Che cosa hai fatto a Jessica?

874Report
Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di andare in vacanza. Ho pensato che fosse una cattiva idea.

Ma quando l'ho incontrata... ho sentito che la mamma aveva preso la decisione migliore per me. Era in piedi di fronte a me. Jessica, 23 anni che ha il seno perfetto (seno a forma di pera coppa D) nel mondo e anche un bel culone e la cosa più importante .. mia sorella. Non sono mai stato interessato alle ragazze, ma devo ammettere che era una ragazza sexy. Ci ha invitato a entrare, ma la mamma aveva fretta e se n'è andata.

"Non disturbare tua sorella..ok" ha detto mamma
"va bene mamma!" L'ho salutata mentre partiva per l'aeroporto.

Presi i bagagli ed entrai in casa. Tenni i bagagli in un angolo e mi sedetti sul divano. Mentre si sedeva di fronte a me, non ho potuto fare a meno di notare la spallina del reggiseno che mi ha portato gli occhi a vedere un seno perfetto. Erano così perfetti e scommetto che erano morbidi come un cuscino.
"Quindi hai finito la scuola per l'anno, eccitato per l'estate" ha chiesto Jessica. Ma ho impiegato molto tempo per riprendere i miei sensi e risponderle.
"Ehm sì." Ho risposto.
"Quindi al liceo l'anno prossimo, dovresti essere eccitato, un sacco di belle ragazze più grandi." ha strizzato l'occhio
"Sì, immagino, ma comunque non sono molto bravo con le ragazze." ho risposto timidamente
"Aw non preoccuparti, la maggior parte dei ragazzi della tua età è imbarazzante con le ragazze, imparerai." lei ha sorriso
Dopo aver fatto una chiacchierata siamo andati in sala da pranzo per cenare. Mentre stava servendo il piatto nel mio piatto, stavo ricevendo un'erezione furiosa. La mia biancheria intima stava diventando stretta e mi sentivo davvero a disagio a sedermi di fronte a lei. Dopo aver pranzato, Jessica mi ha portato in camera da letto. Sono rimasto deluso dal fatto che non avrò la possibilità di dormire con lei.
"Spero che la stanza ti sia piaciuta" mi ha chiesto
"mi è piaciuto? Lo adoro" ho sorriso
"Va bene... vado di sotto a pulire la mia cucina, se hai bisogno di qualcosa chiamami"
"Certo sorellina"
Mi sono lavata i denti e sono andata a letto. Ho provato a dormire, ma tutto ciò a cui riuscivo a pensare era mia sorella maggiore. Ho emesso dei gemiti sommessi mentre mi masturbavo al pensiero di scoparla. Ma pensavo che fosse mia sorella ed è un peccato pensare a sua sorella in modo sessuale. Così ho deciso che d'ora in poi controllerò i miei pensieri. Ma lo sapevo, non era una cosa facile.
La mattina dopo Jessica mi ha svegliato
"Buongiorno mio dolce fratello...è ora di alzarsi" salutandomi con un simpatico sorriso
"Buongiorno sorellina" l'ho salutata di rimando
"Preparati! Oggi usciamo" ha detto con un enorme sorriso sul viso
"dove?" ho chiesto
"lo saprai" strizzò l'occhio.
Mi sono preparato velocemente e sono sceso al piano di sotto. Non appena sono entrata nell'ingresso ho visto Jessica indossare un bottino corto e una canottiera attillata che rendeva ben visibile il suo reggiseno.
"Allora dove stiamo andando"
Aspetta ragazzo mio... abbi un po' di pazienza" fece l'occhiolino
siamo saliti in macchina e Jessica è andata in un centro commerciale. Siamo entrati nel centro commerciale e mi ha portato in un negozio di biancheria intima.
"cosa ci facciamo qui" ho chiesto cercando di sapere cosa le passa per la testa
"Devo comprare dei reggiseni nuovi quindi ho pensato che potessi aiutarmi"
"Come farò a controllarmi se queste cose accadono" ho pensato tra me e me
"Li indosserò uno per uno. Fammi sapere quale va bene" ha detto mentre prendeva reggiseno e mutandine
È entrata nello spogliatoio e io ero in piedi fuori dallo spogliatoio. Dopo pochi minuti ha aperto la porta. Indossava un reggiseno push up nero e mutandine nere. Potevo vedere che era molto stretto in quanto le faceva uscire le tette e i suoi capezzoli erano leggermente visibili. Mi stava facendo perdere il controllo.
"Allora cosa ne pensi" ha chiesto
Ho pensato che fosse ora o mai più. Senza indugiare oltre l'ho spinta contro il muro e ho chiuso la porta. Ho portato le mie labbra su Jessica e l'ho baciata. Aprii le sue labbra e infilai la mia lingua nella sua bocca. Ho strofinato il suo seno attraverso il tessuto. Lei non si oppose e continuò a baciarsi. Sono andato molto più lontano e le ho schiaffeggiato il sedere e ho iniziato a tirarle la parte superiore. Ho raggiunto sotto il suo reggiseno e ho fatto riposare la mia mano sul mio seno nudo.
Ho pensato che avrei dovuto porre fine a tutto questo ora e mi sono tirato indietro.
"Sono... sono... mi dispiace tanto, io.. non volevo..." prima che potessi dire altro mi zittì.
"calmati! Adesso esci o qualcuno ci vedrà" disse mentre cercava di aggiustarsi il reggiseno
Sono uscito dal centro commerciale e l'ho aspettata vicino alla macchina.
"Sono così stupido. Che cosa ho fatto! Lei è tua sorella idiota. Come diavolo puoi farle questo... dovrei uccidermi o lei ti ucciderà di sicuro" ho pensato tra me e me
Mentre ero in piedi accanto alla macchina, l'ho vista avvicinarsi a me. Mentre si avvicinava, il mio cuore batteva più forte..
--------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ----------------------
Voglio scrivere la seconda parte di questa storia ma voglio conoscere le vostre opinioni in modo da potermi migliorare

