Un pomeriggio con Ambra

99Report
Un pomeriggio con Ambra

L'inizio

Eravamo seduti al tavolo oziando dopo aver mangiato un pranzo del primo pomeriggio. La giornata era nuvolosa, grigia e umida, una tipica giornata primaverile a Seattle. Era sabato e io e la migliore amica di mia moglie ci tenevamo compagnia mentre aspettavamo che mia moglie tornasse a casa da una conferenza a San Antonio. Amber stava facendo tintinnare i piatti, mettendoli in una pila su un angolo del tavolo quando il mio cellulare cinguettò, era Chloe, mia moglie. “Il mio collegamento a Denver è stato cancellato, al dannato aereo manca un'ala o qualcosa del genere. Tutti gli altri voli sono pieni, quindi sono a terra fino a domani, sarò sul volo delle 6:30 per partire da qui domattina".

"Devi dormire nel terminal?"

"No, le compagnie aeree ci stanno ospitando un po' in qualche motel economico ammuffito a tariffa oraria, ci stanno anche offrendo la cena."

Ho preso in giro "Stasera ti perderai un po' di sesso bollente, sono pronto e pronto per te".

È tornata subito con “Non lo so tesoro, ci sono tre o quattro compagni di viaggio con me che sembrano che potrebbero usare una bella scopata selvaggia, non mi mancherò. Hmmm", rifletté "Tre alla volta, non l'ho mai provato". Abbiamo convenuto che ci siamo mancati e ci siamo amati, quindi abbiamo interrotto la connessione.

Proprio mentre stavo per dire ad Amber del ritardo del volo, il suo telefono tintinnò, guardò l'ID del chiamante: "È Chloe". A quanto pare Chloe non sapeva che Amber fosse seduta nella sua cucina perché ha dato alla sua migliore amica lo stesso messaggio che aveva appena dato a me.

Amber ripose il telefono: "Dannazione, ora posso aspettarmi un altro giorno noioso. Chloe non sarà qui e io non uscirò con Harrison fino a stasera, quindi immagino che rimarrai bloccato con me per un po'.

Le ho chiesto "Vuoi bere qualcosa?"

Amber ha riflettuto sulla mia domanda per un intero microsecondo prima di rispondere con uno scintillio malizioso: “È un po' presto, ma che diavolo. Hai della Coca-Cola da mescolare?"

"Tequila e Coca Cola non si mescolano" le dissi con la sicurezza di un bevitore professionista.

"Va bene, possiamo sparare ai cactus dopo un whisky e una Coca-Cola."

Sono andato a prendere dell'alcol mentre Amber ha preso due bicchieri. Sono tornato al tavolo della cucina e poi ho fatto finta di allineare le bottiglie che avevo con me. Jim Beam, Jose Cuervo, Captain Morgan e Johnny Walker sono stati alcuni dei gentiluomini che si sono uniti a noi per il pomeriggio. Amber ha strozzato Jack Daniels per il collo e gli ha soffocato due colpi. "Dov'è la Coca?" Ho chiesto.

"Non ne hai", mi porse un whisky. Abbiamo tenuto i bicchieri alti, abbiamo brindato al brutto tempo, quindi siamo tornati indietro e abbiamo ingoiato le bevande allo stesso tempo. Trattenni il respiro e cercai di non tossire mentre il suo viso diventava rosso e i suoi occhi lacrimavano. "Merda", disse, "perché il primo brucia sempre?"

Il secondo colpo ha brindato all'assente Chloe, poi Amber e io abbiamo trascorso l'ora successiva circa in una conversazione senza scopo sorseggiando varie marche di alcolici. La mia testa cominciava a dondolarmi sul collo, il suo discorso diventava sfocato. A poco a poco la nostra conversazione è diventata più specifica, ho iniziato a parlare dei giorni in cui uscivo con mia moglie, è tornata con aneddoti sul suo nuovo ragazzo.

"Lo hai già fregato?"

“Harrison? No, lo vedo solo da tre settimane, non ho ancora deciso se vale la pena di farmi entrare nei pantaloni. Che ne dici di Chloe, l'hai già fregata?"

“Che razza di domanda invasiva è quella, riporti per Perv TV? Penso che sia una domanda che dovresti farle.

Amber si portò alle labbra la bottiglia di rum; il bicchierino è stato ignorato mentre beveva un sorso. Mi ha passato la bottiglia e io ho abbinato la sua mossa. "Conosco già la sua risposta, le piace scoparti, almeno è quello che dice."

"Ti dice cosa le piace, come faccio a farla tornare per di più?"

“Sì, ogni tanto lascia qualche suggerimento carino, di solito dopo alcuni tiri di piatto. Dice che le piace sballarsi e poi fregarti.

Il flusso costante di alcol e la presenza di una bella donna sui vent'anni stavano sciogliendo la mia testa, la mia lingua e la mia morale: "E tu, sei mai curioso e vuoi provare quello che sta godendo?"

Amber smise di parlare, smise di muoversi mentre mi fissava, potevo vedere la sua mente lavorare, i suoi occhi iniziarono a incresparsi di gioia “Beh, non lo so. Non sono mai uscito con te sul serio e di solito è quello che ci vuole per mettermi a letto, diversi appuntamenti e molte attenzioni. Abbiamo avuto solo un paio di appuntamenti, otto anni fa, e non prestiamo quel tipo di attenzione l'uno all'altro".

“Quelli sono incisi su regole di pietra? Un sacco di appuntamenti e cose del genere?"

Amber si dondolò all'indietro sulla sedia, era un po' instabile ma i suoi occhi si cristallizzarono sui miei, "Hmm, forse non oggi".

Le ho chiesto senza mezzi termini "Vuoi farlo?"

“Ehm, ciao. Sei sposato” mi ricordò inutilmente ma con un accenno di flirt.

"Allora puoi essere certo che ho esperienza."

Si guardò intorno come per assicurarsi che fossimo soli, potevo vedere i pensieri intrisi di alcol che le cadevano negli occhi, poi rispose "Ma devi usare qualcosa".

Ho risposto affermando l'ovvio "Beh sì, lo userò". poi mi ha afferrato l'inguine. Non avevo un'erezione, ma il mio rigonfiamento era abbastanza per avere una presa.

Amber ha tirato su col naso una breve risata al mio spettacolo grossolano, poi si è spostata dalla sedia e ha scavalcato le mie gambe e si è seduta sulle mie cosce di fronte a me. Mi mise le mani intorno al collo, intrecciò le dita poi si appoggiò al mio orecchio sinistro e mi chiese "Sei il marito della mia migliore amica, pensi che dovremmo?"

"Non hai mai condiviso i tuoi giocattoli quando eri bambine?"

Si appoggiò allo schienale, le sue mani ancora intorno al mio collo ma le braccia dritte in modo da potermi guardare "Sì, la sua Barbie e il mio Ken hanno passato molto tempo insieme".

Ero divertito "Lo hanno mai messo su?"

Amber sorrise mentre ricordava “Ken andava a trovare Barbie da Chloe oa volte Barbie si intrufolava nella mia stanza per passare qualche ora a letto con lui. Anche quando avevamo otto anni sapevamo perché i ragazzi avevano il pene e le ragazze una vagina, quindi Ken e Barbie hanno vissuto le nostre fantasie in via di sviluppo.

"Suona perverso."

