Che cosa hai fatto a Jessica?

567Report
Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di andare in vacanza. Ho pensato che fosse una cattiva idea.

Ma quando l'ho incontrata... ho sentito che la mamma aveva preso la decisione migliore per me. Era in piedi di fronte a me. Jessica, 23 anni che ha il seno perfetto (seno a forma di pera coppa D) nel mondo e anche un bel culone e la cosa più importante .. mia sorella. Non sono mai stato interessato alle ragazze, ma devo ammettere che era una ragazza sexy. Ci ha invitato a entrare, ma la mamma aveva fretta e se n'è andata.

"Non disturbare tua sorella..ok" ha detto mamma
"va bene mamma!" L'ho salutata mentre partiva per l'aeroporto.

Presi i bagagli ed entrai in casa. Tenni i bagagli in un angolo e mi sedetti sul divano. Mentre si sedeva di fronte a me, non ho potuto fare a meno di notare la spallina del reggiseno che mi ha portato gli occhi a vedere un seno perfetto. Erano così perfetti e scommetto che erano morbidi come un cuscino.
"Quindi hai finito la scuola per l'anno, eccitato per l'estate" ha chiesto Jessica. Ma ho impiegato molto tempo per riprendere i miei sensi e risponderle.
"Ehm sì." Ho risposto.
"Quindi al liceo l'anno prossimo, dovresti essere eccitato, un sacco di belle ragazze più grandi." ha strizzato l'occhio
"Sì, immagino, ma comunque non sono molto bravo con le ragazze." ho risposto timidamente
"Aw non preoccuparti, la maggior parte dei ragazzi della tua età è imbarazzante con le ragazze, imparerai." lei ha sorriso
Dopo aver fatto una chiacchierata siamo andati in sala da pranzo per cenare. Mentre stava servendo il piatto nel mio piatto, stavo ricevendo un'erezione furiosa. La mia biancheria intima stava diventando stretta e mi sentivo davvero a disagio a sedermi di fronte a lei. Dopo aver pranzato, Jessica mi ha portato in camera da letto. Sono rimasto deluso dal fatto che non avrò la possibilità di dormire con lei.
"Spero che la stanza ti sia piaciuta" mi ha chiesto
"mi è piaciuto? Lo adoro" ho sorriso
"Va bene... vado di sotto a pulire la mia cucina, se hai bisogno di qualcosa chiamami"
"Certo sorellina"
Mi sono lavata i denti e sono andata a letto. Ho provato a dormire, ma tutto ciò a cui riuscivo a pensare era mia sorella maggiore. Ho emesso dei gemiti sommessi mentre mi masturbavo al pensiero di scoparla. Ma pensavo che fosse mia sorella ed è un peccato pensare a sua sorella in modo sessuale. Così ho deciso che d'ora in poi controllerò i miei pensieri. Ma lo sapevo, non era una cosa facile.
La mattina dopo Jessica mi ha svegliato
"Buongiorno mio dolce fratello...è ora di alzarsi" salutandomi con un simpatico sorriso
"Buongiorno sorellina" l'ho salutata di rimando
"Preparati! Oggi usciamo" ha detto con un enorme sorriso sul viso
"dove?" ho chiesto
"lo saprai" strizzò l'occhio.
Mi sono preparato velocemente e sono sceso al piano di sotto. Non appena sono entrata nell'ingresso ho visto Jessica indossare un bottino corto e una canottiera attillata che rendeva ben visibile il suo reggiseno.
"Allora dove stiamo andando"
Aspetta ragazzo mio... abbi un po' di pazienza" fece l'occhiolino
siamo saliti in macchina e Jessica è andata in un centro commerciale. Siamo entrati nel centro commerciale e mi ha portato in un negozio di biancheria intima.
"cosa ci facciamo qui" ho chiesto cercando di sapere cosa le passa per la testa
"Devo comprare dei reggiseni nuovi quindi ho pensato che potessi aiutarmi"
"Come farò a controllarmi se queste cose accadono" ho pensato tra me e me
"Li indosserò uno per uno. Fammi sapere quale va bene" ha detto mentre prendeva reggiseno e mutandine
È entrata nello spogliatoio e io ero in piedi fuori dallo spogliatoio. Dopo pochi minuti ha aperto la porta. Indossava un reggiseno push up nero e mutandine nere. Potevo vedere che era molto stretto in quanto le faceva uscire le tette e i suoi capezzoli erano leggermente visibili. Mi stava facendo perdere il controllo.
"Allora cosa ne pensi" ha chiesto
Ho pensato che fosse ora o mai più. Senza indugiare oltre l'ho spinta contro il muro e ho chiuso la porta. Ho portato le mie labbra su Jessica e l'ho baciata. Aprii le sue labbra e infilai la mia lingua nella sua bocca. Ho strofinato il suo seno attraverso il tessuto. Lei non si oppose e continuò a baciarsi. Sono andato molto più lontano e le ho schiaffeggiato il sedere e ho iniziato a tirarle la parte superiore. Ho raggiunto sotto il suo reggiseno e ho fatto riposare la mia mano sul mio seno nudo.
Ho pensato che avrei dovuto porre fine a tutto questo ora e mi sono tirato indietro.
"Sono... sono... mi dispiace tanto, io.. non volevo..." prima che potessi dire altro mi zittì.
"calmati! Adesso esci o qualcuno ci vedrà" disse mentre cercava di aggiustarsi il reggiseno
Sono uscito dal centro commerciale e l'ho aspettata vicino alla macchina.
"Sono così stupido. Che cosa ho fatto! Lei è tua sorella idiota. Come diavolo puoi farle questo... dovrei uccidermi o lei ti ucciderà di sicuro" ho pensato tra me e me
Mentre ero in piedi accanto alla macchina, l'ho vista avvicinarsi a me. Mentre si avvicinava, il mio cuore batteva più forte..
--------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ----------------------
Voglio scrivere la seconda parte di questa storia ma voglio conoscere le vostre opinioni in modo da potermi migliorare

