DOLCE SOFIA!!

899Report
DOLCE SOFIA!!

Sophie è la figlia unica dei miei vicini, è una dolce ragazzina di 13 anni, ma c'è sempre stato qualcosa in lei che mi ha fatto guardare in modo diverso dalle altre bambine. Forse sono i capelli biondi ricci, il suo bel visino, le sue gambe lisce o il fatto che ha un bel paio di tette in erba.

Bene, tutto è iniziato un sabato, mi sono seduto nel mio giardino a godermi il sole e anche i miei vicini erano fuori. Non ho l'abitudine di ascoltare le conversazioni di altre persone, ma non ho potuto fare a meno di sentire che Sandra e Sam stavano cercando un babysitter perché volevano uscire per festeggiare 15 anni di matrimonio. Sapevo che il mio fine settimana sarebbe stato abbastanza lento senza niente da fare, quindi mi sono alzato e mi sono avvicinato al recinto.

"Ciao, voi due ok, vi godete il sole?" Ho detto a entrambi.

"Sì, è un grande grazie, stavamo solo dicendo che dovremmo davvero uscire stasera perché stiamo insieme da 15 anni oggi, solo che stiamo lottando per una baby sitter"

Li capivo e potevo vedere il loro problema, "Non farò niente stasera se sei davvero bloccato e non mi dispiace occuparmi di Sophie per te"

Gli occhi di Sandra si illuminarono, "Oh, sarebbe fantastico se potessi, purché non ti dispiaccia e sono sicuro che anche a Sophie andrebbe bene" "Le 9 in punto andrebbero bene per te Matt?"

Ho risposto "Eh nessun problema, ci vediamo alle 9" .................................. ...........................................


Come concordato, sono arrivate le 9 in punto, ho bussato alla porta d'ingresso dei miei vicini. La porta si è aperta solo per farmi accogliere dalla stessa Sophie

"Ciao Matt, allora ti prenderai cura di me stasera?"

Era incredibilmente bella come sempre, vestita con una piccola gonna di jeans, calzini bianchi alla caviglia e un top rosa con cinturini con la scritta "Little Miss Naughty" sul davanti. Ho sentito il mio cazzo contrarsi dentro i miei pantaloncini, i suoi capezzoli gonfi erano chiaramente visibili che spingevano contro il materiale della sua parte superiore e le sue gambe bianche e lisce erano visibili fino a metà coscia.

"Ehm.. Sì Sophie, va bene?" balbettai in risposta.

Entrai nel corridoio per essere accolto da Sam e Sandra.

"Adesso sono sicuro che non ti dispiaccia perché è davvero gentile da parte tua, beh, è ​​meglio che se ne vada"

"Sii una brava ragazza per Matt ora!!" chiamò Sandra mentre la porta si chiudeva.

Bene, era tutto solo io e loro sono una ragazzina.

"Matt guardiamo la T.V.?" chiamò Sophie "Fatti da bere se ne vuoi uno"

Andai in cucina, mi versai un lungo bicchiere di Coca Cola dal frigo e lo portai in salotto. Sophie era stesa sul pavimento davanti alla TV e io mi sedetti dietro di lei sul divano, posando il mio bicchiere di Coca Cola sul tavolo davanti a me. Non ho potuto fare a meno di notare che avevo una visione chiara della gonna di Sophie. Le sue gambe erano leggermente divaricate e le sue mutandine bianche erano in mostra, strette sulle sue chiappe e il suo tassello era visibile. Ero sicuro di poter vedere il piccolo solco della sua figa attraverso il materiale, il mio cazzo si contrasse di nuovo nei miei pantaloncini.

"Abbiamo tanti video, ne vuoi vedere uno con me?" chiese Sophie.