"Non proprio, non potevamo immaginare nient'altro che faccia a faccia, quindi quelle due bambole hanno avuto una vita amorosa molto poco eccitante."

Dato che era a cavalcioni sulle mie ginocchia, le sue gambe erano aperte ad angolo così ho messo la mia mano destra sul suo ginocchio, l'ho spostata sotto la sua gonna e poi su per la pelle morbida e soda della sua coscia fino a quando le mie dita hanno accarezzato il materiale sottile sulla sua figa. Ho accarezzato la forma della sua fica e poi le ho chiesto "Cosa hai imparato da allora?" Amber mi sorrise negli occhi, sollevò la mia erezione in rapida crescita, si fermò indietro, poi si allungò sotto la gonna e tirò giù le sue mutandine. Quando li ha calciati via, il mio cazzo era un monolite completamente evoluto. Mi sono alzato, ho aperto i pantaloni e poi li ho fatti scivolare lungo le gambe, i miei pantaloncini sono andati con me. Amber mi ha controllato attentamente, guardando la sua nuova amica e poi ha spinto sul mio petto così ho lasciato cadere il culo sulla sedia. Si è spostata di nuovo sulle mie gambe, ha afferrato la mia erezione e poi si è seduta con cura su di essa, facendomi entrare in lei mentre si abbassava. Eravamo faccia a faccia, ho messo di nuovo le mani sotto la sua gonna, l'ho presa per i fianchi e poi ho iniziato a dondolarla avanti e indietro. All'inizio era tesa e c'era un piccolo attrito, ma questo è svanito rapidamente quando entrambi abbiamo iniziato a diventare scivolosi. Ha appoggiato la testa sulla mia spalla, le punte del reggiseno mi hanno ammaccato il petto, poi io e lei abbiamo iniziato una sveltina pomeridiana.

Non mi sono preso la briga di controllare l'orologio sul muro mentre la scopavo, quindi non potrei dirti per quanto tempo abbiamo urtato e messo a terra i nostri corpi all'unisono. Posso dirti che più a lungo ci accoppiavamo, più si eccitava. L'eccitazione di Amber aumentava gradualmente, dal tranquillo godimento alla passione ardente fino all'apice della sua resistenza. Miagolava dolcemente, schiacciando i suoi fianchi contro i miei ogni volta che spingevo su di lei, mi strinse forte le spalle mentre scopavamo. Stavo guardando la sua bocca, incantata dalle contorsioni delle sue labbra, i suoi occhi erano concentrati sul nulla quando si bloccò. Amber smise di muoversi brevemente, poi le sue cosce iniziarono a tremare. Il climax si irradiava dalle sue gambe attraverso lo stomaco e i seni, poi le sfuggì come un dolce canto pulsante di rapimento. Il suo orgasmo ha messo in moto il mio e io sono sgorgato ripetutamente nella sua fica tenera e profonda. Ho pulsato così forte e rapidamente che ho pensato che le mie noci avessero fatto le valigie e ho deciso di viverla.

Dopo alcuni lunghi momenti di silenzio e relax, Amber si alzò in piedi dalle mie ginocchia, la sua gonna cadde, coprendola prima che potessi vedere dove avevo appena avuto il mio cazzo. Ha bevuto un altro sorso di bourbon, ha sorriso dolcemente poi ha detto "Questa è la prima scopata che faccio da mesi, andiamo a letto e fallo di nuovo".

Ci siamo spogliati nudi ai piedi del mio letto, poi si è buttata su di esso e si è rotolata sulla schiena. Stava guardando me quando sono andato allo stomaco tra le sue gambe divaricate e ho messo la bocca sulla sua figa. L'ho mangiata, l'ho accarezzata con la lingua e le ho solleticato il clitoride con il naso mentre il mio lungo dito scivolava dentro e fuori dall'ingresso del suo corpo. L'ho resa così disperata da scopare che ansimava "Dio Mason, sto bruciando, ooohhh per favore fallo!" I miei dadi erano caldi e solidi come cuscinetti d'acciaio appena formati, stavo scopando il materasso tra le sue gambe quando Amber fluttuava via su una nuvola di passione, tutto il suo essere vibrava mentre piangeva un altro rilascio.

Non appena il suo culo si è rilassato di nuovo sul letto, mi sono alzato in ginocchio sul suo stomaco, le mie palle erano appoggiate sul suo ombelico, la mia erezione aleggiava sulle sue tette. Mi sono chinato in avanti e ho messo l'estremità del mio cazzo nello spazio tra i suoi seni e ho iniziato a gobbare, strofinando la testa sulla sua pelle. Ha preso piede rapidamente e ha premuto le tette insieme così me le stavo scopando. Stava guardando la testa del mio hard-on scivolare dentro e fuori dalla vista mentre accarezzavo tra i morbidi cumuli di carne. L'ho fottuta per circa un minuto, poi mi sono alzata e ho spinto ulteriormente fino a quando la fine del mio cazzo le ha urtato il mento. Amber aprì la bocca e mi fece penetrare tra le sue labbra. Ha lasciato andare i suoi seni e ha afferrato la mia erezione con una mano e ha cominciato a parlarmi avidamente. Ho pompato sulla sua lingua con colpi sempre più lunghi finché non è riuscita a supplicare "Non così lontano". Mi sono allungato sulla sua faccia mentre lei allattava il mio cazzo per altri pochi istanti, poi è scoppiato l'inferno. Il mio cazzo si è preso, il mio stomaco si è convulso, poi ho iniziato a spararle proiettili di sperma caldo in gola. Non ha mai sussultato o esitato, la migliore amica di mia moglie mi ha succhiato a secco, poi quando sono uscito ha riso graziosamente e ha detto "Questo è il modo migliore che conosco per evitare di rimanere incinta".

Caddi a sdraiarmi accanto a lei mentre un rapido momento di angoscia mi afferrava. Ho pensato alle orde di sperma che ho liberato nel suo grembo prima, "Non usi il controllo delle nascite?"

Rotolò su un fianco, gettò una lunga coscia nuda sopra la mia "Certo, ma alcuni metodi di prevenzione sono molto più divertenti di altri" mi appoggiò la testa sul petto. Mentre stavo guardando la pelle pallida del suo cuoio capelluto dove i suoi capelli castano scuro si aprivano, mi sono reso conto che avevamo scopato due volte ma non l'avevo nemmeno baciata. La festa dell'alcol pomeridiano, l'esercizio intenso e gli orgasmi duri hanno messo a dura prova entrambi. Amber ed io scivolammo in un sonno rilassato. Il bacio è arrivato due ore dopo.

Mi mossi lentamente dal mio pisolino un po' confuso. Mi ci sono voluti alcuni secondi prima che il mio cervello riprendesse a funzionare e mi resi conto che stavo mentendo con me. Ero alle sue spalle, a cucchiaio contro il suo culo sodo. Ho messo un braccio su Amber poi ho cercato un seno, mentre la mia mano prendeva a coppa una tetta l'ho sentita muoversi. Girò la testa il più lontano possibile per fissarmi occhi assonnati, "Ciao".

"Ciao."

"Non posso restare ancora a lungo, ho un appuntamento con Harrison."

"Quanto ancora?"

Guardò l'orologio che, a parte orecchini e collana, era l'unica cosa che indossava, "Abbastanza a lungo per scoparti di nuovo". Con quella dichiarazione Amber si alzò dal letto e andò nel bagno attiguo. Dopo che si è pulita è andata in cucina a prendere una bottiglia d'acqua mentre io pisciavo e mi sciacquavo la bocca dal sapore di alcol stantio. Ci siamo riuniti sul letto, seduti a gambe incrociate uno di fronte all'altro.

