Il Raduno 2300_(0)

713Report
Il Raduno 2300_(0)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CAPITOLO 1 : Volo per Londra

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

"ULTIMA CHIAMATA PER IL VOLO 1624 NON-STOP PER L'AEROPORTO DI LONDRA HEATHROW!"

"Merda!" Sono corso al terminal di Atlanta per prendere il volo per l'Inghilterra. Ho dormito per più di un'ora e ho dovuto saltare la colazione in hotel. Il traffico non era male, ma grazie alla TSA il controllo di sicurezza era un incubo. Ho sentito l'ultima chiamata per il mio volo per Londra. Ho dovuto iniziare a correre perché il cancello era completamente dall'altra parte del terminal... solo per mia fortuna. Quando finalmente arrivo al cancello, l'agente del cancello chiude la porta.

"ASPETTA NON CHIUDERE! SONO QUI!!" L'addetto al gate mi guarda un po' sorpreso. "Mi dispiace tanto signore, ha appena perso il volo."

Comincio a supplicare l'agente di farmi salire sul volo ma lei non si muove.

"Signore, temo che non ci siano più posti disponibili per il suo volo. Ho ceduto il suo posto a un impiegato della compagnia aerea che è in attesa. Non posso chiedergli di lasciare il suo posto una volta che mi sono chiuso la porta alle spalle. Politica aziendale. Lei' Dovrò solo riprogrammare il prossimo volo per Londra domani."

Sospiro e comincio ad allontanarmi quando sento aprirsi la porta alle mie spalle. Mi giro e vedo un altro impiegato della compagnia aerea che parla con l'addetto al gate.

"Signore! Torna indietro, ho delle ottime notizie!" L'agente del cancello mi dice che c'è un posto che mi si è aperto.

"Uno dei nostri passeggeri in prima classe non potrà volare oggi, quindi possiamo farti sedere in prima classe, se lo desideri."

Non ci credo!

"Lo prendo!" dico con entusiasmo. Non potevo credere alla mia fortuna! Quasi perdo il volo e invece di viaggiare in economia che ho pagato, viaggio in prima classe senza costi aggiuntivi!!

Ringrazio il gentile agente e salgo sull'aereo.

Mi chiamo Luca. Ho 20 anni e sono uno studente alla Florida State. Sto andando in Inghilterra per un semestre di studio all'estero per i miei corsi di inglese e storia. Sarà una grande e fantastica esperienza. Viaggerò in tutta l'Inghilterra soggiornando a Londra e in piccoli villaggi in tutto il paese, visitando anche i paesi vicini. Posso visitare anche molti monumenti storici e importanti con un gruppo di studenti provenienti da tutto il mondo. Non vedo davvero l'ora di sapere cosa mi aspetta nei prossimi mesi!

Percorro il corridoio ed entro nella sezione di prima classe. Un simpatico assistente di volo mi indica la direzione del mio posto. Arrivo al mio posto e mi siedo. Una donna molto carina della mia età è proprio accanto a me. È una mora bianca con riflessi rosso chiaro tra i capelli e bellissimi occhi verdi. I suoi seni sono di medie dimensioni ma da quello che posso dire ha un grosso culo sinuoso! Indossa un top nero tagliato, con la pancia che mostra l'ombelico trafitto, e una gonna corta con motivi blu e bianchi.

Mi siedo e la guardo. Lei mi sorride. "Ciao, come stai?" Lei chiede. Rispondo con un sorriso e un cenno. Aveva l'accento britannico più sexy. Sapevo che dovevo in qualche modo trovare un modo per entrare nelle sue mutandine. Lei è bellissima!

Mentre l'aereo sfrecciava lungo la pista e prendeva il volo, sapevo cosa dovevo fare.

A circa un paio d'ore dall'inizio del volo, mi sono sentito più che sufficiente per dire quello che avevo da dire. Mi sono subito presentato dopo che siamo partiti e ho iniziato a fare conversazione con la splendida ragazza britannica. Si chiama Gwen Edwards e sta tornando a Londra dopo essere stata ad Atlanta per lavoro. Abbiamo parlato di noi stessi e di quello che facciamo. Ha 25 anni e trascorre molto tempo viaggiando lavorando per qualche importante industria del marketing. Le ho raccontato del mio programma di studio all'estero e ne è rimasta davvero affascinata. Mi ha anche offerto alcuni consigli sui posti migliori da visitare e contattarla mentre ero lì in modo che potesse farmi fare un giro prima o poi! Mi stavo davvero godendo il volo. Volare in prima classe con tutti i servizi divertenti e i pasti deliziosi, ma la parte migliore è conoscere Gwen.

Gli assistenti di volo iniziarono a riporre i carrelli di servizio. I segnali "Allacciate le cinture di sicurezza" si spengono dopo una leggera turbolenza. Un altro inserviente si avvicinò distribuendo coperte e kit per dormire. Le luci della cabina si abbassarono e fu impostata l'illuminazione d'atmosfera. Le prossime ore sarebbero state tranquille e rilassate.

Feci un respiro profondo e feci quello che dovevo fare. Mi voltai verso Gwen che si stava rilassando e godendosi le ore tranquille. "Gwen....devo farti sapere." Lei guarda verso di me e sorride.

"Cosa c'è Luca?"

Faccio un altro respiro profondo e lo lascio uscire.

"Sei al di là della bellezza. Hai reso la mia giornata... spero di aver reso la tua."

Gwen si limita a sorridere e inizia a ridere. "Sei così dolce tesoro.....ora la domanda è, hai intenzione di fare qualcosa al riguardo?"

Sono stato subito preso alla sprovvista da quello che ha appena chiesto. Sta pensando quello che stavo pensando? La mia fiducia è appena salita alle stelle e senza pensarci due volte, ho semplicemente detto: "Gwen, ci sono così tante cose che voglio farti dannatamente che non devono essere dette ad alta voce".

Gwen poi mi fa un sorrisetto sporco e si avvicina. Mi bacia sulla guancia, poi si fa strada dal suo posto nel corridoio. Si siede sulle mie ginocchia mentre lo fa, e sussulta quando sente la mia furia premere contro il suo sedere. Una volta alzata dal suo posto, mi guarda negli occhi, poi si appoggia al mio orecchio e sussurra, annuendo con la testa dandomi il "Vai avanti" per incontrarla dietro. Dio era bellissima! Una cosa sapevo, questo era il miglior volo su cui fossi mai stato e il divertimento stava per iniziare!

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CAPITOLO 2: Club Mile-High

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Gwen andò prima sul retro della cabina. Mi sono seduto e ho aspettato per circa un altro minuto. Alla fine mi sono alzato, una volta saputo che nessuno degli assistenti di volo era in zona, e ho camminato lungo il corridoio fino al retro della cabina. Ho bussato una volta (abbiamo discusso un codice per farle sapere che ero io). La porta del gabinetto si aprì leggermente. Ho guardato in entrambe le direzioni per assicurarmi che la costa fosse libera. Quindi scivolo nel bagno il più velocemente e silenziosamente possibile.

"Stiamo bene?" chiede Gwen. Annuisco.

Non appena annuisco, Gwen si china immediatamente verso di me e inizia a baciarmi appassionatamente. Iniziamo ad esplorarci le bocche mentre io comincio ad accarezzarle e massaggiarle i seni. Gwen grugnisce un po', chiaramente godendo di essere toccata sensualmente, mentre continuiamo la nostra sessione di pomiciatura francese. Poi comincio a baciarle il collo fino alla scollatura esposta.

"Ti voglio così tanto in questo momento piccola."

Gwen emette solo un gemito e ride piano.

"Hmm... di sicuro sai come farmi sentire così bagnata" dice in modo sexy. Le tiro giù la gonna e poi le mutandine. Abbastanza sicuro, Gwen era piuttosto fradicia. Le sue mutandine erano bagnate e i suoi succhi gocciolavano e scorrevano lungo le sue gambe. Mi lecco due dita e comincio a inserirle lentamente nella sua figa. Gwen inizia a gemere sommessamente con gli occhi chiusi e la testa per aria. La sua figa è completamente rasata ed è molto stretta.

"Ti piace questo bambino?" Gwen continua a gemere mentre annuisce. Poi infilo un terzo dito nella sua figa e la tocco lentamente mentre vado più in profondità che posso. Continuo a toccarla per un altro paio di minuti finché Gwen non mi prende per il braccio e si china a baciarmi di nuovo.

“Il mio turno” dice.

Poi si china e mi slaccia cintura e pantaloni. Raggiunge i miei boxer e li tira giù bruscamente rivelando il mio glorioso cazzo di culo spesso otto pollici. Fissa la mia verga e annuisce con approvazione prima di iniziare a leccarla su e giù lentamente. Gwen inizia quindi a succhiarmelo. Comincia dalla mia punta e poi spinge dentro e fuori. Tutto quello che posso fare è grugnire e godermi questo momento perfetto. Gwen poi inizia a masturbarmi mentre mi sputa addosso il cazzo.

