Lascia che piova - 4

435Report
Lascia che piova - 4

Per la prima volta in una settimana, quando mi sono svegliato, mi sembrava di avere avuto la stessa sensazione delle donne a letto della sera prima. Quando li ho scossi leggermente, si sono accoccolati un po’ più vicini e non si sono svegliati. Ho pensato che finché avessero voluto premere la loro calda carne da ragazza contro di me avrei potuto anche godermelo e ho chiuso gli occhi. Quando mi sono svegliato di nuovo è stato con un paio di labbra sul mio cazzo e un altro paio sui miei testicoli. Stavano facendo un ottimo lavoro e in pochi minuti ho iniziato a sparare e ho sentito entrambe le labbra sulla testa del mio cazzo. "Dio, signore, è un modo meraviglioso di svegliarsi."

Ho aperto gli occhi quando ho sentito voci che non riconoscevo dire: "Grazie signor Bill" all'unisono. Ho visto due bionde ma non erano Janis e Becka. In effetti non riuscivo a distinguerli.


Lascia che piova - 4

“WWhooo, Wwwhat, cosa sta succedendo? Chi sei?"

"Sono Tonya." "Sono Tanya." Poi allo stesso tempo: “Siamo la tua sorpresa per oggi”. "La mamma ci ha detto che ti piacevano i nostri spettacoli e ha detto che zia Mona ha detto che potremmo trasferirci qui" "e lavorare nella fattoria e continuare a fare i nostri spettacoli" "se per te era d'accordo, quindi abbiamo chiesto se potevamo farti una sorpresa." Stavo ancora cercando di abituarmi a ricevere un favoloso pompino da due gemelli che sembravano avere 16 anni e il modo in cui completavano le frasi a vicenda non mi aiutava a concentrarmi"

“Quindi siete i gemelli dello show in cam? Chi è la mamma di cui hai parlato?"

“Oh, la mamma è Naomi. Ci ha avuti subito dopo essersi diplomata al liceo. Dice che è per questo che lei e zia Mona sono così buone amiche. È l’unica che non le ha dato del filo da torcere ed è rimasta sua amica. Mentre parlavano a turno, si strofinavano a turno sul mio cazzo. “La mamma ci ha detto che avevi un bel cazzo ma noi pensavamo che esagerasse. Ha anche detto che eri a posto per 3 o 4 scopate se ti lasciavano riposare come ieri sera. Ti abbiamo dato un bel risveglio, ora vogliamo che tu ci scopi prima di colazione. Oh, e non preoccuparti se entra qualcuno. Sono andati tutti a fare i lavori domestici e hanno detto che eri nostro fino a mezzogiorno.

"Quanti anni hai? Sembri avere 16 anni."

“Compiremo 21 anni il prossimo mese. Questo è uno dei motivi per cui operiamo così bene con le nostre webcam. Ce ne sono altri ma non te ne parleremo finché non accetterai di aiutarci con i nostri spettacoli.

"Cosa intendi con 'Aiuto con i tuoi spettacoli??"

“Abbiamo bisogno di qualcuno abbastanza intelligente da aiutarci con Internet, inviare video e immagini e controllare la nostra chat room mentre giochiamo. Avrai accesso a tutto e forse a qualcosa in più. E possiamo pagarti per il tuo aiuto tecnico. Ma in questo momento vogliamo sesso, sesso orale e anale bollente. Quello che ci hai sentito dire in cam è vero. Siamo entrambi vergini e questo non cambierà presto.

"Prima di andare oltre, come faccio a distinguervi?" Si sono inginocchiati accanto a me.

"Mi chiamo Tanya e ho un cristallo blu sull'anello dell'ombelico e sul piercing al clitoride." Si è avvicinata in modo che potessi toccare la barra verticale del clitoride e vedere il cristallo blu. Dall'altro lato Tonya si avvicinò.

"Sono Tonya e i miei cristalli sono rossi." Adesso metto le mani su due fighe vergini identiche che si distinguono solo dai loro gioielli e vogliono essere scopate. Non c'era da stupirsi che gli altri avessero chiamato una notte prima e mi avessero lasciato dormire tutta la notte.

"Allora, ragazze, cosa avete in programma stamattina?"

"La mamma ha detto che potevamo fare qualsiasi cosa a meno che tu non dicessi di no e dice che non ti ha mai sentito dire di no, quindi vogliamo tornare a quel meraviglioso cazzo che hai." Si sono chinati e mi hanno afferrato il cazzo con le mani. C'era un sacco di cazzi non coperti. "La mamma ha detto che era grande ma cavolo, quanto è lungo?"

«Immagino che dipenda da voi due. Di solito è circa 9 ½", ma tua mamma giura che è più grande." Sono tornati a leccarmi e succhiarmi il cazzo e io ho afferrato una delle loro gambe e l'ho tirata finché la sua figa non è arrivata sulla mia faccia. Ho dovuto sollevarla un po' in modo da poter vedere il cristallo rosso prima di sapere che era la figa di Tonya che stavo per violentare. Mentre lavoravano sul mio cazzo e sulle palle, ho allargato le guance di Tonya e ho fatto scorrere la lingua dal suo clitoride al suo piccolo buco del culo stretto prima di provare a infilarlo nel suo buco caldo e miele. Dentro solo parzialmente, ho colpito una barriera e lei si è buttata. Era davvero vergine e aveva un sapore così buono. Ho continuato a leccarle il buco e a colpire la barriera mentre lei iniziava a strofinarmi la faccia. Si è seduta e ha spinto più forte interrompendomi il respiro finché all'improvviso si è seduta e la sua ragazza è stata spruzzata dalla sua figa.

"Oh cavolo, è la prima volta che vengo da qualcosa nella mia figa, per non parlare della lingua di un uomo, e Dio, mi sentivo bene. Sorella, devi lasciarti leccare la tua figa. Non sai cosa ci siamo persi. Si è allontanata da me e ha attirato a me sua sorella, poi ha preso il posto di sua sorella sul mio cazzo. Mentre facevo scivolare la lingua sulla seconda fica vergine in meno di quindici minuti, la sentii tremare e poi gemere leggermente. Ho sentito le labbra di Tonya allungarsi sopra la punta del mio cazzo e la sua lingua solleticare sotto di esso. Ne aveva meno della metà in bocca quando le colpì la gola e si fermò. "Sorella, non credo che riusciremo mai a far crollare quella cosa fino in fondo."

Mentre banchettavo con le labbra e il buco vergine di Tanya, ho sentito Tonya strofinarmi il cazzo con qualcosa di caldo e scivoloso. Mentre leccavo Tanya come se avessi fatto con Tonya, Tonya si mosse a cavalcioni della mia vita. Mentre Tanya cominciava a gemere e a strofinare la sua figa sul mio viso, Tonya stava strofinando la testa del mio cazzo attraverso la sua fessura. Ho sentito che cercava di spingerlo dentro e ho pensato "Hanno detto che non erano pronti a perdere la verginità" e all'improvviso ho avuto la manica più stretta che avessi mai sentito inghiottire il mio cazzo. Mentre Tanya spingeva giù e restava ferma, il suo corpo tremava come se avesse delle convulsioni e io avevo un misto di paradiso e paura mentre mi spruzzava in bocca così tanti dei suoi succhi che pensavo di annegare mentre nello stesso momento stavo ingoiando il suo delizioso nettare. Tonya stava cavalcando il mio cazzo facendo scivolare il suo buco stretto sulla mia asta, mungendolo mentre rimbalzava più velocemente. Il mio sperma esplose dentro di lei mentre si sedeva su di me, massaggiandomi l'inguine. "Oh fanculo, signor Bill, riempimi il culo con il tuo sperma"

Tanya allora scelse di rotolarmi via dalla faccia e di lasciarmi respirare. Mentre facevo dei respiri profondi ho visto Tonya seduta sul mio cazzo dandomi le spalle, si è sporta in avanti e ho visto che aveva davvero tutti i 9 ½ pollici del mio cazzo sepolti nel culo. Iniziò a muoversi lentamente sul mio cazzo sgonfio, stringendolo con il culo. Si voltò a guardare me e sua sorella da sopra la spalla. “Oooooo sta diventando di nuovo difficile. Il signor Bill vuole un passaggio nel culo di Tanya? Abbiamo detto che non avresti potuto avere la nostra fica, ma adoriamo i giocattoli grossi nel culo.

