L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

62Report
L'ultima speranza bianca (Capitolo 1)

Questa è una storia di fantasia sul diventare presidente del nostro paese. È una sorta di parallelo con la nostra storia e la nostra linea temporale.

Il primo capitolo riguarda lo sviluppo del personaggio principale

Alcune informazioni di base su di me prima di entrare troppo nella storia.

Mi chiamo Stewart Thomas Whitteman. Faccio il mio secondo nome e tutti mi chiamano Tom. Odio il nome Stewart. Era il nome preferito dello zio di mia madre. Sono nato il 5 maggio 1955. Sono alto un metro e ottanta, peso 210 libbre, ho i capelli e gli occhi castani. Mi alleno regolarmente, mi tengo in buona forma. Ho vissuto a Kalamazoo Michigan. Sono andato a scuola lì, e al college al Western Michigan, che si trova a Kalamazoo. Ho una laurea in gestione aziendale. La nostra famiglia ha una piccola azienda di appalti generali. Lavoriamo molto al college, lavoriamo per i grandi appaltatori generali, lavoriamo per ristrutturare interni di edifici. Ho intenzione di lavorare per l'azienda. Vorrei fare di me la terza generazione ad essere coinvolta nell'attività.

Non c'è stata molta eccitazione nella mia vita. Era abbastanza di routine e noioso. Ho sposato la mia fidanzata del liceo e abbiamo avuto una figlia. Ha divorziato nel giro di un paio d'anni e circa un anno dopo il divorzio è stata uccisa in un incidente d'auto. Poi ho avuto l'affidamento di mia figlia. Pochi anni dopo la morte della mia prima moglie, ho sposato Joyce, aveva sei anni più di me. Aveva tre figli e ne abbiamo avuto uno insieme, per un totale di cinque figli. Il nostro più giovane era un ragazzo di nome Thomas Stewart Whitteman. Stavo vivendo la vita di un cittadino americano medio della classe media.

Era giovedì, l'ultimo giorno di marzo. Correva l'anno 2005. Tra un paio di mesi avrei compiuto 50 anni. Il nostro anno finanziario finisce oggi, ed ero seduto nel mio ufficio a chiacchierare con papà su come è andato l'anno, quando un uomo entra in ufficio vestito in giacca e cravatta.

"Sono qui per vedere Stewart Thomas Whitteman." Ha affermato.

"Io sono Stewart, ma per favore chiamami Tom, vuoi sederti." Gli ho risposto, mentre gli presentavo mio padre, mentre papà si stava alzando per andarsene.

"Perché non resti signor Whitteman, e ascolti quello che ho da dire, così non dovrò ripetermi due volte?" Ha detto a papà.

"Sono Jordan Johnson, dello studio legale di Johnson, Meyers e Johnson." Si presentò, mentre porgeva a me e papà il suo biglietto da visita.

“Sembrava di essere tornato nella depressione. Tuo nonno ha prestato una considerevole somma di denaro a un giovane per aiutarlo a portare avanti i suoi affari in Florida. Quell'uomo è morto e suo figlio ha preso il sopravvento. Il figlio è morto da poco e non lascia eredi immediati alla proprietà. Tu Stewart sei menzionato nel testamento. La lettura del testamento è lunedì 4 aprile”, ha detto, terminando il suo racconto.


Merda, mi chiedevo se questo fosse una specie di scherzo di pesce d'aprile, giocato su di me.

"Dov'è letto il testamento, e a che ora?" Gli ho chiesto.

"Nel nostro studio legale, a Miami in Florida, alle 10:00." Ha risposto alla mia domanda.

“Perché non dai un'occhiata alla mia storia? Ho alcune cose da fare oggi e alloggerò all'Holiday Inn Hotel. Chiamami sul cellulare, è sul mio biglietto da visita, prima che parta domani in tarda mattinata". Ha detto a entrambi.

Dopo che se ne fu andato, io e papà abbiamo discusso a lungo di ciò che ha detto. Ho deciso di chiamare l'avvocato della società e di fargli controllare questa storia.

"Ya Rich, questo è Tom, hai qualche minuto?" Gli ho chiesto. Ho spiegato cosa era successo e ho inviato via fax il biglietto da visita del signor Johnson.

"Verificherò subito per te e ti farò sapere quello che ho scoperto." Mi ha risposto.

Poche ore dopo Rich mi richiama.

“Tutto sembra quello che è, lo studio legale del signor Johnson è di prim'ordine, e anche lui, hanno quel cliente a cui si è riferito. Se fossi in te, scenderei per la lettura. Cosa avete da perdere?" Lui mi disse. Ne abbiamo parlato ancora un po' e ci siamo salutati.