“Ti piace questo bambino? Ti piace quando succhio e sputo su questo tuo grosso cazzo grasso?" Mi limito ad annuire e gemere in segno di approvazione. Gwen quindi inizia a leccarmi le palle dal basso verso l'alto del mio albero. Continua a masturbarmi ea sputarmi sul cazzo. Gwen alla fine rimette il mio cazzo in bocca e inizia a succhiarmelo, a un ritmo più duro e molto più veloce. Le sue labbra schioccano ogni volta che mi libera dalla sua bocca e i miei succhi pre-cum con la sua saliva gocciolano sul pavimento. Gwen inizia a succhiarmi mentre mi afferra il culo da dietro. Mi attira il più vicino possibile al suo viso. Non potevo crederci! Questa sexy troia britannica mi stava facendo una gola profonda! Gwen mi libera dalla sua presa ogni paio di secondi per respirare e dare alla sua gola una pausa di riposo. Poi mi tira dentro di nuovo, questa volta più di prima. Gwen soffoca e soffoca il mio cazzo e mi rilascia. Sento un orgasmo che si avvicina rapidamente, quindi la prendo in braccio. "Sto per venire presto." Gwen sorride.

"Allora fottimi ADESSO!" lei dice.

Afferro la mano di Gwen mentre mi giro. Mi abbasso completamente i pantaloni e mi siedo sullo stretto e piccolo gabinetto dietro di me. Gwen si toglie la gonna e le mutandine poi le spinge da parte. Quindi si abbassa la maglietta il più possibile. Si toglie i seni dal reggiseno, ancora attaccati, e io guardo mentre quei bellissimi globi si muovono. Gwen poi si mette sopra di me e allinea il mio cazzo con la sua fica. Poi si siede lentamente dentro di me.

“Aww… CAZZO! Così stretto! COSÌ BUONO!”, sussurra ad alta voce. Gwen è così stretta che riesco a malapena a muovere il mio cazzo dentro di lei. Comincia lentamente ad adattarsi mentre le sue pareti vaginali iniziano ad espandersi e ad accettare il mio grosso membro dentro di lei. Una volta regolato, comincio a muovere i fianchi su e giù mentre lei inizia a cavalcare la mia asta su e giù.

“Aw, CAZZO DANNATO! Sì piccola, è fottutamente fantastico. SÌ tesoro!

Gwen continua a lamentarsi ea parlarmi sporche a bassa voce mentre continua a cavalcarmi. Vorrei poterla scopare tutto il giorno, ma con lo spazio molto ristretto in questo gabinetto, non sarebbe possibile. Gwen continua a rimbalzare su e giù sul mio cazzo quando sento che le mie palle iniziano a ribollire di sperma che non vede l'ora di essere drenato!

"Aw piccola ... sto per venire!" esclamo. Gwen continua a scoparmi.

“Vieni dentro di me Luke! VIENI NELLA MIA FIGA! Questo è tutto ciò che avevo bisogno di sentire. Afferro il culo di Gwen da dietro e prendo il sopravvento, spingendomi in profondità nella sua figa e fuori il più velocemente possibile.

"Aww... cazzo si Luke!" Continuo a spingere dentro e fuori da lei quando finalmente le mie palle raggiungono la loro capacità massima. Esplodo in profondità nella vagina di Gwen con il mio seme. “ARRRRRRRRRGHHHAHHHHHHHH!!!!” Entrambi gemiamo insieme mentre lo sperma continua a salire dentro di lei. Mi appoggio allo schienale e sospiro di sollievo.

"Dio, è stato fantastico!" dico senza fiato.

"Aw baby, sei così pervertito!" dice Gwen ridacchiando. Alla fine si alza e il mio cazzo scivola fuori grondante del nostro seme. Gwen ha avuto un orgasmo contemporaneamente a me. Mi alzo e mi pulisco il cazzo e comincio a ripulire il disordine sul pavimento con la carta igienica. Gwen si china sul water per pulirsi la fica. Comincia a spingere e il mio sperma esce da lei zampillando nell'acqua del water. Lei ride e tira lo sciacquone e poi comincia a vestirsi. Faccio lo stesso.

Sono il primo a lasciare il gabinetto. Gwen esce pochi secondi dopo e si fa strada lungo il corridoio. Guardo davanti a me e vedo uno degli assistenti di volo che serve del caffè a uno dei passeggeri. Mi lancia uno sguardo strano, ma mi rendo conto che è perché ha visto Gwen uscire dal gabinetto subito dopo di me. Merda! Passo accanto all'assistente di volo e le faccio un sorriso imbarazzato. Però non mi importava davvero. Devo scopare una dea britannica E mi sono unita al Mile High Club! Prendo posto. Gwen arriva e si siede anche lei.

"Beh, questo volo è appena andato molto meglio, direi" mi dice ridendo. Comincio a ridere anch'io. Non avrei potuto essere più d'accordo. Non ho dubbi che il resto del volo sarà un vero spasso.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CAPITOLO 3 : L'Invito

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Circa quattro ore dopo, il mio aereo atterra a Londra. Gwen si addormentò per quasi la maggior parte del volo dopo il nostro piccolo intrattenimento in volo nel gabinetto. Quando arriviamo al gate ed entriamo nel terminal, Gwen mi dà un biglietto.

“Spero che tu ti diverta qui in Inghilterra, Luke. Dovremmo uscire presto mentre sei qui! Ho accettato e ho strappato un pezzo della mia carta d'imbarco e ho annotato il mio numero, poi gliel'ho consegnato. Volevo assolutamente passare più tempo con lei! Ci scambiamo un rapido abbraccio e un bacio e ci separiamo, perché avevo bisogno di superare l'immigrazione e prendere i miei bagagli. Guardo la sua carta e mi aspetto di vedere un numero. Sono un po' confuso quando trovo invece un'immagine del London Tower Bridge e un invito scritto a penna per una festa della prossima settimana, sul retro. Senza pensarci troppo, metto via la carta e mi avvicino al terminal.

5 GIORNI DOPO.......

L'Inghilterra sta diventando SPETTACOLARE!! Ho già fatto nuove amicizie nel programma di studio all'estero. Devo davvero esplorare Londra e visitare un sacco di musei e monumenti. Il cibo è incredibile!

Mentre mi rilasso nella mia camera d'albergo pensando a quanto sia stato fantastico il mio viaggio finora, il mio telefono vibra. Guardo ed è un messaggio di testo. È di Gwen che ho incontrato sul volo per Londra la scorsa settimana! Ho quasi pensato che si fosse dimenticata di me dopo il nostro divertente incontro sull'aereo. Ero così impegnato con tutte le mie attività e incontravo nuove persone per pensare a lei. Il testo era semplice e pertinente:

“Ehi Luke, sono Gwen del volo per Londra la scorsa settimana. Spero che tu abbia letto l'invito che ti ho dato su quel biglietto. Incontriamoci al centro del Tower Bridge tra un'ora, ho una sorpresa a cui voglio portarti.

Bene, il luogo dell'incontro ha spiegato l'immagine del ponte sulla carta. La mia ipotesi era che la sorpresa fosse una festa. Non ho la minima idea di cosa sia la festa e se ci sia un tema. Dato che domani non ho nessun corso e volevo uscire di nuovo con Gwen, rispondo con a

"Io ci sarò!"

UN'ORA DOPO.....

Scendo da un taxi in un bar vicino. Cammino per un paio di minuti e arrivo al Tower Bridge. È uno spettacolo incredibile da vedere di persona. L'ho sempre visto e sentito parlare crescendo, poiché è uno dei monumenti più famosi di Londra. Vederlo di persona, con tutte le persone e le macchine che passano, le luci abbassate sulle torri del ponte, è davvero un momento straordinario. Raggiungo il centro del ponte appena in tempo per vedere un volto familiare che fissa la città dall'altra parte del fiume.

Mi avvicino di soppiatto alle spalle di Gwen e le copro gli occhi.

"Indovina chi?" Dico. Gwen si gira immediatamente e mi bacia.

"Ce l'hai fatta, Fantastico!" Continuiamo a baciarci per qualche istante finché Gwen non si tira indietro.

“Ok, quindi ho detto che avevo una sorpresa. Sei pronto?" Annuisco e ascolto.

"Soooo....Luke, ti porto a una festa organizzata dalla mia famiglia che inizia stasera tardi alle 23:00."

“Per me va bene Gwen... sono solo un po' confusa. Perché prendersi la briga di darmi un punto d'incontro e una carta che ha poche o nessuna informazione. Mi chiedo anche che tipo di festa organizzerebbe la tua famiglia a così tarda notte.»

Gwen si limita ad annuire con la testa e ridacchia.