Tanya ha detto: "Penso che avrà bisogno di una colazione abbondante quando avremo finito." Tanya si è messa sulle mani e sulle ginocchia e si è spalmata del lubrificante sul culo mentre Tonya continuava a cavalcare lentamente il mio cazzo. Il pensiero di poter infilare il mio cazzo nel gemello del culo in cui si trovava adesso mi fece diventare duro come una sbarra d'acciaio in pochissimo tempo. Tonya si alzò tirando fuori il mio cazzo con un sonoro schiocco e mi fece mettere in ginocchio. Si è messa un po' di lubrificante in mano e ne ha ricoperto il mio cazzo prima di guidarlo verso il culo di sua sorella. Ha messo la testa sul culo di Tanya e si stava massaggiando le natiche mentre spingevo la testa dentro. “Oh cavolo, è grande quanto il nostro vibratore ma si sente davvero molto meglio. Soprattutto visto che nessuno di noi due deve farlo funzionare, non vedo l'ora che lui mi scopi il culo mentre tu usi la vibrazione sul mio clitoride solitario." Ho fatto scivolare il resto del mio cazzo nel suo culo stretto e tutto quello che ho sentito è stato "Oooooooooohhhhhhhhhhhh sssssshhhhhhiiiiiiitttttt. Sorella, lo voglio nella mia figa. Gggooooooddd, quanto tempo dobbiamo aspettare?

"Sai che abbiamo deciso di aspettare fino al nostro compleanno." Tonya stava ancora appoggiando la testa sul sedere di Tanya e si era mossa in modo da far scorrere la lingua sulla mia asta ogni volta che mi tiravo fuori. Una volta mi sono tirato indietro troppo e il mio cazzo è uscito ed è scivolato nella fessura di Tanya quando ho provato a spingermi dentro. Tonya era così vicina che le ha colpito le labbra. Lo afferrò con una mano e lo tenne mentre ci metteva sopra le labbra e lo succhiava in bocca. Ci passò la lingua attorno, poi ne staccò la bocca e la rimise sul culo di Tanya. Mentre scopavo Tanya, Tonya si è messa sotto di lei e ha giocato con il suo clitoride.

Ogni pochi colpi Tonya afferrava il mio cazzo e lo succhiava più volte prima di rimetterlo nel culo caldo di Tanya. Ho resistito più a lungo questa volta e quando ho spruzzato le sue viscere di sperma, il suo culo ha munto la mia asta di tutto ciò che avevo in me. Quando è venuta, il suo culo si è stretto sulla mia asta così forte che anche se si è ammorbidito non è uscito finché il suo corpo non si è rilassato. Quando uscì, il mio sperma gocciolava fuori dal suo culo ancora aperto. Tonya tenne le guance separate e le leccò il culo. Quando ebbe finito, entrambi fecero a turno per leccarmi il cazzo.

Quando ebbero finito mi fecero sedere contro la testiera in modo che potessero strisciare accanto a me e coccolarsi. “Ora che hai avuto un campione, pensi di volerci aiutare? Se dici di no dovremo uscire e trovare qualcuno che lo farà. Se dici di sì, possiamo divertirci molto insieme. Non possiamo dirvi tutti i nostri piani finché non ci darete una risposta”.

“Quando hai bisogno di una risposta? Vorrei prima parlare con la mia famiglia”. Hanno detto che volevano fare alcuni annunci per una lotteria sul loro sito, ma che prima avevano bisogno di avere una risposta, quindi dovevano saperlo entro i prossimi 3-4 giorni. Ho detto che avrei dato loro una risposta domani. Si stavano accoccolando contro di me con la testa sulle mie spalle e mi massaggiavano distrattamente l'asta quando ho suggerito di andare a fare una doccia e preparare qualcosa da mangiare. Volevano invece usare la vasca grande, quindi la riempimmo con l'acqua più calda che potevamo sopportare e accendemmo i getti. Ciò durò finché uno di loro non versò il bagnoschiuma nell'acqua. Ho acceso i getti proprio mentre le bolle di sapone cominciavano a fuoriuscire dalla vasca. Ridevano e giocavano nella montagna di bolle di sapone come una coppia di bambini piccoli, tranne che questi ragazzini continuavano a tirarmi l'uccello e a strofinarmi i loro seni sodi sul petto.

Quando si stancarono dei bikini insaponati e delle barbe a bolle, uscimmo e ci asciugammo. Siamo andati in cucina e mi hanno detto di sedermi e godermi il panorama. Sembra che questi due sappiano cucinare bene come scopano e sono bellissimi mentre corrono nudi per la cucina. Stavano preparando la colazione quando Mona, Becky, Janis e Naomi entrarono vestite con le loro camicie da lavoro e i Levis. Mona ha detto: "Sembra che dobbiamo andare a pulirci e spogliarci per colazione". Li ho visti salire le scale togliendosi i vestiti mentre camminavano. Quando tornarono giù, poco dopo, erano come al solito, nudi, e odoravano di sapone e acqua di colonia. Ognuno mi ha dato un abbraccio e un bacio prima di dire al tavolo.

Naomi è stata quella che ha detto: "Ti è piaciuta la sorpresa?"

Tonya rispose: "Avresti dovuto vedere la sua espressione quando si rese conto che le due bionde che gli succhiavano il cazzo non erano Becky e Janis." Tutti si stavano facendo una bella risata a mie spese quando Tonya e Tanya iniziarono a riempire la tavola di omelette, waffle, bacon e salsicce. Mentre tutti riempivano i piatti e mangiavano, ho iniziato a parlare di stamattina.

“È stata una sorpresa stamattina, ma la sorpresa più grande è stata che vogliono che lavori con loro sul loro sito di webcam, ma non mi diranno tutto finché non sarò d'accordo. Ho detto loro che dovevo parlare con voi quattro prima di prendere una decisione.

Mona ha detto: “Sappiamo tutto dei loro piani e abbiamo detto loro che tutto doveva essere fatto una volta terminati i compiti e il lavoro. Abbiamo detto che solo se fossi stato d'accordo, saremmo stati d'accordo se li avessi aiutati dopo che avevano finito e nei fine settimana. Abbiamo anche detto loro che non potevano avere tutto il tuo tempo perché avevi ancora il resto della famiglia a cui pensare. La scelta è tua. Sappiamo che stavi cercando qualcosa di cui essere responsabile, quindi ecco la tua occasione.

Mi rivolsi ai gemelli seduti accanto a me. "Beh, credo che lo proverò e vedremo cosa succede."

“Bel signor Bill. Ti mostreremo tutto ciò che devi sapere non appena avremo sistemato tutto nella nostra stanza. Non puoi essere nella stanza con noi, quindi ti aiuteremo a sistemarti nella sala multimediale sul grande schermo. In questo modo il resto della famiglia potrà vigilare”. Abbiamo trascorso le ore successive a disimballare computer e webcam, ad allestire la loro stanza come volevano e, ovviamente, a disfare tutti i loro giocattoli. Non sapevo che due ragazze potessero collezionare tanti prodotti sessuali. Avevano dei sedili con dei dildo sopra e persino un palo che sembrava un trampolino con un dildo sopra. Dopo che tutto è stato installato e funzionante, siamo andati nella sala multimediale e hanno effettuato l'accesso con il nome utente che avevano impostato per consentirmi di accedere al loro account. L'avevano impostato come #1TwinLover. Solo più tardi avrei scoperto cosa significasse veramente. Dopo che mi hanno mostrato come eseguire gli aggiornamenti di conteggio che volevano e come inviare i video che avevano realizzato, oltre a leggere le regole della loro stanza, ci siamo presi una pausa poiché di solito non andavano avanti fino alle 19-20.

Tutti e sette abbiamo deciso che, dato che fuori faceva ancora caldo, una breve gita allo stagno era d'obbligo. Le signore hanno messo qualche drink in una borsa frigo e hanno preso coperte e cuscini prima di salire sul camion e partire. Quando andiamo allo stagno tutti si lanciano fuori e si dirigono verso l'acqua. Ben presto eravamo fino alla cintola e ci fu un combattimento in acqua tutti contro tutti. In qualche modo Janis e uno dei gemelli sono riusciti a raggiungermi. Prima che me ne rendessi conto, erano sulla mia schiena e mi trascinavano sott'acqua. Sono salito balbettando e altri due mi hanno placcato frontalmente e tutti e quattro mi hanno spinto fino in fondo. Quando sono salito questa volta mi sono guardato intorno e erano tutti corsi fuori dall'acqua fino alle coperte. Quando sono arrivato lì, l'unico posto per me era tra Mona e Janis. Quando mi sono sdraiato, entrambi sono rotolati verso di me e si sono sdraiati per metà su di me.