"Li ho sfogliati tutti e ce n'è uno con scritto "US", penso sia uno dei film di guerra di mio padre"

"Sì, ok se sei felice con un film di guerra"

Si mise in ginocchio e inserì la cassetta nel lettore, afferrò il telecomando e si sdraiò supina. La sua gonna si era alzata ancora più in alto questa volta dandomi una splendida vista del suo culo coperto di mutandine, le sue cosce erano leggermente divaricate mentre muoveva le gambe avanti e indietro. Il video ronzava in azione, nient'altro che uno schermo sfocato. Sophie premette il pulsante di avanzamento rapido per essere accolta con un'immagine per la quale nessuno di noi era pronto.
Apparve un grosso cazzo duro con un paio di labbra rosso rubino che scivolavano su e giù. Finché la telecamera non ha messo a fuoco un po' non mi sono accorto che era la bocca di Sandra e il grosso cazzo di Sam. OH MERDA!! ci siamo imbattuti in uno dei video di sesso fatti in casa dai genitori di Sophie.................................... ..............


Sophie ha iniziato a ridacchiare "La mamma è davvero cattiva che succhia il paparino, vero?"

"Penso che dovremmo spegnerlo Sophie" ho risposto il mio cazzo ora completamente eretto nei miei pantaloncini e la mia faccia che diventa una leggera sfumatura di cremisi.

Il video è improvvisamente passato a Sandra a quattro zampe sul letto che si strofinava la figa, poi Sam è apparso con il suo grosso cazzo duro. Si inginocchiò sul letto dietro Sandra e lentamente inserì il suo cazzo dentro di lei. Sandra emise un piccolo gemito e disse "Oh sì piccola, è così che fotti la mia figa bagnata".


Non potevo lasciare che Sophie guardasse più e personalmente non potevo più stare in piedi perché il mio cazzo mi faceva male. Sono saltato in piedi per raggiungere il videoregistratore in modo da poterlo spegnere, facendo cadere il mio drink dal tavolo che è caduto su Sophie. Le schizzò su tutta la gonna, sulle mutandine scoperte e su tutte le cosce.

"Oh merda scusa Sophie sono così goffa, fammi prendere un panno"

Corsi in cucina a prendere un asciugamano e tornai di corsa in salotto. Mi inginocchiai vicino a Sophie, le gettai l'asciugamano sul sedere e cominciai a strofinarlo per asciugarlo. Le sue mutandine e la gonna erano inzuppate mentre strofinavo via la Coca. Il mio cazzo era così duro mentre le strofinavo l'interno delle cosce con l'asciugamano. Ora non so cosa mi è preso ma ho allungato il dito e l'ho strofinato per tutta la lunghezza della piega della figa nelle sue mutandine. Con mio grande stupore, Sophie mi guardò da sopra la spalla, sorrise e aprì un po' di più le gambe e spinse indietro il mio dito. Ho tracciato ancora una volta la piega della sua figa, poi ho dovuto alzarmi prima di lasciarmi trasportare.

"Quindi adesso è un po' più secco" dissi a Sophie che si era alzata anche lei adesso.

"Non proprio Matt, mi sento ancora bagnato dentro le mutande, è meglio che me le tolga e mi asciughi bene"

Quello che è successo dopo non potevo credere. Sophie iniziò a slacciarsi la gonna, che scivolò a terra per esporre le sue mutandine. Ne uscì e fece scivolare le dita nella cintura delle sue mutandine bagnate e le arrotolò giù finalmente uscendo anche da quelle. Il mio cazzo si stava sforzando ora nei miei pantaloncini e la mia faccia era diventata di un rosso intenso.

"Oh Matt, è anche sulla mia schiena, le mie parti superiori sono fradice"

Afferrò il suo top e se lo tolse, lasciandola in piedi solo nel suo reggiseno di pizzo bianco e calzini alla caviglia. Il suo reggiseno era molto di pizzo e le coppe erano trasparenti, i suoi capezzoli rosa gonfi in bella mostra. La sua figa era completamente glabra e le sue labbra esterne erano appena visibili che sporgevano dal suo taglio mentre si asciugava il culo e le gambe.

