Riscrittura del primo capitolo di Harry Potter

363Report
Riscrittura del primo capitolo di Harry Potter

Erano passate appena 24 ore dalla battaglia tra Harry Potter e Lord Voldermort, dalla battaglia in cui Harry aveva distrutto la bacchetta di sambuco e aveva passato la maggior parte del suo tempo con i suoi migliori amici Ron Weasley e Hermoine Granger, aveva anche passato un po' di tempo con la sua fidanzata Ginny Weasley che guarda caso era la sorellina di Ron, lui l'aveva trovata con la sua famiglia nella sala grande e aveva deciso che sarebbe stato meglio andare a trovarla, dopo che lei l'aveva baciata dolcemente sulla guancia Harry l'aveva abbracciata con entrambe le braccia e la coccolò dolcemente mentre piangeva la morte di suo fratello Fred Weasley, durante la battaglia innumerevoli vittime si erano verificate con Harry e le persone che lui a tutti gli effetti chiamava la sua famiglia i Weasley perdendo persone che conoscevano e amavano. La mattina dopo la battaglia tutti si svegliarono dal sonno, la maggior parte delle persone aveva passato la notte a Hogwarts, solo i Weasley, Harry ed Hermoine scelsero di non farlo invece passarono tutti la notte a casa dei Weasley, la signora Weasley si alzò per prima e stava preparando la colazione per tutti quando sentì dei passi correre giù per le scale, Ron irruppe in cucina seguito poco dopo da Ginny e Hermoine

Ron:- *Mamma hai visto harry* chiese con tono preoccupato

Sig.ra Weasley:- *No, perché caro* chiese senza distogliere lo sguardo da quello che stava facendo

Ron:- *Se n'è andato, ha preso tutti i suoi vestiti e le sue cose* rispose

Ora questo attirò l'attenzione della signora Weasley mentre quasi lasciava cadere il coltello che aveva in mano

Sig.ra Weasley:- *Andata, cosa vuoi dire andata, andata dove* chiese con tono molto preoccupato

Ginny:- *Mamma quando ci siamo svegliati stamattina ci siamo resi conto che Harry non c'era quindi ci siamo chiesti se l'avessi visto scivolare via da te* spiegò rapidamente con le lacrime che le rigavano dolcemente il viso

Sig.ra Weasley:- *Mi dispiace cara ma non mi ha superato, l'avrei fermato se ci avesse provato* affermò con calma

Ginny:- *Beh, io, Ron ed Hermoine andiamo a vedere se riusciamo a trovarlo allora, spero solo che non sia andato troppo lontano* disse piano, le lacrime le scorrevano ancora dolcemente lungo le guance

Con tutto ciò che è stato detto e fatto Ron, Ginny ed Hermoine si sono precipitati di sopra e si sono cambiati il ​​più in fretta possibile, Ginny ed Hermoine condividevano una stanza così quando uno si cambiava avevano sempre una visuale perfetta del corpo dell'altro, Ginny era sempre un po' timida quindi cercava sempre di coprirsi meglio che poteva intorno a Hermoine, dato che Hermoine era davvero audace e si divertiva quando Ginny vedeva il suo corpo perché la faceva sentire tutta strana dentro, sapeva sempre che non era completamente innamorata delle ragazze come avrebbe fatto non uscire con una ragazza o fare qualcosa di sessuale con una, ma non le dispiaceva essere controllata dalle ragazze e soprattutto non le importava quando poteva controllare altre ragazze, le piaceva sempre confrontare il suo corpo con gli altri ogni volta che aveva la possibilità che a volte la faceva sentire meglio quando si rendeva conto di avere un seno più grande, una pancia più piatta o un culo più sodo rispetto ad altre ragazze, C'era solo una ragazza di cui Hermoine si era mai sentita gelosa ed era Ginny stessa, Ginny aveva il seno più grande di lo ha fatto ma si adattavano solo di più al suo corpo, la sua pelle pallida, il corpo sodo e il culo sodo hanno reso gelose tutte le ragazze, Hermoine ha sempre adorato controllarla quando ne aveva la possibilità, il che era parecchio dato che avevano trascorso sempre più tempo insieme da quando Hermoine e Ron avevano iniziato a frequentarsi.

Ron:- *Voi due siete già pronti* urlò mentre bussava alla porta di Ginny

Hermoine:- *Forse dovresti entrare e scoprirlo* disse prima di crollare in un impeto di risatine sapendo che né lei né Ginny erano neanche lontanamente pronte

Ron girò rapidamente la maniglia della porta decidendo di accettare la sua offerta di Hermoine, la porta era quasi aperta quando sentì qualcosa che sbatteva contro di essa sbattendo la porta e facendolo sbattere sul sedere

Ginny:- *Non entrare, non siamo vestiti, non voglio che tu ci veda così* gridò attraverso la porta

Hermoine:- *Ginny potrebbe non volerlo ma non mi dispiace* disse ridacchiando più forte quando vide l'espressione infastidita sul viso di Ginny seguita da quello che sembrava essere un po' di rossore che aggiungeva un po' di tinta alle sue guance pallide

Ron:- *Beh forse ci vediamo più tardi quando Ginny non è nei paraggi, ora per favore sbrigati* disse mentre si alzava da terra e tornava nella sua stanza per assicurarsi di avere tutto quello che voleva

Ginny:- *È bello sapere quando non sono desiderata* disse più a se stessa che a chiunque altro ma Hermoine stava ascoltando

Hermoine:- *Ginny sei ricercata, io e Ron ti stavamo solo prendendo in giro* disse dolcemente mentre si avvicinava a Ginny che era riuscita a infilarsi un paio di jeans

Ginny:- *Non capisci e io capisco, tu e Ron volete un po' di tempo da soli per essere una coppia* disse Ginny emettendo un piccolo sospiro