"Sono contento di averlo fatto." lei ha iniziato.

"Perché?"

“Perché mi sono spesso chiesto cosa si stesse divertendo Chloe e una, o due, o forse qualche dozzina di volte ho voluto sedurti per scoprirlo. Adesso lo so."

"È la tua migliore amica, non ti dà fastidio?"

Si è seduta a guardarmi pensierosa per alcuni istanti, poi ha ammesso: “No, non proprio. Voglio dire, non proverei mai a rubarti da lei, ma il pensiero di prenderti in prestito per un'ora o giù di lì non mi ha mai infastidito. Non mi sono mai rivolto a te perché non volevo creare problemi, soprattutto tra me e te. Non voglio che ti senta a disagio quando ci sono io. Ora che l'abbiamo fatto, ti darà problemi? Ho rovinato la nostra amicizia?"

“Beh, prima di tutto, non ricordo che tu mi abbia chiesto se volevo scopare, ci ho provato con te. Secondo, sei stata una mia piacevole fantasia da prima che incontrassi Chloe, ricordi, ti ho conosciuto per primo?

"Ricordo i nostri due appuntamenti, poi ho sbagliato presentandola a te."

Mentre parlavo con la bella mora seduta nuda di fronte a me il mio cazzo ha cominciato a riformarsi. Stava diventando più lungo, più grasso, più rigido e lei se ne stava accorgendo. Le labbra di Amber si contrassero leggermente come un piccolo sorriso, poi si sporse in avanti, io mi appoggiai a lei e poi ci scambiammo il nostro primo bacio in assoluto sessualmente motivato. Dopo che le sue calde labbra umide hanno lasciato le mie, le ho detto "Questo non mi infastidisce affatto, e non stiamo rovinando la nostra amicizia, gioco di parole". Lei sorrise ampiamente, mi mise le mani sulle braccia e poi mi spinse a terra.

Siamo caduti dalle posizioni sedute per sdraiarci faccia a faccia, seno contro petto, inguine contro inguine, poi ha sussurrato speranzosa "Ancora?" Si è girata sulla schiena, poi l'ho spostata su e sopra di lei. Le nostre labbra si incontrarono mentre i nostri corpi si sfregavano sensualmente insieme, la sensazione della sua pelle calda e liscia mi dava fuoco. Mi sono messo tra le sue cosce e ho accarezzato la testa della mia erezione per tutta la lunghezza della sua fica, l'intensità della nostra eccitazione ha fatto rabbrividire shock erotici attraverso di me direttamente fino ai miei lombi. Amber mi cinse con le braccia e mi strinse liberamente mentre i nostri inguini si intrecciavano e danzavano. Mentre le nostre lingue si accoppiavano, lei e io accarezzavamo, accarezzavamo e accarezzavamo ogni punto che potevamo raggiungere dall'altro. I nostri corpi erano in fiamme, bruciavano ovunque toccassimo e strofinavamo, ero consumato dal suo desiderio. Dopo molti minuti deliziosi di preliminari sensuali e sensuali, esplose: "Prendimi Mason! Ho bisogno di – oh, –-- Oh -- ho bisogno di – “, ho premuto sul suo clitoride, “Ahh!”

Ho tirato indietro i miei fianchi fino a quando la fine della mia erezione era pronta a penetrarla, lei ha guardato tra di noi, mi ha afferrato il culo e poi mi ha tirato giù. L'ho spinta così forte addosso che è svenuta quando le nostre ossa pubiche si sono schiantate insieme. Eravamo fuori controllo, il suo corpo si spingeva e si agitava sotto di me, ogni volta che le sbattevo il cazzo dentro lei gemeva e mi afferrava la schiena. Mi ha messo le gambe intorno alla vita, ha bloccato le caviglie e ha sbattuto ancora di più i fianchi. “Sapevo che sarebbe stato bello. Sapevo che mi piaci” ansimò nel mio orecchio.

L'ho sollevata leggermente e l'ho baciata. Amber mi guardò negli occhi e ansimò: "Ci penso da prima che tu sposassi Chloe. So che non dovrei ma ------ Awwuhhh!” L'ho tirato fuori lentamente, le ho raggiunto il culo con entrambe le mani e l'ho tirata indietro sulla mia lunga e completa erezione. Ogni svolta, ogni svolta che ha fatto mi ha trasmesso brividi di eccitazione. Ho tenuto duro mentre ci tuffavamo e rotolavamo, immergendomi in lei quando si alzava in altezza, tirando fuori quando il suo corpo cadeva via. Rabbrividì alla sensazione del mio albero che vibrava contro il suo clitoride. Ho messo la bocca vicino al suo orecchio e ho ansimato "Ti senti davvero fottutamente bene Amber", poi ho lasciato che le mie palle cedessero alla sensazione della sua fica fantastica e sfrenata.

Stavo sudando, con i polmoni ansimante quando la fine del nostro appuntamento mi è esplosa dal cazzo. Sentì la prima ondata vomitare dentro di lei e inarcò la schiena, premendo forte il bacino contro di me, dandomi il permesso guidato dalla lussuria di venire. La consegna delle mie palle ha liberato il suo ultimo orgasmo. Gridò una serie di parolacce hardcore mentre i muscoli della sua figa massaggiavano il mio cazzo, mungendo ogni goccia di sperma dal mio corpo teso.

Eravamo fianco a fianco, di nuovo sulle nostre spalle, entrambi cercando di respirare bene. Ero così inerte che riuscivo a malapena a muovermi. Amber inclinò la testa verso di me "Non avrei mai pensato che l'avremmo mai fatto, almeno non così selvaggio e appassionato come quello".

"Cosa pensi ora?"

Sospirò piano e rispose con minore intensità: “Penso che farei meglio ad andarmene da qui. Sarebbe un po' imbarazzante se Chloe tornasse a casa e ci trovasse così".

"Non sarà a casa prima di domani."

"Tuttavia, devo incontrare Harrison e ho bisogno di tempo per riportare il mio corpo in una forma coerente prima di farlo." Amber si sollevò su un gomito, poi mise le dita attorno al mio cazzo rilassato "Mi è piaciuto ma non possiamo farlo di nuovo, non quando Chloe è nei paraggi".

«Ha un'altra conferenza in arrivo tra due mesi. Starà a Chicago per quattro giorni.

Si è girata su e giù fino a quando non è stata sdraiata su di me, i suoi seni si sono appiattiti sul mio petto, il mio cazzo si è annidato nella giunzione delle sue gambe, ho sentito lo sperma gocciolare da lei sul mio cazzo floscio. Mi baciò leggermente con una carezza della sua lingua sulle mie labbra, poi mi stuzzicò "Controllerò il mio calendario, forse ho un po' di tempo libero".

Il resto del giorno

Amber e io ci vestimmo di nuovo, poi lei mi precedette nella stanza principale. Le ero abbastanza vicino che quando si fermò all'improvviso la andai a sbattere contro, costringendola a inciampare di altri due passi. Alzai lo sguardo per vedere perché si fosse fermata e guardò direttamente negli intensi e profondi occhi marroni di mia moglie. Chloe mi guardò da Amber e poi di nuovo ad Amber “Ho mentito, stavo appena imbarcandomi a Denver quando ho chiamato. Mi chiedevo cosa potreste fare voi due quando sono in viaggio, quindi ho mentito sul mio ritorno a casa solo per vedere. Il mio cuore si è fermato, non riuscivo a respirare, ho visto la nuca di Amber iniziare a brillare di rosso.