“Caro, ora che ti abbiamo sorpreso ti vogliamo nel nostro letto ogni notte. Non ti faremo più brutti scherzi e potrai giocare quanto vuoi con le donne che vivono qui, ma intendiamo assicurarci che tu non abbia bisogno di nessun altro. Sappiamo che i gemelli ti hanno fatto lavorare duro stamattina, quindi aspetteremo fino a tardi per essere sicuri che tu possa darci quello che vogliamo. Entrambi si strinsero vicino. Spingendo i loro seni dentro di me e strofinando le loro protuberanze sui miei fianchi. Quando il mio uccello ha cominciato a sollevarsi, ne hanno preso una manciata ciascuno e mi hanno tenuto stretto senza accarezzarmi. Avevano ragione. Ero stanco, era stata una lunga giornata e dovevo ancora passare un paio d'ore a guardare i gemelli in cam. Con Mona e Janis immobili, mi sono appisolato. Mi sono svegliato con l'acqua fredda che mi gocciolava addosso e ho alzato lo sguardo per vedere una delle gemelle che guardava in basso con l'acqua che le gocciolava addosso.

"Svegliati, dormiglione, dobbiamo tornare indietro e vestirci per il nostro spettacolo." Ho svegliato Janis e Mona per dire loro che dovevamo andare. Naomi e Becka stavano già caricando le cose sul camion, quindi non ci volle molto per arrivare a casa. Quando entrammo, tutti dissero che si sarebbero uniti a me nella sala di intrattenimento e avrebbero guardato lo spettacolo dei gemelli con me. Quando tutti hanno fatto tutto ciò che dovevano fare, ero connesso e seduto al centro di uno dei divani in attesa che i gemelli aprissero la loro chat room. Mona e Janis entrarono per prime e si sedettero ai miei lati, abbracciandomi e massaggiandomi le mani sulle cosce.

“Signore, dovete comportarvi bene per un po'. Devo occuparmi delle cose che mi hanno dato da fare e, a dire il vero, sarà già abbastanza difficile con voi due seduti lì." Ridacchiarono e si guardarono.

“Era solo un test. I gemelli ci hanno detto di scoprire quanto fossi serio. Ora possiamo dire loro che ci hai detto di no per poterti occupare del loro spettacolo. Entrambi hanno mosso le mani ma mi sono rimasti vicini. "Non andremo da nessuna parte ma vi lasceremo in pace finché lo spettacolo non sarà finito." Proprio in quel momento lo schermo si animò e apparvero i gemelli che indossavano mutandine da ragazzo, reggiseni di pizzo abbinati e una camicia bianca da uomo sbottonata e legata sotto il seno. Hanno subito iniziato a parlare con le poche persone elencate nella loro chat room e ho visto il numero crescere mentre parlavano dell'argomento che avevo pubblicato come da istruzioni. I ragazzi potrebbero acquistare un'estrazione a premi e ottenere un video gratuito o un ballo sexy. I premi includevano diversi capi di abbigliamento rimossi, le ragazze si baciavano o si infilavano le dita l'una nell'altra e quando tutti i biglietti erano stati estratti, avrebbero messo in scena uno spettacolo sessuale baciandosi e masturbandosi a vicenda con dildo e vibratori. I ragazzi che non volevano aspettare potevano dare la mancia in modo da ottenere bagliori di seni o fighe e avrebbero potuto convincere le due ragazze a baciarsi.

Subito sono iniziati i suggerimenti per i premi e altro ancora per flash e pomiciate. C'era una serie continua di domande sul fatto che fossero vergini. Sembrava che ogni nuova persona mettesse in dubbio la voce sul proprio profilo a riguardo. Alla fine, quando il numero di ribaltatori e ospiti nella loro stanza superò i 500, dissero che avevano un annuncio. “Si parla sempre molto del fatto che siamo vergini. Domani useremo una piccola macchina fotografica e dimostreremo che lo siamo. Stasera inizieremo a vendere i biglietti della lotteria per assistere al nostro primo sesso vaginale. Ci saranno due vincitori per due spettacoli su Skype. Ogni vincitore vedrà la prova prima e dopo e riceverà un video personalizzato dell'evento. Ve lo diciamo adesso ragazzi perché abbiamo finalmente trovato l'uomo a cui vogliamo avere questo dono. Non vedrai la sua faccia ma lo useremo per clonare un pisellino così capirai perché lo abbiamo scelto. Saluta #1TwinLover." Fino a quel momento non avevo idea che sarebbe successo. Tutte e quattro le donne mi stavano semplicemente sorridendo mentre digitavo "Ciao stanza" nella chat.

All'improvviso ci fu una combinazione di applausi e congratulazioni proprio prima che la chat diventasse gialla con i ragazzi che compravano i biglietti della lotteria. Venivano per l'equivalente di $ 8 ciascuno e venivano acquistati da 1 a 20 alla volta. I gemelli ridevano e scrivevano i nomi dei membri sui biglietti il ​​più velocemente possibile. Sembrava che tutti quelli che potevano dare la mancia si fossero dimenticati dello spettacolo e stessero comprando i biglietti. Un'ora e 350 biglietti dopo, gli acquisti rallentarono fino a diventare un rivolo e i gemelli stavano ancora scrivendo. Quando si sono incontrati hanno chiesto se c'era qualcuno che voleva finire l'estrazione dei premi e fare lo spettacolo. Quando nessuno diede la mancia per i premi, dissero a tutti che sarebbero tornati l'indomani sera e fino al loro ritorno in linea i biglietti della lotteria potevano essere acquistati a tre al prezzo di due e poi firmati.

Mentre mi stavo disconnettendo abbiamo sentito i gemelli correre giù per le scale e poi nella sala multimediale. Entrambi si sono ammassati sulle mie ginocchia parlando allo stesso tempo. “Beh, sei rimasto sorpreso di nuovo? Per favore, dimmi che lo farai per noi. Vogliamo davvero che sia tu e abbiamo venduto biglietti per un valore di $ 2.800 dollari e otteniamo $ 1.750 dopo che la società ha prelevato le tasse e la loro quota e abbiamo ancora un mese di vendite. Per favore, per favore, dimmi che sarai tu." C'erano sei donne che mi guardavano e aspettavano che dicessi qualcosa. Nessuna pressione, vero?

"Sei sicuro di questo? Voglio dire, vuoi davvero che la tua prima volta sia con un... membro grosso come il mio? Non sarà facile e farà molto più male del necessario”.

"Oh si. Possiamo gestire il dolore e vogliamo che i pervertiti vogliano davvero vincere e comprare più biglietti. Ecco perché il nostro prossimo passo sarà creare un dildo a forma di cazzo e usarlo nella chat room per far eccitare i pervertiti. Abbiamo già il kit per farlo. Ci abbiamo pensato molto e quando ti abbiamo visto stamattina presto sapevamo di avere la persona giusta. Per favore, di' di sì?"

Naomi disse: “Potresti anche arrenderti e dire di sì. Non si fermeranno finché non lo farai tu e, conoscendoli, se non lo farai, andranno a cercare qualche sconosciuto in città.

I gemelli mi hanno afferrato il cazzo e hanno iniziato a strofinarlo. "Per favore. Per favore, di' di sì. Lo faremo comunque e vogliamo davvero che sia tu, PLLEEAASSSE?"

Alla fine ho detto di sì ma ho detto loro che non c'erano altre sorprese. Dovevano dirmi tutto in anticipo. Mi stavano abbracciando e ringraziando quando Mona disse loro che bastava. Lei e Janis avevano dei progetti. “Puoi giocare un'altra volta. Abbiamo molto tempo di gioco tutto nostro da recuperare. Pensavo che saremmo andati in camera da letto per la notte, ma mentre Naomi, Becka e le gemelle cominciavano a salire le scale, Mona e Janis mi trascinarono verso la veranda vetrata e il nostro divano pieghevole preferito. “Stasera è sesso sotto le stelle e dato che sei sempre stato così buono con noi, stasera saremo davvero buoni con te. Tu semplicemente siediti e divertiti." Tirammo fuori il letto e Janis spense le luci. Con il cielo limpido la stanza era ancora ben illuminata dalle stelle e dalla luna piena. Potevo vederli entrambi in tutta la loro nuda gloria.

