Ragazzi vicini Capitolo 2

1.7KReport
Ragazzi vicini Capitolo 2

Ragazzi vicini capitolo 2

Parte 1

Quella sera ha cambiato la mia vita e tutta la mia prospettiva sulla sessualità. All'inizio, ho cercato di dimenticare quello che è successo, all'inizio è stato terribile pensare di essere così imbarazzato e soggetto a essere nudo e umiliato di fronte a una donna adulta per non parlare di essere leccato da un grosso cane fino al punto in cui sono venuto dappertutto e poi farmi guardare e soffrire facendomi leccare per bene. Sono passati giorni prima che potessi diventare duro e masturbarmi davvero .. beh, almeno provaci, tutti i miei soliti pensieri non funzionavano le mie solite riviste porno hanno aiutato un po 'ma dopo 20 minuti di tentativi non sono stato in grado di rimanere duro . Ho pensato di essere stanco o non ancora a posto per quello che mi è successo la scorsa settimana. Ho lasciato passare ancora qualche giorno prima di riprovare .. stessa cosa non riuscivo a diventare duro ma mi facevano male le palle sapevo che avevo bisogno di sborrare e male a questo punto, potevo anche ricordare l'ultima volta che ero andato una settimana senza sparando il mio carico. Quindi, essendo preoccupato che qualcosa non andasse, ho iniziato a pensare a cosa mi era successo in dettaglio, ripassando i dettagli pensando che forse il cane mi avesse fatto qualcosa. Poi è successo che ero duro non solo duro ma palpitante, quindi ho iniziato rapidamente a masturbarmi pensando a una ragazza a scuola .. ma ho perso la sensibilità e ora mi fanno davvero male le palle. Ero così frustrato che sono andato a letto. Il giorno dopo stavo tornando a casa da scuola e ho visto la mia vicina (so che qui sapevo che il nome era Karen) portare a spasso il cane enorme (anche ora so che si chiamava Max) .. e sono andato nel panico e mi sono nascosto dietro un furgone parcheggiato finché non hanno passato. Non sono stato visto, tuttavia ho notato che il mio cazzo era duro come una roccia, WTF mi sono detto che non potevo diventare duro per tutta la settimana, ma vedo questo stupido cane e lo faccio. Ho appena proceduto a tornare a casa a piedi, ma durante quella passeggiata sono rimasto duro tutto il tempo e non ho potuto fare a meno di chiedermi perché e poi mi ha colpito che doveva essere il cane che devo essere eccitato da quello stupido cane. Sono tornato a casa felice di strapparmi i vestiti e togliermi di dosso, ma non appena ho iniziato l'ho perso. Ora ero gravemente incazzato e mi facevano male le palle come mai prima d'ora. Sono stato così incasinato da quell'esperienza che ora l'unica cosa che mi eccita è quel cane, mi sono rifiutato di credere che fosse la pinta in cui mi trovavo. Ancora una volta, sono andato a letto totalmente frustrato. Il giorno dopo era un sabato e mi sono svegliato con lo stesso dolore ma peggio, era pazzesco che non sborravo da quasi due settimane e avevo così tanto bisogno che stavo impazzendo. Stavo davvero arrivando a un punto di disperazione chiedendomi se dovevo parlare con mia madre .. ma come diavolo si fa a farlo , non è un argomento facile di cui parlare con tua madre e mio padre non era mai a casa e non il tipo che parla . Ho deciso che dovevo tornare indietro e parlare con Karen.

