Noemi

130Report
Noemi

L'ho vista per la prima volta mentre tornavo a casa dal lavoro una sera e sono rimasto colpito da quanto fosse bella; alta quanto me con grandi gambe che arrivavano fino al pavimento, un certo qualcosa nel modo in cui camminava che emanava un atteggiamento da "non fare prigionieri"; capelli corti ma sfacciati del colore di un brillante penny e un viso largo con occhi sapienti verde smeraldo che vedevano tutto.

Mentre camminavamo l'uno verso l'altro, la stavo controllando e quegli occhi mi hanno sorpreso a farlo. Le ho fatto i complimenti per il suo aspetto mentre passavamo e lei ha detto che avrebbe avuto un aspetto migliore più tardi, se fossi uscito. Non avevo intenzione di farlo, ma quello era un vantaggio se ne avessi mai sentito uno! Ho subito chiesto dove sarebbe stata e mi è stato detto che una delle discoteche locali si rivolgeva a una folla mista di persone.

Mi sono affrettato a fare le mie faccende dopo il lavoro di fare la spesa e prepararmi qualcosa da mangiare, mi sono ripulito e mi sono diretto al club. Si stava avvicinando la mezzanotte quando la trovai e lei non mancò di mantenere la sua precedente promessa.
Le ho chiesto se potevo offrirle un cocktail e lei ha accettato. Passammo l'ora successiva chiacchierando e ballando. Mentre ballavamo, abbiamo fatto girare la testa a molti mentre facevamo uno spettacolo di questa forma pubblica di preliminari. Non ci volle molto dopo che mi chiese se mi sarebbe piaciuto tornare nel suo appartamento. Beh, non sono un uomo lento, quindi la risposta è stata un sincero sì, dato che avevo davvero iniziato ad essere eccitato da questa donna intelligente e attraente.

Per fortuna, la passeggiata fino a casa sua è stata un breve viaggio intorno all'isolato, quindi in pochi minuti eravamo a casa sua continuando la conversazione con un cocktail fresco e una boccata. Invece degli argomenti scottanti del giorno, aveva diretto la conversazione sul sesso e sulle mie opinioni su tutte le cose devianti. Sono stato veloce nel sottolineare che ero disposto a provare qualsiasi cosa e avevo fatto alcune cose diverse nel corso degli anni, ma non ero mai stato a letto con un uomo se non in un trio con un'altra donna. Questo sembrava incitarla ed eccitarla a un livello mai visto fino a quel momento.

Si allungò e mi diede un bacio che stavo aspettando da quando l'avevo vista quella sera. Questo era un tipo di bacio che cercava l'anima, un profondo blocco delle labbra, uno che andava avanti per sempre o almeno sembrava che lo facesse. Per tutto il tempo in cui ci stavamo baciando, le nostre mani vagavano liberamente l'una sul corpo dell'altro, lei era un po' più aggressiva e aveva una presa salda sul mio pene indurito attraverso i pantaloni e lo stava accarezzando fino a farlo sembrare un diamante. Abbiamo rotto il lucchetto l'uno sull'altro e lei ha iniziato la sua lenta discesa lungo il mio collo e il mio petto facendo piovere sul mio corpo piccoli baci e slacciando bottoni con i denti mentre scendeva. Mentre mi apriva la camicia, rivelando il mio petto, mi allattava i capezzoli e giocava con gli anelli che li attraversavano. Questo ottiene sempre una risposta immediata dal mio cazzo, quella di diventare duro come una roccia, cosa che le piaceva molto.

Si è fatta strada fino alla parte bassa del mio collo in modo da poter lavorare sul mio orecchio, a quel punto ha sussurrato se volevo diventare viziosa, a cui ho chiesto cosa avesse in mente. Con uno dei miei capezzoli storto quasi fuori mi ha chiesto se un clistere era qualcosa che avrei provato. Beh, devo ammettere che sono una troia totale e ho avuto molti clisteri, quindi ho subito accettato di farmi pulire il culo.

Mi ha detto che a questo punto avrebbe preso il controllo di me come se fossi il suo schiavo per la notte, il che ha giocato di nuovo in una delle mie fantasie. Mi è stato detto di togliermi tutti i vestiti, che era qualcosa che in realtà non aveva bisogno di essere detto, ma lei aveva bisogno di avere quel livello di controllo su di me. Ha mantenuto la sua gonna di pelle nera aderente ma mi ha mostrato le sue bellissime tette e io ho preso uno dei capezzoli in bocca, facendoci scivolare sopra la lingua facendolo diventare duro come lo erano i miei.