"Scusa Matt, non ci ho pensato, ero così bagnato e dovevo solo togliermi questi vestiti." "Spero di non averti messo in imbarazzo perché arrossisci e la tua cosa sembra davvero grande nei tuoi pantaloncini, proprio come i papà nel video".

"No, va bene Sophie, è solo che sei così carina e mi hai fatto un po' emozionare, tutto qui".

"La tua cosa diventerà più piccola da sola o hai bisogno del mio aiuto".

FOTTUTO INFERNO!! Cosa stava dicendo, questa bella ragazza nuda era in piedi di fronte a me, sono quasi venuto lì sul posto.

"Beh Sophie..Erm..alla fine andrà giù da solo, ma a volte le ragazze possono aiutare i ragazzi a liberarsene più velocemente, vuoi aiutarmi a liberarmene?"

"Sì, ti aiuterò a sbarazzartene, ma cosa devo fare?"

MERDA!! Questo era il paradiso, spiegando cosa doveva farmi questa ragazza per liberarmi della mia erezione.

"Ti ricordi nel video quando la mamma si metteva in bocca il coso di papà e lo succhiava come un lecca-lecca? Se volessi potresti provare prima quello?"

"Ok Matt se ti può essere d'aiuto, posso provare"

Mi sono tolto in fretta i pantaloncini e i boxer, il mio grosso cazzo è caduto alla vista trasudando precum dalla punta mentre mi avvicinavo a Sophie che ora era seduta sulla poltrona.

"È più grande di quello che era papà, mi starà tutto in bocca?"

"Non farti prendere dal panico Sophie Sono sicuro che ce la faremo, tienilo stretto, arrotola la pelle e metti la bocca all'estremità"

DIO !! Che sensazione e che spettacolo mentre mi succhiava la testa. Era sbagliato, ma era così bello.

"Va bene Matt, ti senti meglio?"

"Oh sì piccola, va davvero bene, tieni la testa ferma adesso e io la sposterò avanti e indietro nella tua bocca".

Ho preso in mano la dolce testa di Sophie e ho cominciato a pompare il mio cazzo dentro e fuori dalla sua bella bocca, dapprima lentamente, poi costruendo un ritmo costante. Ogni volta che pompavo scivolavo un po' di più nella sua bella bocca finché non mi rimanevano circa due pollici prima che le mie palle colpissero il suo mento. Per tutto il tempo lei mi guardava negli occhi mentre le accarezzavo la guancia con il pollice.

"Ora piccola, Matt spingerà un po' più forte ancora un paio di volte poi sentirai qualcosa schizzare in bocca, tutto ciò che voglio che tu faccia è semplicemente ingoiare tutto proprio come fa la mamma, ok"

Sophie si limitò ad annuire ed emise un piccolo gemito con la bocca piena di cazzo.

Quando ho messo la mia mano sulla nuca di Sophie ho sentito i primi sentimenti che stavo per soffiare.
Pompando più lentamente ora ma facendo entrare tutto il mio cazzo nella sua bocca, altre poche pompe ha cominciato a vomitare e i suoi occhi hanno cominciato a correre.

"Oh sì, brava ragazza, prendilo fino in fondo, succhiami il cazzo piccola".

Ho spinto sulla testa di Sophie e le sue labbra hanno toccato la base del mio cazzo mentre iniziavo a eiaculare, ha di nuovo imbavagliato e ha cercato di tirarsi indietro. Stavo arrivando e basta, ho spinto più forte mentre sentivo la testa del mio cazzo toccare la parte posteriore della gola di Sophie mentre sparavo quello che sembrava un secchio pieno di sperma nella sua gola. I suoi occhi brillavano e stava soffocando mentre le liberavo la testa dal mio cazzo.

"Quindi è quello che fanno le ragazze per i ragazzi, ti è piaciuto il mio cazzo in bocca Sophie?"