Storie simili

In famiglia (parte 5)_(1)

Vuoi un po' di compagnia? Cam fece capolino nella doccia. La guardai con gli occhi socchiusi mentre mi tiravo indietro i capelli bagnati dagli occhi. La bella addormentata è finalmente in piedi. ho preso in giro. Fece una risatina e aprì la porta a vetri. Devi sciogliere l'asciugamano, lo sai. dissi, guardando l'asciugamano che stringeva così forte al suo corpo. Entrò e gettò l'asciugamano per terra. Era tutto pieno di vapore nella doccia, quindi non potevo vederla chiaramente, ma potevo vederla. Mamma e papà non si sono ancora alzati? Non credo. Disse e prese una bottiglia di shampoo. Perché non ti...

771 I più visti

Likes 0

GIURATO al SEGRETO

GIURATO AL SEGRETO Sfogliò le carte di potenziali uomini. Non mi stai seriamente incastonando, con nessuno di questi uomini. Ha detto dispiaciuta. Seduta sulla sua sedia con uno sguardo disgustato sul viso. “Madison! Sii reale, hai 35 anni e sei ancora single! So di essere tua sorella minore. Ma devi fare uno sforzo se non vuoi stare da solo per il resto della tua vita” Melanie parlò sinceramente. Madison si sporse in avanti e continuò a sfogliare i lunghi fogli bianchi. Fino a quando non ha tirato fuori un foglio, con una carta fotografica ritagliata a lato. 'Dean Radcliffe' Uno scapolo...

861 I più visti

Likes 0

Mother's Submission - Capitolo 12

Alex Morgan si guardò intorno nella sua stanza del dormitorio, la stanza in cui aveva trascorso gli ultimi anni. Aveva alcuni bei ricordi qui, ma ce n'era uno eccezionale. Quando il suo amico, George, lo aveva spinto a creare un profilo per l'app di appuntamenti. Era lì che aveva incontrato la donna che ora amava, che per caso era sua madre. Quando si era presentato oggi, George era stato felice di vederlo. George è stato molto meno felice di scoprire che Alex si sarebbe trasferito a casa e avrebbe completato i suoi studi online. Chi mi aiuterà quando avrò problemi con...

797 I più visti

Likes 0

Tocca - Capitolo 2

Tocca - Capitolo 2 Le cose sono diventate imbarazzanti rapidamente, Kelly e io avevamo appena fatto del sesso bollente insieme senza sapere davvero perché l'avessimo fatto. È stato perché sono venuto su di lei e lei non voleva fermarmi? Ma poi stava partecipando altrettanto... non riuscivo a metterlo insieme. Abbiamo provato a parlarci subito dopo, ma entrambi ci sentivamo strani l'uno con l'altro, ecco perché non ci ho mai provato prima, sapevo che questo avrebbe rovinato la nostra amicizia. Ho cercato di uscire da lì il più velocemente possibile senza cercare di sembrare un completo idiota. Non ero il tipo da...