“Oh Luke... hai troppe domande. Questa è una sorpresa, quindi dovrai solo aspettare e vedere!

Poco prima ancora che io possa rispondere, un SUV scuro si avvicina a noi sul marciapiede. "Questo è il nostro passaggio, Luke, salta su!" lei mi dice. Sono un po' scettico a questo punto, ma faccio come mi è stato detto e salgo sul SUV.

Gwen chiude la porta e si siede accanto a me. “Va bene Charles, conosci il trapano. Portaci al raduno "2300". Sento l'autista con un forte accento britannico riconoscere Gwen, mentre il veicolo lascia il ponte ed entra in città.

O almeno così penso... Guardo entrambi i miei finestrini sul sedile posteriore e hanno dei coprifinestrini, del tipo che si vedono su un aereo, che impediscono qualsiasi vista guardando fuori. Non riesco a vedere il parabrezza, poiché il mio sedile è rivolto verso il retro dell'auto. Tutto quello che riesco a vedere dall'esterno è il lunotto posteriore, e posso dire che siamo su un'autostrada che lascia la città.

“Ok Luke, sei arrivato fin qui. A questo punto, se vuoi che sia la festa, avrò bisogno che tu ti metta questa benda e mi dia il tuo cellulare” mi esclama Gwen.

Sorprendentemente, non sono affatto nervoso o mi chiedo che cazzo stia succedendo. Ho semplicemente messo la benda sugli occhi e le ho dato il mio telefono. Immagino che anche Gwen sia rimasta sorpresa dal fatto che non fossi un po' preoccupata o preoccupata per tutta la segretezza, perché spiega perché ha fatto quello che ha fatto.

“Questo veicolo è chiuso alla vista dell'esterno per privacy e discrezione, poiché la mia famiglia non può e non vuole che NESSUN ospite sappia dove viviamo. Ti ho portato via il telefono in modo che tu non sia curioso di tracciare il tuo GPS fino alla tua posizione. Tutto quello che dirò... è che non vogliamo attirare NESSUN tipo di estranei indesiderati a questa festa. È un gruppo di persone molto sicuro e verrai come mio ospite perché mi fido di te. Non ti sarebbe permesso di venire e nemmeno di sentirne parlare se non mi fidassi di te.

“Che cazzo di festa è questa Gwen? Voglio dire, sono totalmente giù ma sono solo molto curioso e un po' preoccupato per quello che sta succedendo.

Gwen mi dice solo di aspettare fino al nostro arrivo per scoprirlo.

45 MINUTI DOPO........

Il SUV entra in un vialetto di ghiaia e ci muoviamo in salita. Alla fine, raggiungiamo la cima della collina quando la ghiaia si trasforma in un marciapiede liscio e il veicolo si ferma completamente.

"Ok Luke, togliti la benda."

Faccio come mi è stato detto e me lo tolgo. Scendo dal veicolo con lei. Non appena siamo scesi, il veicolo si stacca immediatamente e parte. Guardo davanti a me e sussulto. Sto fissando un ENORME palazzo, che sembra un castello! Il vialetto è un grande percorso circolare con un gruppo di macchine fantasiose allineate.

"Gwen... dove siamo??" Con uno sguardo orgoglioso sul viso, dice,

“Benvenuti alla Tenuta Edwards! La casa delle vacanze della mia famiglia.»

Aspetta un attimo... ha appena detto casa per le vacanze?!? La casa è una fortezza!! Gwen mi lascia solo guardare con soggezione mentre mi conduce all'ingresso.

“So che stai pensando che questa non è una tipica casa per le vacanze. Mio nonno è un uomo molto ricco che condivide il suo impero con i suoi figli. Mio padre ei suoi fratelli hanno trasformato le loro quote in grandi profitti. Questa casa è solo una riunione di famiglia che usiamo quando veniamo per le nostre feste mensili. Li chiamiamo "2300 Gatherings" poiché simboleggia l'ora della sera in cui iniziamo. È una nostra tradizione da ANNI”.

Quando ci avviciniamo all'ingresso, fermo Gwen.

“Ok... quindi è fantastico quello che hai spiegato sulla tua famiglia e tutto il resto. Ma cosa sono esattamente i "2300 Gatherings"? Ed è per loro una ragione per cui sei super riservato riguardo a dove si trova questa festa e chi può e non può venire?" Gwen mi dà solo la stessa vecchia espressione "Aspetta e guarda" sul suo viso, mentre apre la porta d'ingresso del castello.

«Dopo di te» dice. Entro e lei si chiude la porta alle spalle. Qualunque tipo di festa o raduno sia, sto per scoprirlo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CAPITOLO 4: AKA 2300 Orgia

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Gwen mi prende per mano e mi guida attraverso un soggiorno GINORMOUS. Mi guardo intorno aspettandomi di vedere tutti i tipi di costosi mobili di lusso, ma sono scioccato nel vedere invece uno spettacolo diverso. Mi guardo intorno e vedo un mucchio di pouf sul pavimento, poltrone reclinabili e divani disposti a caso e un grande tavolo allestito con rinfreschi. Accanto al tavolo c'è uno sgabello allestito con un grande cesto. Non riesco a capire cosa c'è dentro.

“Quindi Luke... questo risponde alle tue molte domande che hai? Perché il raduno avviene qui esattamente alle 23:00.» Guardo il mio orologio con il quadrante che segna le 21:47. (che è 2147 nel tempo di 24 ore per coloro che non lo sanno)

Prima ancora di poter rispondere a Gwen, mi fermo e fisso un altro tavolo allestito dall'altra parte della stanza. Sto fissando una varietà di giocattoli sessuali. Dildo, strap-on, butt plug, Fleshlights, lo chiami! C'è una grande scatola di preservativi e un mucchio di piccole bottiglie singole di Lube. C'è anche un'area sul tavolo con il collutorio!

"Gwen... credo di sapere cos'è questo 'Raduno 2300'." Gwen ride mentre fisso il tavolo con soggezione.

“Beh, Luke... sembra che tu l'abbia fatto. Il "2300 Gathering" è un'orgia mensile che ospita la mia famiglia ESTREMAMENTE perversa. Proprio perché questo incontro è abbastanza “controverso” secondo la società, ci sono diverse misure di sicurezza che devono essere messe in atto, quando qualcuno della famiglia estende l'invito a un ospite. Stasera sei l'ospite fortunato e potrai incontrare e scopare tutti i membri della mia famiglia che vuoi!

Sono ancora sotto shock mentre ascolto la spiegazione di Gwen. Onestamente non ho idea di cosa pensare di questo. L'orgia da sola è stata sufficiente a lasciarmi in soggezione, ma il fatto che questa fosse la sua FAMIGLIA qui, puoi dire che sono più che un po' sbalordito. Dal giorno in cui ho perso la verginità, ho fatto sesso solo con singole donne. Ora, eccomi qui con una rara opportunità di unirmi a un'orgia e scopare MOLTE donne tutte in una volta. Non ci volle molto perché la mia realtà prendesse il sopravvento.

"Allora Luke... sei pronto a presentarti alla mia famiglia?"

Faccio un respiro profondo e guardo Gwen con un sorriso.

"Facciamolo!"

Gwen mi prende per mano e mi conduce in sala da pranzo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CAPITOLO 5 : La Famiglia

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Mentre ci allontanavamo dal soggiorno, ho iniziato a notare i meravigliosi interni della tenuta Edwards. Bellissimi, rari dipinti appesi alle pareti. Anche i soffitti avevano opere d'arte e sono ricoperti di marmo con bordi dorati! Mi sentivo come se stessi passeggiando in un museo d'arte europeo addobbato!

Comincio a sentire voci e risate nelle vicinanze. Le voci si fecero più forti man mano che ci avvicinavamo alla sala da pranzo. Sembrava un sacco di gente! Comincio a essere un po' nervoso.

“Hey uhh...loro sanno che sono qui? A loro starà bene che io sia qui?

Gwen alza gli occhi al cielo con un sorriso.

“Rilassati Luke...ho detto a mio padre ea mia madre TUTTO di te già prima che arrivassimo qui. Non solo sono d'accordo che tu sia qui, ma FELICI di averti! Vedrai."

Raggiungiamo la fine del corridoio e facciamo una svolta per rivelare la sala da pranzo PIÙ GRANDE che abbia mai visto in una casa! Guardo tutti i volti delle persone sedute impegnate in conversazioni, che si divertono. Conto almeno 10 membri della famiglia di Gwen nella sala da pranzo.

Gwen si dirige verso una coppia di anziani in piedi accanto al bar. Giusto! Un fornitissimo bar con birre, liquori e vini da tutto il mondo all'interno della sala da pranzo!

“Ciao mamma e papà!”

I genitori di Gwen la abbracciano con un abbraccio, mentre io sto dietro un po' timido.

"È bello vedere che sei arrivato puntuale a cena per una volta cara" disse scherzosamente il padre di Gwen.