Ammucchiarono insieme tutti i cuscini e mentre io mi sdraiavo su di essi, strisciarono fino a premermi contro. Hanno iniziato a baciarmi sulle orecchie, a baciarmi e mordicchiarmi sul collo, poi si sono spostati verso il basso per leccarmi e baciarmi i capezzoli. Si sono presi una pausa per condividere un bacio profondo e appassionato prima di sorridermi e poi tornare a baciarsi lungo il mio corpo. Mentre mi attraversavano lo stomaco, uno mi afferrò il cazzo e lo accarezzò mentre l'altro cominciò a massaggiarmi le palle. Il bacio continuò finché non raggiunsero il mio cazzo e fecero scorrere le loro lingue lungo i lati, incontrandosi in un bacio con la testa al centro. Janis si abbassò per baciarmi e accarezzarmi il sacco delle palle mentre Mona metteva le labbra sulla punta, stuzzicandomi il foro della pipì con la lingua mentre succhiava delicatamente.

Mentre Mona allungava le labbra sopra la testa e prendeva metà del mio cazzo in bocca, alzava lo sguardo e mi sorrideva. Potevo sentire Janis che tirava la pelle del mio sacco con i denti prima di succhiare ogni testicolo tra le sue labbra e farvi scorrere la lingua calda attorno ad esso. Mona stava accarezzando ciò che non succhiava in bocca e Janis mi stava lavorando sopra, sul punto di esplodere le palle, poi entrambe si fermarono e si sedettero. “Non così presto, tesoro. Vogliamo da te un carico davvero, davvero grande da condividere. Quindi siediti e rilassati. Ci prenderemo cura di te." Erano in ginocchio, seduti sui talloni, ciascuno ancora a cavalcioni su una gamba, strofinando le loro fighe sulle mie gambe e stringendo i loro seni.

“Signore, continuate a farlo e comunque mi farò saltare il carico. “Si sono alzati ridendo e mi hanno trascinato con loro. Ci siamo diretti al bagno al piano di sotto e ho aspettato mentre Janis giocava con i comandi della doccia finché l'acqua calda non usciva dal soffione a pioggia. Salimmo con me schiacciato tra Janis davanti e Mona dietro di me. Mi stavo godendo la carne calda e l'acqua più calda quando entrambi fecero un passo indietro. Janis ha premuto la leva e mi hanno spruzzato acqua ghiacciata mentre loro ridevano. Ero lì senza fiato e loro ridacchiavano.

"Scommetto che non stai pensando di venire adesso, vero?" Ho afferrato Janis e l'ho trascinata con me sotto l'acqua fredda. Ha iniziato a urlare e a cercare di scappare.

"Non è così divertente adesso, vero?" Tenni a me la Janis che si dimenava mentre guardavo Mona che ancora rideva. "Ridi adesso, ma la vendetta è una stronza." Uscimmo dalla doccia fredda e ci asciugammo. Mona mi abbracciò e ridacchiò mentre metteva la testa sulla mia spalla.

"Non arrabbiarti tesoro, volevamo solo divertirci un po' e assicurarci che non avresti iniziato senza di noi." Ho riso quando Janis si è unita all'abbraccio ed è stata d'accordo con lei. "Sai che ci sono molte stanze in questo posto e ce ne sono ancora un paio in cui non sei stato, quindi abbiamo pensato di farti fare un tour speciale." Mi hanno ricondotto fuori nel corridoio al piano di sotto e oltre la sala multimediale in cui eravamo stati fino a un'altra porta in fondo. Entrammo nella stanza e al centro c'era un bellissimo tavolo da biliardo in mogano, uno di quelli con le tasche a rete che sembrava qualcosa degli anni Trenta. "Mio padre amava la sua piscina, quasi quanto mia madre." Mona si voltò e si sedette sul bordo del tavolo. “Vieni, tesoro, e aiutami con una fantasia. Ho sempre desiderato farmi scopare con il giocattolo preferito di papà."

Mona si appoggiò all'indietro sulle mani mentre io mi chinavo in avanti tenendole il seno mentre mettevo le labbra su un capezzolo. "Mmmmm spero che le mie labbra sul tuo cazzo siano così belle." I suoi capezzoli si indurirono mentre mi muovevo avanti e indietro tra di loro, facendo scorrere la lingua su di essi e mordendoli dolcemente. Ho baciato il suo stomaco tremante, spostando la mano destra sul suo monticello e facendo scivolare le dita attraverso la sua fessura bagnata. Janis mi ha raggiunto tra le gambe e mi stava massaggiando il sacco culinario mentre mi accarezzava il cazzo. Quando mi sono abbassato e ho messo le labbra sul clitoride di Mona, lei ha emesso un gemito sommesso e si è sdraiata sul tavolo. Janis si inginocchiò tra me e il tavolo, leccandomi l'asta prima di far scivolare le labbra sulla testa. Janis stava ingoiando il mio cazzo mentre io infilavo due dita nella figa bagnata di Mona e le succhiavo più forte il clitoride.

"Oh Dio, tesoro, succhiami più forte il clitoride, è così bello", lo mordo dolcemente, "Oh merda, così bello." Stavo spingendo le mie dita dentro di lei allo stesso ritmo in cui Janis mi stava scopando il cazzo con la bocca. "Mettimi il tuo cazzo dentro e riempimi di sperma." Janis la sentì e si alzò per guidare il mio cazzo dentro Mona. Mentre scivolava nella manica stretta della sua figa, Janis si alzò sul tavolo e si inginocchiò sopra la testa di Mona. Mentre le davo dei colpi lunghi e lenti nella sua figa, Mona gemette una volta, poi afferrò Janis e la portò alla bocca e tutto quello che potevo sentire era il suono di lei che succhiava il clitoride di Janis e leccava i suoi succhi. Mentre le penetravo nella figa ancora e ancora, lei gemette e strinse Janis più forte alle sue labbra. Janis si stava massaggiando il seno mentre si chinava in avanti per appoggiarmi un capezzolo alle labbra. Quella era la posizione in cui ci trovavamo quando Mona urlò nella figa di Janis e spinse i suoi fianchi verso di me. Ho guidato un'ultima volta mentre il mio sperma esplodeva nella sua figa e Janis mi tirava la bocca sul seno così forte da non riuscire a respirare.

Janis allentò la presa sulla mia testa e si allontanò da Mona. "Non credo che mio padre avrebbe approvato i punti bagnati che abbiamo appena messo nel feltro." Abbiamo riso tutti mentre Mona mi stringeva le gambe attorno, sedendosi e abbracciandomi. "È stato meraviglioso, tesoro." Mi ha rilasciato e io ho aiutato lei e Janis a scendere. Tornammo al letto nella stanza di vetro e ci alzammo sul letto. Entrambe le ragazze si sono accoccolate a me. Ci siamo messi le coperte addosso e ci siamo addormentati.

Mi sono svegliato con il sole che splendeva attraverso il vetro, Janis che mi mordicchiava l'orecchio e Mona che non si vedeva da nessuna parte. “Buongiorno tesoro. Dov'è il tuo complice?"

È andata a preparare la colazione e mi ha detto di farti alzare, ma non ha detto quale parte alzarti. Mi ha baciato e mi ha accarezzato il cazzo. "Sai che ieri sera non ho avuto il passaggio e mi sento un po' escluso." Mi baciò i capezzoli e strinse la presa mentre accarezzava la mia asta ascendente. "Penso che dovresti farmi perdonare prima di colazione." Mi si è messa a cavalcioni e ha messo la punta del mio cazzo nel suo buco bagnato e si è abbassata. Iniziò a fare movimenti lenti su e giù per tutta la lunghezza. "Mmmmm questo è il modo di prepararsi per la colazione." Aveva le mani sul mio petto per sostenersi mentre chiudeva gli occhi e cavalcava il mio cazzo. Le ho messo le mani sui seni, massaggiandoli mentre le facevo rotolare i capezzoli tra il pollice e l'indice. "Oh Dio, amante, succhiateli." Si sporse in avanti e presi tra le mie labbra uno dei suoi capezzoli duri e gonfi. Le ho messo le mani sulla vita e mi sono avvicinato a lei, mordicchiandole il capezzolo ogni volta che mi avvicinavo. L'inguine di maggio si stava contraendo mentre lei inguinava e premeva il seno contro le mie labbra. Tremava mentre mi sbatteva addosso un'ultima volta e la sua figa mi mungeva l'asta. Le mie palle si sono scaricate e le ho dipinto la figa con il mio sperma. C'era così tanto dei nostri succhi misti che mi uscivano dal cazzo. Janis è crollata su di me e io sono rimasta lì sentendo la sua calda manica stretta sulla mia asta. “Mi sento molto meglio adesso. Possiamo restare qui così per un po'?" La abbracciai e ascoltai il suo respiro lento. Stava dormendo, quindi l'ho raggiunta.