Non sono sicuro da dove provenissero il collare e il guinzaglio, ma c'era una fascia di pelle che avvolgeva il mio cazzo e le palle che si sforzavano di bloccare la circolazione. Mi stava dicendo che ero suo per il fine settimana indipendentemente da ciò che avevo programmato per tutto il tempo, guidandomi per le palle in direzione del bagno. Mi è stato detto che dovevo implorare tutto ciò di cui lei pensava avrei avuto bisogno e le ho subito chiesto di riempirmi il culo con un clistere. Mi ha detto di mettermi carponi nella vasca e di riempire un sacchetto da 3 litri di acqua tiepida in cui ha versato del sapone di marsiglia. La punta si adattava bene al mio bocciolo di rosa, lei tubava in modo apprezzabile e lo spingeva dentro e fuori mentre mi scopava il culo. Dopo un po' ho sentito il clic e ho sentito il flusso dell'acqua calda riempirmi. Ho mosso il culo e ho premuto la mia faccia sulla fredda porcellana del fondo della vasca spingendo il mio culo più in alto per ottenere tutto quello che mi stava dando. Le sue mani vagavano sui globi gemelli delle mie guance e mi tiravano le palle di tanto in tanto per tutto il tempo dicendomi che ero molto bravo a sopportare tutto questo senza nemmeno fermarmi per abituarmi al riempimento. Ho sentito la borsa vuota e ancora una volta mi stava fottendo con la punta, che mi stava portando al limite a causa dei 3 litri e della sensazione della punta che scorreva sulla mia prostata. Mi sono ricordata delle sue istruzioni e ho chiesto un plug anale, che è stato inserito con una rapida spinta e mi è stato detto di girarmi sulla schiena.

Quando ho alzato lo sguardo, quei profondi occhi verdi mi guardavano con un luccichio malizioso ed ero sicuro che quello sarebbe stato un fine settimana da ricordare. La sua mano si è abbassata e ha iniziato a picchiettare sulla base del tappo, cosa che mi ha portato sull'orlo del delirio, dicendomi per tutto il tempo di trattenere l'acqua saponosa. Più picchiettava, più diventava difficile trattenere l'acqua e presto cominciai a piagnucolare e implorare di lasciarla andare. Presto mi ha accarezzato il cazzo e ha toccato la spina chiedendomi cosa avrei fatto se mi avesse lasciato rilasciare, a cui ho risposto, troppo velocemente, qualsiasi cosa tu vorresti farmi. Come vorrei riavere quelle parole! Con un ampio sorriso sul viso, mi ha lasciato espellere l'acqua e poi me ne ha data un'altra con altri 3 litri di acqua tiepida e pulita che mi ha risciacquato. Rimise la spina e da quel momento la sera non ci volle molto perché la notte si trasformasse in quello che qualcuno nel mondo normale chiamerebbe strano.

Dopo il risciacquo mi ha portato al guinzaglio nella sua camera da letto e mi ha fatto salire sul suo grande letto a faccia in giù. Ha fatto scivolare alcuni cuscini sotto i miei fianchi e ha tirato il guinzaglio solo per assicurarsi che stessi prestando attenzione. Scese dal letto e la sentii muoversi per la stanza canticchiando. Questo è andato avanti per alcuni istanti per tutto il tempo in cui ho potuto sentire i confini della realtà iniziare a offuscarsi. Insieme all'offuscamento ho iniziato ad agitarmi e questo ha attirato la sua attenzione, a cui ha iniziato a parlarmi della piccola quantità di E e di un analgesico paralizzante che aveva aggiunto al clistere di risciacquo. Questi avrebbero aiutato con il divertimento che avremmo avuto mentre filmava la nostra sessione. Sentendo questo l'ho pregata di non mostrare la mia faccia, a cui ha fatto scivolare un cappuccio di pelle con cerniere sugli occhi e un tubo che mi scorreva in bocca. Mi ha anche messo le manette su entrambe le caviglie e sui polsi e ho potuto sentire una corda che scorreva attraverso gli anelli a D che mi separava le estremità.

