Breve, sexy e dolce: 2- Un'esplosione di passione

63Report
Breve, sexy e dolce: 2- Un'esplosione di passione

Lascia di nuovo commenti!! Spero ti diverta

Capitolo 2:

“Cazzo... mi ero dimenticato che oggi sarebbe venuta Gloria. A volte fa schifo avere amici” gemette Beth, mettendo le mani sulle spalle di Jericho e vedendo i suoi occhi andare al suo petto. Amava le attenzioni e sapeva di essere bella per una persona piccola.
"Sbarazzati di lei, voglio giocare" implorò Jericho, mettendole la mano sotto la camicia da notte e sfregandole la figa attraverso le mutandine, che sentiva bagnate, facendolo sorridere da un orecchio all'altro.
“Credimi... lo faccio anch'io. Vestiti, ma dentro... qualcosa di sciolto, non credo che resterà a lungo” Beth ha lottato per uscire, le dita del figlio la lavoravano davvero bene, solo dall'esterno, non vedeva l'ora di sentirle dentro di lei.
"Ok" Jericho fece il broncio, Beth roteò gli occhi, baciò profondamente suo figlio e poi uscì dalla sua stanza, non prima di aver guardato il suo cazzo, ed era ancora duro come una roccia.

“HO BISOGNO DI PARLARTI, Sbrigati e APRI LA PORTA” gridò Gloria, sembrava più sconvolta che arrabbiata, ma era difficile dirlo, comunque per Jericho, perché Beth conosceva abbastanza bene la sua amica.
"Calmati, sto arrivando" gridò Beth di rimando, passando davanti alla stanza di suo figlio, strillando mentre lui le pizzicava il culo.
"verrai più tardi" le sussurrò all'orecchio, facendola ridere e baciare Jericho.
"Comportati bene" sibilò scherzosamente. Beth scese le scale, Jerchio lo seguì, guardando il suo culo oscillare nel vestito e andò in cucina, mentre sua madre apriva la porta.
“Era ora del cazzo. Non ce la faccio più a trattenermi” sbottò Gloria, entrando dalla porta, quasi facendo cadere Beth.
Sfortunatamente Beth non aveva amici piccoli, l'unica altra piccola come lei era sua sorella maggiore Nadine.
"Calmati, che succede?" Beth chiuse la porta e guardò la sua amica, che sembrava stesse piangendo.
“Ho appena scoperto che mio marito sta vedendo qualcun altro. Non solo chiunque altro, un maschio qualcun altro. Mio marito mi lascia per un altro uomo. FANCULO. Non mi interessano i gay, ma NON POSSO PERDERE MIO MARITO PER LORO!!” Gloria urlò, battendo i piedi mentre parlava. Jericho cercò di non ridere dalla cucina, poiché sapeva che Gloria era un coglione, ora che era sconvolta, sarebbe stato dieci volte peggio.
“Tesoro, io... non so cosa dire. Io..” Beth parlò lentamente, cercando di pensare a qualcosa per confortare la sua amica.
“Credimi, non devi dire niente. Vado a scopare, mio ​​marito non mi tocca da anni, ora vado a farmi scopare. Ma prima che lo faccia... Jericho, vieni qui per un secondo” gli gridò Gloria, Jericho posò la sua tazza e andò alla porta d'ingresso.
"Ehi Gloria, mi dispiace sentire di..."
"Basta, cosa ne pensi di questi?" Gloria lo interruppe e si tirò su la maglietta, scoprendo i suoi seni, che erano sodi e di un rosa chiaro e lui notò che le sue areole erano un po' marroni.
Jericho era senza parole, i suoi seni erano incredibili e la sua mascella cadde sul pavimento, facendo sorridere Gloria.
"Beh, ho la mia risposta" ridacchiò Gloria.
“Hai perso la testa, mettili via” Beth diede uno schiaffo allo stomaco dei suoi amici, si sentiva un po' gelosa della reazione dei suoi figli.
“Avevo solo bisogno dell'opinione di un'adolescente arrapata, tutto qui. Ora che l'ho fatto, me ne vado, ti chiamo quando ho fatto il pieno di cazzo” le disse Gloria con calma, le diede un bacio amichevole sulla guancia, e poi uscì dalla porta, non prima di strizzare l'occhio a Gerico.