"E presumo che questo bel giovane gentiluomo qui che hai portato con te sia l'unico e solo il signor Luke." La madre di Gwen si fa strada verso di me e mi tende la mano.

“Ciao cara, piacere di conoscerti. Mi chiamo Lisa, Gwen mi ha parlato tanto di te».

Tendo la mano e stringo la sua. È molto morbido e accogliente.

"Piacere di conoscerti Lisa."

Il padre di Gwen fa lo stesso.

"Il nome è Donald Edwards, ma per favore chiamami semplicemente Don."

Guardo i suoi genitori e ottengo un'immagine abbastanza chiara di dove Gwen ottiene i suoi sguardi sorprendenti. Sua madre Lisa sembra avere circa quarantacinque anni. Gwen ha sicuramente la faccia di sua madre. Indossa una

camicia bianca abbottonata con gonna corta nera e collant. I suoi capelli sono castani, lunghi e belli. Sebbene la maggior parte della sua scollatura sia coperta, vedo che ha un seno grande e le sue adorabili curve rivelano che ha anche un culo grosso! Milf molto sexy di sicuro!

Il padre di Gwen, Don, sembra essere sulla cinquantina, con i capelli d'argento e gli occhi identici. Indossa abiti da lavoro con un abito argentato con cravatta blu scuro e camicia bianca. Mi guardo intorno al tavolo e vedo che TUTTI i parenti indossano gli stessi vestiti. Gli uomini indossano i completi argentati, mentre le donne indossano camicie bianche e gonne nere. Mi sentivo un po' fuori posto indossando jeans e una polo.

Dopo una breve conversazione con i genitori, Gwen fa il giro del tavolo e mi presenta la sua adorabile famiglia. Vengo presentato per la prima volta a suo zio Fred, il fratello minore di Don.

Successivamente, zia Marie che è la moglie di Fred.

Zia Marie condivide la stessa corporatura di Lisa, ma con un seno più piccolo.

“Non vedo l'ora che inizi la festa, Luke. Faresti meglio a venire a trovarmi ok? mi dice zia Marie. Sicuramente non vedo l'ora di scoparla.

Successivamente, ci sono i tre fratelli di Gwen: Abby, Sam ed Ella. Abby è la sorella maggiore di Gwen che cerca di raggiungere i trent'anni. Abby condivide le caratteristiche di sua madre Lisa con seni ENORMI e un culo ancora PIÙ GRANDE! Era decisamente più formosa di Lisa!

Sam ha all'incirca la mia età e sembra un po' più vecchio perché ha i peli del viso, ordinati e tagliati di netto.

Ella è la sorella minore, sembra che abbia forse iniziato il liceo. Ha un corpo minuscolo e carino e un sorriso stupendo con i capelli castani ricci. In realtà sono scioccato dal fatto che sia parte di questo incontro. Sembra così innocente e carina.

Sam mi guarda mentre mi presento a Ella. Sorride e mi dice,

"Aspetta di vedere che FREAK è la mia sorellina... la amerai!" Tutti i fratelli di Gwen iniziano a ridere. Ridacchio, un po' imbarazzata. Ella mi fa l'occhiolino, mentre Gwen mi accompagna lungo il tavolo. Aveva ancora qualche altra presentazione da fare.

Il prossimo è George, il marito di Abby. Sembra avere circa trent'anni esatti, con i capelli ricci e un grande sorriso. Il ragazzo è COSTRUITO! George trascorre sicuramente il suo tempo libero allenandosi. Ha senso vedere questa figura di modello maschile sposata con una splendida donna formosa come Abby.

I cugini di Gwen, Dana e Roger, vengono dopo. Entrambi erano i figli di zio Fred e zia Marie. Roger ha all'incirca la stessa età mia e del fratello di Gwen, Sam. Ha un'atmosfera gelida che mi dice che fuma erba. Mi riporta ai miei bei vecchi tempi al liceo haha.

Dana ha un corpo sinuoso con il seno piccolo. La sua pelle è abbronzata e ha i capelli biondi corti. Riusciamo a parlare per un breve momento. Dana rivela di essersi appena diplomata al liceo e presto inizierà il college. Fa molti affari nel settore della moda e sta cercando di avviare la sua linea di abbigliamento. Dana ha sicuramente la corporatura e l'aspetto di una modella!

Ultime ma non meno importanti sono la nonna di Gwen, Ellen, e sua zia Margie. (sorella di Don)

Ellen è una donna matura dall'aspetto fantastico per qualcuno della sua età! Sembra essere sulla fine degli anni Sessanta o all'inizio degli anni Settanta. La sua pelle è un po' rugosa con il seno cadente ma un bel culo sinuoso! Ellen aveva i capelli argentati molto corti. Mi guarda dall'alto in basso e mi rivolge questi sguardi innamorati mentre ci impegniamo in una breve conversazione.

“Sarà meglio che tu venga a trovarmi cara quando inizieremo la nostra celebrazione più tardi. Puoi farmi QUALSIASI COSA vuoi.” Ellen allunga una mano e mi tocca l'inguine quando me lo dice. Sicuramente non vedo l'ora di scoparla!

La zia Margie di Gwen è stata l'ultima rimasta al tavolo che mi è stata presentata. Anche i suoi capelli sono castani e lunghi con la frangia che le copre la fronte. Zia Margie è di gran lunga la donna più numerosa della famiglia! È una donna di taglia forte con tette GIGANTI e un CULO SPESSO! Alcuni direbbero che è grassa, ma io dico una BBW. È sexy da morire!

A questo punto, dopo aver incontrato tutta la fantastica e bellissima famiglia di Gwen e aver visto quanto sono freddi e selvaggi, guardo zia Margie.

"Stasera, il tuo culo grasso è mio!" Zia Margie poi mi afferra e mi tira dentro di sé. Mi mette la lingua in bocca mentre le afferro i seni giganti. Siamo bloccati nella nostra posizione finché Gwen non si schiarisce la gola. Alziamo entrambi lo sguardo.

"Risparmia quell'energia per stasera alle 23:00" dice Gwen con una risata.

Guardo zia Margie.

"Ci vediamo stasera, stronza sexy!"

Mi guarda e si lecca le labbra con un'espressione lussuriosa scritta sul viso paffuto.

FANCULO! Questa sarà una notte incredibile!

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CAPITOLO 6 : Cena e Introduzione

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Una volta che ho incontrato tutta la famiglia di Gwen, prendiamo posto al tavolo da pranzo e continuiamo a conversare. Stiamo aspettando il nostro pasto serale prima di iniziare. Guardo di nuovo l'orologio, segnando le 22:15 (22:15). Avevo decisamente bisogno di mangiare del cibo prima di iniziare un'intensa serata di bruciare calorie. Ho bisogno di guadagnare un po' di energia e anche di idratarmi per quello che deve venire!

Il cibo esce, servito da chef assunti. Il mio piatto è pieno di pasta, ribeye, insalata, servito con frutta e dessert leggeri e vino. Non riesco nemmeno a finire tutto! Il cibo è fantastico! Questo DEVE essere migliore di qualsiasi ristorante a cinque stelle che potrò mai visitare! Condivido conversazioni con Gwen, sua madre Lisa e sua nonna Ellen. Sono tutti nelle mie vicinanze.

Ahimè, dopo quella che è sembrata un'eternità, guardo di nuovo l'ora, le 22:50. (2050)

2300 è vicino.

Un paio di minuti dopo, zia Margie si alza e picchietta sul bicchiere, attirando l'attenzione di tutti.

“Attenzione a tutti! Il momento che tutti stavamo aspettando è vicino...volevo solo dire un paio di cose, dato che stasera abbiamo un ospite adorabile con noi.

Prima di tutto... benvenuto al nostro raduno di stasera, Luke! È un piacere averti con noi nella nostra serata di risate, festeggiamenti e dissolutezza!

Sono lusingata quando tutti al tavolo cominciano a farmi un applauso come se avessi appena vinto un Oscar.

Zia Margie continua con i suoi annunci.

“Poiché la maggior parte di noi conosce le regole e come inizia il '2300 Gathering', voglio solo chiarire ancora una volta cosa abbiamo programmato stasera.

Quindi... per i nostri uomini qui, quando vi congedo tutti, dovete spogliarvi di tutti i vestiti e prendere le vostre pillole e lubrificarvi adeguatamente per stasera. Vi metterete tutti in fila in salotto per il conto alla rovescia.

Una volta che i nostri uomini sono stati licenziati, tutte le nostre donne devono spogliarsi, farsi lubrificare la proprietà e allinearsi sul lato opposto del soggiorno.

Non mancheranno rinfreschi e intrattenimento per tutta la notte!

Per i nostri uomini, divertitevi, ma assicuratevi di risparmiare TUTTE le vostre energie per il finale perché questa sera avrò l'onore di essere il VIP!