Hermoine non disse nient'altro, scelse invece di avvolgere le braccia intorno a Ginny e l'attirò in un abbraccio gentile, ora sarebbe stato abbastanza innocente se Ginny o anche Hermoine avessero indossato un top o anche un reggiseno, avevano entrambi dormivano senza reggiseno sotto il pigiama perché entrambi lo trovavano più comodo, ora stringevano Ginny in un abbraccio, i loro seni si strofinavano l'uno contro l'altro mentre le mani di Hermoine si erano fatte strada lungo la schiena di Ginny e si erano appoggiate dolcemente sul suo sedere, l'abbraccio non Durò molto a lungo mentre Ginny si allontanava sembrando un po' arrossata mentre Hermoine continuava semplicemente come se nulla fosse mai successo. Cinque minuti dopo quell'abbraccio non così innocente, entrambe le ragazze erano vestite e stavano appena finendo di fare le valigie perché non sapevano per quanto tempo sarebbero andate a cercare, quindi hanno deciso di mettere in valigia un paio di vestiti di ricambio, alcuni articoli da toeletta e un sacco a pelo nel caso in cui non ce l'avrebbero fatta a tornare una notte, hanno sentito un altro bussare alla porta

Ron:- *Seriamente, voi due siete ancora pronti, dobbiamo cercare Harry e più tempo ci metti più lontano potrebbe essere* urlò attraverso la porta, stava per dire qualcos'altro quando la porta si aprì e Hermoine uscì indossando un paio di jeans che mettevano in mostra il suo culo sodo, un top attillato che accentuava i suoi seni a coppa B con una giacca lunga fino alla vita che la faceva sembrare estremamente sexy per Ron

Hermoine:- *Beh, immagino dal modo in cui stai fissando che ti piace quello che vedi* disse con una piccola risatina prima di premere dolcemente il suo corpo su quello di Ron e sfiorare delicatamente le sue labbra contro le sue

Ron non si sarebbe accontentato di un bacio provocatorio così le avvolse dolcemente un braccio intorno al collo e la attirò a sé per un bacio più appassionato, il bacio sembrò continuare all'infinito finché non sentirono qualcuno schiarirsi la gola dietro di loro

Ginny:- *Non intendo interrompere la piccola festa dell'amore, beh, lo faccio perché non ho bisogno di vedere questo, ma dobbiamo comunque andare a cercare Harry* disse con un piccolo sospiro mentre menzionava il nome di Harry

Hermoine:- *Non preoccuparti Ginny troveremo Harry, starà bene* disse con voce rassicurante che quasi le fece credere a Ginny ma sapeva nel profondo che non avrebbero trovato Harry così facilmente

Ginny:- *Sì, immagino* disse con un mezzo sorriso che sperava avesse ingannato Hermoine facendole credere che le avesse creduto

Hermoine:- *Dai andiamo a cercare Harry* disse con un sorriso mentre avvolgeva un braccio intorno a Ginny e le dava un piccolo abbraccio per confortarla

Detto e fatto, tutti e tre scesero le scale ed erano a metà della porta quando sentirono qualcuno che li richiamava

Sig.ra Weasley:- *Sono contenta di averti beccato prima che tu andassi* disse velocemente un po' senza fiato

Ron:- *Sì, puoi fare in fretta, dobbiamo davvero andare avanti* disse velocemente con un grande sospiro credendo che finalmente avrebbero trovato il suo migliore amico

Sig.ra Weasley:- *Pensavo solo di darti questo pranzo che ho preparato per te, forse puoi fare un piccolo picnic o semplicemente sederti e mangiare qualcosa a un certo punto* disse porgendo a tutti un piccolo cestino del pranzo con un panino , stecca di succo d'arancia dentro un biscotto e un frutto, tipico pranzo al sacco

Ginny/Ron:- *Grazie mamma* dissero entrambi all'unisono

Hermoine:- *Grazie signora Weasley* disse subito dopo che Ginny e Ron ebbero detto grazie

Sig.ra Weasley:- *Prego cari, non è ora che voi andiate* disse con un piccolo sorriso prima di estrarre la sua bacchetta e usare un incantesimo di pulizia per iniziare le faccende domestiche che aveva rimandato tutto mattina per assicurarsi che Ron, Ginny e Hermoine avessero qualcosa da mangiare durante la loro ricerca

Con tutto ciò che è stato detto e fatto Ron, Hermoine e Ginny sono partiti, Ginny stava facendo del suo meglio per evitare che Hermoine sapesse benissimo che se si fossero avvicinati l'uno all'altra Hermoine avrebbe facilmente detto che non credeva nemmeno una volta che Harry stesse bene, ha scelto di camminare accanto a Ron alla sua destra mentre Hermoine era alla sua sinistra mentre camminava con lui, Ron lo trovò immediatamente strano dato che Ginny di solito preferiva camminare accanto a Hermoine in modo che potessero parlare tra loro e lui potesse fingere di ascoltare la loro conversazione anche se non lo fece mai veramente, decidendo di scoprire cosa c'era che non andava lasciò andare la mano di Hermoine e si voltò verso Ginny

Ron:- *Cosa c'è* chiese con voce piena di preoccupazione per sua sorella minore

Ginny:- *Niente* rispose un po' sulla difensiva

Hermoine:- *Sei sicura che non c'è niente che non va* chiese un po' preoccupata, pensava solo che Ginny la stesse evitando a causa del piccolo abbraccio, ma ora sapeva che c'era qualcosa di più

Ginny:- *Non è niente, ora penso che dovremmo sbrigarci e vedere se riusciamo a trovare una pista sulle tracce di Harry* rispose cercando di evitare l'argomento che aveva in mente

Ron:- *Okay se sei sicuro, andiamo allora vediamo se riusciamo a trovare Harry prima che sia troppo tardi* disse rapidamente con un tono più ottimista cercando di alleggerire un po' l'atmosfera

Hermoine:- *D'accordo, andiamo a cercare Harry* disse un po' più depressa di quanto avrebbe voluto, aveva due ragioni per essere depressa e non erano solo Harry ma anche Ginny che sapeva le stava nascondendo qualcosa

Dopo circa mezz'ora di cammino Hermoine si era completamente dimenticata di aver tenuto la mano di Ron, aveva sperato che non se ne fosse accorto, allungando lentamente la mano gli afferrò dolcemente la mano solo per farlo allontanare

Hermoine:- *Perché ti sei allontanato* sussurrò abbastanza forte perché lui la sentisse

