Breve, sexy e dolce: 2- Un'esplosione di passione

2KReport
Breve, sexy e dolce: 2- Un'esplosione di passione

Lascia di nuovo commenti!! Spero ti diverta

Capitolo 2:

“Cazzo... mi ero dimenticato che oggi sarebbe venuta Gloria. A volte fa schifo avere amici” gemette Beth, mettendo le mani sulle spalle di Jericho e vedendo i suoi occhi andare al suo petto. Amava le attenzioni e sapeva di essere bella per una persona piccola.
"Sbarazzati di lei, voglio giocare" implorò Jericho, mettendole la mano sotto la camicia da notte e sfregandole la figa attraverso le mutandine, che sentiva bagnate, facendolo sorridere da un orecchio all'altro.
“Credimi... lo faccio anch'io. Vestiti, ma dentro... qualcosa di sciolto, non credo che resterà a lungo” Beth ha lottato per uscire, le dita del figlio la lavoravano davvero bene, solo dall'esterno, non vedeva l'ora di sentirle dentro di lei.
"Ok" Jericho fece il broncio, Beth roteò gli occhi, baciò profondamente suo figlio e poi uscì dalla sua stanza, non prima di aver guardato il suo cazzo, ed era ancora duro come una roccia.

“HO BISOGNO DI PARLARTI, Sbrigati e APRI LA PORTA” gridò Gloria, sembrava più sconvolta che arrabbiata, ma era difficile dirlo, comunque per Jericho, perché Beth conosceva abbastanza bene la sua amica.
"Calmati, sto arrivando" gridò Beth di rimando, passando davanti alla stanza di suo figlio, strillando mentre lui le pizzicava il culo.
"verrai più tardi" le sussurrò all'orecchio, facendola ridere e baciare Jericho.
"Comportati bene" sibilò scherzosamente. Beth scese le scale, Jerchio lo seguì, guardando il suo culo oscillare nel vestito e andò in cucina, mentre sua madre apriva la porta.
“Era ora del cazzo. Non ce la faccio più a trattenermi” sbottò Gloria, entrando dalla porta, quasi facendo cadere Beth.
Sfortunatamente Beth non aveva amici piccoli, l'unica altra piccola come lei era sua sorella maggiore Nadine.
"Calmati, che succede?" Beth chiuse la porta e guardò la sua amica, che sembrava stesse piangendo.
“Ho appena scoperto che mio marito sta vedendo qualcun altro. Non solo chiunque altro, un maschio qualcun altro. Mio marito mi lascia per un altro uomo. FANCULO. Non mi interessano i gay, ma NON POSSO PERDERE MIO MARITO PER LORO!!” Gloria urlò, battendo i piedi mentre parlava. Jericho cercò di non ridere dalla cucina, poiché sapeva che Gloria era un coglione, ora che era sconvolta, sarebbe stato dieci volte peggio.
“Tesoro, io... non so cosa dire. Io..” Beth parlò lentamente, cercando di pensare a qualcosa per confortare la sua amica.
“Credimi, non devi dire niente. Vado a scopare, mio ​​marito non mi tocca da anni, ora vado a farmi scopare. Ma prima che lo faccia... Jericho, vieni qui per un secondo” gli gridò Gloria, Jericho posò la sua tazza e andò alla porta d'ingresso.
"Ehi Gloria, mi dispiace sentire di..."
"Basta, cosa ne pensi di questi?" Gloria lo interruppe e si tirò su la maglietta, scoprendo i suoi seni, che erano sodi e di un rosa chiaro e lui notò che le sue areole erano un po' marroni.
Jericho era senza parole, i suoi seni erano incredibili e la sua mascella cadde sul pavimento, facendo sorridere Gloria.
"Beh, ho la mia risposta" ridacchiò Gloria.
“Hai perso la testa, mettili via” Beth diede uno schiaffo allo stomaco dei suoi amici, si sentiva un po' gelosa della reazione dei suoi figli.
“Avevo solo bisogno dell'opinione di un'adolescente arrapata, tutto qui. Ora che l'ho fatto, me ne vado, ti chiamo quando ho fatto il pieno di cazzo” le disse Gloria con calma, le diede un bacio amichevole sulla guancia, e poi uscì dalla porta, non prima di strizzare l'occhio a Gerico.