Tutti gli uomini nella stanza stanno facendo il tifo e applaudono. Sussurro a Gwen seduta accanto a me: "Qual è il VIP?"

Sussurra in risposta che lo scoprirò più tardi con un occhiolino. Zia Margie continua.

“In questo momento sono le 5 fino alle 23:00! Prima di congedare tutti, vorrei dire a tutti, in particolare al nostro ospite d'onore Luke, divertitevi, bevete molta acqua e buon 2300!

“FELICE 2300!!” Tutti intorno a me gridavano e applaudivano. Dovevo ammetterlo, era un po' strano, quasi come una sorta di setta, ma onestamente non mi importava! Stasera posso vivere una mia ultima fantasia e impegnarmi in un'orgia selvaggia!

"Ai nostri uomini, siete tutti congedati!" esclama zia Margie.

Tutti gli uomini intorno a me si alzano e lasciano la sala da pranzo. Gwen mi bacia. «Ci ​​vediamo là fuori, Luke.»

Seguo tutti gli uomini lungo il corridoio fino al soggiorno. Ci arriviamo e mi guardo bene intorno. Tutte le finestre sono completamente coperte. L'ingresso della porta principale ha un MAZZO di serrature e catenacci! L'illuminazione nella stanza è illuminata da luci d'atmosfera blu e da una grande luce bianca al centro della stanza.

Tutti gli uomini iniziano a spogliarsi ea togliersi tutti i vestiti. Faccio lo stesso. Mi sembra di essere dentro uno spogliatoio. We all take our clothing and put them in separate cubbies in our corner of the living room.

I take a quick stare down the line of men standing and catch a glimpse at everyone’s dicks. It was out of curiosity and seeing what my competition was....no homo. Well...to be honest, I don’t know what was in store tonight but I’m pretty confident in the fact that I’m only comfortable with male to female contact only.

As I’m deep in sexual thoughts, a gentleman walks into the living room dressed like a butler. I’ve never seen him before. He carries a tray with a shiny bowl on it. I watch as all the men grab something small out of it, as another butler walks in after him with a different tray carrying mini bottles of water.

The first butler arrives and extends the bowl to me. I grab what’s inside and find a big blue and green pill in my hand. The next butler comes by and gives me a water bottle. I look and see all the men around me swallowing the pill and drinking the water.

I look at Gwen’s dad Don next to me and ask. “What’s the pill for?”

Don grins and replies back with,

“Trust me, you’re going to want to take it if you plan on fucking all night long....let’s just say that this....well it’s an advanced form of Viagra which not only keeps you hard for HOURS....it will keep that sexual drive in you and allow you to have MANY orgasms within a short time span!”

Without even thinking twice about any medical consequences of taking this most likely illegal substance of a pill, I swallow it and drink up my water.

INSTANTLY I start to feel my dick grow! My heart starts to beat faster, and my thirst for sex INTENSIFIES!!

As all the guys line up in a straight horizontal line in the room, the ladies make their way into the living room via the opposite entry way. My eyes widen when I see everyone from youngest to oldest! Gwen’s little sister Ella with her tiny perky boobs, her mom Lisa with her large breasts and beautiful nipples sagging just a little bit. And of course, Aunt Margie and her sexy plumper body!

All the conversations in the room die down and everyone becomes completely still and quiet as we are down to the final minute before 2300 hours.

Suddenly, an automated voice projects from the ceiling and starts to talk:

“Ladies and Gentleman...the time has come for the commencement of the ‘2300 Gathering.’ Please remember that consent is mandatory, always stay hydrated, and of course...have a Happy 2300!”

I actually chuckled silently....for an orgy involving a kinky family, this has got to be one of the most organized events I’ve ever attended.

The automated voice continues.

“Let the 2300 Gathering commence in....

10

9

8

7

6

5

4

3

2

1........”

An air horn sounds once the countdown ends. All the men and women run towards each other, as if we were about to start a battle. Eccoci qui.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CHAPTER 7 : Lisa

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

And so it began. Everyone started to run around trying to find someone to fuck. I just stood and watched completely amazed. My dick is rock hard. The pill is in full effect. I looked around as the entire living room was filled with sexual maniacs humping and fucking each other. Gwen's dad Don is getting his dick sucked by her Aunt Margie. Her cousin Roger is eating out his sister Dana. Her little sister Ella is sucking off George (Gwen's Brother-in-law) while jerking off her brother Sam. Uncle Fred has Granny Ellen bent over a couch fucking her hard. Gwen and her Aunt Marie are tonguing while fingering each other's pussies. Everyone else was doing just about the same thing. All I can hear are the screams of moaning, profanity, and gurgling noises from the sounds of dicks getting sucked. It looked like I was the only one not apart of the sexual action.

I then feel a tap on my shoulder from behind me. I look and it's Lisa, Gwen's mom.

"You look a little lost Luke. Are you not turned on by what you’re surrounded by right now or are you just shy?" she asks me. I stutter but before I can reply, Lisa giggles and throws me back onto a recliner behind me. She gets down on her knees and strokes my cock. I just close my eyes and enjoy the moment. Lisa then begins to lick my dick from my balls to the tip of my shaft. She squeezes my tip and licks my pee hole in and out. She does this for a minute or so while I grunt in pleasure. Lisa then begins to suck me off stopping every so often to catch her breath and to lick my shaft.

"You like this baby?" I just nod my head and give a thumbs up. She was a natural when it came to sucking dick! She was even better than Gwen! (Well that's not really fair to say since we were on a plane with a little bit of turbulence, crammed inside a tiny bathroom. Guess we'll have to find out when I fuck her later)

Lisa then spits on my cock a few times before she engulfs my entire 8-inch rod deep down her throat. Her mouth stretching skills were amazing! Lisa had my cock so far down her mouth that when she swallowed, I felt the walls of her throat rub against my shaft. Oh how I was so close to an orgasm! Lisa then gags and releases my cock from her mouth spitting out a bunch of saliva and my precum. She then continues to suck me harder and faster. I lay back further into the recliner just trying not to cum too soon.

I look around and see what's going on around me. Granny Ellen has Uncle Fred's cock in her mouth. Ella is on top of George riding him. Sam is on top of Aunt Margie plowing her ass while Gwen sits on her face getting her pussy eaten out by her. Roger has his sister Dana against the wall fucking her from behind.

As I continue to look around seeing what everyone else is doing, Lisa continues to rub my shaft with my balls in her mouth. She plays with my balls while she jerks me off. I finally can't take it anymore.

"Lisa, I'm going to cum soon." She stands up immediately and smiles at me.

"Well then, let's get to the best part." Lisa gets on top of me and reaches behind her for my cock. She aligns my cock with her vagina and sits down slowly. It takes a couple of seconds until my entire shaft is deep in her.

"Oh yeah baby. Your nice big cock feels so great inside me. C'mon baby. Let's see whatcha got!" With that being said, I grab Gwen's mom by her enormous breasts and begin to fuck her. We both groan and moan together as my shaft pulls in and out of Lisa's pussy at a quick pace.

"Oh yeah baby! Just like that! Harder! Pound my tight pussy. Oh YEEEEES I'm a dirty whore! Fuck me LUKE!" Lisa's increasing dirty talk arouses me even more. The sound of my balls clapping against her thick ass makes me want to splurge!

"Oh yeah Luke! OH FUCKING BLOODY HELL I'M ABOUT TO FUCKING GUSH!!!" I continue to fuck Lisa as she bounces on me going up and down at a quick velocity. Lisa then leans against me, with her breasts covering my face. She bites down on my shoulder screaming. I slow down as I feel warm juices flowing down my shaft and my balls. Lisa just came. And I was next.

"Oh LUKE THAT FEELS SO GOOD. CUM IN ME BABY!! CUM INSIDE MUM's twat for me!!! Please Luke! I want to feel your load shoot deep into me baby!!!" I just moan. I then pick up Lisa and stand up. With my dick still fully inside her, I quickly do a 360 degree turn and lay her down against the recliner. Lisa laughs.

"Oh yeah baby...you're so strong. Cum in me now Luke! I BLOODY need that load of your spunk in me!" I pull myself in closer to her and grab her breasts. I kiss each softly and then begin to hump her. At this point, I'm giving Lisa everything I got. I'm pounding her so hard that the recliner is rocking uncontrollably.

"OHHHH YEAAHHH BABYY!! FUCK ME LUKE!!!" I can't take it anymore. I lean back and grab both of her legs for support as my orgasm hits hard.

"OHHH FUUUUUUCK!!!! OH MY GOD!!!" Lisa is in shock at the quantity of my arrival. My spunk keeps shooting loads deep into her. I thrust hard into her trying to make every last drip of my semen stay in her. I then release my cock from her pussy and pull back. Drops of our cum spill out onto the recliner. Lisa and I catch our breaths for a moment while everyone else around us continue to fuck each other.