Ron si limitò a guardare Hermoine prima di spostare lo sguardo verso Ginny, ripetendo il suo processo di guardare avanti e indietro tra i due fino a quando Hermoine finalmente capì cosa stava suggerendo, visto che Ron voleva che lei parlasse con Ginny, rallentò lentamente il passo e lasciò che Ron capisse qualche passo davanti a lei prima che si avvicinasse a Ginny e le avvolse dolcemente un braccio intorno alla spalla, trattenendola per un secondo per permettere a Ron di fare qualche passo avanti, finalmente ricominciò a camminare, un braccio intorno alla spalla di Ginny che non sembrava per scrollarsi di dosso, hanno mantenuto un ritmo abbastanza buono da stare dietro a Ron e lasciarlo camminare davanti per un po' perché hanno parlato

Hermoine:- *Allora cosa c'è che non va, non dirmi che non è niente perché sappiamo tutti che c'è qualcosa che non va quando anche Ron riesce a capirlo* disse la sua voce piena di preoccupazione per Ginny che per tutti gli scopi intensivi vedeva come una sorella sorta di figura

Ginny:- *È solo tutto questo, Harry che scompare, l'abbraccio di stamattina, tutti questi sentimenti contrastanti* disse un po' piano sperando che Ron non la sentisse parlare, un po' di colore cominciò a tornare sulle sue guance e non lo fece t passare inosservato a Hermoine

Hermoine:- *Ginny l'abbraccio non è stato niente, era solo un abbraccio, potrei dartene uno adesso e sarebbe solo un abbraccio come per Harry, starà bene te lo prometto, lo troveremo presto e voi due lo farete riunirsi per un po' prima che lo uccida per aver fatto questo* disse con una piccola risatina sperando di sollevare l'umore di Ginny

Ginny:- *Puoi ucciderlo dopo che l'ho ucciso, voglio dire sul serio, se n'è andato senza nemmeno salutarmi, dopo tutto quello che abbiamo passato* disse con una piccola risatina prima che il suo sorriso si trasformasse in uno sguardo di puro fastidio

Hermoine:- *Okay, devi rilassarti, concentriamoci solo sul trovarlo poi possiamo concentrarci sull'essere infastidita con lui* disse con un mezzo sorriso cercando di calmare Ginny

Ginny:- *okay, hai ragione, dobbiamo concentrarci e mantenere la calma altrimenti non andremo mai da nessuna parte* disse rivolgendo a Hermoine un dolce sorriso

Hermoine ricambiò il sorriso mentre avvolgeva dolcemente un braccio intorno alle spalle di Ginny tirandola vicino per un abbraccio, Ginny obbedì e ricambiò l'abbraccio di Hermoine prima che entrambi si separassero e camminassero mano nella mano finché non raggiunsero Ron, dopo aver raggiunto entrambi Ginny ed Hermoine si lasciarono andare la mano e si misero in fila accanto a Ron, Hermoine gli afferrò rapidamente la mano facendolo sobbalzare un po' perché non li aveva sentiti avvicinarsi a lui, vedendo Ginny camminare dalla parte opposta di Hermoine le fece un flash un rapido sorriso prima di pronunciare le parole grazie. Dopo la maggior parte delle altre tre ore di ricerca Ron, Hermoine e Ginny si trovarono fuori dal Grimmauld Place numero 12, sapendo che Harry conosceva quel posto meglio di chiunque altro dato che un tempo era appartenuto al suo padrino Sirius Black, decisero tutti che poteva essere un buon posto. luogo in cui iniziare a cercare Harry, una rapida perlustrazione della casa si rivelò utile poiché aveva dimostrato che Harry era stato lì abbastanza di recente, Decidendo che poteva tornare tutti e tre decisero di accamparsi in casa e avrebbero aspettato lì fino al mattino per vedere se Harry tornasse durante la notte. Era circa mezzanotte, forse poco dopo, quando Hermoine si svegliò con dei gemiti sommessi provenire dal sacco a pelo accanto a lei, guardando oltre vide un piccolo movimento provenire dal sacco a pelo di Ginny

Hermoine:- *Ginny sei sveglia* chiese un po' curiosa

Dopo un po' di confusione e alcuni gemiti infastiditi da parte di Ginny, entrambe le ragazze si trovarono presto faccia a faccia, Hermoine poteva vedere un accenno di imbarazzo nelle guance di Ginny e ben presto si rese conto di cosa fossero quei gemiti sommessi.

Hermoine:- *Oh Ginny, mi dispiace tanto, non avrei dovuto dire niente, ti stavi divertendo un po' e immagino di aver rovinato tutto* disse molto scusandosi mentre si girava sulla schiena e fissava il soffitto

Ginny:- *No va bene, non avrei dovuto farlo, è solo da quando io e Harry ci siamo messi insieme che sono un po' più dell'umore giusto e Harry non mi ha toccato, dico sempre di no quando provo qualcosa * disse un po' imbarazzata per essere stata scoperta, c'era una punta di tristezza nella sua voce che Hermoine captò all'istante

Hermoine:- *Sai che ti ama davvero, a Hogwarts si è sempre risparmiato per te, non voleva nessun'altra a parte te* disse dolcemente avvicinandosi a Ginny

Ginny:- *Allora perché non vuole venire a letto con me, lo sto aspettando dal giorno in cui l'ho incontrato per la prima volta, continuo a provare a prenderlo ma non vuole* disse mentre una lacrima le scendeva giù guancia

Hermoine:- *Ginny con tutto quello che è successo di recente è stato solo impegnato, vedrai, quando lo troveremo e avremo finito di ucciderlo tu e lui avrete un po' di tempo da soli dove potrete farlo* disse piano mentre asciugò una lacrima dal viso di Ginny

Ginny:- *Ok, ma se rifiuta ancora* chiese piano

Hermoine:- *Ginny se rifiuta allora mandalo da me e lo sistemerò* disse con una piccola risatina, lei
una piccola risatina fece ridacchiare Ginny e ben presto stavano entrambi ridendo in modo incontrollabile

Ron:- *Alcune persone stanno cercando di dormire qui, sai* disse un po' scontroso