Ho chiamato le compagnie aeree e ho prenotato per domenica pomeriggio. Porterò il puddle jumper a O'hare e lo United a Miami. Lo stesso per il ritorno martedì pomeriggio.

Ho chiamato il signor Johnson sul cellulare. “Salve signor Johnson, sono Tom Whitteman. Ho preso accordi per volare a Miami domenica pomeriggio”. Gliel'ho detto.

“Bene Bene, ti prendo una stanza d'albergo. Ti farò incontrare da qualcuno all'aeroporto e ti accompagnerò nella tua stanza. Faremo venire a prenderti la stessa persona lunedì mattina e portarti nel nostro ufficio legale. Egli ha detto. Abbiamo parlato ancora un po' e ci siamo salutati.

I voli erano buoni e puntuale, sono arrivato a Miami intorno alle 17:00. C'era una ragazza molto carina lì per incontrarmi. "Ciao, mi chiamo Lynn e lavoro per il signor Johnson presso lo studio legale." Mi ha detto. Quando siamo usciti dall'aeroporto e l'hotel era vicino alle 18:00.

Mi ha lasciato al mio hotel. "Ci vediamo qui davanti all'hotel alle 9:30 di lunedì mattina." Mi disse con un sorriso molto abbagliante.

"Grazie per il passaggio. Mi servirebbe un po' di compagnia per cena, se ti interessa?" le chiesi con un sorriso stampato in faccia.

"Grazie, ma devo tornare a casa, ho alcune cose di cui devo occuparmi". Lei mi ha risposto.

"Ok allora ci vediamo domattina, e ancora grazie per il passaggio." le ho risposto.

Salii in camera mia e mi feci una doccia per lavarmi via il viaggio. Mentre ero sotto la doccia, mi sono masturbato pensando a Lynn che mi succhiava il cazzo. Mi sono cambiata e ho preso l'ascensore fino all'atrio. Sono entrato nel bar per prendere un drink e forse un panino. Stavo guardando intorno al bar, e poi verso la TV per vedere cosa c'era in onda, quando qualcuno mi ha toccato la spalla. Mi sono girato e ho guardato dritto nel volto sorridente di Lynn, la ragazza che mi ha portato qui.

"Ti dispiace se mi unisco a te per un drink?" Mi ha chiesto con quello stesso sorriso smagliante, che sembra illuminare il bar.

Sono balzato in piedi e ho afferrato una sedia tenendola per lei e ho semplicemente annuito. Ho provato a parlare, ma avevo la lingua bloccata in gola. Lasciami provare a spiegare quanto è bella. Indossava un tailleur da donna color navy. La giacca era aperta esponendo una camicetta bianca, con i primi due bottoni slacciati, che mostravano parte della sua scollatura. Aveva occhi azzurri luminosi e capelli biondo miele. È alta circa 5'3", forse 100-110 libbre, con una bella figura, probabilmente 34C-24-34. Tutto ciò che mancava erano le sue ali d'angelo.

La cameriera è venuta e le abbiamo dato i nostri ordini. Lynn ordina un bicchiere di vino, un'insalata della casa e un club sandwich. Ho ordinato una birra, per accompagnare l'hamburger speciale della casa, e patatine fritte. Le bevande sono arrivate e abbiamo brindato a vicenda e abbiamo bevuto qualcosa. Abbiamo parlato delle nostre vite, mentre aspettavamo che arrivasse il nostro cibo.

Mi ha parlato di se stessa. Aveva 25 anni ed era appena uscita dal college. Lavora presso lo studio legale, come impiegata/assistente legale. Non ha una relazione seria in questo momento, perché vuole concentrarsi sul prendere la laurea in legge. Le ho parlato del mio lavoro e della mia famiglia, le ho mostrato alcune foto dei bambini. Abbiamo chiacchierato ancora un po', e presto è arrivato il nostro cibo, e abbiamo scavato con gusto. Aveva due bicchieri di vino per la mia una bottiglia di birra. Stava ridacchiando molto di più, e sembra che un terzo bottone sia stato slacciato sulla sua camicetta, quando è tornata dal bagno.

Anche se non ho mai tradito mia moglie, ho fatto sesso con altre donne, poiché mia moglie è bisessuale e le piace avere una terza donna che si unisca a noi di tanto in tanto. Di solito lo organizza in un hotel con diversi amici. Poi mi dice di presentarmi a una certa ora, assicurandomi di avere la chiave della stanza.