Mona ci ha svegliato e ha detto che stavamo dormendo da circa 30 minuti. Janis rotolò accanto a me e ci sedemmo contro la testiera. Mona aveva un grande vassoio pieno di uova, bacon, pane tostato e gelatina. Ce lo ha consegnato e siamo saliti dall'altra parte. “È domenica, Naomi e Becka si prendono cura della fattoria e hanno i gemelli con loro, quindi abbiamo pensato di passare la giornata con te. Possiamo stare a letto tutto il giorno o andare da qualche parte, qualunque cosa tu voglia, ma oggi è solo per noi tre. Abbiamo mangiato finché tutto il cibo non è finito, poi abbiamo portato tutto in cucina prima che una delle ragazze mi chiedesse se potevo portarle a fare la spesa. Indossai dei pantaloncini larghi e una maglietta ampia e scesi ad aspettare. Mona e Janis scesero indossando tacchi e prendisole dai colori vivaci. Potevo dire che nessuno dei due indossava un reggiseno, ma che diavolo fuori faceva ancora caldo ed entrambi avevano un seno che non si afflosciava e aveva un bell'aspetto.

Quando salimmo sul camion, Mona era davanti con me e Janis sul sedile posteriore. Abbiamo preso l'autostrada ed entrambi hanno detto che volevano andare da Victoria's Secret per comprare nuova lingerie e camicie da notte. Avrei dovuto essere sospettoso, nessuno dei due aveva indossato nulla a letto da quando eravamo stati insieme, proprio come di solito erano senza reggiseno e commando sotto i vestiti. Ma ero distratto dal pensiero di guardare le giovani donne che vagavano per il negozio mentre facevano acquisti. Mentre stavamo camminando attraverso il centro commerciale verso il negozio, ho detto che sarei andato in un negozio di elettronica a dare un'occhiata e che li avrei raggiunti. “Oh no, non lo sei. Vogliamo che tu ci dica cosa ti piace. Siamo entrati nel negozio e loro sono andati a cercare e raccogliere oggetti da provare. Appena ebbero un certo numero di pezzi si diressero nei camerini e mi dissero di non scappare.

Stavo aspettando fuori dall'area quando Skype ha suonato sul mio telefono. Quando ho guardato era una chiamata di Janis. Quando ho risposto ho visto la sua faccia e ha detto: "Abbiamo una sorpresa per te". Si voltò e vidi Mona che si toglieva il vestito dalla testa. La telecamera tremò leggermente e poi Janis raggiunse Mona. Si era già tolta il vestito quando si mise accanto a lei e si chinò per succhiare uno dei capezzoli di Mona. Sorrise quando si rialzò poco prima che Mona le facesse la stessa cosa. Mi hanno guardato dritto negli occhi mentre, a turno, si baciavano il seno e si toccavano la fica. Si fermarono e organizzarono una mini sfilata di moda provando orsacchiotti, mutandine e reggiseni. Janis si rimise il vestito e il telefono diventò nero. Janis uscì dal camerino e mi afferrò il braccio. Con una voce che la vicina venditrice poteva sentire, disse: "Mona vuole la tua opinione su un vestito". Mi ricondusse nella loro stanzetta e aprì la porta, Mona non l'aveva nemmeno chiusa a chiave.

Quando la porta si aprì vidi Mona seduta sulla panchina, un piede sulla panca e tre dita che le accarezzavano la figa. Janis chiuse la porta dietro di me mentre Mona metteva il piede sul pavimento e mi attirava a sé. Senza una parola mi ha slacciato i pantaloncini e li ha lasciati cadere a terra. Mise la mano sulla mia asta e la accarezzò forte mentre guardava Janis. "Hai capito tutto questo?" Ho guardato Janis sorridere mentre puntava la fotocamera del suo telefono verso di noi.

"Scommetti. Fai semplicemente le tue cose e io le riprenderò in video. Mona si voltò verso di me e iniziò a ingoiare la mia asta. Mi sono appoggiato al muro mentre lei prendeva lentamente il mio cazzo da 9 pollici in gola. Mise le mani sui miei fianchi e cominciò ad accarezzarmi la gola con la gola. She pulled it out every 4-5 strokes took a deep breath and swallowed it again. She was speeding up and I was trying hard not to groan out loud when I looked at Janis. She still had the phone aimed at us but now she had her dress bunched up at her waist and was furiously rubbing her clit. There was a knock on the door and a female voice asked if we needed any help. Janis managed to smile and say. “No thanks we got it.” Mona didn’t even slow, she just kept on fucking her throat with my dick.

When I whispered that I was gonna cum Mona pulled off and kept stroking my shaft with her hand as she told Janis, “Here comes the good part.” Mona was stroking my shaft with both hands and Janis had her fingers in her pussy when cum blasted from my dick hitting Mona in the mouth cheeks and both eyes. I looked over just in time to see Janis squirt down her legs then slide down the wall to the floor. Mona sucked the last remnants of my cum from my dick with a smile on her face before wiping her eyes with a finger and licking them clean. We helped Janis to her feet then they gave me their sizes and had me go find a dress for each of them to wear. I saw why when they cleaned each other with the dresses they had worn in while I put my shorts back on.

I went out, found a sales girl to help me and came back with two short, lace, backless dresses. They couldn’t wear bras with them and I asked them not to wear panties. The dresses were just long enough to reach several inches below their crotches when they were standing straight up. Once they had fixed their makeup they came out and met me at the checkout. When she asked about the dresses they were wearing they told the cashier that their boyfriend wanted them to wear them so he could take them to lunch. She smiled at me. “I need a boyfriend that would just buy me a new dress.” Mona told her “Well you just need to find his weakness and work on it.” Then she licked her lips and kissed me.

We walked back thru the mall to the truck with both of them again hugging one arm and their purchases in the other hand. We must have been a sight. Two two nice looking ladies in hot dresses and heels hugging a guy in shorts and carrying a bunch of Victoria’s Secret shopping bags. When we had put the packages in the back I opened the front passenger door and Janis started to climb in. just before she turned to bring her legs in I put my hand between her legs and slid it up until my fingers touched her wet lips making her jump. As I slid them between her lips into her pussy she leaned back against the seat and gave a sigh. I pulled my fingers out and put them to my lips. “Mmmmm when we get home I need some more of this.” Janis slowly pulled her legs into the truck and I closed her door. I opened the back door for Mona but when she was on the step bar, instead of getting in she pulled her dress up to her waist, bent down and rested on her arms on the seat. She reached between her legs with one hand to slip a finger thru her slit and wave it at me.

“How about me Darling? Do you want some of this to?” I bent down and sucked her juices from her finger. She was deliciously moist. I put my hands on her thighs and spread them so I could lick up the moisture that was on her lips before running my tongue deep between the folds. I kept licking until she gave a little shudder and more of her nectar flowed into my mouth. When I stopped and moved back she pulled her dress down then turned and gave me a hug. “Thank you babe, I needed that.”

“Mmmmm, that’s the least I could do after that fabulous blow job I just got.” She got in and closed the door. When I got in and asked where they wanted lunch Mona said we had one more stop first. She gave me directions and at the last turn I realized we were pulling in to the largest XXX store in town. When I parked and started to get out they told me to wait in the truck. This was going to be a surprise for tonight. 40 minutes later they came back out, each one carrying a bag full of stuff. They threw the bags in the back seat and both climbed in the front with Mona next to me. She put her hand on my thigh and squeezed.