Ci fu una pausa mentre preparava la sua attrezzatura fotografica e si concentrava sul letto. Ho sentito, più che visto che si erano accese delle luci e ho chiesto istruzioni su cosa volevo che mi facesse. Sono sicuro che avesse pianificato l'intero programma, ma la farsa di chiedere faceva parte dello spettacolo. Sentivo e udivo il sottile bastone che colpiva la pianta dei miei piedi, le mie braccia e le mie gambe ei lati del mio sedere trasformandoli, sono sicuro, in una sfumatura di rosso e rendendoli insopportabilmente caldi. Si fermò e poi iniziò a parlare del mio cazzo e delle mie palle; prima con il bastone e poi li ha avvolti in quello che sembrava nastro ma non era appiccicoso. In questo modo li ho allungati e separati dal mio pene, ho anche sentito la sua mano strofinare qualcosa sulle mie chiappe e lei stava giocando con il plug tirandolo quel tanto che bastava per fare un fottuto movimento. Fare questo mi ha fatto spingere indietro la spina e l'ho sentita scendere dal letto afferrando la spina e bruscamente l'ha tirata fuori lasciando il mio culo spalancato per tutti quelli che guardavano. C'era solo un secondo di tempo prima che spingesse tre delle sue dita ben lubrificate nel buco che era il mio culo. Il gemito che mi è sfuggito ha detto a tutti che lo amavo e anche l'inarcamento della mia schiena ha detto loro che volevo di più; non ha impiegato tempo a lavorare quei tre in quattro e poi tutte le sue dita stavano accarezzando l'interno del mio anello. Potevo sentire le sue nocche rotolare sulla cresta spingendo molto leggermente, mentre lo fa

Sto gemendo e sbavando e vengo sopraffatto da un sentimento completamente sessuale che non ha attinenza con nient'altro che la soddisfazione. Mi dondolo avanti e indietro sul letto cercando di aiutarla a mettermi una mano nel culo. Questo invoca una spinta e tutta la sua mano scivola dentro fino al polso. Il suono di pura lussuria che emanava da me, tirò fuori la mano e scese dal letto.

Quando è tornata, ho potuto sentire la sua mano che tornava nel mio culo e spingo indietro ricevendo lo schiocco del mio culo mentre l'intera mano viene risucchiata. È in questo momento che mi rendo conto che non è la sua mano ma piuttosto un lattice mano dildo perché il suo vero scivola dentro accanto al lattice, allargandomi ancora di più. I due che lavorano insieme mi hanno aperto a un punto in cui non ero mai stato prima. La sensazione di essere costretta ad aprire per accettare due mani piene è stata meravigliosa e le ho fatto sapere che lo era.

Ero in un altro mondo, dove stavo praticamente affogando nel piacere e sapevo che non sarebbe passato molto tempo prima che raggiungessi l'orgasmo. Sembrava che fosse in sintonia con me e si fosse tolta la mano e il dildo prima che potessi liberarmi. La sensazione di essere stato lasciato libero in quel modo mi ha fatto gemere e lamentarmi, per cui ho ricevuto più colpi dal suo bastone in tutte le regioni del mio culo e dell'inguine.


Si è alzata dal letto ed è tornata rapidamente con qualcosa e mi ha agganciato le gambe: una barra di sollevamento, ne sono certo. Poi torna a bastonarmi, ma ora ha accesso ininterrotto al mio cazzo e alle mie palle e non risparmia nessuno di loro dal bastone. Poiché mi sento intorpidito dalle droghe, mi alzo sulle braccia e la lascio andare in città abusando del mio inguine e dandole quello che penso lei voglia. L'interno delle mie cosce, il mio cazzo e le mie palle, la parte piatta del mio stomaco e il mio culo sono tutti bersagli per lei e lei non risparmia nessuno di loro portandoci entrambi in una nebbia di sovraccarico sensoriale che raramente si ottiene. Questo è ciò che i bottom chiamano "sub spazio" quel luogo in cui senti tutto e tutto sembra fantastico!

Mi ci sono voluti alcuni istanti per rendermi conto che aveva smesso di picchiarmi e mi aveva liberato dalle restrizioni in cui mi trovavo. Mi sono guardato intorno e ho visto la gonna di pelle sul fondo del letto e poi l'ho vista in piedi proprio accanto punto accarezzando il suo cazzo!




non copiare o plagiare questa storia.

Storie simili

Erotismo vampiro

Sono solo e impotente, mentre torno a casa dall'allenamento di softball una sera tardi. Sento dei passi che mi seguono, ma quando mi giro non c'è niente. Spaventato comincio a muovermi più velocemente. Sentendo ancora dei passi prendo una scorciatoia, percorrendo una strada laterale. Questa strada laterale non ha lampioni, è molto buia. Sento i passi avvicinarsi. Sono così spaventato. comincio a correre. Mi sento come se ci fosse qualcuno che mi segue. Mi sento come se si stessero avvicinando a me. Sono così spaventato, e dato che è così buio inciampo nella radice di un albero. A terra, sento qualcuno...