"Stavo soffocando un po' e quello che mi è schizzato in bocca era davvero salato, ma sì".

"Questa è una brava ragazza, ora ho bisogno che tu mi aiuti un po' di più perché il mio pipistrello è ancora grande, va bene?"

"Ehm.. beh non lo so, cosa vuoi che faccia adesso?"

Mi tolgo il resto dei vestiti, "Beh, prima togliti il ​​reggiseno e fammi dare un'occhiata alle tue belle tette"

Sophie mi guardò tutta timida, allungandosi per slacciarsi il reggiseno. Mentre cadeva a terra ha detto "Ti piacciono le mie tette".

"Oh sì Sophie sono adorabili", mentre sentivo ciascuno, pizzicando leggermente i capezzoli tra l'indice e il pollice. "Sei una ragazza grande Sophie", quando ho notato l'etichetta sul suo reggiseno con la scritta 34B.

"Non sono proprio le tue tette di cui ho bisogno in questo momento anche se piccola, voglio farti sentire davvero bene e come una ragazza grande". "Ora voglio che ti siedi sulla sedia, metti le gambe sui braccioli, sdraiati e porta il sedere fino al bordo del sedile"

Ora era il mio momento di assaggiare quella dolce fichetta. Sembrava così invitante mentre mi mettevo sulle mani e sulle ginocchia tra le sue gambe, spingendo indietro le sue cosce e piegandola in due. Anche il suo piccolo buco del culo rosa era ora esposto ed è lì che ho deciso di iniziare. La mia lingua leccava dolcemente il suo culo stretto, sapeva di sudore salato e di Coca Cola versata. Sophie emise una risatina da ragazzina mentre aprivo le sue piccole labbra della fica, erano così congestionate e gonfie e il suo piccolo clitoride si mostrava orgoglioso. Ho succhiato le sue labbra gonfie nella mia bocca e le ho colpite con la lingua, poi mi sono spostato lentamente verso l'alto leccandole il buco della figa, intorno al suo tubo del piscio e sul suo clitoride. Sophie espirò profondamente mentre le muovevo il clitoride con la lingua e iniziavo a emettere piccoli gemiti. La sua figa era così dolce anche se probabilmente era la Coca Cola versata, ma c'era sicuramente un accenno di gamberi e un sapore dolce amaro mentre le giravo intorno al tubo del piscio.

"Mi sta facendo davvero il solletico Matt ed è così bello, ma ti prego di leccarmi di nuovo il sedere perché mi stava facendo venire le farfalle nello stomaco".

Con cortesia tornai su quel culetto sexy, leccandole tutto l'ano mentre lei ricominciava a piagnucolare. La sua mano si era ormai abbassata sulla figa e si stava leccando le dita e strofinandosi il clitoride, aveva ovviamente scoperto la masturbazione. Avevo messo in gioco le mie dita adesso e stavo circondando il suo piccolo muscolo del culo stretto con il mio dito mentre muovevo delicatamente la lingua avanti e indietro. Stava dimenando il culo così tanto che il mio dito è entrato nel suo culo, con approvazione ha dato un piccolo sussulto e ha fatto un cenno con la testa verso di me. Ho infilato il mio dito nel suo culo fino alla seconda nocca e lei ha emesso un piccolo strillo mentre spingeva verso il basso.

"Oh dio che mi sento così bene, puoi mettere un altro dito in me?"

"Ho qualcosa di molto più grande di un dito bambino ed è tutto per il tuo dolce culetto, ora alzati, girati e mettiti a quattro zampe"

Sembrava felice di accontentarlo anche se non credo che stesse pensando che fosse il mio cazzo che volevo metterle nel culo. Spinse il culo verso di me e ridacchiò di nuovo.

"Sei sicura di volere che io faccia questo Sophie e devi promettermi che manterrai il nostro piccolo segreto, nessun amico, famiglia o nessun altro deve saperlo".