"Wow Luke, I can't remember the last time I've had an orgasm like that!" I grin.

"Glad I can help" I reply. Lisa then kisses me passionately. Our tongues are wrestling as we grope each other. She breaks the kiss and gives me a wink.

"I'll see ya around." I nod and smile as she walks away.

I sit back down on the recliner catching my breath. This party has only been going on for about half an hour and I'm already a little exhausted. Gwen told me that these parties can last HOURS! She said that last summer, the party lasted an entire night starting at 2300 and ending around noontime the next day! Boy was I in for a crazy night of my life that I'll never forget.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CHAPTER 8 : Marie and Abby

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Even though I'm tired, my dick is still completely hard thanks to the pill I took. I look around at the action. Roger has moved on from Dana. He is now in a 69 position with Gwen's eldest sister Abby. Damn she can give some good head! Granny Ellen and Aunt Marie are taking a rest break by the refreshment table. Lisa moved on from me and went to her husband Don, who has her on all fours fucking her from behind while spanking her ass. Gwen's younger sister Ella is with her Uncle Fred now, who has a very lubricated sex toy in his hand. Ella lays back and pulls both of her legs up behind her head. Fred slowly inserts the toy up her asshole. She's so young and pretty. She lays back and groans clearly enjoying the moment. I can't wait to fuck her! Abby’s husband George is pounding Aunt Margie in the ass. Sam is pounding his cousin Dana in her ass as well. By the looks of it, they're competing to see who can last the longest since they're both next to each other going at rapid paces.

Feeling a little thirsty, I head to the refreshments table. I grab a water bottle. "You enjoying the party?" I look up and see Aunt Marie standing across from me. I stare at her curvy body up and down. Gwen told me she had a baby about four months ago. From the looks of her, I could not tell since she has a fit body with a flat stomach and a thick ass. Her breasts were not as big as Lisas'. They were still beautiful with rather large nipples.

"Enjoying this party would be an understatement. This is BEYOND Amazing!" I tell her. Aunt Marie laughs as she picks up a water bottle.

"Stay hydrated and take rest breaks in between. You'll learn quick that this is the only way to be able to last all these hours" she tells me. I nod in agreement. We make small talk for a little while. Just then, Abby and Roger arrive at the table. Both grab water bottles. Abby smiles at me.

"Luke, let's go find a spot in the living room and have some fun how about that?" Aunt Marie says. I finish the last few sips of my water and take a deep breath. I look at Aunt Marie.

"Let's do this." Before we walk away, Granny Ellen grabs my arm.

"Hold on sweety. You are not going anywhere until you promise me that you'll fuck me hard tonight. I saw the way Lisa craved and enjoyed your fat wanker in her when she was with you. I want you to pound me just like that. Harder if you can. Ok?" I nod in agreement and slap her ass from behind as Aunt Marie pulls me back into the living room. Abby follows us as we make way to a couple of bean bags lying across the floor near the giant flat screen tv.

"So good of you Abby to join us" Aunt Marie says as we all squat down onto the bean bags.

"With a big fresh cock like Luke's you know it!" Abby says in a flirty voice. I smirk and lay back on the bean bag. Aunt Marie leans into me and we kiss. We kiss passionately for a little while until she makes her way down to my crotch. She kisses my chest, stomach, and navel along the way. My cock remains stiff. Aunt Marie then begins to suck me off while Gwen's eldest sister Abby watches playing with her clit next to me. I reach over and grab Abby's large breasts and rub them while Aunt Marie pushes her head up and down my cock, licking me like a lollipop. She then starts to deep throat my cock down as far as she could take it down her throat. When she starts to choke she releases and pulls back. She does this a few times. Aunt Marie then starts to make me feel like having another orgasm when she starts to lick my testicles and suck on my ball sack while slowly stroking my cock up and down. It almost tickled the way she does it. She keeps sucking and kissing my sack. I feel my orgasm coming. Aunt Marie then licks me from my sack to the tip of my cock and takes it shoving it into her mouth and stroking me hard.

"Oh shit Marie! I'm going to cum soon!" She gets back up and leans into me. "Alright Luke, it's time for you to fuck me." I nod enthusiastically.

"Aunt Marie, is it ok if you fuck Luke and let him cum inside my ass?" I look to my side and see Abby standing up. Aunt Marie gives it a thought and winks at me. "We'll let Luke decide what he wants to do. One thing I do know, is that I too want my ass fucked right now." Both of them stare at me and await a reply. Truth be told I would nut in both of their asses. With Aunt Marie looking so great with her sexy curves and fit body. Abby looking like a Goddess with her fat breasts and that thick wide ass of hers. I did decide to go with Abby though just because I can imagine her ass being way tighter.

"If you're ok with it, I'll cum in Abby and fuck you until I get the urge to splurge" I tell Aunt Marie. She just fake rolls her eyes.

"Alrighty then Luke haha." Marie then turns around facing forward. She positions her ass with my cock. I pull her butt closer to my dick. I spit a few times on my hand and rub my shaft before I enter her asshole. When the tip of my cock is in her ass, she pushes her way down onto my crotch and leans back into my chest. "Ohhhhhh...baby. Yes Luke this feels so good. You like the way your cock feels in my ass? Do you baby?" I just groan with pleasure as I grab Marie by her waist to try and get ourselves more comfortable. Abby just lays back in a bean bag fingering her asshole trying to prepare herself for me next round. I start to thrust up and down in and out of Marie. She groans while we start to pick up the pace. I eventually lift up and pull apart her legs so I can be in complete control. All I can hear are the sounds of Aunt Marie's muffled cries of painful pleasure and my cock smacking her asscheeks with full force. All I can feel is the intense tight feel as my cock rams her asshole going deeper and deeper into her bowels.

"OH FUCK LUKE! FUCK THIS ASS BABY! FUCK! FUCK MY TIGHT ASS BABY! OH I AM GOING TO CUM!!" As soon as Marie says that, I'm just about ready to blow my load myself. I slow down the pace and eventually pull Aunt Marie off my cock. There is a large popping sound when my dick slips out her anus.

"Oh shit Luke! That was...JUST WOWW!!" Aunt Marie stands up with a big grin. Abby takes her place. She bends down over a bean bag and looks at me.

"Whenever you're ready Luke. I want you to fucking cream my ass!" I didn't need to hear that twice. I stand up and lean down into Abby. I grab my cock and slowly shove it down into her asshole. Sure enough like I thought, Abby is WAYY tighter than Aunt Marie. I push my fat cock slowly into Abby's ass as she starts to take deep breaths.

"Wow Luke...you're so big!" she tells me with a painful smile. I grin as I pull myself closer to her. Aunt Marie takes her hand and rubs my face. She leans into me and kisses me with her full tongue. As our tongues lick and wrestle in each other's mouths I begin to focus on Abby. I feel myself wanting to cum so once I'm fully in her ass, I begin to fuck her. We start slow but I quickly pick up the pace.

"Oh shit! Yeah Luke! FUCK MY ASS BABY! FUCK it!! Cum in my ass!!" All Abby can do is talk dirty and cry out with pleasure as she shakes tremendously due to my violent thrusting. I'm going so fast deep into her ass, I need her asscheeks and Marie for support. I eventually slip up and my cock pops out of Abby's ass with a sloppy queef.

"Oh Luke! Cum in me baby! I want to cum badly!" I push my cock farther into her asshole as I lean into her while kissing Aunt Marie. The tightness feels so amazing! I finally can't take it anymore. I lean into Abby and grab her breasts from behind her for support as my orgasm hits hard.

"OHHHHHHH!!!!!! YEEEEESS LUKE!!! YEAH CREAM MY ASS BABY!!! I AM FUCKING CUMMING!!!!!!" Abby's screaming so loud, some of Gwen's horny family members stop what they're up to and see what's going on. My orgasm right now is way stronger than it was with Lisa. I pull out of Abby and fall into a bean bag trying to catch my breath. Aunt Marie then takes my place and leans down underneath Abby. "Push out your asshole Abby. I want to taste Luke's cum and your ass in my mouth” Marie demands. Abby listens obediently. She stretches her asscheeks and begins to push out my jizz. Her asshole expands from a little star to a ball as she desperately tries to spill my spunk down Aunt Marie's mouth. After a minute or so, Abby's ass begins to make very loud farting noises. My loads begin to drip down into Marie's mouth as she swallows load after load of my spunk. When finished, Abby then leans up and begins to make out with Marie trying to get as much sloppy seconds she can take. "Wow Luke you should come to every party from now on. You are an AMAZING FUCK!" Abby says excitedly after cleaning up.

"I totally agree" says Marie with a giggle. All of us are now relaxing on the bean bags. We are all sweaty and exhausted from all the anal action. I continue to watch as the family is still sexually active.