96 I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

1.1K I più visti

Likes 0

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

1.1K I più visti

Likes 0

Tocca - Capitolo 2

Tocca - Capitolo 2 Le cose sono diventate imbarazzanti rapidamente, Kelly e io avevamo appena fatto del sesso bollente insieme senza sapere davvero perché l'avessimo fatto. È stato perché sono venuto su di lei e lei non voleva fermarmi? Ma poi stava partecipando altrettanto... non riuscivo a metterlo insieme. Abbiamo provato a parlarci subito dopo, ma entrambi ci sentivamo strani l'uno con l'altro, ecco perché non ci ho mai provato prima, sapevo che questo avrebbe rovinato la nostra amicizia. Ho cercato di uscire da lì il più velocemente possibile senza cercare di sembrare un completo idiota. Non ero il tipo da...

1K I più visti

Likes 0

Prima volta_(3)

Era la primavera del '99 e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, avevo appena compiuto diciotto anni. Ero nella squadra di pallavolo, fisicamente in forma e pronto a sfidare il mondo. Avevamo appena vinto la nostra prima partita e dopo un discorso di incoraggiamento di coach Azzerelli, ci ha mandato alle docce. Mi ero spesso eccitato quando ero sotto la doccia dopo l'allenamento mentre guardavo gli altri fare la doccia. Li fissavo mentre tenevo la testa sotto il getto d'acqua, quindi non era ovvio. O così ho pensato. Uno degli chic della mia squadra era piuttosto figo, ma non sembrava mai avere...

649 I più visti

Likes 0

Non più una fantasia

La spogliarellista ha aperto le gambe proprio davanti alla mia faccia e nel bagliore del club squallido ho potuto distinguere un po' di succo all'ingresso della sua figa. Avrei voluto che si stesse diffondendo per me, ma stava guardando il grande tipo di operaio edile accanto a me. Era una serata amatoriale allo strip club locale e il ragazzo che le faceva gocciolare la figa era uno dei giudici del pubblico. Sono rimasto in giro per la ragazza successiva ma ero così eccitato che non ce la facevo più. Mi diressi verso il bar con la mano in tasca cercando di...

147 I più visti

Likes 0

LA RAGAZZA VAMPIRO 2

Angelina corse con tutte le sue forze dopo essere atterrata a terra. Erano le 3:30 del mattino. Il sole sorgerà alle 5 e lei dovrà raggiungere la sua casa il più velocemente possibile. Guardò Michelle. Aveva desiderato questa ragazza sin da quando l'aveva vista sbirciare su Abilene. L'odore della sua dolce fica fluttuava insieme a lei, facendola arrapare da morire. Dopo mezz'ora di schivate tra edifici, incroci e viuzze, Angelina ha finalmente raggiunto la sua casa. Si avvicinò in fretta al cancello, che si aprì da solo, sapendo che era arrivata la padrona di casa. Ha tenuto Michelle sul suo letto...

213 I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

889 I più visti

Likes 1

Stephanie - Proprio quando le cose si sono girate Pt. 2

Mentre mi avvicinavo al maniero, la scorsa notte continuava a rimuginare nella mia mente. Volevo solo incontrare il cane, e così sono entrato nel canile. Poi, prima che me ne rendessi conto, mi aveva buttato a terra e mi stava annusando. Poi mi ha strappato le mutandine e ha iniziato a leccarmi la figa, portandomi all'orgasmo contro la mia volontà. Quando pensavo che avesse finito, mi è saltato sulla schiena e mi ha violentata. Ma la parte peggiore è stata quando mi sono lasciato andare e ho iniziato a godermelo. Mi sono svegliato stamattina e ho trovato questo biglietto e il...

1K I più visti

Likes 0

Scoprire che sono gay parte 3

Quindi pochi giorni dopo, dopo aver rotto con Lizzy, mi stavo abituando all'idea di essere di nuovo single. Quando ero al college a lezione con McKenzie, ha iniziato a sedersi accanto a me e ha detto Tu e Lizzy vi siete lasciati perché vi ho baciato? Ho guardato McKenzie e ho detto No, il motivo per cui io e Lizzy ci siamo lasciati è perché mi piaceva baciarti. Dopo aver detto che mi sono alzato dal mio posto, ho preso la borsa e sono andato a uscire dalla lezione mentre camminavo, il mio insegnante mi ha detto E dove pensi di...

982 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.