“Mi dispiace così tanto per questo. Immagino che si stia sciogliendo” disse Beth a Jericho, chiudendo a chiave la porta e girandosi per vederlo giocare con il rigonfiamento nei pantaloni.
"Beh, immagino che tu abbia visto delle tette, quindi non è male per te" Beth fece il broncio, fingendo di essere arrabbiata per questo.
"Voglio vedere le tue tette più di ogni altra cosa... posso saperlo per favore?" chiese Jericho gentilmente, Beth ridacchiò alle buone maniere di suo figlio e lo guardò, mentre si toglieva il vestito ed era in piedi nel suo reggiseno e mutandine, che erano di un arancione brillante.
"Wow" esclamò Jericho, i suoi pantaloni sfoggiavano una tenda e sua madre si divertiva a vedere la sua reazione.
"Seguimi" sussurrò Beth, salendo le scale, dimenando il culo in modo seducente, Jericho quasi sbavava alla vista.

Beth salì sul letto e vi si fermò in mezzo, Jericho lo seguì e si sedette sul letto, sua madre lo aiutò a togliersi la camicia e fece un respiro profondo, annusando il suo profumo muschiato.
"Ora spero che tu sia pronto per il tuo mondo da scuotere" Beth ha fatto le fusa, togliendosi il reggiseno e giocando con le sue tette per suo figlio.
Jericho sorrise e riuscì a sentire il suo profumo, una leggera sfumatura di miele e vaniglia, il suo shampoo che aveva preso una settimana prima.
"sono sorprendenti." le disse Jericho, toccandola scherzosamente, godendosi la morbidezza dei suoi seni, le pizzicò leggermente i capezzoli.
"Grazie, ora togliti i pantaloni, bello" lo stuzzicò Beth, baciando suo figlio sulle labbra e togliendosi le mutandine nel frattempo.
Jericho si tolse i pantaloni e si spostò di più sul letto, mise la testa sul cuscino e sua madre si abbassò e si mise il suo cazzo duro in bocca e riprese a succhiare. Jericho le strofinò scherzosamente le spalle, costringendola a fermarsi.
"Mio male, sono sicuro che ti piacerebbe un po' di figa. Ecco” gli disse Beth, si sedette sulla sua pancia e si voltò, così da potergli succhiare il cazzo e avere la figa in faccia. Jericho lo vide gocciolare, la sua figa perfettamente rasata per lui aveva un odore più simile al miele, facendolo sbavare.
Beth strillò mentre Jericho faceva scivolare due dita sulle sue labbra e le toccava giocosamente per alcuni secondi, poi le mise le mani sui fianchi e la tirò più vicino, e mise la sua lingua dentro la sua figa.
Jericho chiuse gli occhi e continuò a leccare la sua figa, per lui sapeva di un succoso mango, fresco e grondante di sapore, sua madre gemeva mentre lui e lei continuavano a succhiare, essendo in sintonia l'uno con l'altro.
"Oh... piccola, sto per sborrare, non... non fermarti" gemette Beth, spostando la figa per lui, praticamente scopando in faccia suo figlio. Jericho la tenne stretta e continuò a immergere la sua lingua più a fondo in lei, leccando i suoi succhi, amando quanto fosse liscia la sua figa e quanto fosse sessualmente affamata.
"CAZZO... OH S... OH DIO.... STO CUMMMMING" gridò Beth, schizzando in faccia al figlio, cercando di tenergli le ginocchia come se fosse un potente orgasmo.
"Hai un sapore fantastico mamma" le disse Jericho, leccando i succhi che ancora gocciolavano dal suo viso.
"Non ne ho mai avuto uno così, sei sicuro di essere vergine?" chiese Beth, alzandosi e in piedi sopra il suo cazzo, notò il pre-cum sulla punta del suo cazzo da 8 pollici.
"Lo sono e non voglio più esserlo." Jericho implorò, allungando una mano e strizzando le sue tette sode.
"Piacere mio" annunciò Beth, si abbassò sul suo cazzo e non poteva credere quanto bene si adattasse. Suo marito non era così grande o soddisfacente, ma suo figlio era fantastico, il suo cazzo grosso e venoso le stava pompando nella figa e la faceva sgorgare ancora di più.
"Wow...oh cazzo, questo è....così fantastico" sussurrò Jericho, mettendole le mani sui fianchi e aiutando sua madre con il suo cazzo.
"Oh fu... uuuck, sì sì sì" gemette Beth, spingendo le mani sul petto di suo figlio e spingendo più forte e più a fondo nel processo.
"Ti piace quello? Ami questo cazzo?" chiese Jericho ad ogni spinta, sentendo la pressione crescere nel suo cazzo e sentendo la figa di sua madre stringersi.
“Cazzo..sì. La mamma ama... questo cazzo fantastico. Non fermarti. Ci sono quasi” gridò Beth
"Sì?"
"Sì. Quasi"
"Sì!"
"oh Dio"
"Sto per..."
“Baby anche io, solo....un po'....di più”
"Mamma"
“ORA, OH BAMBINO” gridò Beth, afferrò le mani del figlio e strinse la presa attorno alle sue dita e si guardarono negli occhi mentre si avvicinavano. Sentì il suo sperma caldo riempirle la figa e Jericho la sentì zampillare sul suo cazzo.