Storie simili

Un tranquillo interludio

Sto ai piedi del tavolo e ti guardo intensamente. Il silenzio sta provocando il caos sui tuoi sensi già sovraeccitati. I miei occhi viaggiano sul tuo viso prendendo nota della leggera apertura delle tue labbra, del solco tra le tue sopracciglia e del dilatarsi delle tue narici, tutti segni della tua consapevolezza accresciuta. Il mio sguardo si interroga sui muscoli della parte superiore delle tue braccia, serrati e tesi, sui polsini di pelle attorno a ciascun polso, collegati tra loro e tenuti sopra la tua testa con un unico laccio. Anche se posso seguire il cavo solo fino al bordo del...

382 I più visti

Likes 0

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

433 I più visti

Likes 0

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

462 I più visti

Likes 0

Cottage 13 – Parte 1

Questa storia parla di una moglie che sceglie di vivere la sua fantasia sessuale per il sesso forzato anonimo, all'insaputa del marito. Se non ti piace questo tipo di storia, o qualcuno a cui piace fare commenti anonimi denigratori, salta questa storia. Apprezzo i messaggi privati ​​che forniscono feedback e/o idee costruttive... NOTE: Ai fini di questa storia, il Geosexing è definito come una variante del geocaching, in cui uomini e donne utilizzano il Global Positioning System (GPS) per designare o cercare luoghi in cui fare sesso con un individuo consenziente. Questo non è in alcun modo un tentativo di ridefinire...