Amber ha iniziato "Chloe ----" ma è stata interrotta dalla sua ex migliore amica e dalla mia prossima ex moglie. “Non dire niente, non c'è niente che puoi dire o fare se non uscire. Potrei chiamarti di nuovo, ma non aspettarti sorrisi e conversazioni educate quando faccio la puttana. Esci subito da casa mia, fottuto vagabondo. La calma della sua richiesta mi terrorizzava.

Mentre correva oltre Chloe, Amber disse un'ultima cosa: "Devi credermi Chloe, questa è la prima volta che lo facciamo".

Chloe si girò in piedi e ringhiò alla ritirata di Amber "No, non devo crederti".

La porta si chiuse e io rimasi da solo di fronte a mia moglie. Ha lanciato un breve comando "Vai a farti una doccia, prova a lavare un po' della sua sporcizia prima di parlare". Detto questo, si voltò e uscì dalla stanza.

C'è voluto molto coraggio per uscire dal bagno, indossavo solo la vestaglia quando sono andato cautamente in camera da letto. Chloe stava solo lisciando una coperta fresca sul letto, mi ha guardato con voce stridula "Era gocciolante dappertutto, ovviamente voi due non stavate praticando sesso sicuro".

“Cloe...”

"Stai zitto! Io farò delle domande e tu risponderai sinceramente. Non mentirmi, se scoprissi che hai mentito, farebbe più male di quello che è appena successo. Capisci, rispondi alle domande, non menti?" Ho annuito.

"Quello che ha detto, è stata la prima volta che l'hai scopata"? Annuii di nuovo. "È venuta da te?" Scuoto la mia testa. "Dimmi come è successo."

Chloe non stava urlando, non sembrava indignata, la sua voce era quasi normale. Ero un po' perplesso sul perché questo confronto stesse andando molto più tranquillo e pacifico di quanto mi aspettassi, ma non avevo intenzione di mettere alla prova i suoi limiti. “Era qui quando hai chiamato, avevamo appena finito di pranzare. Dopo che ci hai chiamato si è lamentata che si sarebbe annoiata fino al suo appuntamento. Dato che aveva tempo le offrii da bere. Amber ed io siamo stati in cucina per un po' a scattare foto e a parlare. Abbiamo parlato di voi due che siete cresciuti allora di quando mi conosceva prima che tu entrassi nella mia vita. Mi ha detto che ti piace sballarti e raccontare i suoi segreti sulla nostra vita amorosa e che ogni tanto fantasticava su di me. Le ho detto lo stesso, poi le ho chiesto di andare a letto.

"Solo oggi?"

“Sì, solo oggi. Non abbiamo mai flirtato prima di oggi".

"Perchè no?"

"Eh?"

“Perché non flirtate? Lei è sempre qui, abbiamo festeggiato con lei per anni, ci ubriachiamo, ci sballiamo, è rimasta molto la notte, hai avuto mille occasioni per farle passare, perché no?”

Sono stato colto alla sprovvista, incerto su come risponderle "Per colpa tua. Tradirti non mi è mai passato per la testa, non mi ha mai motivato a fare casino con nessuna donna, specialmente la tua migliore amica.

"Ma l'hai fatto oggi."

Ho chinato la testa vergognandomi, ho provato il terrore di aver letteralmente fottuto il mio futuro con Chloe. Nella mia testa danzavano visioni di felici avvocati divorzisti. "Come posso scusarmi Chloe, cosa posso fare, come posso migliorare le cose?"

Mi ha guardato intensamente per alcuni istanti poi mi ha chiesto "Abbiamo dell'erba?" Annuii di nuovo. "Vai a prenderlo, esco subito." Ancora una volta mi ha sbilanciato, sicuramente non mi aspettavo di sballarmi con lei, era qualcosa che facevamo quando eravamo giocosi, godendoci la reciproca compagnia.

Ci siamo seduti sul divano, ha piegato le gambe sotto il sedere di fronte a me mentre passavamo il mini-bong avanti e indietro. Da quando l'erba è diventata legale nello stato, ho trovato delle buone miscele potenti, quindi non ci è voluto molto per ottenere uno sballo forte ma dolce. Anche se ero in guai seri, stavo cominciando a rilassarmi e ho visto che anche Chloe stava perdendo il suo vantaggio. Dopo aver bruciato una ciotola, mi guardò con occhi più dolci “Raccontamelo, dimmi esattamente cosa è successo, come è successo e cosa avete fatto voi due. Non tralasciare nulla, voglio i dettagli".

La fissai per diversi lunghi momenti, soppesando le parole, chiedendomi se potevo. La sua posa, la sua compostezza, tutto il suo atteggiamento mi dicevano che era completamente seria, voleva sapere come ho sedotto e scopato la sua migliore amica.

Quindi – le ho detto.

Nella mezz'ora successiva ho raccontato tutti i dettagli, non ho tralasciato nulla. Quando ho menzionato le bambole Ken e Barbie, Chloe ha abbaiato una risatina acuta, poi ha detto "Wow, me ne sono dimenticata". Le ho parlato della sveltina sulla sedia, si spogliava nuda, le succhiava la figa e poi le scopava tette e bocca. Ho detto a Chloe quanto fosse calda Amber, come ha raggiunto l'orgasmo diverse volte e come si sentiva a sborrarle dentro mentre si dondolava. Alla fine del mio torrido racconto mi ha guardato con grandi occhi castani "Sei sceso tre volte?"

"Sì" ho ammesso.

Poi mi ha sbalordito con "Portami a letto ora, e se non riesci a tirarlo su ci sarà l'inferno e un avvocato da pagare".

Chloe si alzò dal divano poi si tolse i pantaloni, la camicetta, il reggiseno e le mutandine. Gettò tutto in un mucchio davanti alla TV, poi si voltò e si diresse verso la camera da letto. Stava appena salendo sul letto. Stavo ancora indossando la mia vestaglia quando sono entrato dietro di lei, era sulle mani e sulle ginocchia, il suo culo prominente nella mia vista. Si guardò alle spalle, dondolando i fianchi, poi chiese "La prenderò in questo modo".

Ero felice come l'inferno che ci siamo alimentati sull'erba prima che lei facesse la sua richiesta. Anche se ho esaurito le mie palle prima, la combinazione di piatto e Chloe mi fa sempre caricare. Ancora una volta il mio cazzo si è trasformato in un palo. Ho aperto la mia vestaglia, mi sono avvicinata a Chloe e le ho tenuto i fianchi. In piedi accanto al letto le infilai la mia erezione, era dilatata, bagnata e calda. Chloe gemette piano, poi lasciò cadere la testa sul materasso quando iniziai a scoparla.