Questo durò alcuni minuti, entrambi cercarono di non muoversi o di parlare. Beth alla fine si fermò e baciò profondamente suo figlio, quasi piangendo nel mentre, Jericho fece scivolare la lingua nella bocca di sua madre quando finalmente si fermò, i suoi fianchi dolevano, ma non si lamentava, era in pura beatitudine.
Jericho dovette sbattere le palpebre un paio di volte, i suoi occhi quasi rotearono nella parte posteriore della sua testa e poteva vedere macchie bianche nella sua vista, succedeva ogni volta che faceva una sega enorme, ma ora succedeva, perché era speso per sua madre.
Le braccia di Beth erano strette e le sue gambe non riuscivano a smettere di tremare, appoggiò la testa sul petto di suo figlio e inspirò ed espirò lentamente.
"Wow" sospirò Beth.
"Io... lo so, non riesco a sentire le mie braccia, o il mio cazzo, ma so che ti ha riempito" ridacchiò Jericho, baciando sua madre sulla fronte.
Beth stava per dire qualcosa, quando il telefono squillò e qualcuno bussò alla porta d'ingresso.
“Cazzo, voglio solo rilassarmi con te oggi. Rispondi alla porta e vedrò chi sta chiamando” ringhiò Beth, baciando profondamente suo figlio sulle labbra, prima di allontanarsi da lui e prendere il telefono dalla sua parte del letto.
Jericho si diresse nella sua stanza, indossò una maglietta a caso e dei pantaloni e scese a vedere chi c'era alla porta. Prima di aprirlo, spostò rapidamente il vestito di sua madre dal vialetto e lo infilò nel cesto della biancheria.
“Amico, che cazzo ti ci vuole così tanto tempo. Apri amico” chiamò il suo amico Eddie, bussando più forte alla porta.


Anche essere continuato

Storie simili

Nutrire i giovani

Norm aveva la sensazione che sapesse che la stava perseguitando e questo lo rendeva cauto. Voleva essere violentata? Non sembrava la tipica esca della polizia per il modo in cui era vestita. La cagna si è vestita in modo strano in realtà; un trench ampio, ampio cappello floscio e occhiali da sole oversize. No, non un poliziotto ma... beh, Norm sperava che non fosse una travestita. L'uomo di mezza età sarebbe dovuto tornare in ufficio per un incontro importante e non voleva arrivare in ritardo. Ma a volte questi impulsi prendevano il controllo e lui doveva agire di conseguenza. La cagna...

41 I più visti

Likes 1

L'amore è tutto ciò che conta pt2 - Nuovo dipendente, vecchie abitudini

Ero a casa ad aprire la porta, entrando nel mio appartamento quando il mio cellulare ha ronzato, mi infilo in tasca per prenderlo e controllare chi fosse a quest'ora, Jessy. Il messaggio diceva: Scusa :( te lo devo, la prossima volta puoi scegliere un film. Forse scegline uno con più azione, così non mi addormento Ho sorriso al messaggio e mi sono spogliato preparandomi per andare a letto, mi sono lavato i denti e sono andato in toillete tirando fuori il mio cazzo e mirando con i miei occhi assonnati, una mano che scriveva a Jess l'altra che mi teneva il...

57 I più visti

Likes 0

diario di una casalinga. prima parte.