Mentre aiutavo Lynn ad alzarsi dalla sedia, mi suggerì di salire in camera mia. Tutto quello che potevo vedere erano i due terzi delle sue tette, e la mia mente era annebbiata. Siamo entrati in ascensore. Ci siamo baciati e ho giocato con le sue tette mentre l'ascensore saliva al mio piano. Quando siamo arrivati ​​al mio piano, avevo le tette che penzolavano dal reggiseno. Si è coperta con la sua giacca, mentre entravamo nella mia stanza.

Non appena ho chiuso e bloccato la porta, i vestiti volavano dappertutto. Strappammo le coperte dal letto e salimmo a bordo, con le labbra serrate. Era una selvaggia, che ama il dolore con il suo sesso. Per essere una donna professionista, è una cattiva chiacchierona durante il sesso.

Non ero sicuro, ma aveva la lingua così profondamente nella mia bocca, penso che potrebbe aver colpito il mio pomo d'Adamo. Mentre eravamo in un bacio profondo e appassionato, le mie mani stavano massaggiando le sue tette. Le pizzicai delicatamente i capezzoli. Ha le tette più belle, le sue areole erano della misura perfetta e i suoi capezzoli risaltavano orgogliosi e carnosi.

"Fallo fottutamente più forte." Lei tubò nel mio orecchio.

Ho stretto le sue tette così forte che potevi vedere i segni delle mie dita sul suo seno. Ho attorcigliato i suoi capezzoli così gravemente. Ero sicuro che avrebbe gridato dal dolore.

"OOOohhhh merda, è così fottutamente bello." Lei gemette nella mia bocca mentre mi baciava di nuovo.

Ho abbassato la testa sulle sue tette e ho banchettato con quei deliziosi capezzoli. La mia mano si sposta direttamente sulla sua figa e ho inserito un dito nella sua fica bagnata e gocciolante.

"Oh sì, strofina proprio lì, fallo più forte, succhiami le tette, succhia il latte da tutte le fottute, mordile, strofina più forte, fammi venire, cazzo." Mi ha urlato.

Le ho dato dei morsi d'amore su entrambi i seni e qualche segno di succhiotto. Ho leccato i suoi capezzoli e le protuberanze sulle sue areole, ho morso il suo capezzolo così forte, ho pensato per un secondo di averlo morso subito. L'ho fatta urlare e lamentarsi per il dolore e il piacere.

L'ho fatta girare e mi sono inginocchiato sul pavimento vicino al bordo del letto e ho infilato la faccia nella sua figa gocciolante e ho iniziato a mangiarla.

"Sì, lecca la mia figa calda, leccala proprio lì, facendomi venire, fottuto bastardo." Mi gridò, mentre il suo corpo iniziava a tremare per l'orgasmo.

Sono saltato fuori e l'ho girata. "Sei pronta per il mio cazzo ora puttana?" le ho chiesto con un ringhio nella voce.

"OHHH sì scopami la figa, con il tuo grosso cazzo di cazzo." Lei gemette con me.

Ho sbattuto il mio cazzo in profondità nella sua fica bagnata fradicia. Ho picchiato selvaggiamente nel suo buco del cazzo. L'ho scopata velocemente e forte per alcuni minuti, mentre i suoi succhi d'amore scorrevano su tutta la mia asta.

"Che ne dici puttana, vuoi sentire questo cazzo nel culo?" Le ho abbaiato.

Mi ha solo risposto con un grugnito.


Ho preso il mio cazzo dalla sua figa e l'ho strofinato sul suo buco della stella, per lubrificarlo con i suoi succhi di sperma. Lentamente ho iniziato a infilare il mio cazzo nel suo buco anale. Ha combattuto con me per un po', ma presto si è rilassata e io sono scivolato dentro di lei fino alle palle.

Mi sono fermato per un momento, per farla abituare all'invasione del mio cazzo nel suo buco del culo. Poi ho iniziato a fotterle il culo. Mentre le sbattevo il cazzo in profondità nel culo, le davo un paio di schiaffi sulle guance del culo. Potevi vedere le impronte delle mie mani sulle sue guance dai duri schiaffi che le ho dato.

L'ho fatta piangere e imprecare nel cuscino.

"Fottimi il culo, schiaffeggiami le guance, oh dannazione sto per venire, merda fottimi più forte figlio di puttana." Lei mi ha urlato.

