tuo viso prendendo nota della leggera apertura delle tue labbra, del solco tra le tue sopracciglia e del dilatarsi delle tue narici, tutti segni della tua consapevolezza accresciuta. Il mio sguardo si interroga sui muscoli della parte superiore delle tue braccia, serrati e tesi, sui polsini di pelle attorno a ciascun polso, collegati tra loro e tenuti sopra la tua testa con un unico laccio. Anche se posso seguire il cavo solo fino al bordo del...

382 I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

433 I più visti

Likes 0

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

462 I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

317 I più visti

Likes 1

Skyrim: Le avventure di Carthalo Parte 1

Carthalo le accarezzò la guancia, sentendo la sua pelle liscia e fredda e scostandole i capelli nerissimi dagli occhi. Lydia, disse, la sua voce roca si trasformò in un sussurro nel suo orecchio rilassati. Questo non è un altro fardello per te da portare. le slacciò la maglietta e lei rabbrividì leggermente al tocco. Questo non è un comando del tuo Thane. le sue mani forti la presero per la vita e la portò al letto. Le assi del pavimento scricchiolarono mentre la trasportava su per le scale di Breezehome. La adagiò dolcemente sul letto e cominciò a baciarle il collo...

405 I più visti

Likes 0

Quid pro quo

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>PARTE 1: L'intervista >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Luke si trova nell'ascensore e si dirige verso l'ultimo piano della Salesforce Tower. Ha il caffè in mano portando lo zaino su una spalla. Fissa il suo riflesso sulla porta dell'ascensore. Sta a 6'0 vestito nel suo solito look casual da lavoro. Ha pantaloni argentati su misura per la sua corporatura con una camicia blu abbottonata e un paio di scarpe nere. L'ascensore suona e la porta si apre. Si fa strada lungo un corridoio e si dirige verso la suite dell'azienda per cui lavora. Luke apre la porta e si dirige verso l'area della reception...

163 I più visti

Likes 0

Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di...

566 I più visti

Likes 0

Il papà del mio amico 8

Il giorno dopo era normale come al solito. Sono andato a scuola con Jeanette e abbiamo studiato nella sua stanza dopo i reparti, ma ovviamente entrambi avevamo qualcos'altro in mente che sarebbe stato archiviato sotto Cattivo se capisci cosa intendo. Ti sei davvero masturbato mentre ci guardavi? Ho chiesto. Sì, era davvero fottutamente caldo. Voglio dire, ti stava arando come un matto. Sono sorpreso che i vicini non si stiano lamentando con noi in questo momento. Voglio dire, guardandoti, non avrei idea che ti lamentassi così molto quando hai fatto sesso. Voglio dire, dannazione mia signora, se non ti conoscessi meglio...

536 I più visti

Likes 0

I sogni di Ashley

Tutti i nomi e la posizione sono stati modificati Fatemi sapere come vi piace la storia. Questa è la mia prima storia qui. ================================= Quando ho posato gli occhi su Ashley per la prima volta ero in seconda media. Eravamo giovani. I miei primi veri sentimenti sono iniziati in prima media. Il suo compleanno è stato 2 settimane prima del mio. Quando ho compiuto 16 anni ho organizzato una grande festa. E, naturalmente, Ashley era lì. Negli anni in cui sono stata una delle sue migliori amiche, lei non era della nostra città, si è trasferita dalla Florida al suo settimo...

485 I più visti

Likes 0

Risveglio eterno: capitolo sei

***Disclaimer*** Come al solito, questa non è la mia storia. Non ho creato, modificato o modificato nessuna parte di questa storia. È opera di Captius. __________________________________________________________________________________ Come sempre non dimenticare di votare e commentare. E grazie a chi ha commentato l'ultimo capitolo che questo era meglio della sfida. Ciò rendeva Mishikail insopportabile e quasi impossibile da affrontare ahah. No, ma davvero, l'hai fatta per tutto l'anno finora (anche se pensavamo che ci fossero trascorse un paio di settimane). Capitolo sei: Retribuzione e coinvolgimento Nel corso delle quattro settimane successive le cose sono andate abbastanza lisce, il più lisce possibile considerando tutto...

400 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.