Parte 2

Così sono andato laggiù e ho bussato alla sua porta dopo essermi girato come 6 volte indietreggiando. Ma alla fine avevo bisogno di risposte di cui avevo bisogno per capire cosa c'era che non andava in me. Ha risposto alla porta mi ha fatto uno strano sorrisetto e ha detto che mi ha detto di non tornare mai più e cosa diavolo volevo. Ho risposto che volevo solo parlare e chiederle qualcosa. Ha borbottato qualcosa sul fatto che almeno questa volta ho usato la porta e non ero un piccolo guardone perverso. Mi ha fatto entrare e sono rimasta nel suo atrio senza nemmeno ricordare perché ero lì, ma ho continuato a cercare il cane. Mi ha visto guardare e mi ha detto che il cane (Max) era nel cortile e mi ha chiesto di nuovo cosa volevo. Rimasi semplicemente lì di nuovo a chiedermi perché diavolo fossi lì e cosa avrei dovuto dire che non ero in grado di masturbarmi e non sapevo perché ?? Alla fine, dopo forse due minuti sembrava infastidita dal fatto che la stessi disturbando e disse o sputalo fuori o vattene. Ho provato a parlare ma non è venuto fuori nulla, mi ha schiaffeggiato nella parte posteriore della testa, sono stato riportato alla realtà e ho sbottato .. non riesco a venire. Mi ha appena guardato ha detto cosa hai detto? E ho ripetuto che non posso venire. Quindi, ha detto cosa vuoi dire che non puoi venire, il tuo cazzo è rotto? Ho detto no, non riesco più a diventare duro. Ancora una volta, confusa ha detto che il tuo cazzo è rotto? E ancora, ho risposto no, non riesco a diventare duro se non penso a Max. Poi è esplosa in una risata isterica. Poi ha detto quindi aspetta non puoi diventare duro a meno che non pensi al mio cane, piccolo pervertito malato? Sentirla dire ad alta voce ha peggiorato le cose e ho semplicemente scosso la testa di sì. Di nuovo ha riso più forte questa volta. Stavo provando di nuovo quella sensazione di imbarazzo umiliato, mi sono scusato per essere tornato e ho iniziato ad andarmene. Karen mi ha afferrato il braccio e ha detto non così in fretta. Dice, quindi intendi dirmi che nelle ultime due settimane dal nostro piccolo episodio puoi solo masturbarti e sborrare pensando al mio cane? Ho detto non esattamente, e lei ha risposto e poi cosa? Così timidamente le ho detto che nelle ultime settimane non ero in grado di venire e nemmeno di diventare duro, e l'unica volta in cui sono stato in grado di diventare duro è stato quando l'ho vista portare a spasso il cane, e poi ho provato ma ancora non ci sono riuscito venire . Di nuovo ha riso dicendo che un giovane come me non dovrebbe stare due settimane senza venire, e mi ha chiesto se mi facevano male le palle e ho risposto di sì, molto. Mi ha detto di abbassare i pantaloni e ho detto cosa? così si è avvicinata e li ha tirati giù lei stessa, ha afferrato il mio cazzo e ha iniziato ad accarezzarlo. Dopo un minuto o due si mise a ridere perché era a malapena difficile. Ero mortificata e spaventata dal fatto che non sarei mai più venuta. È uscita dalla stanza ed è tornata tenendo Max per il colletto e il mio cazzo si è alzato e ha iniziato a pulsare. Ridendo di nuovo di me e parlando con Max di come deve aver fatto un ottimo lavoro e che aveva un ammiratore. Lo rimise fuori gioco, venne da me e mi disse di andarmene e io ero un piccolo pervertito malato e che avevo quello che meritavo per averla spiata. Sono andata via completamente persa su cosa fare e di nuovo umiliata lasciando la sua casa. Sono tornata a casa ho provato una doccia fredda lasciando che l'acqua mi versasse sulle palle che mi ha aiutato con il dolore, continuavo a ripetermi che non c'è modo che questo possa durare e andato a letto.

Storie simili

Divertimento per il pigiama party_(0)

Se non credi nel materiale dei ragazzi questa non è una storia per te. Per favore, dammi un feedback perché questa è la mia prima storia. Ciao, sono Charlie. Sono un ragazzo di 14 anni con i capelli castani. Sono alto 1,70 e ragionevolmente magro. Ho gli occhi verde-blu e mi sono sempre considerata etero, ma ogni tanto fantastico sui ragazzi. Quindi vi racconterò una piccola storia di quello che è successo non molto tempo fa..... Erano le vacanze e finora mi ero rilassato, ma mi stavo annoiando, così ho chiamato due dei miei amici e ho chiesto loro se volevano...

436 I più visti

Likes 0

Andare a letto con la babysitter Capitolo 01

LETTO DELLA BABYSITTER Trama: Una vicina lesbica usa Internet per sedurre la sua innocente babysitter. Nota: anche se pubblicata nel settembre del 2010, questa storia è stata completamente riscritta nell'ottobre del 2012. Nota 2: Grazie a MAB7991 e LaRacasse per l'editing. LETTO DELLA BABYSITTER Mi chiamo Megan. Sono una donna single di 35 anni con un bambino di due anni. Jenny era la perfetta babysitter. Frequenta una scuola privata e indossa sempre la gonna scozzese e calze di nylon alte fino al ginocchio (ho trovato interessante che indossasse calze di nylon alte fino al ginocchio e non calzini come la maggior...

1.2K I più visti

Likes 0

Ma tesoro, era solo un ballo, la storia di Linda

Sequel di; Ma tesoro, era solo un ballo. Linda racconta la sua storia a un amico. Nota: non c'è sesso in questa storia A tutti i lettori che hanno chiesto di rispondere alle domande, grazie. Ma tesoro, era solo un ballo Il seguito Un altro inverno di Chicago era storia. Oggi è stato il primo vero giorno di primavera. Quando Linda uscì, sentì l'odore dell'aria fresca e pulita del mattino. Ricorda il suono della pioggia primaverile sul tetto mentre lei e suo marito facevano l'amore la sera prima e come si aggiungeva alla sensazione calda e sicura che provava tra le...