Potevo sentire il suo intero corpo irrigidirsi e ha iniziato a tremare mentre un enorme orgasmo la attraversava, mentre le riempivo il buco del culo con un carico del mio succo di sperma bianco caldo. È crollata a terra sul letto. Mentre il mio cazzo scivola fuori dal suo culo, lei posa il loro fremito con il mio sperma che fuoriesce dal suo buco anale. L'ho afferrata e mi sono messa a letto con me.

“Tu puttana di puttana, le mie tette fanno male da dove le hai morse, e la mia figa è fottutamente dolorante per il martellamento, e il mio buco del culo violentato fa male a un intero fottuto gruppo, sei un fottuto bastardo maledetto. Mio Dio, non sono mai venuto così forte in vita mia. Che bravo fottuto amante che sei." Mi disse con voce stridula, mentre si rannicchiava tra le mie braccia e si addormentava.

L'ho sognata tutta la notte e al mattino ho sognato che mi stava facendo un pompino.
Ho aperto gli occhi e ho capito che non era un sogno, lei era in fondo al letto e mi stava succhiando. Mi sono rilassato e mi sono goduto il pompino, dato che mi aveva seppellito profondamente nella sua gola. Potevo sentire i miei dadi iniziare a bollire e il mio sperma stava sparando il mio pozzo del vulcano nella sua bocca in attesa. Mi ha succhiato a secco. Poi si è avvicinata a me e mi ha dato un bacio, condividendo un po' del mio sperma con me.

Si è rotolata via da me e si è vestita mentre ero sdraiato a guardarla. Wow, quanto è erotico guardare una donna nuda che si veste.

"Grazie, ne avevo bisogno, sei una buona stronza e hai un bel cazzo (è lungo 7 pollici, spesso 2 ½ pollici)." Mi disse mentre finiva di vestirsi.

“Vado a casa a farmi una doccia e a cambiarmi, torno qui alle 9:30 per venirti a prendere per la lettura del testamento”. Mi ha detto, mentre mi dava un bacio veloce e volava fuori dalla porta.

Storie simili

Famiglia adottiva Capitolo 9

Ehi ragazzi, scusate per quanto tempo è passato. Spero vi piaccia ^_^ Si applicano le stesse note. Questo è un lavoro di FICTION qualsiasi parvenza di eventi reali è del tutto una coincidenza. Se hai meno di 18 anni (o 21 a seconda di dove ti trovi) o se è illegale per te leggere questo per qualsiasi motivo, o se il sesso tra ragazzi/uomini ti offende comunque, per favore non leggere. altrimenti buon divertimento! ________________________________________________________________________________ Capitolo 9 Positivo. Quell'unica parola rimase nella testa dei ragazzi per il resto della notte. Nessuno dei due ragazzi riuscì a dormire quella notte, con loro...

132 I più visti

Likes 0

Nutrire i giovani

Norm aveva la sensazione che sapesse che la stava perseguitando e questo lo rendeva cauto. Voleva essere violentata? Non sembrava la tipica esca della polizia per il modo in cui era vestita. La cagna si è vestita in modo strano in realtà; un trench ampio, ampio cappello floscio e occhiali da sole oversize. No, non un poliziotto ma... beh, Norm sperava che non fosse una travestita. L'uomo di mezza età sarebbe dovuto tornare in ufficio per un incontro importante e non voleva arrivare in ritardo. Ma a volte questi impulsi prendevano il controllo e lui doveva agire di conseguenza. La cagna...

97 I più visti

Likes 1

Che cosa hai fatto a Jessica?

Ho aperto lentamente gli occhi e ho visto una bella ragazza che dormiva accanto a me. La sua pelle morbida e pallida, gli occhi adorabili, le labbra succose, i capezzoli morbidi, i capezzoli succosi mi stavano facendo sentire quanto sono fortunato ad averla. Ricordo ancora la nostra relazione di allora prima che lei lasciata la casa. Non abbiamo mai avuto un rapporto fratello-sorella. Non parlavamo mai molto. Lei era impegnata nel suo mondo e io nel mio mondo. Aveva 8 anni più di me. Quindi non mi piaceva l'idea di stare a casa di mia sorella quando mia madre decise di...

125 I più visti

Likes 0

Il papà del mio amico 8

Il giorno dopo era normale come al solito. Sono andato a scuola con Jeanette e abbiamo studiato nella sua stanza dopo i reparti, ma ovviamente entrambi avevamo qualcos'altro in mente che sarebbe stato archiviato sotto Cattivo se capisci cosa intendo. Ti sei davvero masturbato mentre ci guardavi? Ho chiesto. Sì, era davvero fottutamente caldo. Voglio dire, ti stava arando come un matto. Sono sorpreso che i vicini non si stiano lamentando con noi in questo momento. Voglio dire, guardandoti, non avrei idea che ti lamentassi così molto quando hai fatto sesso. Voglio dire, dannazione mia signora, se non ti conoscessi meglio...