Le risate incontrollabili di Hermoine e Ginny avevano svegliato Ron, era nel bel mezzo di un sogno molto erotico che coinvolgeva la sua ragazza Hermoine e la loro amica Luna, Hermoine aveva Luna sdraiata sul letto, allargata con due dita che si muovevano lentamente dentro e fuori del suo buco in attesa, Luna gemeva più forte di quanto ritenesse possibile per qualsiasi ragazza quando sentì una risata che lo fece svegliare

Hermoine:- *Scusa tesoro, non volevo svegliarti, stavo solo parlando con Ginny, vedo che stavi facendo un bel sogno però* disse con un sorriso furbo mentre indicava la tenda nel sacco a pelo

Ron:- *È stato un bel sogno, forse potresti venire qui e aiutarmi con il mio problema* disse facendo l'occhiolino

Ginny:- *Penso che andrò allora* disse mentre si alzava solo per essere fermata da Hermoine

Hermoine:- *Stava solo prendendo in giro Ginny, vieni da me e vai di sopra a parlare così Ron può dormire* disse mentre sorrideva dolcemente alla sua amica

Ginny:- *Certo, voglio dire che ci andrò se vuoi, lascia che tu e Ron vi divertiate un po'* disse un po' infelice

Hermoine:- *No, io e Ron avremo un sacco di tempo l'uno per l'altro quando troveremo Harry* affermò dolcemente

Ron:- *Oh quindi non posso votare adesso* disse scherzando sapendo che Ginny aveva bisogno di Hermoine più di lui in questo momento

Hermoine:- *No ma se fai il bravo forse ti farò un regalino quando torniamo alla tana* disse mentre si alzava e si avvicinava a lui afferrandogli il membro eretto attraverso il sacco a pelo

Ron ed Hermoine si scambiarono un bacio veloce prima che lei si voltasse di nuovo verso Ginny, lei tornò da lei e le porse la mano, Ginny la prese dolcemente e fu trascinata giù dal letto in un abbraccio, l'abbraccio sembrò continuare all'infinito e Ginny fu grato per questo, dopo circa due minuti Hermoine si staccò lentamente ma mantenne la mano di Ginny

Hermoine:- *Dai, andiamo di sopra ora, lascia che Ron dorma* disse mentre iniziava a trascinare Ginny verso la porta

Ginny:- *Okay, dovremmo prendere i nostri sacchi a pelo solo in caso* chiese solo per sapere se sarebbero tornati nella stanza o avrebbero dormito un po'

Hermoine:- *Hmm potrebbe essere una buona idea solo in caso* disse mentre lasciava andare la mano di Ginny

Entrambe le ragazze sono tornate ai letti di fortuna e hanno afferrato i sacchi a pelo e il cuscino nel caso avessero deciso di dormire al piano di sopra, dopo aver afferrato ciò di cui avevano bisogno entrambe le ragazze sono tornate dolcemente fuori dalla stanza e su per le scale, una volta al piano di sopra hanno scelto la prima camera da letto sono venuti a sistemare lì dei letti di fortuna così avevano un posto dove sedersi mentre parlavano, una volta che tutto era sistemato ed entrambe le ragazze erano avvolte nei sacchi a pelo Hermoine avvolse un braccio attorno a Ginny mentre lei ricominciava a piangere piano

Hermoine:- *Non piangere Ginny* disse dolcemente mentre cercava di confortare Ginny

Ginny:- *Non posso farne a meno, mi manca solo Harry, non so perché ma sento che non sta affatto bene, sento che c'è qualcosa che non va in lui* riuscì a balbettare tra i singhiozzi

Hermoine non rispose, sapeva che Ginny era profondamente turbata per Harry e sapeva che le parole non l'avrebbero fatta sentire meglio così decise di provare qualcosa di un po' diverso, posò dolcemente una mano sulla guancia di Ginny prima di avvicinarsi, premette dolcemente le sue labbra su quelle di Ginny e rimase un po' scioccata quando Ginny non si ritrasse subito, decidendo di provare a portare le cose un po' più in là, aprì dolcemente le labbra e cominciò a infilare la lingua nella bocca di Ginny quando incontrò una piccola resistenza seguita da Ginny spingere via

Ginny:- *Hermoine cosa stai facendo, io non sono lesbica e nemmeno tu, stai uscendo con Ron* chiese un po' scioccata e arrabbiata per le azioni della sua amica

Hermoine:- *Scusa, stavo solo cercando di farti sentire meglio, darti quello che Harry non ti ha dato* disse tranquillamente un po' imbarazzata dalle sue azioni, un po' turbata dal fatto che ci avesse appena provato con uno dei suoi più cari amici ed è stato respinto

Ginny:- *Ma non mi piacciono le ragazze, non sapevo che lo fossi* disse un po' confusa da Hermoine e dai sentimenti che stava provando per quel piccolo bacio

Hermoine:- *Mi dispiace, non avrei dovuto farlo, mi dispiace tanto* disse con le lacrime che cominciavano a formarsi nei suoi occhi, mentre iniziava ad alzarsi sentì Ginny afferrarle il braccio

Ginny:- *Per favore, non andartene* disse un po' più piano di quanto avrebbe voluto

Hermoine si sedette di nuovo di fronte a Ginny cercando di evitare il suo sguardo, rimase un po' scioccata quando Ginny si avvicinò a lei e tese il braccio per un abbraccio, Hermoine obbedì rapidamente e si trascinò in avanti finché non fu abbastanza vicina a Ginny da abbracciarla , entrambi si abbracciarono dolcemente e si strinsero per quello che sembrò più lungo del tempo stesso, passarono minuti prima che Ginny si staccasse dall'abbraccio e fissasse Hermoine con uno sguardo interrogativo

Ginny:- *Ehm, beh, mi stavo chiedendo, beh sai, fino a che punto saresti andato, voglio dire se non ti avessi fermato* chiese a malapena in un sussurro sperando che Hermoine non l'avesse sentita, la sua faccia era quasi rossa come lo erano adesso i suoi capelli e si sentiva super imbarazzata

Hermoine:- *Hmm beh ad essere sincera non lo so, voglio dire, mi sarei sentita in colpa se fossi andata troppo oltre perché sei in uno stato vulnerabile, perché me lo chiedi* disse un po' imbarazzata ma anche un po' incuriosito dalla domanda di Ginny