765 I più visti

Likes 0

The Devil's Pact Side-Story: Mark torna a scuola

Il patto del diavolo di mypenname3000 Copyright 2013 Storia secondaria del patto del diavolo: Mark visita il liceo. Nota: questo avviene durante il capitolo 18 mentre Mark è a caccia delle vergini alla Rogers High School. Melody del capitolo 4 e i Cunningham Twins del capitolo 6 fanno la loro comparsa. Ho parcheggiato la mia macchina nel parcheggio affollato della Rogers High School. Era un insieme sconclusionato di edifici in mattoni rossi e portatili grigi. La lezione era già iniziata e l'esterno della scuola era deserto. Mi sono diretto verso l'ufficio della scuola, il cartello davanti diceva che i visitatori dovevano...

757 I più visti

Likes 0

Ragazzi vicini Capitolo 2

Ragazzi vicini capitolo 2 Parte 1 Quella sera ha cambiato la mia vita e tutta la mia prospettiva sulla sessualità. All'inizio, ho cercato di dimenticare quello che è successo, all'inizio è stato terribile pensare di essere così imbarazzato e soggetto a essere nudo e umiliato di fronte a una donna adulta per non parlare di essere leccato da un grosso cane fino al punto in cui sono venuto dappertutto e poi farmi guardare e soffrire facendomi leccare per bene. Sono passati giorni prima che potessi diventare duro e masturbarmi davvero .. beh, almeno provaci, tutti i miei soliti pensieri non funzionavano...

374 I più visti

Likes 0

Prima volta_(3)

Era la primavera del '99 e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, avevo appena compiuto diciotto anni. Ero nella squadra di pallavolo, fisicamente in forma e pronto a sfidare il mondo. Avevamo appena vinto la nostra prima partita e dopo un discorso di incoraggiamento di coach Azzerelli, ci ha mandato alle docce. Mi ero spesso eccitato quando ero sotto la doccia dopo l'allenamento mentre guardavo gli altri fare la doccia. Li fissavo mentre tenevo la testa sotto il getto d'acqua, quindi non era ovvio. O così ho pensato. Uno degli chic della mia squadra era piuttosto figo, ma non sembrava mai avere...

363 I più visti

Likes 0

Giorni di appuntamenti

È stata una bella giornata alla Woodrow Wilson High, situata nel nord della California. (Che posto strano per nominare quella scuola lì). Mi chiamo James Carten. Sono un atleta regolare, ho giocato in quasi tutte le squadre. Ho iniziato il mio primo anno di liceo, gli ormoni al loro apice. Sfortunatamente, non ero il massimo con le donne. Potrei parlare con loro, essere d'accordo con loro, ma non potrei mai chiedere loro di uscire. Ho provato a cambiarlo presto. Sono entrato nel primo ciclo, stanco da morire, ma il lavoro lo faccio lo stesso. Guardo questa ragazza, Chelsy, mentre è seduta...

312 I più visti

Likes 0

Una cerimonia del tè più erotica

Il toroko è, per mancanza di una traduzione migliore, uno stabilimento balneare di alta classe che pulisce, massaggia rilassa tutto il corpo e intendo ogni singolo muscolo importante. Questo non è il tipo di sala massaggi che trovi nelle città americane, né è un bordello. Ho sempre sostenuto che entrare con il giusto atteggiamento con una hostess simpatica diventa quasi un'esperienza spirituale. Un'esperienza che ho visto vissuto da due a quattro volte al mese per oltre dieci anni. Ho scoperto il mio toroko preferito quando sono stato preso come ospite da un uomo d'affari locale che mi ha aiutato a ottenere...

295 I più visti

Likes 0

Riley si prende un anno fuori dal Pt 1

Riley si prende un anno di pausa di Vanessa Evans Tomboy ha deciso di prendersi un anno fuori dalla sua istruzione e di trascorrerlo a Ibiza Parte 01 Ciao, mi chiamo Riley e ho diciotto anni. Sono cresciuto in un villaggio alla periferia di una grande città nel sud dell'Inghilterra. Non c'erano altre ragazze della mia età nel villaggio, solo quattro ragazzi, quindi uscivo con loro ed è giusto dire che sono cresciuto come un maschiaccio facendo tutto ciò che facevano i ragazzi e questo includeva il calcio e il karate. Anche se le mie mestruazioni sono iniziate quando avevo tredici...

50 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.