"Sì, nessun altro, mettilo dentro di me per favore!!"

Ho sputato sulla mia mano e ho strofinato la mia saliva intorno al suo culo stretto e ho sputato ancora un po' sulla mia testa del cazzo. Mi sono sporto in avanti e ho toccato la sua figa con il mio cazzo, facendo scorrere la testa su e giù per il suo piccolo squarcio umido tra le sue labbra. La mia testa si mosse verso l'alto e si fermò sull'ingresso del suo culo.

"Nooo Matt, non posso prenderlo, toccami di nuovo il sedere".

Questo mi ha fatto incazzare perché ero sicuro che volesse il mio cazzo, fanculo la piccola troia mi aveva fatto arrapare e ora se lo sarebbe preso nel culo che le piacesse o no.

"Ora piccola hai detto che mi avresti aiutato a liberarmi della mia erezione, ora voglio metterlo nel tuo culetto stretto e diventerai una brava ragazza e prenderlo nel profondo ok."

"Non puoi, per favore non farlo, te lo succhio di nuovo".

Iniziò a piangere "Per favore non farlo Mattie, farà davvero male e non ti voglio nemmeno io".

"Guarda piccola puttana, zitta a piangere, allarga le guance e prendilo proprio come la tua mamma porca".

Ha iniziato a dibattersi e ha iniziato a urlarmi contro quando ho trovato le sue mutandine sul pavimento e gliele ho spinte in bocca. Anche le sue mani si agitavano, quindi il suo reggiseno divenne una buona cravatta. Ho spinto la sua faccia sul pavimento mentre la testa del mio cazzo spingeva il suo buco del culo, c'era un po' di resistenza all'inizio quando il mio cazzo ha iniziato ad allungare i muscoli del suo culo. Presi il mio cazzo e lentamente spinsi sempre più dentro, sempre più in profondità. Cazzo, mi sentivo bene mentre stavo fermo, fino in fondo nel mio culetto stretto e ritrovato. Cominciai a pompare l'edificio in un ritmo costante, ogni spinta provocava un piccolo piagnucolio da parte di Sophie.

"Guarda piccola non fa troppo male lo fa, se prometti di non urlare troppo ti slegherò le braccia e ti toglierò quelle mutandine dalla bocca"

Sophie annuì con impazienza, così l'ho slegata e le ho tolto le mutandine dalla bocca. Sembrava un po' sottomessa e non mi diceva molto di più a parte "Ahi e ahi" ogni tanto mentre le spingevo profondamente nel culo. Dopo un po' potevo sentire che si stava avvicinando a me sparando un altro carico mentre pompavo per tutto quello che valevo, il mio culo che andava come un pistone e le mie palle che schiaffeggiavano contro di lei.

"Sophia" ho detto, "ho bisogno che tu mi dica di sborrarti nel culo"

"Sborra nel mio culo"

"Non più forte e come se lo volessi davvero"

"Sborra nel mio culo"

"Non abbastanza Sophie, dillo piccola, per favore sborra nel mio bel culetto"

"OH MATT, PER FAVORE FAMMI TUTTO NEL CULO, RIEMPAMI CON LA TUA SPUNK".

Era tutto quello che avevo bisogno di sentire mentre le entravo profondamente nel culo e sentivo il mio primo schizzo andare in profondità dentro di lei, un'altra spinta e un altro getto caldo sparato in profondità. Altri tre schizzi caldi e mi sono esaurito. Mi sono ritirato dal suo culo dolorante ormai rosso e spalancato mentre trasudava del mio sperma caldo.

"Vedi che non era poi così male, piccola?, ora vieni a pulirmi".

Non era particolarmente entusiasta di succhiarmi di nuovo considerando che il mio cazzo era stato nel suo culo pochi istanti prima e aveva piccole strisce di merda di ragazza lungo l'asta. Tirò fuori la lingua e iniziò a leccarla per bene e si mise la testa in bocca per l'ultima volta.