Ginny:- *Quindi se non ti ho fermato potresti venire con me fino in fondo* chiese mentre cercava di non guardare
Hermoine, era imbarazzata dai sentimenti che Hermoine aveva tirato fuori da lei

Hermoine:- *Immagino ma avrei passato tutta la vita a pentirmene* rispose ancora un po' rattristata cercando di approfittare di Ginny

Ginny:- *E se forse ti chiedessi di farlo* mi ha chiesto un po' più audacemente di quanto si fosse aspettata

Hermoine:- *Aspetta, cosa* chiese piuttosto scioccata da ciò che Ginny aveva appena detto

Ginny:- *Beh sai, forse è solo perché sono estremamente eccitata, ma se ti chiedessi di farlo con me* chiese a Hermoine sbalordita

Hermoine:- *Non lo so* rispose ancora scioccata per quello che Ginny aveva appena detto

Senza un'altra parola Ginny si chinò in avanti e premette le sue labbra su quelle di Hermoine, non sentendo alcuna resistenza da parte di Hermoine continuò a baciarla diventando un po' più coraggiosa mentre apriva le labbra e lasciava scivolare la lingua sulle labbra di Hermoine cercando di forzare la sua strada nella sua bocca, Hermoine raccolse rapidamente i suoi pensieri e invece di allontanarsi aprì dolcemente le labbra per consentire alla lingua di Ginny di accedere alla sua bocca, dopo alcuni minuti di lotta con la lingua Ginny si staccò lentamente e arrossì mentre cercava di distogliere lo sguardo

Hermoine:- *Pensavo che non ti piacessero le ragazze* disse con una risatina cercando di far sentire Ginny un po' più a suo agio

Ginny:- *Non lo sono, voglio dire, è solo che..* lasciò che la sua frase si interrompesse perché non sapeva cosa dire

Hermoine:- *Vuoi, diciamo, scendi e non lo trovi divertente come una volta e speravi che forse l'avrei fatto per te per provare a renderlo un po' migliore fino a quando Harry non si sarebbe finalmente rimesso in sesto e ti fa sentire come meriti* disse con un sorrisetto

Ginny si limitò ad annuire, era così imbarazzata che pensava di aver perso la voglia di parlare, era imbarazzata e un po' vergognosa di volere qualcuno diverso da Harry per provare a soddisfarla

Hermoine:- *Beh, che ne dici di spogliarti e sdraiarti* disse con un sorriso confortante cercando di far sentire Ginny meno imbarazzata

Ancora imbarazzata Ginny si alzò lentamente e iniziò a togliersi la maglia del pigiama, si cambiava davanti a Hermoine giorno dopo giorno a Hogwarts e nella tana ma sapeva che questa volta era diverso, dopo essersi tolta la maglia si allontanò da Hermoine come per cercare di nascondersi i suoi seni da Hermoine fino a quando non si sentì un po' più a suo agio nel mostrarglieli per un motivo diverso dal sorprendersi a vicenda mentre si cambiavano, mentre voltandosi dall'altra parte si abbassò lentamente le natiche sulle gambe e rapidamente ne uscì prima di buttarle via a calci in un mucchio con la sua maglia del pigiama

Hermoine:- *Non essere imbarazzata* disse mentre camminava dietro Ginny, la avvolse dolcemente con entrambe le braccia intorno a lei da dietro e tenne il suo corpo contro la schiena nuda di Ginny

Ginny:- *Scusa, è solo che non ho mai fatto niente del genere per nessuno, specialmente per una ragazza* disse docilmente cercando di nascondere l'imbarazzo nella sua voce

Hermoine:- *Va bene, possiamo prenderla con calma quanto vuoi* disse con tono rassicurante, sperando che Ginny si calmasse abbastanza e continuasse a spogliarsi così da poter vedere il suo corpo sensuale che rendeva tutti deboli alle ginocchia

Ginny:- *Grazie, io..io..penso..potrei..forse sono pronta* riuscì a balbettare

Hermoine:- *Se sei sicura* disse dolcemente mentre lasciava andare Ginny e faceva un passo indietro

Ginny si voltò lentamente con sorpresa di Hermoine, con le mani abbassate accanto a Hermoine ebbe una visione perfetta del corpo perfetto di Ginny, i suoi seni prosperosi esposti al mondo o in questo caso solo Hermoine, Tutto ciò che Ginny indossava a questo punto erano un paio di rosa /biancheria intima stile bikini a righe grigie, un leggero accenno di riccioli rossi/marroni spuntava dalla parte superiore, Hermoine fu piuttosto sorpresa quando Ginny fece scivolare un dito su entrambi i lati della cintura della sua biancheria intima e lentamente se li fece scivolare giù per le gambe e li prese a calci alla pila di vestiti, Ginny aveva solo una leggera chiazza di peli pubici appena sopra l'ingresso della sua figa vergine non toccata da nessun altro oltre a se stessa

Hermoine:- *Wow Ginny sei fantastica* disse mentre fissava su e giù il corpo di Ginny prendendone ogni centimetro

Ginny:- *Than..than..thankyou* balbettò mentre le sue guance si riempivano di colore, era imbarazzata quando notò che Hermoine controllava il suo corpo completamente nudo ed esposto a uno dei suoi migliori amici

Hermoine si limitò a sorridere mentre si avvicinava a Ginny, avvolgendo lentamente entrambe le braccia attorno a lei la strinse in un abbraccio, fissò gli occhi di Ginny dove vide un accenno di dubbio, allontanandosi dall'abbraccio fissò Ginny che si limitava a guardare il pavimento

Hermoine:- *Non siamo obbligati a farlo, puoi vestirti se vuoi, possiamo tornare di sotto e dormire un po' se ne hai voglia* disse un po' preoccupata per essersi lasciata andare troppo oltre

Ginny si limitò a scuotere la testa, alzò lo sguardo su Hermoine e fece un sorriso nervoso prima di sdraiarsi lentamente sul suo letto improvvisato, Hermoine si affrettò a capire mentre Ginny allargava velocemente le gambe e chiudeva gli occhi, Hermoine si inginocchiò e si chinò sul corpo di Ginny premendo dolcemente le sue labbra su quelle di Ginny, Ginny impiegò un po' a rispondere e Hermoine stava per allontanarsi quando sentì che il bacio era stato ricambiato, vedendo questo come un segno per andare avanti Hermoine fece scorrere lentamente una mano tra i loro corpi finché non raggiunse i seni di Ginny, diede lentamente a ciascuno una stretta prima di prendere il capezzolo del seno destro tra il pollice e l'indice e cominciò a pizzicarlo dolcemente, le sue azioni ebbero presto l'effetto desiderato quando Ginny emise un piccolo gemito nella bocca di Hermoine, Hermoine interruppe il bacio poco dopo che Ginny si lasciò sfuggire qualche lieve gemito