Di solito, quando mia moglie torna a casa dai suoi viaggi e ci scopiamo la prima volta, scendo un po' più in fretta di quanto le piace. Non quel giorno. Mi ero rotto le palle tre volte nella sua migliore amica e loro non sentivano la pressione di cinque giorni di astinenza. Quella che era iniziata come una sosta dietro la sua scopata alla pecorina si è trasformata in una lunga sessione di sesso altamente erotica. Ha preso il controllo e me l'ha fatta scopare in diverse posizioni, il suo primo climax l'ha scossa quando mi stava cavalcando in grembo. Non appena si è scrollata di dosso quell'orgasmo, si è alzata per cavalcare la mia faccia e mi ha ordinato di mangiarle la fica mentre il mio naso le solleticava il buco del culo. Ha raggiunto il picco la seconda volta con la mia lingua che le stuzzicava il clitoride. L'ho tirata indietro e poi abbiamo iniziato a pomiciare. Collocare, toccare, accarezzare, accarezzare mentre usiamo la bocca e le mani per eccitare ancora di più l'altro. Quando i fuochi sono stati alimentati abbastanza in alto, mi sono tuffato in Chloe e poi ci siamo accoppiati come se il nostro unico obiettivo fosse metterla incinta. Mi sentivo come se fossi a letto con una donna diversa per la seconda volta quel giorno, stavo provando le stesse emozioni e sensazioni che avevo provato prima con Amber.

Era supina, ero piegato verso l'alto dai nostri inguini bloccato a lei dalla mia erezione quando si è allungata e ha messo le mani su ciascun lato del mio viso. Chloe gemette profondamente in gola, poi espirò le parole “Hai scopato la mia migliore amica; ti è piaciuta?" Le sue dita mi hanno accarezzato la nuca e ha ripetuto: "Non mentirmi".

Ho raggiunto la fine della mia resistenza, la mia erezione si è gonfiata ancora di più con l'accumulo di forze. Ho avuto i crampi una volta, trattenendo l'estremità solo un momento in più, poi quando ho iniziato a iniettare Chloe ho ammesso "Sì, è stata fantastica". I suoi occhi si ingrandirono, le sue tette tremavano mentre la sua bocca si apriva per avere più aria, poi iniziò una serie di convulsioni strazianti mentre la terza serie di onde orgasmiche le rimbombava dalle gambe al cuore.

L'ho lasciata inerte e con il respiro affannoso sul letto per prendere dell'acqua ghiacciata. Quando sono tornata Chloe era a pancia in giù con un cuscino. Sorrise debolmente "Quello è stato forse il miglior sesso che abbiamo mai fatto." Ho guardato l'incrocio delle sue gambe aperte e per la seconda volta quel giorno ho visto il mio scarico fuoriuscire da una fica soddisfatta. Avevo solo una domanda in testa, perché dopo averla tradita con la sua migliore amica mi ha scopato così dannatamente?

Le ho fatto esattamente quella domanda. Posò il bicchiere d'acqua e poi mi tenne le braccia. Mi sono sdraiato accanto a lei, poi l'ho abbracciata, si è rannicchiata più vicino e ha messo la testa sulla mia spalla. “Mi fa eccitare pensare a te che la scopi. In tutti questi anni che siamo stati sposati, ho continuato a pensare a come ti ho rubato a lei e mi sono chiesto se avrei potuto farlo se l'avessi portata a letto. Alla fine ho dovuto ammettere a me stesso che l'idea di te fottuta Amber mi eccita. Sul serio. Più di una volta ho voluto incastrare voi due, mettervi insieme e nudi in qualche modo, ma non ho mai visto davvero una possibilità, almeno non finché non ho ottenuto questo lavoro che mi manda in tutto il paese. All'inizio era una novità che piaceva solo a me, ma più viaggiavo e più mi rendevo conto che era quello che stavo cercando, un'opportunità per stare da soli insieme per più di un'ora o giù di lì. Più ci pensavo, più mi sentivo sexy, più le mie fantasie diventavano sensuali. Non so perché questa volta è stato diverso, ma era come se fossi in sintonia con voi ragazzi o qualcosa del genere e sapevo, sapevo assolutamente per certo che saresti finito a letto con lei se ne avessi avuto il tempo, quindi ho chiamato e ho impostato alzalo.” Alzò la testa, mi baciò sulla guancia, sorrise contenta e lodò: "Non mi hai deluso".

“Se hai impostato questo? Se questa era una tua fantasia, perché ti sei comportato così incazzato, l'hai chiamata per nome e l'hai cacciata via?"

L'allegria danzava nei suoi occhi “Oh, andiamo. Ha appena finito di scopare mio marito, non può pensare che potrei accettarlo. Lasciala stufare, sarà divertente pasticciare con lei per un po'.

Ho guardato Chloe negli occhi, erano pieni di giocosità "Sei una cagna malvagia".

Mia moglie si è arrotolata sul mio corpo e mi ha baciato dolcemente “Forse, forse no, ma sarà così dannatamente flessibile finché non la lascerò liberare dai guai. Sarà proprio come il mio vecchio giocattolo Gumby, si farà in quattro e si bacerà il culo solo per tornare nelle mie grazie. "Sì", brontolò Chole felice, "la sto per torcere in ogni modo possibile".

"Non pensi che starà lontana, che crede che l'amicizia sia distrutta?"

“Amber ed io siamo stati insieme per tutta la vita, siamo più vicine delle sorelle, potrebbe cercare di mantenere le distanze, ma ha bisogno di me tanto quanto io ho bisogno di lei. Non la farò preoccupare troppo a lungo, ma la scoperò prima di dirle che va tutto bene. Ho raggiunto tra le gambe di Chloe e le ho accarezzato la fica. Rabbrividì, poi sentì il mio cazzo semirigido e poi lo incoraggiò a diventare completamente rigido. Abbiamo passato l'ora successiva a riaffermare i legami di amore e lussuria e dopo che mi ha squarciato la schiena con la mano destra ho fatto il mio secondo pisolino pomeridiano.

Giorni dopo

Chloe ha aspettato quattro giorni per chiamare la sua migliore amica. Anche se ha detto che la mia relazione con Amber l'ha eccitata, che aveva segretamente voluto che facessimo qualcosa, ero cauto. Ero diffidente perché lei, anche se si comportava bene con me, non aveva ancora parlato con Amber. Forse stava recitando, recitando un ruolo prima di scatenare gli avvocati su di me. Ma se recitava, avrebbe potuto vincere un Oscar per la sua interpretazione a letto. Mi ha scopato ripetutamente come se fossi un fidanzato nuovo di zecca. Alla fine cedette e chiamò Amber.

"È ora di parlare".

"Dio Chloe, mi dispiace tanto, non --------"

“Stai zitta puttana, non ti ho chiamato per sentire alcune deboli scuse o scuse non sincere. Incontriamoci al Gas Works Park tra un'ora, lì non sarò tentato di ucciderti a titolo definitivo, troppi testimoni.

Era in piedi accanto al lago quando Chloe si avvicinò alla sua "Hey Cunt" ringhiò. Amber sembrava che non dormisse da una settimana, i suoi capelli, il suo viso erano rovinati, la sua posa era timida, la sua aura grigia come le nuvole.

Amber sentì l'antagonismo solo nel saluto, era tesa prima dell'arrivo di Chloe, sentendola parlare le provocò picchi di ansia sempre più acuti. Si voltò per guardare la sua amica "Mi vergogno così tanto Chloe, mi dispiace così tanto".

"Scusa per il fottuto Mason o scusa per essere stato beccato?" Ha mantenuto la voce calma, non minacciosa ma carica di rabbia, "Non puoi scusarti per essere una troia, è la tua natura, è chi sei, dispiacersi per aver scopato mio marito non cambia le cose. Dirlo sarebbe falso, falso. Ti piace il cazzo e non ti interessa di chi, quindi perché ti vergogni?"