Roger is laid back on a couch with Granny Ellen riding him. Gwen leans against a stool while her father Don fucks her ass from behind. Uncle Fred has Ella with her legs stretched in the air. He thrusts in and out of her slowly banging her tight asshole. Ella's eyes are rolled to the back of her head enjoying the intense pleasures of anal. Gwen's cousin Dana and her mom Lisa are both on all fours facing the opposite directions of each other. In between them both, is a large black double penetration dildo. Dana and Lisa push and pull together as the large dildo thrusts in and out of both of their pussies. Abby's husband George and her brother Sam are fucking Aunt Margie. George is sitting on a chair with Aunt Margie on top. He's fucking her fat ass as Sam stands in front of George plowing her pussy. The way they both are so coordinated together. They're naturals at DP. It turns me on watching them both fuck Margie together roughly. She just enjoys it all begging for more. It makes me want to have a DP session going.

"Is Margie making you horny over there getting fucked in both holes?" I turn and see Abby talking. Aunt Marie has already gotten up and left to take a bathroom break. I nod my head looking back at Aunt Margie.

"Take a look over at the big couch. My grandma is riding Roger. She already told you she wants you to fuck her hard." I do remember our encounter a little while ago by the refreshment table.

"You think Ellen will be ok getting fucked by me and Roger at the same time?" I ask Abby. She just lets out a laugh.

"Luke my grandma will probably cream herself as soon as you start fucking her. That old whore loves double penetration probably more than anyone in this entire house. So get over there and start fucking her." I stand up with confidence. I lean back down and give Abby a quick kiss.

"Thanks for the heads up." I wink at her and walk to the big couch where Granny Ellen continues to ride Roger.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CHAPTER 9 : Ellen

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

I arrive at the couch. Granny Ellen is moaning loudly as Roger smacks her ass while she rides him. I walk to the back of the couch. Ellen smiles at me as she continues to bounce up and down on Roger.

"OHHHH...Hey Luuukee...you want to join us swweeety?" She talks while bouncing. I nod at her and she gets the memo. She grabs Roger's arms and rolls off to the side of the couch. Roger looks at her. "What's going on? I haven't cum yet" he says. Granny Ellen gives me a lustful look and winks at me.

"It looks like Luke will be joining us Roger. I want you both inside of me." Roger turns toward me. He smiles and gives me a fist bump.

"Let's fuck my dirty whore of a grandmother together lad!" With that, Ellen leans towards me and starts to kiss me. We quickly start tonguing. Granny Ellen is so dirty that she takes her tongue out of my mouth and begins to lick my face like a fucking animal. She then grabs my cock and looks at it. She squeezes my shaft hard and laughs.

"Well Mr. it looks like you're all lubricated and ready to go." È vero. Between Lisa and Aunt Marie's saliva from the blowjobs I've received mixed with the mass amounts of cum juices from all the sex I've had, my dick was quite shiny and lubricated. I grab Granny Ellen and push her against the couch. I lick my fingers and open up her asshole.

"Oh yeah Luke...whatcha gonna do there for me baby? Show me what you can do for an old lady like me." I spread out Ellen's asscheeks as wide as I can. The aroma of her musky pussy starts to arise condensed with the odor of semen. I have no idea how many guys have creamed in this bitch today. Nonetheless, I didn't give a shit. I took two of my fingers and slowly inserted them up her asshole.

"OHH LUKE! You FILTHY WANKER! Treating me like the dirty whore that I am. Yes DARLING! Oh yes! Further up my ass!!!" Ellen couldn't get enough of me. I continue to finger fuck her ass slowly. I then grab her ass for support as I start ramming most of my right hand in and out of her lubricated asshole.

"YEEES BABY!! KEEP DOING THAT TO ME!! OH FUCK!!!" Granny Ellen screamed and yelped for more as I showed no mercy on her while I tore her asshole apart with my entire hand ramming her sphincter.

Ellen's yelping and crying for more just took me to a whole new level of horny. I spanked her ass with my free hand as hard as I could. I repeated the process. Fisting her asshole while spanking her ass. Ellen was hysterical at this point crying for more. Roger watched while he stroked his dick. He clearly enjoyed what he was watching beforehand. I looked around. Everyone was still fucking but I definitely felt some stares in my direction.

I eventually stop what I'm doing and bend down. I open up Granny Ellen's ass again, only this time I start to eat her out. My fingers engage in foreplay with her pussy, slowly fingering her out. My tongue however swirls around Ellen's wide asshole. I use my tongue to lick her all around her anal walls as I probe it deeper up her ass. For the most part, all I taste is a salty flavor in my mouth with a mix of another condensed fluid. I come to realize that the taste is leftover semen coming from some previous orgasms with a lot of lubricant in my mouth. I didn't care. I was so horny I couldn't care less that I was turning into a fucking sex animal that I made Ellen out to be.

"UGGGGH....fuck Luke! You're driving me FUCKING crazy! I'm going to CUUUM!!! Oh BLOODY FUCKING HELL DARLING!!!!!!!!!" I then felt the shivers of Ellen's body against my face. Her body tenses up as an orgasm hits her hard. She shakes with pleasure as her juices begin to flow down her pussy, dripping onto the floor.

"Oh MY Luke!! You really are a dirty little wanker aren't you?" she asks me laughing. I grin.

"Oh you haven't seen anything yet" I tell her. She gives me a naughty grin as she heads over to the refreshments table to get a quick drink of water.

I turn toward Roger. He stares at me with a surprised grin on his face. He was clearly amazed as to what he just witnessed.

"Damn Luke...you sure are the life of the party here aren't you?" I grin proudly as I look around. It looks like mostly everyone was taking a little break except Aunt Margie and Sam alongside Lisa and Dana. Aunt Margie was bouncing up and down on Sam's cock while Dana was fucking Lisa from behind with a strap-on.

"You ready to begin?" Ellen asks as she walks back towards us. Me and Roger nod together. Ellen grabs us both by our cocks and steers us to the couch.

"Alright my loves here's how we are going to do this. Luke, I want you deep in my ass. I want to be fucked just as great as the oral skills and hand techniques you had for me were. Roger you're going to FUCK my pussy. Understood?" We both nod.

"Good then. That being said let's start." Me and Roger coordinate and we decide its best that he and Ellen get back in the original position that they were in when I arrived at the couch. She climbs on him and sits on his hard cock.

"Alright Luke get in position and shove that cock in my ass." I do just as instructed. Roger leans back on the side of the couch while I slide into position. I get in between Roger's legs and align my cock with Granny Ellen's asshole. Once the tip of my cock is in, I insert my entire shaft up Ellen's butt without any trouble. Once I'm in, Roger and I start to find a pace where we can both work out together comfortably. Once we find it, we begin fucking Ellen together.

"YEES LOVES!! OH YES! FUCK ME HARDER BOYS. CREAM BOTH OF MY HOLES!!!" Granny Ellen loved every second of this just like I was. Ellen was a bit tight to my surprise. Roger bounced up and down while I fucked her old mature ass in and out. I felt my orgasm approaching. Roger began to pick up the pace. I try to follow along.

"YESS!! Oh SHITT!! CREAM MY PUSSY ROGER. FUCK THAT ASS LUKE DARLING!!!!" Roger and I continue to pound Granny Ellen. He continues to pick up the pace until he slows down grunting really loudly.

"Arrrggggghhaahhh!! I'm fucking cumming inside you Grandma!" Ellen screams with pleasure.

"FUCK ROGER!! FILL ME UP BABY!!" Roger slowly thrusts up and down finishing off his orgasm. He eventually relaxes and settles down. Ellen is hysterical crying for me to take over. I do just that. I pull out of her ass. I rise up and pull Granny Ellen off of Roger's cock. I sit down on the couch and I put her on top of me facing towards me.

"Ride me bitch!" I say sternly to her. Ellen adjusts my cock with her asshole and sits down the entire length of my shaft. Ellen starts to bounce on my cock while she continues to grunt and talk dirty to me. "FILL MY ASS UP DARLING! I WANT TO FEEL YOU CUM IN ME!!!" For the THIRD time this evening, I get the feeling of another orgasm rapidly approaching. I then take over for Ellen and grab her arms pulling her closer to me. I grab her neck and lick her face and kiss her while she bounces up and down my cock. Our tongues roughly play in our mouths as I continue to thrust in and out of Ellen's soaking wet asshole. I spit all over her face while I continue to ass fuck her. With every second I get closer to cumming, I begin to spank her. Harder and harder. Granny Ellen's words are inaudible as our mouths are locked together as we fuck harder and harder. Eventually Ellen releases me from my tight grip I have on her to gain some air.

"OHHHHH SHHIITTT!!!! FUCK MY ASS FUCK MY ASSSSSSS you dirty wanker!!!! Oh SPANK ME HARDER!! CUM IN ME!!!" It's too much for me. I grab Ellen's waist and pull her up with my cock still deep in her asshole. I flip her sideways leaning her against the couch as I thrust deeper and deeper into her ass. I violently release my loads of semen deep into her bowels. Ellen cries out with ecstasy trying to catch her. breath.