Hermoine:- *Immagino che tu abbia i capezzoli sensibili* ha mezzo chiesto e mezzo affermato

Ginny guardò la sua amica prima di fare un rapido cenno imbarazzato, chiuse lentamente gli occhi e fu sorpresa quando sentì una lingua scorrere sul suo capezzolo destro e poi sinistro, abbastanza presto Hermoine attaccò la bocca sul capezzolo sinistro di Ginny e iniziò a sfiorarlo ripetutamente con la lingua mentre la sua mano sinistra era tornata al lavoro con l'altro capezzolo che lo pizzicava ripetutamente dolcemente, i suoi sforzi erano valsi la pena poiché Ginny gemeva ripetutamente, diventando sempre più forte ogni momento che passava, visto che poteva dire che Ginny probabilmente stava diventando vicina all'orgasmo decise di interrompere l'assalto orale al suo seno e passare alla portata principale, risalì il corpo di Ginny e le diede dolcemente un bacio veloce prima di iniziare a piantare piccoli baci su tutto il corpo di Ginny, assicurandosi di prestare maggiore attenzione al seno, baciò dolcemente il suo stomaco e infilò la lingua nell'ombelico di Ginny prima di proseguire verso sud verso il suo obiettivo designato, baciò dolcemente attraverso la sua regione pubica prima di perdere le labbra esterne della figa gocciolante di Ginny e baciò solo lungo la sua coscia sinistra per baciare di nuovo la sua coscia destra, con tutti i baci fatti lei leccò lentamente la figa in attesa di Ginny provocando un sussulto fuoriuscire dalla bocca di Ginny, la sensazione era nuova per lei, Hermoine diede un'altra lunga leccata dal basso verso l'alto di la sua figa prima di ripetere il processo ancora qualche volta, i gemiti che Ginny stava emettendo erano un incoraggiamento più che sufficiente per Hermoine a continuare il suo assalto orale alla sua amica, dopo qualche altra leccata ritrasse la bocca con sgomento di Ginny

Hermoine:- *Sembra che qualcuno si stia divertendo* disse con una risatina mentre faceva scorrere un dito lungo tutta la figa gocciolante di Ginny

Ginny:- *Mhm lo sono, per favore continua* implorò a metà

Hermoine ha risposto facendo scivolare lentamente un dito nella figa di Ginny, era estremamente bagnata e il dito di Hermoine è scivolato dentro con facilità, lo ha fatto scivolare fino alla nocca prima di tirarlo fuori e lo ha spostato sul suo viso, senza nemmeno pensare di succhiare il un dito in bocca e assaggiò tutti i succhi sul suo dito, il gusto era nuovo, era dolce e completamente diverso da quello che aveva Hermoine, il che le faceva solo desiderare di più, assaggiava sempre i suoi succhi dopo aver finito di giocare con se stessa ma Ginny assaggiava molto diversa, ha infilato lentamente il dito nella figa stretta di Ginny ed è stata immediatamente ricompensata con un gemito di piacere e delizia, ha rapidamente trovato un buon ritmo per toccare la sua amica ed è entrata in un ritmo di pompaggio dentro e fuori un paio di volte prima sfregandosi il dito lungo il clitoride e poi spingendolo dentro il più profondamente possibile, dopo alcuni minuti che seguiva il suo ritmo, i gemiti di Ginny sembravano diventare più forti e più urgenti, poteva sentire che la sua amica era sull'orlo dell'orgasmo e sembrò accelerare il suo ritmo, dopo un altro minuto o giù di lì Hermoine fu ricompensata con un flusso di succhi che le ricopriva la mano, Ginny stava sperimentando il suo primo orgasmo non autoindotto, i suoi gemiti erano a un livello critico e uscivano come urla basse mentre lei mosse selvaggiamente i fianchi cercando di riprendersi il controllo, Hermoine era soddisfatta del suo lavoro e voleva vedere se poteva dare un altro orgasmo alla sua amica, abbassò lentamente il viso sulla figa di Ginny e stava per leccarla quando entrambi sentirono qualcuno si schiarì la voce, entrambi si voltarono verso la porta contemporaneamente per vedere nientemeno che Harry in piedi lì

Hermoine/Ginny:- *HARRY* urlarono entrambi all'unisono mentre Ginny si arrampicava verso i suoi vestiti

Harry:- *Sembra che voi due vi stiate divertendo* disse con voce piena di rabbia e odio

Hermoine:- *Harry non è come sembra* disse cercando di distogliere la sua attenzione da Ginny che si stava vestendo velocemente

Harry:- *Quindi non siete tu e la mia cosiddetta ragazza che fate sesso alle mie spalle* ribatté con rabbia

Ginny:- *Harry è quello che era ma non era così male come sembrava* disse mentre iniziava a camminare verso di lui, lo raggiunse in pochi passi e rimase un po' scioccata quando lui si allontanò da lei

Harry:- *Stai lontano da me* urlò mentre continuava a indietreggiare dalla sempre più avanzante Ginny

Hermoine:- *Harry calmati* disse con tono dolce cercando di mantenere la calma, stava camminando dietro a Ginny e nessuno l'aveva notata finché non si era messa accanto a Ginny e stava cercando di avvicinarsi a Harry

Harry:- *Calmati, sono calmo* disse in tono fintamente calmo

Ginny:- *Harry mi dispiace okay, questo è semplicemente successo, se non sei scappato come hai fatto questo non sarebbe mai successo* disse con le lacrime che le riempivano gli occhi

Harry:- *Per cosa, per avermi tradito, per aver cercato in qualche modo di incolparmi per tutto questo* affermò con tono più calmo