Amber ha preso le critiche cattive e anche se non era così depravata come insinuava Chloe, questa volta se lo meritava. «Perché è sposato con te. L'ho fottuto, l'ho fottuto".

Chloe stava portando due caffellatte Starbucks, ne porse uno ad Amber "Ecco, sediamoci e parliamo".

Sedevano fianco a fianco su un pendio erboso in silenzio, guardando la città dall'altra parte del lago persi nei loro pensieri. La mente di Chloe stava ballando felice perché stava mantenendo la facciata di una donna schiacciata e arrabbiata. Amber era ancora cauta, ma si chiedeva perché Chloe le avesse portato il caffellatte, quasi come un'offerta di pace.

"Da quanto tempo perseguiti mio marito?"

"Non l'ho mai perseguitato, ho solo colto un'opportunità".

"Okay, da quanto tempo aspetti un'opportunità?"

Amber ha guardato la sua amica e ha confessato: "Ho cercato di portarlo a letto circa cinque mesi dopo che ha iniziato a frequentarti. Volevo, ho fatto un passaggio ma lui l'ha mancato completamente, era semplicemente troppo preso da te. Dopo di che ho accettato che fosse tuo, ma da quando l'hai sposato un diavoletto seduto sulla mia spalla ha continuato a insinuare che mi ero perso qualcosa di buono.

"Ragazzi avete scopato tre volte, era bello come immaginavate?"

"Te l'ha detto?"

“Ogni dettaglio. The lap dance, the tit stroking, screwing your mouth, fucking you.”

Despite the circumstances, in spite of being confronted by the angry wife, Amber felt a shiver in her loins as her body remembered the afternoon of wild passionate sex. She knew she couldn't lie to Chloe, denying that it was good wouldn't be believed. “He was the best lay I've had in a long time, I got off like crazy. The entire afternoon was like we were in a carnival full of wild rides, each one faster, steeper and more thrilling than the last. Even after you caught us I my mind was tense but my body was totally satisfied. You could have beat me stupid and I wouldn't have been able to raise an arm against you.”

Chloe couldn't keep up the pretense, she loved her best friend like no other in the world and she had often thought of getting her and him together. It was time to let the worried woman off the hook. “You told Mason what we used to do with Ken and Barbie.” Era una dichiarazione.

Amber was surprised, he even told her about the casual conversation leading up the sex? "Si l'ho fatto."

Chloe smiled for the first time “You remember Midge, Barbie’s best friend, what we did with her?”

“She went to bed with Ken and Barbie a few times, we thought that was totally nasty and fun. He was always in the middle.”

Chloe turned to face Amber, “Even back then I was wondering what it would be like, not only to have sex with a boy, but if both of us were in bed with him. We were too young to get turned on, to do anything but I knew that one day we would and from the first time we put Barbie and Midge in the Barbie House bed with Ken I wanted to do the same thing. Amber, I'm not mad, upset, pissed or murderous. I'm not jealous or hurt because you screwed him. For years you with him has been a thought in the back of my mind. A tease, a turn on. Thinking about you and him fucking has heated me up more than once. Last trip, when I was on my way home I had a feeling, intuition maybe, it was like I was connected to both of you. I knew without a doubt that if I left you two alone for a few hours longer, it would happen. I got so fucking turned on thinking about it I had to go to the cramped little toilet and get myself off. Then when I called I knew for certain it would happen, it was in your voices and I couldn't wait to get home. After you left I told him how I felt, what I was thinking, what I did, then made him take me to bed. That night I got so fucking hot I almost called you to come back and get into bed with us.”

“You screwed him?”

Her lips turned up as a contented smile, her eyes crinkled with the memory “Yeah, we celebrated my homecoming twice. Mason blew his nuts five times that day. I was surprised he could walk the next morning.”

Amber sat still trying to read her best friend's face for several long moments then asked “Then we’re okay?” Chloe didn’t say anything, she just reached for her friend and pulled her into a tender, loving hug.

After Sunset, Day Four

I'd been on edge ever since Chloe left the house to see Amber. It didn't matter how she had been acting, what she said or did, she was meeting the woman who fucked me for the first time since it happened. As much as I wanted to believe Chloe meant what she said and did, there was still the chance she was just waiting to drop a goddamn lawyer on me after she saw Amber. The phone rang, I answered cautiously “Hi sweetheart.”

“Charge up the big bong, I'm coming home.”

“How did it go with her?”

“Later. Right now just know I still love you and I'm coming home to prove it. Get ready Stud, you get to be studly tonight.”

Chloe came into the house followed by Amber. The two looked animated, alive with mischief as they pulled off their coats. I was shocked to see Amber, even after my wife's revelations I didn't think the other woman would be welcome so soon. Chloe stepped across the short space, kissed me easily and asked “Where’s the bong?”

We sat in a triangle on the front room rug passing the smoke around. At first I was a little timid sitting with my wife and her friend who I had cheated with. After three hits I began to relax, we talked as if the air between us was as always had been in these moments. Amber and Chloe were getting on like they were still best ever friends. Gradually I began to accept that Chloe meant what she said, that she had fantasized for years, that me fucking Amber was okay with her. The dreaded divorce court attorneys faded from my mind.

Even with Chloe's sexual desires revealed and the companionship we were enjoying, I sensed that Amber was still a bit timid to be seated with both of us. She must have felt the hesitancy in me and her best friend so it was Chloe who took the lead, took the conversation to what had transpired, what she felt. She moved around so she was facing both of us then asked “Do you guys think it twisted that I wanted you two to screw?”

It was Amber who answered “Twisted? Maybe, maybe not, but surprising for sure.”

“Would you think it twisted if I wanted to watch? I get off on that fantasy, imagining his delicious hard-on slipping into your pussy.”

My heart stopped my ears were super tuned, what the hell was Chloe asking? Amber didn't flinch, her lips drew up as a pretty smile, her eyes sparked with fun and she answered, “Come on girl, let's have some fun with this guy.”

They rose in unison then both reached a hand out to me. I took each then they pulled me up. As soon as I was on my feet Chloe and Amber stepped off toward the back of the house towing me along. Realizing I was about to become a bedroom toy for two sexy women caused my prick swell with anticipation. The procession stopped at the side of the bed then the women turned to me and as if linked in mind began to pull at the buttons and zippers that held my clothes together. Wordlessly but with a lot of coordination they stripped me nude before Chloe shoved me to the bed. My knees folded over the edge as I flopped back, my erection slapped heavily on my stomach. Amber turned to Chloe then pulled her blouse up and over her up-stretched arms and off. Chloe turned her back so Amber could unlatch the bra then Amber pushed the straps off my wife’s shoulders and down her arms. Bared to the waist Chloe turned back to Amber then the two finished stripping each other naked.

Amber got onto the bed on my right side, Chloe to the left. My wife gripped my hard-on then stroked it a few times until Amber bent across my lap and put her mouth over the end of it. She suckled and licked me for a minute or so then Chloe grabbed her hair to pull her off. As soon as my cock was free from her best friend’s mouth Chloe began giving me head. While I was enjoying two enthusiastic blow jobs I put my hand to good use between the legs of both. I was fingering two soft slick cunts while they good naturedly tussled over my prick.