“We’re ready to go to lunch then we can go home and have some dessert.” We had a quiet lunch and everything seemed normal until we were leaving. When we got to the truck they decide it was too warm to be wearing clothes so they slid their dresses of then started on my clothes. We ended up naked in the truck with Mona stroking my cock and Janis fingering Mona's pussy as we went down the road. When we got out on the highway Janis got on her knees in the seat and leaned across Mona to put her head in my lap and suck on my dick. We were in that position with Mona rubbing Janis’ breast with one hand and a finger from the other hand in her ass when we hit a red light. A tractor trailer pulled up next to us and the driver hit his horn. I could only imagine what he thought when he saw us thru the window. When the light changed I took off slow enough to let him have a long look. When the two lanes merged into one and we pulled ahead of the truck I told Janis that if they wanted to play late tonight she needed to stop before I filled her mouth with cum.

She sat up on her heels and licked her lips. “Well I think that little snack will do for now. I heard the horn. Do you think he got a good view? You don’t mind if we keep playing do you?” Janis straddled Mona and they spent the rest of the ride home kissing each other’s breasts, rubbing them together and just trying in general to distract me. When I pulled up to the house they jumped out grabbed their bags and clothes then ran inside telling me the bedroom was off limits until they called. By the time I got inside they had disappeared upstairs. I threw my clothes on the bed we had used last night and headed to the kitchen to get something to drink. I walked in just as the twins came in the back door. They were wearing cowboy boots and bikini bottoms, nothing else.

“Aren’t you two missing your tops?”

Mama said we could work naked but the seats on the tractors stick to bare skin. Besides we’re wearing more than you are and you just drove in from town.” Well they had me there. “We were going to take a shower to wash of the dirt. Why don’t you come with us? We need you to do something anyway.” When I cocked an eyebrow one of them said, “No not sex. We need your help with our raffle.” I forgot about the beer and followed them to their room. They told me to wait and went into their bathroom. They came out a couple of minutes later with towels shaving cream and a razor. “We need to make the mold of your penis so we can have the dildo ready for the show tomorrow. We have to shave you first so your hair doesn’t stick in the mold or show on the dildo.”

“You want me to let you two put a blade near my dick and balls??”

“Oh come on you big sissy, we need it intact more than you know. We will be so careful. Beside we have a better view than you do.” They spread a towel on the bed and had me lay down. Tonya got on the bed with me and straddled my stomach. Tanya raised my legs for her to hold and then I felt her using scissors to trim the hair short. I untied Tonya’s bikini bottom and she rose up a little so I could slide it off. While I was rubbing her cute little ass Tanya was rubbing on shaving crème and asked Tonya to hold my dick out of the way. Her hands were holding my legs so what she did surprised me. She bent down and took my dick in her mouth to hold it up out of the way. As she did her butt slid up my body until her pussy lips were over my mouth. I know they said no sex but who could resist. I spread her thighs and gave one long lick from her clit all the way to her brown puckered asshole. When I did she shuddered a little and shucked hard on the head of my shaft. When I pushed my tongue in as deep as I could she took half my dick in her mouth and groaned around it.

Tanya asked, “What are you two doing.” My mouth was tight on Tonya’s pussy and she just mumbled around my dick. I felt Tanya’s hand on my dick and Tonya rose up.

“I was just holding his dick up like you asked and he started licking my pussy. I couldn’t help myself.” Tanya looked around her at me.

“I’m getting ready to put a razor to your balls so you better be good and not make her jump.” Tanya started shaving and when she was rinsing the razor in a pan of water, I saw my chance and drove my tongue into Tonya’s tight anus.

“Oooohhhh mmmmyyyy ggggoooddd,” as she pushed down on my tongue. When she relaxed I heard “Damn it Tanya hurry. Now he’s sticking his tongue in my ass and I want more.” Tanya continued the shave and I kept sticking my tongue in one of Tonya’s hot orifices every time the razor went in the water. The last time Tanya went in the bathroom and when she came back out Tonya was sucking my dick like her life depended on it and I was lapping her pussy juice as fast as I could. Tanya wrapped a hot towel around my balls and the base of my dick. Era troppo. I shot gobs of cum in Tonya’s mouth and felt it running down onto my bare balls a she struggled to swallow it all. Juices were gushing from her pussy as she sat down on my face. When cum stopped pulsing from my dick she released it and rolled off to lay next to me with her head on my leg.

Tanya was between my legs smiling. “Well I guess she’s not going to help me check to see if I missed anything.” She pulled the still warm cloth off and sucked my balls into her mouth. She ran her tongue all around them, took them out and pronounced them stubble free. “Now if Tonya is up to it we make the mold.” They got out the kit and saw what they needed and decided we should go to the kitchen to finish. When Tonya said she was ready to mix the material for the mold, Tanya got on her knees and was stroking my dick and licking the head. “Now how do we keep this baby hard until the mold sets? Lo so." She got up and set on the edge of the table with her feet on the backs of two chairs and spread her pussy lips. “Eat me Mr. Bill. I know that will keep you hard and sure will make me happy, but no cumming in the mold.” I put my hands on her breasts as I bent down to put my lips on her exposed clit. She moaned and bucked her mound up to me. I felt Tonya stroke my already steel had shaft.

“Mmmmm it feels sooo hard.” She was slipping my shaft into the container of warm molding compound as I moved to suck on each of Tanya’s meaty lips. When I slid my tongue between them I felt the warm compound flow around my balls. I was sucked on the juices coming from Tanya’s pussy and feeling the warm glow form the mold as Tonya held the mold against my groin with one hand while she rested her head on my lower back. My tongue was hitting Tonya’s hymen and each time she would jerk back a little then push back for more. 5 minutes of tonguing her tasty pussy and nibbling on her clit brought her to a screaming orgasm and she squirted my face with cum from her sweet virgin pussy. When she was done I looked back at Tonya and asked how much longer. She tested the compound with her finger tip.

It’s hard, so now we need you to get soft so we can get it off.” The twins sat on the edge of the table in front of me and were just watching the mold and waiting for my dick to go soft so it would come off. It took about 10 minutes but I could feel it loosening so I gave it a couple of tugs and off it came. “Now Mr. Bill we wait until tonight’s show then fill it with the silicone. See you at 6pm.” They hopped off the table, gave me a hug and rushed me up to their room so they could get ready. I went upstairs to the room Mona, Janis and I shared and found the door locked. When I knocked they yelled at me to go away. Well shit, I went back downstairs, found my sneakers, grabbed a towel form the mud room and headed to my truck. I had two hours to kill so I figured I would drive out to the pond and go swimming. Just as I got to my truck Becka came around the corner of the barn and hollered.

“Hey sexy, where ya headed?” When I told her I was going to kill a couple hours at the pond she asked if she could join me. When I said yes she ran to the house and grabbed a couple more towels and joined me in the truck. By the time we got to the pond she had stripped out of her work clothes and was bare assed naked like me. When we got out of the truck she grabbed my arm and hugged it as we walked down to the water. “Do you realize this is the first time we’ve been alone. We haven’t ever just sat down and talked.”

Well every time we’ve been together it was for baby makin sex. All you’ve ever had to do was say let’s talk.”

"Parliamo."

Le ho sorriso. “Can I get in the water first?” She took my hand and pulled me towards the pond.

“Come on then we can talk and play.” We swam around together for a bit then moved into shallower water. It was up to my armpits which meant Becka had to tread water. She swam up to me put her arms around my neck pulling her body up so she could put her legs around my waist. “Don’t get any ideas. I just want to talk and not be swimming for my life.” She had her fingers laced behind my neck leaning back at arm’s length. “Do you love Mona or Janis?”

“Whoa, what brought this on?”

“I just want to know what kind of man you are. How do you feel about all of us women? Are we just toys to you? Are we going to get up one day, and you will be gone?”

“I don’t know how to explain it except to say I love all of you but not the same way. I will always put Mona and Janis first because they are my loves. The rest of you I love like family. A damn close family but family just the same. I promised to protect all of you and I will. I will never force anyone to do anything they don’t want to and I’ll do my best to make everyone happy. You and Naomi are beautiful women and I love watching you running a round nude or nearly nude. If it wasn’t for you to asking me to help you get pregnant, I doubt we would be having sex. As far as the twins, well I’m still trying to figure out what I got myself into. One thing I do know is that everyone here makes their own decisions. I may not agree but they’re your decisions. Does that answer your question?”

“So far, I love Naomi and I just wanted to make sure you weren’t going to try and get between us.”

“I care about both of you but Mona and Janis are my relationship. Sex with the two of you is fabulous but I don’t want a relationship. If you two get pregnant like you want I’ll be there as a father always but you two will be the parents.”