317 I più visti

Likes 1

Skyrim: Le avventure di Carthalo Parte 1

Carthalo le accarezzò la guancia, sentendo la sua pelle liscia e fredda e scostandole i capelli nerissimi dagli occhi. Lydia, disse, la sua voce roca si trasformò in un sussurro nel suo orecchio rilassati. Questo non è un altro fardello per te da portare. le slacciò la maglietta e lei rabbrividì leggermente al tocco. Questo non è un comando del tuo Thane. le sue mani forti la presero per la vita e la portò al letto. Le assi del pavimento scricchiolarono mentre la trasportava su per le scale di Breezehome. La adagiò dolcemente sul letto e cominciò a baciarle il collo...

405 I più visti

Likes 0

Quid pro quo

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>PARTE 1: L'intervista >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Luke si trova nell'ascensore e si dirige verso l'ultimo piano della Salesforce Tower. Ha il caffè in mano portando lo zaino su una spalla. Fissa il suo riflesso sulla porta dell'ascensore. Sta a 6'0 vestito nel suo solito look casual da lavoro. Ha pantaloni argentati su misura per la sua corporatura con una camicia blu abbottonata e un paio di scarpe nere. L'ascensore suona e la porta si apre. Si fa strada lungo un corridoio e si dirige verso la suite dell'azienda per cui lavora. Luke apre la porta e si dirige verso l'area della reception...

163 I più visti

Likes 0

I sogni di Ashley

Tutti i nomi e la posizione sono stati modificati Fatemi sapere come vi piace la storia. Questa è la mia prima storia qui. ================================= Quando ho posato gli occhi su Ashley per la prima volta ero in seconda media. Eravamo giovani. I miei primi veri sentimenti sono iniziati in prima media. Il suo compleanno è stato 2 settimane prima del mio. Quando ho compiuto 16 anni ho organizzato una grande festa. E, naturalmente, Ashley era lì. Negli anni in cui sono stata una delle sue migliori amiche, lei non era della nostra città, si è trasferita dalla Florida al suo settimo...

485 I più visti

Likes 0

Risveglio eterno: capitolo sei

***Disclaimer*** Come al solito, questa non è la mia storia. Non ho creato, modificato o modificato nessuna parte di questa storia. È opera di Captius. __________________________________________________________________________________ Come sempre non dimenticare di votare e commentare. E grazie a chi ha commentato l'ultimo capitolo che questo era meglio della sfida. Ciò rendeva Mishikail insopportabile e quasi impossibile da affrontare ahah. No, ma davvero, l'hai fatta per tutto l'anno finora (anche se pensavamo che ci fossero trascorse un paio di settimane). Capitolo sei: Retribuzione e coinvolgimento Nel corso delle quattro settimane successive le cose sono andate abbastanza lisce, il più lisce possibile considerando tutto...

400 I più visti

Likes 0

La mia prima volta con Cindy

La storia: Sulla via del ritorno dall'ospedale, dopo aver lasciato mia moglie per un'operazione alla schiena molto seria, Cindy, mi stava dicendo come avrebbe fatto tutte le cose che faceva la mamma in casa, come lavare i piatti e fare il bucato e che si prenderà cura di suo padre come fa la mamma. Fu detto in una specie di sussurro sommesso e lei aveva la sua mano sul mio braccio, toccandomi dolcemente e guardandomi negli occhi. Ho sentito un brivido nei pantaloni e ho guardato le gambe formose di Cindy e la minigonna che indossava, ho subito costretto il mio...

471 I più visti

Likes 0

Adoratore di cazzi - Parte 8

Adoratore di cazzi – Parte 8 Così, nell'estate del 1994, decisi di trasferirmi in una piccola città chiamata Alcolu, nella Carolina del Sud, dove viveva un uomo sulla quarantina e sembrava tutto ciò che avrei mai potuto desiderare. Ha detto che aveva un lavoro in programma per me, il che era fantastico. Era molto romantico nelle sue lettere e nelle conversazioni telefoniche e il mio cuore era in subbuglio. I miei genitori erano preoccupati se fosse stata la decisione giusta, ma nonostante ciò, mi hanno organizzato una festa d'addio con tutta la mia famiglia e i miei amici per celebrare la...

448 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.