Chloe abandoned my lap and laid on her side next to me. She put her lips on my ear and breathed lightly “Fuck her Mason, fuck her until she begs you to stop then you can fuck me.” Chloe licked my ear, nuzzled my neck then said to her friend “On your back bitch, he's going to screw you senseless.”

Amber spit out my cock, barked a delighted laugh then rolled up until she was lying on me. “Let's give her a real show; god I’m so ready for this!” She put her lips over mine then as we kissed she arched her body until the end of my cock was in position then she jammed down, her cunt swallowed me completely.

Amber on my cock caused it to swell even more and I felt a major load swelling my erection. Chloe was on her knees watching Amber rock on my lap, she looked hot, turned on. I tapped her on the hip and when she looked down on me I said “Come over my head, let me do you too.” She didn’t' hesitate and in seconds she had her knees on either side of my head, the junction of her thighs over my chin, the soft insides of her legs caressing my cheeks. I flicked my tongue and licked through the silky pubic hair to the puffy wet lips of Chloe's pussy. She jerked her hips, eased down a little and I started fucking my wife with my tongue.

Chloe must have been dancing on the edge when I invited her over me, in just a couple of minutes she had an orgasm, her pussy swelled open and the strong erotic scent of Girl in Heat assailed my nostrils as her hips started bucking, I heard her moaning as she quivered. The two women were face to face on their knees over me and when Chloe started convulsing Amber put her arms around her and pulled her tight, their naked breasts squashed between them as both groaned and shook while they came together.

Amber had been working me to another ball buster but when they stopped quivering she pulled off my hard-on and rolled to my side. Chloe collapsed to the bed on the other side, head toward my feet, my head still between her legs. My wife pushed Amber away from me then the two of them got off the bed leaving me on my back with my erection chilling and deflating.

They stood away from the bed comparing notes about what they had just done. My wife didn't seem at all concerned that she had just participated in a threesome with another woman and her husband. In fact, she was gushing like a little girl with long desired present. While they were talking Amber rolled a joint and fired it. The women took hits then Chloe offered it to me. I got off the bed to join them, the three of us were still naked and I was enjoying the view of tits and asses as we passed the weed.

Gradually the conversation shifted to me and my cock which had relaxed somewhat. They decided that since I hadn't gotten off yet that they would give me a 'pity fuck'. The look in their eyes told me there wouldn’t be too much pity involved, that they were looking for more too. I took command of the situation and told them to lie back on the bed side by side, their near legs crossed over the other’s. My prick revived to become an erection again. I stepped up between Amber's legs, said to Chloe “You wanted to watch, so now watch.” The head of my swollen muscle slipped easily into my wife's best friend while Chloe propped up on an elbow to get a good view.

The longer I fucked the sexy brunette the more animated she got. She was humping her hips in sync with the cock slipping in and out of her. As I screwed her friend Chloe was getting more turned on too. Amber lost it. She started moaning and heaving, she crested four or five times as waves of rapture washed through her body. When she relaxed back to the bed I pulled out of her then went to Chloe. I put my lust laden cock between my wife’s legs then slammed into her, giving her the same attention I had just given her best friend. The room was filled with the sounds of sex, bodies slapping, harsh breathing and moans of “Yes! Amo questo! Oh, fuck me Mason, I want this so much.”

I don't know if it was a rush from the recent hits of pot or the rush of fucking the second woman in minutes but being inside Chloe was one of the most sexually intense feelings I had ever experienced. I watched my erection plunging in and out of her body and my entire concentration, my life forces centered on that connection. Chloe was undulating her back, fucking me, gasping sharply every time my balls slapped her butt. I was dimly aware that Amber was lying beside her blonde friend watching as husband and wife fucked.

Chloe stopped moving and pushed me out then she flipped to her stomach. She looked over her shoulder then swayed her ass as in invitation. I got between her spread legs, put my cock into her ass and we continued to screw with the passion and energy of new lovers. She started to breathe sharp yelps of pleasure when my cock plunged deep into her. Her ass was rocking, her hands clenched full of wadded blanket, eyes closed as I pummeled her. I put an arm around her waist then sought her clit with the end of my middle finger to excite her more. My erection was expanding in her hot deep butt, swelling with the need to explode when her passion crested and she crashed from her peak with body shaking convulsions. She howled into a pillow “OH MY GAWD - I'M CUMMING!”

I bent two fingers into her flowing cunt as her ass quivered, a signal to my balls to inject her with a full load. My erection cramped once then I filled her butt with long surges of cum.

I pulled my dick out with a plop and fell to her side. She wasn't moving except to catch cool air. Amber came up and laid next to me and kissed my cheek “Goddamn that was hot!” She tickled the base of my prick with two fingers smearing the cum clinging to me.

My wife raised her head and mumbled tiredly, “I can't move, what the hell did you do to me?”

“Couldn't have been that good, you didn't even kiss me.”

“Next time” she promised as the three of us relaxed into a restful sleep.

In The Months After

Amber didn't become a permanent part of our bedroom furniture but she stayed often enough to keep me busy, my wife happy. Amber finally relented and let Harrison seduce her then introduced him to Chloe and me. After several months it was apparent that Harrison was going to be a permanent part of Amber's world, he asked her to marry him; she accepted. We found out early that he tokes too so the four of us would get stoned while visiting or roaming the outdoors. He was quickly becoming as much a fixture in our house as Amber. After about six months Chloe and I agreed that Harrison was a good friend.

Chloe was in San Francisco so Amber was keeping me company, lying next to me trying to catch her breath, “Hey girl, don't you feel odd being with me now that you and Harrison are engaged?”

She lifted her head and looked at me “No, not really. Pensi che dovrei? Are you trying to dump me?”

“Oh no, not at all but what if he finds out that you and I screw with the passion of new lovers every once in a while? You think he could accept that?”

Amber pushed up off my chest and sat beside me, her breasts bobbled as she jostled to a comfortable position. She took a serious tone “Tell me something, and don't hedge.”

"Che cosa?"

“How would you feel if Chloe was screwing somebody else? I mean she doesn’t have a problem with me and you but what if she were the one getting laid outside the bonds of marriage?”

I mulled the question then decided I couldn't object too much since I was fucking her best friend steadily “I guess I would hope she would have a good time, I mean if she did get another cock, at least it should make her happy.”

Amber's eyes focused on me intently as she said “Let's set her up with Harrison. Let's see if those two can get it on. He's a good lover and I’m sure she would enjoy it. Think she would?”

“Do you think he would?”

She was getting animated, excited in a little girl way “Yes, I think he could easily be talked into a bed with her. Oh god, would that be hot or not? They have to do it!”

Amber’s unconcealed excitement and the thought of Chloe screwing another guy started to warm my nuts. My cock began to inflate again as I pulled her down beside me. As her fingers wrapped around my erection she put her lips on my ear “Who is going to ask her, you or me?”

It was a hell of a lot easier than we anticipated. The four of us were cruising out of Seattle on Harrison's 32-foot cabin cruiser headed to Victoria for three days. As we headed up the Sound the bong was being passed around, the trip was beginning well. Amber and I were on the back deck watching Harrison teach Chloe how to read the compass and keep the boat running straight when Amber whispered in my ear “It's today, I can feel it just like Chloe must have felt on that airplane. They are ready to fuck even though they might not admit it.”

I looked at my wife's back, she was wearing a short sun dress that revealed a lot of leg. From where I was sitting looking up at her I could see her panties peeking from under the hem. The man standing beside her had an arm resting across her shoulders and was leaning close to her ear as he explained how to navigate the boat. My cock started to swell. “How can you tell?”