She started rubbing her pussy and breasts against me. “So if I do this you’ll say no?”

Probably not, your hot pussy feels good sliding on my dick. But it I had already promised one of the others I would save it for them I would and I’d tell you why.”

“Have you promised anyone today?”

“No why?” She let go of me and went towards the land.

"Venga con me." I followed her up to the truck where she got out all the towels we had brought. She took one and dried me off then spread it on the grass. "Stendersi." Once I was on the towel she took another one and stood next to me shaking her body as she dried. Watching her breasts jiggle and seeing the water dripping from her pussy lips was so erotic. She was standing straddling my legs giving me a perfect view of her pink lips as she ran two fingers back and forth between them. She put her knees outside of mine then sat back on her heels. She took my semi herd shaft in one hand as she rubbed her breasts with the other. Naomi and I have talked about you a lot at night in bed. We love each other and plan to stay together but we both still like the occasional great screw. We want a child and I want to get pregnant so I guess I’ll have to spend a lot more time riding this big gorgeous dick.” My dick was almost fully erect as she put both hands on it and stroked it with a tighter grip. “So all I have to do is ask and you’ll fill me with dick and cum?”

“I’ll do my best but I think you and Janis need to figure out the best days for you two to get pregnant so we can make sure to have those days just for you.” She bent down and started licking on my shaft, lubing it with her saliva. When it was shiny slick she rose up and put the tip at the entrance to her pussy. I could feel the heat radiating from her hot hole before it touched my dick.

“Enough talk, I’ve got you all to myself and it’s time to fuck.” She eased the head in then slid about half way down before stopping. “Oh shit it’s a tight as it was the first time. Let me work this monster in.” she rose up and made short strokes, taking several minutes to get my entire 9 ½” in her. She sat down one more time with her head back and her eyes closed. “Yes, Yes, Yes, your dick feels like it’s in my stomach I’m so full. There’s something about a real dick that beats a dildo any day.” She leaned forward with her hands on my chest as slowly fucked my shaft. She rose up until just the head was in before sliding back down the length of it. As her juices flowed and made us slick she moved faster. I pulled her down so I could put my mouth over a nipple. I hooked my teeth behind the bar in her nipple and pulled gently as sucked on her breast and flicked my tongue on the tip of her nipple. “Damn oh damn don’t stop. Suck on my nipple and pull on it. Oh fuck it feels so good just don’t stop.”

I had my hands on her hips helping her slide on my shaft as she continued moaning for more. I was driving up to meet her strokes when she forced down and stayed there as her cum sprayed my crotch and balls. She laid down on me pressing her breast to my face. She shifted to one side and lay on my chest breathing heavy. When her breathing slowed she sat up still impaled on my shaft. She got off and went to her hands and knee next to me. “Fuck me. Fuck me and don’t stop until you pump me full of your baby makers.” I squatted behind her spreading her lips with one hand as I guided my dick into her dripping hole with the other. I drove my shaft in until my balls slapped her pussy. She drew a deep breath and moaned. “Shit, drive it in. Make my pussy throb and soak my eggs in cum.” I was stroking long and deep as she jerked each time the head of my dick hit the back of her uterus. “Ungh, Ungh, Ungh, Ungh, Ungh,” is all I heard as drove into her. As my dick painted her insides with cum she stiffened and screamed, “IIIIIIIEEEEEEEEEEEEE, FILL MY PUSSY WITH CUM. FUCK ME, FUCK, OOOHHHH GOD DAMN FUCK ME.”

She collapsed, falling forward, with me landing on her, my dick still pumping the last small gobs of cum into her. When it stopped I rolled us to our side with me spooned to her back, her head resting on my arm. Laying there in the warm sun with a hot female held close it was easy to doze off. I woke up to Naomi shaking my shoulder. When I opened my eyes and looked up I was met with a view up between her bare legs looking at her lips peeking out of her slit. “The twins want #1TwinLover in the house as soon as you can get there. Don’t worry about Becka, I’ll make sure she’s taken care of.” My dick slid from between Becka’s legs and I got my arm from under her without waking her. I stood up, gave Naomi a hug and thanked her before heading to my truck. I looked back before I got in and saw Naomi snuggling to Becka where I had just been. If they weren’t back when the twins finished their show tonight I’d come back out with a couple of blankets and check on them.

When I walked in thru the kitchen the twins were waiting for me. “We’ve been looking for you. It’s almost time for our show. Where were you?” Tanya grabbed my dick then put her hand to her nose. “He’s been out fucking Becka. Mona and Janis are in the house and Naomi just went to find him, so, ta da the cum on his dick is from him and Becka.” “Enough of that we need to get ready and you need to get logged on in the media room.” I watched their cute asses wiggle as they went up the stairs then went to the media room to get logged in. Suddenly the wall was lit by the twins chat room. They were wearing matching naughty maid costumes and after they said hello to everyone logging on I posted their topic for the day. It was the typical tip for breast or pussy flashes, tip for kisses or mini make out session and after a goal was met the high tipper got to pick a strap-on and which girl used it on the other twin. First they brought out the mold and told the room they were going to fill it with silicone so it would be ready to take out on Mondays show. There were a lot of comments in the chat about the size of the mold and the amount of silicone it took to fill it. When they were done with that and set it aside they said it was time to prove they were virgins and showed the cam that they would use. “But you boys need to tip us and convince us you want to see it.” The chat column turned yellow with tips and guys begging them to strip and speculating what they would see. The total was quickly over $200 of which they would get about $125. Not bad for 20 minutes and still having their little outfits on.

Just as they were getting ready to prove they were really virgins, Mona and Janis entered the media room where I was, wearing the same outfits as the twins. They walked up to me, gave me a quick turn so I could admire them than stood on each side facing me but leaving enough room for me two watch the twins. Mona said we thought you might like a real show while you watched their room.” Just as Tonya was using the cam to give a close up view of Tanya’s intact hymen Mona straddled my legs, put one foot on my arm rest and spread her pussy lips with her fingers. “She has a pretty pussy but I know you like the taste of this one.” She put two fingers in her pussy then held them out for me to lick. She moved away as Tanya was using the cam on Tonya. The chat room was full of comments about beautiful pussy and the first time most of them had seen a real virgin pussy. While that was going on Janis stood like Mona had but instead of putting her fingers in her pussy she put her hands on my head and pulled me to her.

“Lick it baby. It’s wet and needs your tongue.” She had found a new flavored oil because her pussy tasted of Cinnamon Spice. Just as I was getting into it she moved away. “You can have more later.” They sat together on the floor in front of me watching the show in the twin’s room. When someone tipped one of the twins for a flash one of my two turned to me and did the same thing. When there was a tip for the mini make-outs Mona and Janis would kneel in front of me and make-out as long as the twins. I liked where this was going. I was keeping the running total and when they were about half way to their show one of the guys asked to pay extra for a private show and the twins said ok. Even though he had a private show the way their site was set it automatically put the show on my screen. I couldn’t comment or interfere. all I could do was terminate it if he became abusive or caused a problem.

This guy just wanted them to strip and do a sixty nine. They told him how much extra beside the show charge and he tipped it immediately and more during the show. When the twins started some music and stripping Mona and Janis did the same. The twins worked their way down to the floor adjusting the cam for a better view and began their private show. Mona and Janis did the same things the twins did and soon Janis was on her back on the floor licking and slurping at Mona's pussy an ass while Mona did the same. The guy paying for the show kept typing what he wanted to do to them while they were in the sixty nine, but nothing any guy wouldn’t want. At one point Tanya, that was on top, looked straight at the camera and said, “I sure wish I had a great big dick in my ass right now.”

Mona looked at the screen then me and said “I sure wish I had your big dick in my ass right now.” As soon as Tanya said it I moved the keyboard aside and got up. I got on my knees behind Mona and started to wet my dick by sliding it between the lips that Janis had been kissing but Janis put a hand on it and guided it to her mouth. She was licking it and making it slick with her saliva. She pulled it from her mouth and held the tip against Mona’s brown pucker. I pushed and the head popped in causing Mona to groan into Janis’ pussy. I slowly pressed until my balls were against her cheeks and felt Janis run her tongue around them. As I pulled out she held her tongue against the bottom of my shaft and when it popped out she sucked the head into her mouth and ran her tongue around the head before putting it back to Mona's ass. This time I was making a shorter stroke and felt my balls hit Janis’ forehead as she went back to sucking on Mona’s lips. I looked at the screen in time to see the guys tokens run out and a message that they were away from their cam and would be back. I was driving into Mona when I realized the twins were in the room.