Hermoine:- *Harry she wasn't blaming you, she didn't even cheat on you, she did nothing, i did all the work* she stated as she stepped closer to Harry

Harry:- *I saw you, even if she did nothing she still didn't stop it, she cheated on me with you Hermoine, you're supposed to be my best friend and you do this with my girlfriend* he pretty much screamed

Hermoine:- *Harry i'm just as sorry as ginny, if you want to blame anyone then blame me, don't blame Ginny* she said a little hurt at how Harry was acting, in all the years she had known him he had never treated her like this

Harry:- *Why don't i blame both of you* he said angrily before giving Ginny one last look of hatred before apparating out

With everything that had been happening neither Hermoine nor Ginny had thought about Ron who they assumed to be downstairs in bed, they were both a little shocked when they saw ron stood around halfway up the stairs looking at both of them with a confused look on his face

Ron:- *Was that harry i just saw, i heard arguing and came to see what was going on but it looks like i missed everything* he said a little confused as to why there had been arguing and why Harry had left

Hermoine:- *We will explain in the morning okay, do you mind leaving me and Ginny to talk* she asked as she wrapped one arm around Ginny's shoulder

Ron:- *Sure* he said as he began walking back downstairs and into the room where his bed was made

With all the arguing settled and Ron back in bed Hermoine walked Ginny back into the bedroom and sat her down before sitting next to her and holding her in her arm's, Ginny spent most of the night crying along with Hermoine, by the time the sun arose both Hermoine and Ginny were packed up and ready to head back to the burrow to try and sort out the events of the following night, Ron was quickly awoke by someone shaking him and soon got up when he heard Hermoine tell him she and Ginny wanted to go back to the burrow for personal reasons, they were back at the burrow in no time and soon enough Hermoine and Ginny were
rushing back to Ginny's room to talk about everything that had happened.

It was three nights after the incident when they first got contact from harry, Ginny awoke quite early morning to find a letter perched on the little bedside table, on the envelope was the name Ginny Weasley and she quickly recognised the hand writing, it was Harrys, she quickly ripped the envelope open to find a tacky piece of paper inside, she opened it up and read what was wrote

*Dear Ginny, For what you did to me i cannot forgive, you cheated on me with one of my best friends, i do love you so very much but i don't think i can ever trust you again, without trust in our relationship there will be nothing, that is why i feel that me and you need to take a break from each other and see how that goes, now as my heart breaks i hope one day you can forget me and move on, i wont be returning to the burrow again, tell Ron and Hermoine that im sorry and i hope to see them soon, tell your mum and dad that im grateful for everything they have done for me and remember i will love you always*

Ginny read it over and over, the tears streaming down her face as she did, after the third time reading it she couldn't help herself as she jumped out of bed and started to run for the door only to trip over Hermoine who she had forgotten was asleep in the same room, she came tumbling down hard straight onto Hermoine causing Ginny to let out a pained cry while Hermoine opened her eye's and refrained from screaming

Hermoine:- *Ginny what are you doing* she asked quiet annoyed to be woken up feeling Ginny falling ontop of her quite hard

Ginny scrambled off of Hermoine pretty quickly and just slumped back onto her bed

Ginny:- *I'm sorry* she said in a barely audible whisper, she still had tears streaming down her face and Hermoine quickly noticed something was quite wrong

Hermoine:- *Ginny what's wrong* she asked feeling very concerned while also feeling a little guilty for been annoyed with Ginny when something was seriously upsetting her

Ginny didn't reply instead she just handed Hermoine the letter before laying down on her bed and burying her face in her pillow. Hermoine was silent for what seemed hours while she read the letter over and over again making sure to take in every single word, after a while she slowly put the letter down and without a single word got up and sat on Ginny's bed, she softly layed down next to her and wrapped one arm over her pulling her into a hug. After ten minutes Ginny finally looked up from her pillow to see Hermoine with tears in her eye's, she softly rolled over and wrapped one arm around Hermoine returning the hug she had been given all of ten minutes earlier

Hermoine:- *Thankyou* she said in more of a whisper than she had probably wanted, the tears were still filling her eye's

Ginny:- *What are friends for, we look out for each other when we need it* she said with a fake smile, she was still hurting and all the pain was tearing her up inside but she knew she had to be there for Hermoine

Hermoine:- *But i need to be there for you* she said as a tear escaped her eye's and worked it's way down her cheek, through all this she knew Ginny was trying to be strong for her even though it was all her fault
Ginny could see Hermoine's mind working overtime and she probably knew what Hermoine was thinking

Ginny:- *It wasn't your fault, i could of stopped it before anything happened, it's just as much my fault

Hermoine:- *But i shouldn't of done it, it was like takind advantage of you when you was in a vulnerable state, you needed someone and i went too far, i'm so sorry for what i did* she said as the tears streamed down her face, she quickly turned away from Ginny and started to get up when she felt Ginny grab her arm to stop her

Ginny:- *Please don't go* she pleaded as she pulled Hermoine back down to her, she wrapped one arm around her and held her close as they both softly cryed into each other

Now for Hermoine her morning was about to get a lot worse, at the exact same time Ginny had recieved her letter Harry had sent another one to his best friend Ron. Ron quickly awoke to the feeling of something landing on his chest, sitting up he noticed it was a sealed envelope with his name on it, inside was a letter
which he quickly pulled out and read

*Dear Ron, i regret to inform you i have broken up with Ginny and will not be returning to the burrow for the reason that i do not wish to see her again, my reasons for what i did are quite bad and i hope you understand, a few nights back during your stay at 12 grimmauld place i apparated in as i left my sleeping bag and a few possesions there, as i was walking through the house i walked into sirius room to find both Ginny and Hermoine cheating on us, to put it simply Hermoine was laying between the legs of Ginny and she was pretty busy, they both seemed to be enjoying themselves and only stopped when they noticed me stood there, hope you take the news better than i did, your friend always, harry*

Storie simili

Skyrim: Le avventure di Carthalo Parte 1

Carthalo le accarezzò la guancia, sentendo la sua pelle liscia e fredda e scostandole i capelli nerissimi dagli occhi. Lydia, disse, la sua voce roca si trasformò in un sussurro nel suo orecchio rilassati. Questo non è un altro fardello per te da portare. le slacciò la maglietta e lei rabbrividì leggermente al tocco. Questo non è un comando del tuo Thane. le sue mani forti la presero per la vita e la portò al letto. Le assi del pavimento scricchiolarono mentre la trasportava su per le scale di Breezehome. La adagiò dolcemente sul letto e cominciò a baciarle il collo...