" Brava ragazza Sophie, ora sei una ragazza grande e una porca zoccola proprio come tua mamma, vero? "

"Ora ti consiglio di prendere i vestiti, riordinarti e metterti a letto dato che è passata l'ora della tua nanna e tua mamma e tuo papà saranno presto a casa e prima che tu vada voglio che tu dica grazie per averti reso una ragazza grande e fottimi il culo".

"Buonanotte Matt e grazie per avermi fottuto il culo e avermi fatto diventare una ragazza grande"

"Oh sì e prima di andare, dammi le tue mutandine".

Mi diede le sue mutandine e se ne andò a letto. Sono stato contento di sentire la chiave nella porta poco dopo e vedere le facce di Sam e Sandra.

"Allora avete passato una buona serata voi due?"

"Oh è stato fantastico, come te la sei cavata con Sophie, ha avuto qualche problema?"

"Nessun problema e un vero piacere per una ragazza così giovane" sorrisi tra me e me.

"Oh sì e prima di andare, grandiose le tue raccolte di video, quella fatta in casa mi è piaciuta molto".

Sorrisi di nuovo tra me e me quando uscii dalla porta e tornai a casa accanto a me. Quella notte, mentre mi spogliavo per andare a letto, le mutandine di Sophie mi caddero dalla tasca ricordandomi di tutto il divertimento che avevo avuto quella sera. Li ho allungati sul mio viso e ho annusato la dolce figa di Sophie per l'ultima volta mentre mi masturbavo il cazzo. Ho spento la luce del comodino e ho pensato a Sophie dall'altra parte del muro della mia camera da letto profondamente addormentata con il culo pieno del mio sperma.

SWEETDREAMS MATT, SWEETDREAMS !!

Storie simili

Fare da mentore a Brandon 2

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 2: Il mio sogno diventa realtà! Bussano alla porta: FINALMENTE! Il mio cuore batteva da un po' di tempo e ora non c'era niente di diverso. Ho iniziato a camminare per aprire la porta quando Dave è saltato fuori dalla sua cuccetta ed è corso verso di me. Quando ha aperto la porta, ho visto Brandon in piedi nel corridoio. Ehi Dave. Che c'è? risuonò la voce che stavo aspettando. Non molto ragazzo, sto solo facendo un po' di cazzate per la storia, fu la risposta di Dave. Sì, senti. In realtà ho bisogno di parlare...

10 I più visti

Likes 0

L'amore è tutto ciò che conta pt2 - Nuovo dipendente, vecchie abitudini

Ero a casa ad aprire la porta, entrando nel mio appartamento quando il mio cellulare ha ronzato, mi infilo in tasca per prenderlo e controllare chi fosse a quest'ora, Jessy. Il messaggio diceva: Scusa :( te lo devo, la prossima volta puoi scegliere un film. Forse scegline uno con più azione, così non mi addormento Ho sorriso al messaggio e mi sono spogliato preparandomi per andare a letto, mi sono lavato i denti e sono andato in toillete tirando fuori il mio cazzo e mirando con i miei occhi assonnati, una mano che scriveva a Jess l'altra che mi teneva il...

1K I più visti

Likes 0

Lussuria 3

Ancora una volta, stavo terminando la notte masturbandomi dopo essere stato estremamente eccitato a causa delle avventure di mia figlia. Oggi è stata una giornata pazzesca e non potevo credere a quello che era successo dopo aver calmato i miei pensieri arrapati con un orgasmo. Mi sono addormentato come un angelo dopo. Al mattino mi sono svegliato presto e ho preparato la colazione. Quando i bambini sono scesi, ho servito loro dei cereali e ho preso la banana che mia figlia aveva messo nel culo la sera prima e l'ho data a mio figlio. Ho guardato il viso di mia figlia...