865 I più visti

Likes 0

La prima volta che condivido mia moglie

Beh, davvero non so come iniziare questa storia, quindi entriamoci subito dentro. Questa è una vera storia vera che è accaduta e ora la condivido con tutti voi ragazzi. Dopo aver finito di leggere questa storia e sei interessato a foto o video, inviami un'e-mail a [email protected]. Quindi la mia storia è iniziata circa 2 anni dopo essermi sposata. Ma prima di entrare nei dettagli pesanti, lascia che ti spieghi di noi. Mi chiamo Ethan e sono un maschio ispanico di 25 anni e mia moglie Angelina è una femmina ispanica di 22 anni. Siamo usciti insieme dai tempi del liceo...

807 I più visti

Likes 0

La mia giornata con James

James e io ci siamo incontrati tramite un annuncio craigslist che avevo pubblicato alcune settimane prima, ma non ci siamo mai incontrati. Abbiamo inviato un'e-mail di risposta e di quarto per circa una settimana prima che decidessi finalmente che ero pronto per incontrarci. Il mio cuore batteva forte e le mie mani tremavano mentre ho digitato il messaggio che avrebbe cambiato tutto. Ehi, penso di essere pronto per farlo. James ha risposto in pochi minuti, Perfetto ho domani libero. Prenderò una stanza d'albergo e ti verrò a prendere domattina, in questo modo possiamo passare l'intera giornata insieme. Il mio cuore ha...

1.9K I più visti

Likes 0

Adoratore di cazzi - Parte 8

Adoratore di cazzi – Parte 8 Così, nell'estate del 1994, decisi di trasferirmi in una piccola città chiamata Alcolu, nella Carolina del Sud, dove viveva un uomo sulla quarantina e sembrava tutto ciò che avrei mai potuto desiderare. Ha detto che aveva un lavoro in programma per me, il che era fantastico. Era molto romantico nelle sue lettere e nelle conversazioni telefoniche e il mio cuore era in subbuglio. I miei genitori erano preoccupati se fosse stata la decisione giusta, ma nonostante ciò, mi hanno organizzato una festa d'addio con tutta la mia famiglia e i miei amici per celebrare la...

2K I più visti

Likes 0

LA DIGA

Oh mio Dio, è bello, gemette Lauren, mentre Alexandra affondava la bocca nella sua figa calda e bianca, lo fai così bene, ti amo così tanto!!! Mmmmmmm, rispose Alex, non volendo distogliere la bocca dal muffy bagnato del suo amante!!! Lauren e Alexandra, amanti da un anno e coinquiline da sei mesi sei mesi, entrambe a ventidue anni, innamorate per la prima volta nella loro vita e affamate l'una dell'altra come solo i giovani amanti sanno essere! Lauren ha inarcato la schiena mentre spingeva forte il suo inguine nella bocca del suo amante, godendosi l'incredibile sensazione di farsi succhiare la vagina...

1.1K I più visti

Likes 0

La nostra vacanza liberatoria - parte 1

Alice e io andavamo in vacanza insieme per diversi anni, due volte all'anno andavamo da qualche parte in Europa per una settimana a prendere il sole poiché nessuno dei nostri partner amava il caldo. Entrambi avevamo un lavoro frenetico e apprezzavamo il relax che una vacanza tra ragazze poteva offrire. Ero una bruna alta, buone ossa, un grande seno, immagino che mi chiameresti amazzonica nella struttura corporea. Alice era minuta, molto bionda, con un bel paio di tette ma molto bella e delicata. Ridevamo sempre insieme, rilassati nella nostra pelle e a nostro agio nello stare insieme, spesso dormivamo nella stessa...

442 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

2.1K I più visti

Likes 0

La mia vita amorosa Capitolo 3 Janice

La mia vita amorosa Capitolo 3 Janice Capitolo 3 Janice: Poche settimane dopo che io e Carrie ci siamo separati, Carrie e i suoi amici, Tim e io, stavamo girovagando per la scuola e Carrie mi ha presentato Janice. Janice era minuta, capelli castano chiaro lunghi fino alle spalle, quasi biondo sabbia. Aveva una figura che faceva girare la testa quando entrava in una stanza. Era sotto i 100 libbre, con molte curve. Un set di tette 34C. Questa ragazza è stata fantastica. Aveva anche un grande senso dell'umorismo. Janice stava cominciando a frequentare l'appartamento di Carrie. Carrie mi ha invitato...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.