"OOOHHHhhh BABByyy!!! Fill me up! Fill up my ass!!" I thrust in and out of Granny Ellen as the final drops of my jizz flow into her. I then release my cock from her asshole.

Granny Ellen then raises up her legs fingering her pussy and her asshole.

"My darlings come and watch me shoot out your spunk." Roger, who sat and watched me finish her off, stands up and joins me. We get closer to her as she fingers herself violently trying to release our spunk out of her system. Surprisingly, Roger's cream pie emerges with a quick splash down her ass crack and onto the couch.

"Oh yeah baby." She then lowers her legs a little bit and starts to shove multiple fingers deep into her ass trying to push out my cum. Ellen's asshole gapes in and out as she continues to finger herself. Eventually, we hear a wet sloppy fart emerge and Ellen grunts.

"Luke lick up my ass. I want to taste your cream in my mouth." Without any hesitation, I shove Ellen roughly against the couch.

"I'm ready bitch." She lets out a quiet laugh and quickly starts to moan as my spunk begins to drip down her ass.

"Eat me baby. Eat out my ass!" I start to lick up my semen as it pours down her asshole. I lick it all up as my tongue licks all around her asshole entrance. Once I clean up her ass, I grab Ellen's hair and open up her mouth wide open. I spit down my cum and her ass juice deep into her throat as we start to passionately kiss. I then release her from my grip and stand up exhausted.

"You satisfied bitch?" I ask her. Ellen gives me a naughty smile.

"You damn right I am darling! Both of you did a satisfactory job today helping me out with my sexual cravings." Me and Roger both fist bump and part ways. I needed to take a nice relaxing break.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

CHAPTER 10 : Ella

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

My break went on for awhile. Everyone was on break too. Dana and Lisa were the last ones to get to the refreshments table after they both took turns fucking each other with a strap-on. Aunt Marie was having a conversation with her husband Fred and Gwen's dad Don. All the cousins and siblings were together laughing and bragging about who came the most. Lisa and Granny Ellen were giving me flirty looks as they talked about me. I look down at my cock. It's still rock hard! My shaft felt a little sore from all the sexual attention and orgasms I've had within the last few hours. That pill was no joke! I’ve never been able to have this many orgasms in one sitting, each of them MORE powerful than the other! Do I regret any of it? Hell no! Am I ready for more fucking? Definitely!

I take my last few sips of water from my seventh or eighth bottle of water. All this sex was really a workout and I honestly I have no idea have many calories I burned here. As I'm ready to head back to the living room to start preparing for my next round of sex, I hear a loud clinking sound. It's coming from a fork and a wine glass. Everyone looks to the front of the table where Aunt Margie stands holding a fork with a wine glass. All conversations die down at once as people take their attention to her only.

"How's everyone enjoying this lovely evening tonight?" Everyone begins to clap and cheer as she quickly shushes them all to continue talking.

"Now...we all know the tradition for the conclusion for all our gatherings here but

Storie simili

Famiglia adottiva Capitolo 9

Ehi ragazzi, scusate per quanto tempo è passato. Spero vi piaccia ^_^ Si applicano le stesse note. Questo è un lavoro di FICTION qualsiasi parvenza di eventi reali è del tutto una coincidenza. Se hai meno di 18 anni (o 21 a seconda di dove ti trovi) o se è illegale per te leggere questo per qualsiasi motivo, o se il sesso tra ragazzi/uomini ti offende comunque, per favore non leggere. altrimenti buon divertimento! ________________________________________________________________________________ Capitolo 9 Positivo. Quell'unica parola rimase nella testa dei ragazzi per il resto della notte. Nessuno dei due ragazzi riuscì a dormire quella notte, con loro...

2K I più visti

Likes 0

Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di...

1.9K I più visti

Likes 0

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

2K I più visti

Likes 0

L'amore è tutto ciò che conta pt2 - Nuovo dipendente, vecchie abitudini

Ero a casa ad aprire la porta, entrando nel mio appartamento quando il mio cellulare ha ronzato, mi infilo in tasca per prenderlo e controllare chi fosse a quest'ora, Jessy. Il messaggio diceva: Scusa :( te lo devo, la prossima volta puoi scegliere un film. Forse scegline uno con più azione, così non mi addormento Ho sorriso al messaggio e mi sono spogliato preparandomi per andare a letto, mi sono lavato i denti e sono andato in toillete tirando fuori il mio cazzo e mirando con i miei occhi assonnati, una mano che scriveva a Jess l'altra che mi teneva il...

1.9K I più visti

Likes 0

Il papà del mio amico 8

Il giorno dopo era normale come al solito. Sono andato a scuola con Jeanette e abbiamo studiato nella sua stanza dopo i reparti, ma ovviamente entrambi avevamo qualcos'altro in mente che sarebbe stato archiviato sotto Cattivo se capisci cosa intendo. Ti sei davvero masturbato mentre ci guardavi? Ho chiesto. Sì, era davvero fottutamente caldo. Voglio dire, ti stava arando come un matto. Sono sorpreso che i vicini non si stiano lamentando con noi in questo momento. Voglio dire, guardandoti, non avrei idea che ti lamentassi così molto quando hai fatto sesso. Voglio dire, dannazione mia signora, se non ti conoscessi meglio...

1.9K I più visti

Likes 0

diario di una casalinga. prima parte.

Sposarsi ha causato molto stress nelle nostre vite. Rick si rifiuta di lasciarmi lavorare, e anche con una nuova casa in città (in una zona a basso reddito) e le bollette che accumulano si rifiuta di muoversi. Smorza la nostra relazione e ci mette a dura prova emotivamente e sessualmente. È costantemente al lavoro. Lo stress gli rende difficile essere affettuoso. Vedi dove sta andando. Sono una brava ragazza. E una buona moglie. Ho cercato per settimane di soddisfarlo. Ogni mattina lo succhiavo a secco. Quando è tornato a casa tardi, ho messo da parte i miei bisogni e l'ho succhiato...

1.9K I più visti

Likes 1

Lussuria 3

Ancora una volta, stavo terminando la notte masturbandomi dopo essere stato estremamente eccitato a causa delle avventure di mia figlia. Oggi è stata una giornata pazzesca e non potevo credere a quello che era successo dopo aver calmato i miei pensieri arrapati con un orgasmo. Mi sono addormentato come un angelo dopo. Al mattino mi sono svegliato presto e ho preparato la colazione. Quando i bambini sono scesi, ho servito loro dei cereali e ho preso la banana che mia figlia aveva messo nel culo la sera prima e l'ho data a mio figlio. Ho guardato il viso di mia figlia...

2K I più visti

Likes 0

Divertimento con Steve II

A casa da solo Sono passati circa quattro mesi da quando io e Mark ci divertivamo negli spogliatoi, e abbiamo deciso che sarebbe stato meglio se nessuno avesse scoperto le nostre attività, quindi eccoci qui, a cogliere ogni occasione possibile per stare insieme. Questo fine settimana in particolare mia madre e mio padre saranno fuori per tutto il sabato, quindi ho chiesto a Mark di venire, i miei genitori non hanno problemi con Mark che viene a trovarci ma ci controllano sempre ogni dieci minuti, quindi è impossibile diventiamo un po 'selvaggi con lui, normalmente ci sediamo sul mio letto di...

2K I più visti

Likes 0

Circostanze diverse parte 2

Disclaimer: non possiedo Pokemon, nessun personaggio e Pokemon lì dentro. Sai, solo per coprirmi il culo in caso. Meglio prevenire che curare. Nota dell'autore: grazie a tutte le persone che hanno letto il primo capitolo. Questo capitolo è stato molto più lungo di quanto mi aspettassi. Divertiti! –––––––– 'Caro Nicola, È tua sorella, Julian! Ho inviato questa lettera di Taillow perché era più veloce e per congratularmi con te per aver superato l'Accademia Pokemon! Papà dice che hai fatto degli esami orribili...' “Non ho fatto così male. Almeno sono passato..” borbotta Nicholas, continuando a leggere la lettera che gli era stata...

1.9K I più visti

Likes 0

Ragazzone 1

BigBoy 1 modifica 2 ​Alla fine degli anni settanta, dopo aver divorziato dalla mia seconda moglie, ho iniziato a picchiare di nuovo la scena della festa.. Ho incontrato questa donna in un bar una notte, mi sono fatta abbastanza ubriaca e arrapata, quindi noi deciso di andare a casa mia.. Lungo la strada passammo davanti a un negozio di libri per adulti, Mi ha chiesto se ero mai stato lì e ovviamente ho detto di sì perché il il proprietario era un cliente e un amico.. Ha detto che non era mai stata perché era troppo timida per andare da sola...

2K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.