Tanya said, “Damn, Aunt Mona got the great big dick I wanted.” I shot my last load for the day in Mona's bowels as she shook and moaned into Janis’ pussy. They walked up to either side of me and were watching Janis licking my dick as I pulled out. “Sweet, can we have a taste to?” When I popped out Janis held my shaft up and told them to help their self. I stood up and the twins got on their knees in front of me and licked away, passing my dick back and forth taking turns trying to suck the last dribbles of cum from the tip. Suddenly they stopped and stood up. “Got to go get back on cam.” Then they ran out of the room. Mona and Janis sat up holding each other just as the twins appeared on screen.

We’re back boys. After that private we had to clean up and grab a snack.” They looked straight at the camera and winked. “We want to remind everyone to buy raffle tickets. We decided to draw an extra ten tickets and give those lucky guys a copy of one of the videos a week after their made. If the ticket demand is high enough we might add some other prizes.” Like last night ticket purchases started filling the room with yellow. If you still want to see a show tonight ticket tips don’t count and we still have a ways to go. I posted the topic with the current count and immediately someone anonymous paid it off, the girls were squealing and thanking him for such a big tip, when another message came up saying ‘#1TwinLover if you’re in the room I’ll pay you $10,000 to let me take your place.’ I typed ‘First I wouldn’t take any amount of money and second it is the Twins choice. They chose me, not the other way around.’ After that hit the screen the twins scolded the sender of the message then said thank you and we love you to me. After that the room was bombarded with questions directed at me. Dove vivi? Are they your girlfriends? How long have you know them and on and on? I didn’t answer and finally the twins said they had already said that I was going to remain anonymous. “Now it’s show time so our anonymous tipper gets to decide which strap-on and who wears it. We don’t know who he is but he knows what he put in the comments we saw. They turned the camera to the bed where there was an assortment of dildos. Anonymous picked one that was about 8” and fat. He wanted the twin with the red Crystals, Tonya, to wear it.

While they put the dildo in the harness Mona went behind the couch where I was sitting and reappeared with a matching set. “So everything the twins do, you’re going to do for me tonight?”

"Sì."

“So how do you know who does what?”

“We drew straws after we talked with the twins. I’m Tonya and Janis is Tanya.” The tippers were saying ‘Make her suck it.’ So Tonya and Mona sat on the floor then Tanya and Janis got on their hands and knees and started licking the dildos then took them into their mouths. Compared to my dick it was easy for each of them to swallow the entire dildo. This brought in a steady flow of small tips as Tanya would rise up, smile and ask if they wanted more. Tips came in saying more until one large one came in with a note ‘Fuck her ass’ Tanya wiggled her ass at the cam then spread her cheeks.

“This ass? If you want her to

Storie simili

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

2K I più visti

Likes 0

diario di una casalinga. prima parte.

Sposarsi ha causato molto stress nelle nostre vite. Rick si rifiuta di lasciarmi lavorare, e anche con una nuova casa in città (in una zona a basso reddito) e le bollette che accumulano si rifiuta di muoversi. Smorza la nostra relazione e ci mette a dura prova emotivamente e sessualmente. È costantemente al lavoro. Lo stress gli rende difficile essere affettuoso. Vedi dove sta andando. Sono una brava ragazza. E una buona moglie. Ho cercato per settimane di soddisfarlo. Ogni mattina lo succhiavo a secco. Quando è tornato a casa tardi, ho messo da parte i miei bisogni e l'ho succhiato...

1.9K I più visti

Likes 1

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

1.9K I più visti

Likes 0

I sogni di Ashley

Tutti i nomi e la posizione sono stati modificati Fatemi sapere come vi piace la storia. Questa è la mia prima storia qui. ================================= Quando ho posato gli occhi su Ashley per la prima volta ero in seconda media. Eravamo giovani. I miei primi veri sentimenti sono iniziati in prima media. Il suo compleanno è stato 2 settimane prima del mio. Quando ho compiuto 16 anni ho organizzato una grande festa. E, naturalmente, Ashley era lì. Negli anni in cui sono stata una delle sue migliori amiche, lei non era della nostra città, si è trasferita dalla Florida al suo settimo...

2K I più visti

Likes 1

La mia prima volta con Cindy

La storia: Sulla via del ritorno dall'ospedale, dopo aver lasciato mia moglie per un'operazione alla schiena molto seria, Cindy, mi stava dicendo come avrebbe fatto tutte le cose che faceva la mamma in casa, come lavare i piatti e fare il bucato e che si prenderà cura di suo padre come fa la mamma. Fu detto in una specie di sussurro sommesso e lei aveva la sua mano sul mio braccio, toccandomi dolcemente e guardandomi negli occhi. Ho sentito un brivido nei pantaloni e ho guardato le gambe formose di Cindy e la minigonna che indossava, ho subito costretto il mio...

1.9K I più visti

Likes 0

DOLCE SOFIA!!

Sophie è la figlia unica dei miei vicini, è una dolce ragazzina di 13 anni, ma c'è sempre stato qualcosa in lei che mi ha fatto guardare in modo diverso dalle altre bambine. Forse sono i capelli biondi ricci, il suo bel visino, le sue gambe lisce o il fatto che ha un bel paio di tette in erba. Bene, tutto è iniziato un sabato, mi sono seduto nel mio giardino a godermi il sole e anche i miei vicini erano fuori. Non ho l'abitudine di ascoltare le conversazioni di altre persone, ma non ho potuto fare a meno di sentire...

1.8K I più visti

Likes 0

Stephanie - Proprio quando le cose si sono girate Pt. 2

Mentre mi avvicinavo al maniero, la scorsa notte continuava a rimuginare nella mia mente. Volevo solo incontrare il cane, e così sono entrato nel canile. Poi, prima che me ne rendessi conto, mi aveva buttato a terra e mi stava annusando. Poi mi ha strappato le mutandine e ha iniziato a leccarmi la figa, portandomi all'orgasmo contro la mia volontà. Quando pensavo che avesse finito, mi è saltato sulla schiena e mi ha violentata. Ma la parte peggiore è stata quando mi sono lasciato andare e ho iniziato a godermelo. Mi sono svegliato stamattina e ho trovato questo biglietto e il...

1.8K I più visti

Likes 0

Skyrim: Le avventure di Carthalo Parte 1

Carthalo le accarezzò la guancia, sentendo la sua pelle liscia e fredda e scostandole i capelli nerissimi dagli occhi. Lydia, disse, la sua voce roca si trasformò in un sussurro nel suo orecchio rilassati. Questo non è un altro fardello per te da portare. le slacciò la maglietta e lei rabbrividì leggermente al tocco. Questo non è un comando del tuo Thane. le sue mani forti la presero per la vita e la portò al letto. Le assi del pavimento scricchiolarono mentre la trasportava su per le scale di Breezehome. La adagiò dolcemente sul letto e cominciò a baciarle il collo...

1.8K I più visti

Likes 0

Scoprire che sono gay parte 3

Quindi pochi giorni dopo, dopo aver rotto con Lizzy, mi stavo abituando all'idea di essere di nuovo single. Quando ero al college a lezione con McKenzie, ha iniziato a sedersi accanto a me e ha detto Tu e Lizzy vi siete lasciati perché vi ho baciato? Ho guardato McKenzie e ho detto No, il motivo per cui io e Lizzy ci siamo lasciati è perché mi piaceva baciarti. Dopo aver detto che mi sono alzato dal mio posto, ho preso la borsa e sono andato a uscire dalla lezione mentre camminavo, il mio insegnante mi ha detto E dove pensi di...

1.8K I più visti

Likes 0

Il miglior giro in quad di sempre

Avevo 14 anni quando ho avuto la mia prima esperienza. Non ero interessato alle ragazze fino a quando non sono entrato in terza media. Ho avuto alcuni amici che qui ragazze ma nessuno serio. La mia migliore amica era una ragazza di nome Emily con la quale ero amico da molto tempo. Più crescevo, più mi interessavo alle ragazze e più pensavo che Emily fosse la ragazza più bella che avessi mai incontrato. Con i suoi lunghi capelli biondi e morbidi e i suoi splendidi occhi azzurri luminosi. Ogni volta che mi parlava dimenticavo tutto e la mia bocca si seccava...

1.7K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.