1K I più visti

Likes 0

L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

Questa è una storia di fantasia sul diventare presidente del nostro paese. È una sorta di parallelo con la nostra storia e la nostra linea temporale. Il primo capitolo riguarda lo sviluppo del personaggio principale Alcune informazioni di base su di me prima di entrare troppo nella storia. Mi chiamo Stewart Thomas Whitteman. Faccio il mio secondo nome e tutti mi chiamano Tom. Odio il nome Stewart. Era il nome preferito dello zio di mia madre. Sono nato il 5 maggio 1955. Sono alto un metro e ottanta, peso 210 libbre, ho i capelli e gli occhi castani. Mi alleno regolarmente...

990 I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

768 I più visti

Likes 1

Broken Birds, Parte 37, Uno spazio nel tempo / Epilogo

Parte 37 Uno spazio nel tempo Epilogo L'elicottero di emergenza ha urlato per tutta la notte. Michael, Jennifer, Beth e Kat erano a bordo. Il dottore che Jennifer aveva di guardia non era potuto venire. Era ubriaco. La consegna è iniziata normalmente. Poi Kat ha cominciato a sanguinare gravemente. Barbara l'aveva già visto. Ha dato suggerimenti che Jennifer ha immediatamente implementato, scoprendo quanto preziosa fosse diventata l'esperienza ginecologica e neonatale di Barbara. Barbara è rimasta indietro a causa delle condizioni e dello stress di Jan. Il terrore attanagliò l'harem. Si sedettero intorno all'enorme soggiorno principale. Cercavano in Barbara consolazione e informazioni...

1.1K I più visti

Likes 1

Scoprire che sono gay parte 3

Quindi pochi giorni dopo, dopo aver rotto con Lizzy, mi stavo abituando all'idea di essere di nuovo single. Quando ero al college a lezione con McKenzie, ha iniziato a sedersi accanto a me e ha detto Tu e Lizzy vi siete lasciati perché vi ho baciato? Ho guardato McKenzie e ho detto No, il motivo per cui io e Lizzy ci siamo lasciati è perché mi piaceva baciarti. Dopo aver detto che mi sono alzato dal mio posto, ho preso la borsa e sono andato a uscire dalla lezione mentre camminavo, il mio insegnante mi ha detto E dove pensi di...

852 I più visti

Likes 0

Un pomeriggio con Ambra

L'inizio Eravamo seduti al tavolo oziando dopo aver mangiato un pranzo del primo pomeriggio. La giornata era nuvolosa, grigia e umida, una tipica giornata primaverile a Seattle. Era sabato e io e la migliore amica di mia moglie ci tenevamo compagnia mentre aspettavamo che mia moglie tornasse a casa da una conferenza a San Antonio. Amber stava facendo tintinnare i piatti, mettendoli in una pila su un angolo del tavolo quando il mio cellulare cinguettò, era Chloe, mia moglie. “Il mio collegamento a Denver è stato cancellato, al dannato aereo manca un'ala o qualcosa del genere. Tutti gli altri voli sono...

611 I più visti

Likes 0

Breve, sexy e dolce: 2- Un'esplosione di passione

Lascia di nuovo commenti!! Spero ti diverta :) Capitolo 2: “Cazzo... mi ero dimenticato che oggi sarebbe venuta Gloria. A volte fa schifo avere amici” gemette Beth, mettendo le mani sulle spalle di Jericho e vedendo i suoi occhi andare al suo petto. Amava le attenzioni e sapeva di essere bella per una persona piccola. Sbarazzati di lei, voglio giocare implorò Jericho, mettendole la mano sotto la camicia da notte e sfregandole la figa attraverso le mutandine, che sentiva bagnate, facendolo sorridere da un orecchio all'altro. “Credimi... lo faccio anch'io. Vestiti, ma dentro... qualcosa di sciolto, non credo che resterà a...

1.1K I più visti

Likes 0

Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di...

1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.