“Mi dispiace così tanto per questo. Immagino che si stia sciogliendo” disse Beth a Jericho, chiudendo a chiave la porta e girandosi per vederlo giocare con il rigonfiamento nei pantaloni.
"Beh, immagino che tu abbia visto delle tette, quindi non è male per te" Beth fece il broncio, fingendo di essere arrabbiata per questo.
"Voglio vedere le tue tette più di ogni altra cosa... posso saperlo per favore?" chiese Jericho gentilmente, Beth ridacchiò alle buone maniere di suo figlio e lo guardò, mentre si toglieva il vestito ed era in piedi nel suo reggiseno e mutandine, che erano di un arancione brillante.
"Wow" esclamò Jericho, i suoi pantaloni sfoggiavano una tenda e sua madre si divertiva a vedere la sua reazione.
"Seguimi" sussurrò Beth, salendo le scale, dimenando il culo in modo seducente, Jericho quasi sbavava alla vista.

Beth salì sul letto e vi si fermò in mezzo, Jericho lo seguì e si sedette sul letto, sua madre lo aiutò a togliersi la camicia e fece un respiro profondo, annusando il suo profumo muschiato.
"Ora spero che tu sia pronto per il tuo mondo da scuotere" Beth ha fatto le fusa, togliendosi il reggiseno e giocando con le sue tette per suo figlio.
Jericho sorrise e riuscì a sentire il suo profumo, una leggera sfumatura di miele e vaniglia, il suo shampoo che aveva preso una settimana prima.
"sono sorprendenti." le disse Jericho, toccandola scherzosamente, godendosi la morbidezza dei suoi seni, le pizzicò leggermente i capezzoli.
"Grazie, ora togliti i pantaloni, bello" lo stuzzicò Beth, baciando suo figlio sulle labbra e togliendosi le mutandine nel frattempo.
Jericho si tolse i pantaloni e si spostò di più sul letto, mise la testa sul cuscino e sua madre si abbassò e si mise il suo cazzo duro in bocca e riprese a succhiare. Jericho le strofinò scherzosamente le spalle, costringendola a fermarsi.
"Mio male, sono sicuro che ti piacerebbe un po' di figa. Ecco” gli disse Beth, si sedette sulla sua pancia e si voltò, così da potergli succhiare il cazzo e avere la figa in faccia. Jericho lo vide gocciolare, la sua figa perfettamente rasata per lui aveva un odore più simile al miele, facendolo sbavare.
Beth strillò mentre Jericho faceva scivolare due dita sulle sue labbra e le toccava giocosamente per alcuni secondi, poi le mise le mani sui fianchi e la tirò più vicino, e mise la sua lingua dentro la sua figa.
Jericho chiuse gli occhi e continuò a leccare la sua figa, per lui sapeva di un succoso mango, fresco e grondante di sapore, sua madre gemeva mentre lui e lei continuavano a succhiare, essendo in sintonia l'uno con l'altro.
"Oh... piccola, sto per sborrare, non... non fermarti" gemette Beth, spostando la figa per lui, praticamente scopando in faccia suo figlio. Jericho la tenne stretta e continuò a immergere la sua lingua più a fondo in lei, leccando i suoi succhi, amando quanto fosse liscia la sua figa e quanto fosse sessualmente affamata.
"CAZZO... OH S... OH DIO.... STO CUMMMMING" gridò Beth, schizzando in faccia al figlio, cercando di tenergli le ginocchia come se fosse un potente orgasmo.
"Hai un sapore fantastico mamma" le disse Jericho, leccando i succhi che ancora gocciolavano dal suo viso.
"Non ne ho mai avuto uno così, sei sicuro di essere vergine?" chiese Beth, alzandosi e in piedi sopra il suo cazzo, notò il pre-cum sulla punta del suo cazzo da 8 pollici.
"Lo sono e non voglio più esserlo." Jericho implorò, allungando una mano e strizzando le sue tette sode.
"Piacere mio" annunciò Beth, si abbassò sul suo cazzo e non poteva credere quanto bene si adattasse. Suo marito non era così grande o soddisfacente, ma suo figlio era fantastico, il suo cazzo grosso e venoso le stava pompando nella figa e la faceva sgorgare ancora di più.
"Wow...oh cazzo, questo è....così fantastico" sussurrò Jericho, mettendole le mani sui fianchi e aiutando sua madre con il suo cazzo.
"Oh fu... uuuck, sì sì sì" gemette Beth, spingendo le mani sul petto di suo figlio e spingendo più forte e più a fondo nel processo.
"Ti piace quello? Ami questo cazzo?" chiese Jericho ad ogni spinta, sentendo la pressione crescere nel suo cazzo e sentendo la figa di sua madre stringersi.
“Cazzo..sì. La mamma ama... questo cazzo fantastico. Non fermarti. Ci sono quasi” gridò Beth
"Sì?"
"Sì. Quasi"
"Sì!"
"oh Dio"
"Sto per..."
“Baby anche io, solo....un po'....di più”
"Mamma"
“ORA, OH BAMBINO” gridò Beth, afferrò le mani del figlio e strinse la presa attorno alle sue dita e si guardarono negli occhi mentre si avvicinavano. Sentì il suo sperma caldo riempirle la figa e Jericho la sentì zampillare sul suo cazzo.