Sposarsi ha causato molto stress nelle nostre vite. Rick si rifiuta di lasciarmi lavorare, e anche con una nuova casa in città (in una zona a basso reddito) e le bollette che accumulano si rifiuta di muoversi. Smorza la nostra relazione e ci mette a dura prova emotivamente e sessualmente. È costantemente al lavoro. Lo stress gli rende difficile essere affettuoso. Vedi dove sta andando. Sono una brava ragazza. E una buona moglie. Ho cercato per settimane di soddisfarlo. Ogni mattina lo succhiavo a secco. Quando è tornato a casa tardi, ho messo da parte i miei bisogni e l'ho succhiato...

65 I più visti

Likes 1

Così com'è - Parte 3

La mattina dopo Stuie si svegliò dal rumore di sua madre che si preparava per la giornata. Stava ancora pensando a cosa indossare per attirare l'attenzione di una sorella di cui non era ancora sicuro. Ha scelto di indossare la sua canotta aderente rosso vivo e un paio di pantaloncini triathalon aderenti, spesso indossati per gli allenamenti di wrestling, che avrebbero accentuato il suo pacco e i panini. Non riusciva a trovare un paio completo di sandali o infradito prontamente disponibili, quindi i piedi nudi sarebbero andati benissimo. Passò tra le stanze della casa in cucina per aiutare sua sorella a...

63 I più visti

Likes 0

Il papà del mio amico 8

Il giorno dopo era normale come al solito. Sono andato a scuola con Jeanette e abbiamo studiato nella sua stanza dopo i reparti, ma ovviamente entrambi avevamo qualcos'altro in mente che sarebbe stato archiviato sotto Cattivo se capisci cosa intendo. Ti sei davvero masturbato mentre ci guardavi? Ho chiesto. Sì, era davvero fottutamente caldo. Voglio dire, ti stava arando come un matto. Sono sorpreso che i vicini non si stiano lamentando con noi in questo momento. Voglio dire, guardandoti, non avrei idea che ti lamentassi così molto quando hai fatto sesso. Voglio dire, dannazione mia signora, se non ti conoscessi meglio...

62 I più visti

Likes 0

Lussuria 3

Ancora una volta, stavo terminando la notte masturbandomi dopo essere stato estremamente eccitato a causa delle avventure di mia figlia. Oggi è stata una giornata pazzesca e non potevo credere a quello che era successo dopo aver calmato i miei pensieri arrapati con un orgasmo. Mi sono addormentato come un angelo dopo. Al mattino mi sono svegliato presto e ho preparato la colazione. Quando i bambini sono scesi, ho servito loro dei cereali e ho preso la banana che mia figlia aveva messo nel culo la sera prima e l'ho data a mio figlio. Ho guardato il viso di mia figlia...

59 I più visti

Likes 0

Famiglia adottiva Capitolo 9

Ehi ragazzi, scusate per quanto tempo è passato. Spero vi piaccia ^_^ Si applicano le stesse note. Questo è un lavoro di FICTION qualsiasi parvenza di eventi reali è del tutto una coincidenza. Se hai meno di 18 anni (o 21 a seconda di dove ti trovi) o se è illegale per te leggere questo per qualsiasi motivo, o se il sesso tra ragazzi/uomini ti offende comunque, per favore non leggere. altrimenti buon divertimento! ________________________________________________________________________________ Capitolo 9 Positivo. Quell'unica parola rimase nella testa dei ragazzi per il resto della notte. Nessuno dei due ragazzi riuscì a dormire quella notte, con loro...

63 I più visti

Likes 0

Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di...

61 I più visti

Likes 0

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

66 I più visti

Likes 0

Broken Birds, Parte 37, Uno spazio nel tempo / Epilogo

Parte 37 Uno spazio nel tempo Epilogo L'elicottero di emergenza ha urlato per tutta la notte. Michael, Jennifer, Beth e Kat erano a bordo. Il dottore che Jennifer aveva di guardia non era potuto venire. Era ubriaco. La consegna è iniziata normalmente. Poi Kat ha cominciato a sanguinare gravemente. Barbara l'aveva già visto. Ha dato suggerimenti che Jennifer ha immediatamente implementato, scoprendo quanto preziosa fosse diventata l'esperienza ginecologica e neonatale di Barbara. Barbara è rimasta indietro a causa delle condizioni e dello stress di Jan. Il terrore attanagliò l'harem. Si sedettero intorno all'enorme soggiorno principale. Cercavano in Barbara consolazione e informazioni...

112 I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.