1.7K I più visti

Likes 0

Charles aiuta sua madre a provare di nuovo piacere Capitolo 7

Parole dell'Autore: Ciao a tutti grazie per aver letto la mia storia fino ad ora, è venuto alla mia attenzione da un lettore molto onesto che la mia storia è diventata molto noiosa, mi dispiace se la pensate così, sull'altro mio forum non ho mai avuto nessuno che lo dicesse me questo quindi non l'ho mai considerato. Inoltre, alcuni di voi potrebbero notare errori di grammatica e ortografia, altri sono semplicemente per errore, non sono uno scrittore professionista e la scrittura non è nella mia descrizione del lavoro, quindi non vedrai molto in termini di tecnologia di battitura avanzata con me...

529 I più visti

Likes 0

Sesso telefonico con Patricia

Mentre di recente guidavo verso la mia prossima destinazione per un viaggio di lavoro, ho pensato alla calda lettera che la mia bellissima moglie aveva inviato alla mia ultima posizione. Mia moglie Patricia è una splendida mora con bellissimi seni 35D, un culo caldo e cosce da abbinare! La lettera diceva: Mio carissimo amante, Sto pensando così tanto a te in questo momento... Mi fanno male i lombi. Ho appena fatto qualcosa di cattivo e sexy... spero ti piaccia! Mi sono rasato TUTTI i peli dalla figa. Oh, piccola! Poi sono andato sotto la doccia e mi sono insaponato. Faceva caldo!!...

411 I più visti

Likes 0

Nuovi inizi - Parte 4 Cap 03

Accidenti! Niente sesso in questo! Solo un mucchio di gente che parla! capitolo 3 «Qualcuno è passato attraverso il wormhole nella Grotta di Lisa?» chiese Alicia, con gli occhi spalancati per la sorpresa. Chi era? Qualcuno che conosciamo? «No», rispose Jake. “Una ragazza canadese incinta e il suo ragazzo. La ragazza ha affermato di aver incontrato Beth una volta, evidentemente. E Beth l'ha iniziata.» «Beth è stato tanto tempo fa, Jake», disse Frank. «Vuoi dire che è una longeva? Come noi? Sì! Sia lei che il suo ragazzo», rispose Jake. Com'è il suo ragazzo? chiese Tanya, sorridendo maliziosamente. «Dev'essere piuttosto virile...

307 I più visti

Likes 0

Lezioni dall'aia, parte IV

Bobby entrò per primo nella doccia con il suo nuovo marito proprio dietro di lei. Junior si rannicchiò accanto a lei da dietro e le mise le braccia intorno alle spalle, abbracciandola nel modo più amorevole. Si erano sposati da meno di un giorno e lui le aveva dichiarato il suo amore tante volte e in tanti modi. Adorava assolutamente la sua giovane moglie e ora più che mai si sarebbe assicurato che non le accadesse mai nulla perché, dopo tutto, stava aspettando suo figlio. Si sono sposati quella mattina a casa sua in modo che il loro bambino avesse il...

307 I più visti

Likes 0

Primo timer_(0)

**questa è una fantasia. Sì. una fantasia. Uh Huh.** sono andato al Walmart e stavo dando un'occhiata ai nuovi DVD e ai giochi. mentre ero lì un bambino si avvicinò e iniziò a giocare. aveva circa 11 o 12 anni. Non sono sempre attratto dai ragazzi molto più giovani di me, ma questo ragazzo era dannatamente sexy. sembrava un ragazzino skater con i suoi pantaloncini larghi. era un po' più basso di me, biondo con gli occhi castani. mentre lo guardavo continuava ad aggiustarsi l'inguine. stavo diventando duro. Volevo avvicinarmi a lui, ma avevo paura perché era così giovane. guardò oltre...

160 I più visti

Likes 0

Qualcosa in più Parte 2_(1)

Questo è il secondo capitolo di una serie. Assicurati di leggere prima la prima parte! Dopo il disastro con Matt ero indeciso su chi uscire dopo. Volevo ancora un vero uomo dentro di me nonostante quanto fosse brava Tina con il vibratore. D'altra parte, avevo superato la fase passiva e volevo inculare qualcuno. Non mi importava a chi appartenesse... La settimana è volata e ho pensato che sabato sera sarei andato all'Eric's, uno dei miei club preferiti, e avrei incontrato chiunque potessi. A questo punto semplicemente non mi importava. Ero arrapato, i miei ormoni erano in tempesta e non vedevo l'ora...

140 I più visti

Likes 0

La nostra vacanza liberatoria - parte 1

Alice e io andavamo in vacanza insieme per diversi anni, due volte all'anno andavamo da qualche parte in Europa per una settimana a prendere il sole poiché nessuno dei nostri partner amava il caldo. Entrambi avevamo un lavoro frenetico e apprezzavamo il relax che una vacanza tra ragazze poteva offrire. Ero una bruna alta, buone ossa, un grande seno, immagino che mi chiameresti amazzonica nella struttura corporea. Alice era minuta, molto bionda, con un bel paio di tette ma molto bella e delicata. Ridevamo sempre insieme, rilassati nella nostra pelle e a nostro agio nello stare insieme, spesso dormivamo nella stessa...

137 I più visti

Likes 0

Casa stregata: parte III

Kelly era andata a trovare sua madre per la settimana, lasciandomi a preparare la casa per i nostri primi ospiti paganti. Per fortuna, la locanda sarebbe stata piena questo fine settimana. Una prenotazione last minute di tutte e cinque le camere da letto al secondo piano garantita da una riunione di famiglia. Mercoledì sera ero riuscito a pulire a fondo la casa, ricordando qualcosa che Kelly e io avevamo lasciato in soffitta. Entrando nella stanza verso il tramonto, ho sentito quel formicolio fin troppo familiare nei miei lombi. Guardando in basso, ho visto il mio pene sollevarsi e irrigidirsi nei boxer...

134 I più visti

Likes 0

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.