She leaned closer and said with confidence “Look at their body language, the only thing between them and sex is the clothes they are wearing, if they didn't have clothes on right now nothing would stop them.”

“But with us here they won't start anything.”

Amber turned big hazel eyes on me “Let me handle it.”

“How, you can't just walk up and say hey you two get to it.”

“Oh yes I can, watch.”

I sat in the deck well of the boat and watched Amber's ass as she climbed the short ladder to the upper deck. She moved up to Chloe's side then put her mouth close to her ear and whispered something to her. My wife snapped her head around and said something urgent but quietly in return. Amber smiled at Chloe and nodded her head. Chloe turned and looked down on me. The only thing I could do was gesture my eyes toward her future lover. Amber stepped away and waited while Chloe turned full body to Harrison and pulled him to face her. She stepped close, put her arms around his neck then I saw her lips moving against his ear as she propositioned him on the steering deck of his own boat.

Harrison looked sharply into my wife’s eyes then over her shoulder to Amber. His fiancée' told him “I'll make sure the boat doesn’t hit any rocks.” He cast a question with his eyes to me and I raised my beer in salute. With no hesitation Harrison took Chloe's hand and led her to the ladder. She went first and by the time he was at the bottom of the ladder my wife had gone below and was standing beside a bunk waiting for him. Harrison closed the hatch to the galley after he went through it.

I left my seat and went up to stand with Amber. When we were close she pulled me into a hug then said “I wish I could watch, I'm getting turned on like crazy.”

I kissed her lightly “Wait until we get to the hotel in Victoria, we can let them spend the entire night alone in one room and I'll fuck your brains out in the other. Tomorrow night we can all get together on a bed.” She slipped me her tongue as we sealed the deal with a kiss.

At the hotel it took only about two seconds of negotiation to make the sleeping arrangements. Amber and I took one room and Harrison and Chloe took the other. As we parted for the separate rooms my wife pulled me into a hug then murmured “I love you so very much for setting this up. We had fun on the boat but here we can get fully nude and involved, I'm going to fuck him sore.” Sbattere! My prick inflated instantly and Chloe felt it, she tilted her head back sparks of fun were dancing in her eyes “Save that for Amber, I won't need it tonight.”

About an hour after I had shattered my nuts for Amber's pleasure her cellphone rang. We had just started round two when Amber answered “Yeah?” She paused then said “I don't know, here you ask him.” She handed me the phone “Your wife.”

“Hi, what’s up?”

“Come over here, this day has been almost perfect but it could be totally perfect if I get two guys to fuck me at the same time.” Il telefono è morto.

I turned to Amber “She wants the two of us, me and Harrison.”

My wife's best friend, whose future husband was screwing my wife smiled knowingly “That can be a lot of fun for the girl. Go on, she gets hers tonight, we can do an encore tomorrow.”

I got out of bed and slipped on a hotel robe to go to the next room. Amber stood then slipped on loose pants and a blouse “Where are you going?”

“Don't think for a minute I'm going to sit alone while my future husband and my lover both fuck that bitch, I'm going to watch.”

Storie simili

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

462 I più visti

Likes 0

Skyrim: Le avventure di Carthalo Parte 1

Carthalo le accarezzò la guancia, sentendo la sua pelle liscia e fredda e scostandole i capelli nerissimi dagli occhi. Lydia, disse, la sua voce roca si trasformò in un sussurro nel suo orecchio rilassati. Questo non è un altro fardello per te da portare. le slacciò la maglietta e lei rabbrividì leggermente al tocco. Questo non è un comando del tuo Thane. le sue mani forti la presero per la vita e la portò al letto. Le assi del pavimento scricchiolarono mentre la trasportava su per le scale di Breezehome. La adagiò dolcemente sul letto e cominciò a baciarle il collo...

405 I più visti

Likes 0

I sogni di Ashley

Tutti i nomi e la posizione sono stati modificati Fatemi sapere come vi piace la storia. Questa è la mia prima storia qui. ================================= Quando ho posato gli occhi su Ashley per la prima volta ero in seconda media. Eravamo giovani. I miei primi veri sentimenti sono iniziati in prima media. Il suo compleanno è stato 2 settimane prima del mio. Quando ho compiuto 16 anni ho organizzato una grande festa. E, naturalmente, Ashley era lì. Negli anni in cui sono stata una delle sue migliori amiche, lei non era della nostra città, si è trasferita dalla Florida al suo settimo...

485 I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

434 I più visti

Likes 0

La mia prima volta con Cindy

La storia: Sulla via del ritorno dall'ospedale, dopo aver lasciato mia moglie per un'operazione alla schiena molto seria, Cindy, mi stava dicendo come avrebbe fatto tutte le cose che faceva la mamma in casa, come lavare i piatti e fare il bucato e che si prenderà cura di suo padre come fa la mamma. Fu detto in una specie di sussurro sommesso e lei aveva la sua mano sul mio braccio, toccandomi dolcemente e guardandomi negli occhi. Ho sentito un brivido nei pantaloni e ho guardato le gambe formose di Cindy e la minigonna che indossava, ho subito costretto il mio...

471 I più visti

Likes 0

Un tranquillo interludio

Sto ai piedi del tavolo e ti guardo intensamente. Il silenzio sta provocando il caos sui tuoi sensi già sovraeccitati. I miei occhi viaggiano sul tuo viso prendendo nota della leggera apertura delle tue labbra, del solco tra le tue sopracciglia e del dilatarsi delle tue narici, tutti segni della tua consapevolezza accresciuta. Il mio sguardo si interroga sui muscoli della parte superiore delle tue braccia, serrati e tesi, sui polsini di pelle attorno a ciascun polso, collegati tra loro e tenuti sopra la tua testa con un unico laccio. Anche se posso seguire il cavo solo fino al bordo del...

384 I più visti

Likes 0

La mia giornata con James

James e io ci siamo incontrati tramite un annuncio craigslist che avevo pubblicato alcune settimane prima, ma non ci siamo mai incontrati. Abbiamo inviato un'e-mail di risposta e di quarto per circa una settimana prima che decidessi finalmente che ero pronto per incontrarci. Il mio cuore batteva forte e le mie mani tremavano mentre ho digitato il messaggio che avrebbe cambiato tutto. Ehi, penso di essere pronto per farlo. James ha risposto in pochi minuti, Perfetto ho domani libero. Prenderò una stanza d'albergo e ti verrò a prendere domattina, in questo modo possiamo passare l'intera giornata insieme. Il mio cuore ha...

349 I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

511 I più visti

Likes 0

Risveglio eterno: capitolo sei

***Disclaimer*** Come al solito, questa non è la mia storia. Non ho creato, modificato o modificato nessuna parte di questa storia. È opera di Captius. __________________________________________________________________________________ Come sempre non dimenticare di votare e commentare. E grazie a chi ha commentato l'ultimo capitolo che questo era meglio della sfida. Ciò rendeva Mishikail insopportabile e quasi impossibile da affrontare ahah. No, ma davvero, l'hai fatta per tutto l'anno finora (anche se pensavamo che ci fossero trascorse un paio di settimane). Capitolo sei: Retribuzione e coinvolgimento Nel corso delle quattro settimane successive le cose sono andate abbastanza lisce, il più lisce possibile considerando tutto...

401 I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

319 I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.