Questo durò alcuni minuti, entrambi cercarono di non muoversi o di parlare. Beth alla fine si fermò e baciò profondamente suo figlio, quasi piangendo nel mentre, Jericho fece scivolare la lingua nella bocca di sua madre quando finalmente si fermò, i suoi fianchi dolevano, ma non si lamentava, era in pura beatitudine.
Jericho dovette sbattere le palpebre un paio di volte, i suoi occhi quasi rotearono nella parte posteriore della sua testa e poteva vedere macchie bianche nella sua vista, succedeva ogni volta che faceva una sega enorme, ma ora succedeva, perché era speso per sua madre.
Le braccia di Beth erano strette e le sue gambe non riuscivano a smettere di tremare, appoggiò la testa sul petto di suo figlio e inspirò ed espirò lentamente.
"Wow" sospirò Beth.
"Io... lo so, non riesco a sentire le mie braccia, o il mio cazzo, ma so che ti ha riempito" ridacchiò Jericho, baciando sua madre sulla fronte.
Beth stava per dire qualcosa, quando il telefono squillò e qualcuno bussò alla porta d'ingresso.
“Cazzo, voglio solo rilassarmi con te oggi. Rispondi alla porta e vedrò chi sta chiamando” ringhiò Beth, baciando profondamente suo figlio sulle labbra, prima di allontanarsi da lui e prendere il telefono dalla sua parte del letto.
Jericho si diresse nella sua stanza, indossò una maglietta a caso e dei pantaloni e scese a vedere chi c'era alla porta. Prima di aprirlo, spostò rapidamente il vestito di sua madre dal vialetto e lo infilò nel cesto della biancheria.
“Amico, che cazzo ti ci vuole così tanto tempo. Apri amico” chiamò il suo amico Eddie, bussando più forte alla porta.


Anche essere continuato

Storie simili

Agenzia per l'adozione inviata dal cielo

~~Introduzione~~ Questa storia inizia con quattro ragazzi molto belli. Erano intelligenti oltre il loro tempo. Il primo si chiama Michele. Michael proveniva da una famiglia di altissimo livello. Suo padre possiede più della metà delle banche negli Stati Uniti, quindi il suo background era perfetto. Non ha mai avuto nessun tipo di problema per tutta la sua giovane vita, la famiglia sempre in giro (tanto amore), ed è un figlio molto educato. Stava compiendo 25 anni ed era al secondo anno al college (non nominerò il college, per altri motivi, ma era qualcosa come la fascia alta, come Yale), aveva una...

1.5K I più visti

Likes 0

Diventare Omega, parte 1

Diventare Omega, parte 1 Era in piedi davanti a uno specchio nell'atrio di un hotel, il cuore che batteva, il respiro corto. Presto, tutto sarebbe diverso. Lei sarebbe diversa. Non ne aveva idea. Ma anche allora, lì, sapeva che stava cambiando. Certo, era sempre stata una puttana. Era anche sempre stata un po' remissiva. Adorava scopare, ovviamente. Ma era proprio così: adorava scopare, e così si è fatta scopare. Non amava ancora il fatto che le persone adorassero scoparla. Il fatto che stesse rendendo felici gli altri non si registrava del tutto. Non fino a quel giorno. Era stata invitata qui...

1.1K I più visti

Likes 0

Le cronache della casalinga

Le cronache della casalinga Il ragazzo della fantasia Si chiamava Xavier, ci siamo conosciuti su una chat line e abbiamo parlato così per un po'. Abbiamo discusso di molte cose... cosa volevamo fare, i nostri piani futuri e cose del genere. Le cose sembrano semplicemente fare clic tra lui e me. Era più giovane di me di circa sette anni, ma era quello che mi attraeva in primo luogo. Non credo che nemmeno la mia età avesse importanza per lui; qualcosa in me era cambiato negli ultimi mesi. Ho avuto una relazione seria da un po' di tempo, ma le cose...

786 I più visti

Likes 0

Le Cronache di Craigslist: Capitolo 1:

Disclaimer: In questa serie non troverai incesto, stupro, droga, coercizione, violenza grave, fantascienza, fantasia, bestialità, scat, necrofilia o qualsiasi cosa di natura molto offensiva, incluso il sesso minorile. Il focus di questa serie è sui personaggi, le trame, l'umorismo e sembra essere ambientato in un ambiente sessuale. Per favore goditelo in questo contesto. Se hai familiarità con il mio lavoro precedente, sei pronto per più o meno lo stesso. Nota sul formato: questi capitoli saranno interconnessi, ma ci saranno molti personaggi diversi, alcuni potrebbero riapparire. All'inizio di ogni capitolo ci sarà una breve introduzione e descrizione del personaggio, e poi salterà...

762 I più visti

Likes 0

Trappola nella grotta, parte 1

Trappola nella grotta, parte 1 Il viaggio d’affari di Jack Simon a Manila era andato bene. Il nuovo ufficio della sua azienda disponeva di personale adeguato per amministrare gli aspetti di sottoscrizione e riscossione della sua grande compagnia assicurativa. Si ricompensò prendendo un idrovolante per Okinawa per incontrare un vecchio amico della Marina. Craig era un ergastolano che era riuscito a rimanere a Okinawa per tre anni e conosceva bene la zona. Ha portato Jack a fare immersioni in posti che i turisti non hanno mai visto; sistemi di grotte su piccole isole che erano per lo più incontaminate dal mondo...

446 I più visti

Likes 0

Clarissa Morgen - Parte 1

Clarissa Morgen era a caccia. La sua carriera giornalistica è in crisi da quasi 3 mesi e i suoi redattori la infastidiscono senza sosta affinché scriva una storia rivoluzionaria. Dopo molte estenuanti notti intere, ha trovato una storia che ha attirato la sua attenzione. Nelle ultime settimane sono state fatte irruzioni in diverse case della città. Secondo le sue fonti, all'interno di ogni casa rotta c'era un dipinto di un galeone strappato. Incuriosita da questi schemi, ha fatto alcune indagini nella speranza di scoprire qualcosa. Riusciva quasi a capire lo schema, ma manca sempre qualcosa. 5 case sono state svaligiate. 5...

440 I più visti

Likes 0

Casa stregata: parte III

Kelly era andata a trovare sua madre per la settimana, lasciandomi a preparare la casa per i nostri primi ospiti paganti. Per fortuna, la locanda sarebbe stata piena questo fine settimana. Una prenotazione last minute di tutte e cinque le camere da letto al secondo piano garantita da una riunione di famiglia. Mercoledì sera ero riuscito a pulire a fondo la casa, ricordando qualcosa che Kelly e io avevamo lasciato in soffitta. Entrando nella stanza verso il tramonto, ho sentito quel formicolio fin troppo familiare nei miei lombi. Guardando in basso, ho visto il mio pene sollevarsi e irrigidirsi nei boxer...

290 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

2K I più visti

Likes 0

Stephanie - Proprio quando le cose si sono girate Pt. 2

Mentre mi avvicinavo al maniero, la scorsa notte continuava a rimuginare nella mia mente. Volevo solo incontrare il cane, e così sono entrato nel canile. Poi, prima che me ne rendessi conto, mi aveva buttato a terra e mi stava annusando. Poi mi ha strappato le mutandine e ha iniziato a leccarmi la figa, portandomi all'orgasmo contro la mia volontà. Quando pensavo che avesse finito, mi è saltato sulla schiena e mi ha violentata. Ma la parte peggiore è stata quando mi sono lasciato andare e ho iniziato a godermelo. Mi sono svegliato stamattina e ho trovato questo biglietto e il...

1.8K I più visti

Likes 0

L'intera faccenda con Jackie

L'INTERA AFFARE CON JACKIE Avevo appena litigato con Arlene, la mia fidanzata di tanto in tanto da un paio d'anni, tranne per il fatto che non sapevo che ci fosse stata una lite finché non ho bussato alla sua porta per portarla alla festa quella sera. A un certo punto tra il momento in cui sono uscito di casa quel pomeriggio, che era un po' prima che andassi a casa sua, aveva ricevuto una telefonata da Bill Blackstone, che le aveva chiesto cosa stesse facendo quella notte. Bill aveva provato a fare delle mosse con lei per un po' e non...

961 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.