123 I più visti

Likes 0

Il compagno del campione 12

La tarda estate al Menthino è stata un periodo intenso. Kaarthen si ritrovò nella gigantesca stanza della mappa del palazzo. L'intero piano era un'immagine in movimento in tempo reale di Menthino, scale su rulli e tavoli cartografici su ruote erano lungo le pareti. Marcos era vestito in modo quasi casual con una camicia di seta verde scuro e pantaloni neri Safi. La regina e due principesse, Saliss la più anziana e Ruegin, ascoltavano con lei i piani annuali di migrazione dalle vaste pianure alluvionali a Cardin. Tre Hjordis in nero Safi con i capelli raccolti in chignon stretti stavano lungo il...

135 I più visti

Likes 0

Breve, sexy e dolce: 2- Un'esplosione di passione

Lascia di nuovo commenti!! Spero ti diverta :) Capitolo 2: “Cazzo... mi ero dimenticato che oggi sarebbe venuta Gloria. A volte fa schifo avere amici” gemette Beth, mettendo le mani sulle spalle di Jericho e vedendo i suoi occhi andare al suo petto. Amava le attenzioni e sapeva di essere bella per una persona piccola. Sbarazzati di lei, voglio giocare implorò Jericho, mettendole la mano sotto la camicia da notte e sfregandole la figa attraverso le mutandine, che sentiva bagnate, facendolo sorridere da un orecchio all'altro. “Credimi... lo faccio anch'io. Vestiti, ma dentro... qualcosa di sciolto, non credo che resterà a...

150 I più visti

Likes 0

L'amore è tutto ciò che conta pt2 - Nuovo dipendente, vecchie abitudini

Ero a casa ad aprire la porta, entrando nel mio appartamento quando il mio cellulare ha ronzato, mi infilo in tasca per prenderlo e controllare chi fosse a quest'ora, Jessy. Il messaggio diceva: Scusa :( te lo devo, la prossima volta puoi scegliere un film. Forse scegline uno con più azione, così non mi addormento Ho sorriso al messaggio e mi sono spogliato preparandomi per andare a letto, mi sono lavato i denti e sono andato in toillete tirando fuori il mio cazzo e mirando con i miei occhi assonnati, una mano che scriveva a Jess l'altra che mi teneva il...

122 I più visti

Likes 0

diario di una casalinga. prima parte.

Sposarsi ha causato molto stress nelle nostre vite. Rick si rifiuta di lasciarmi lavorare, e anche con una nuova casa in città (in una zona a basso reddito) e le bollette che accumulano si rifiuta di muoversi. Smorza la nostra relazione e ci mette a dura prova emotivamente e sessualmente. È costantemente al lavoro. Lo stress gli rende difficile essere affettuoso. Vedi dove sta andando. Sono una brava ragazza. E una buona moglie. Ho cercato per settimane di soddisfarlo. Ogni mattina lo succhiavo a secco. Quando è tornato a casa tardi, ho messo da parte i miei bisogni e l'ho succhiato...

126 I più visti

Likes 1

Lussuria 3

Ancora una volta, stavo terminando la notte masturbandomi dopo essere stato estremamente eccitato a causa delle avventure di mia figlia. Oggi è stata una giornata pazzesca e non potevo credere a quello che era successo dopo aver calmato i miei pensieri arrapati con un orgasmo. Mi sono addormentato come un angelo dopo. Al mattino mi sono svegliato presto e ho preparato la colazione. Quando i bambini sono scesi, ho servito loro dei cereali e ho preso la banana che mia figlia aveva messo nel culo la sera prima e l'ho data a mio figlio. Ho guardato il viso di mia figlia...

126 I più visti

Likes 0

Broken Birds, Parte 37, Uno spazio nel tempo / Epilogo

Parte 37 Uno spazio nel tempo Epilogo L'elicottero di emergenza ha urlato per tutta la notte. Michael, Jennifer, Beth e Kat erano a bordo. Il dottore che Jennifer aveva di guardia non era potuto venire. Era ubriaco. La consegna è iniziata normalmente. Poi Kat ha cominciato a sanguinare gravemente. Barbara l'aveva già visto. Ha dato suggerimenti che Jennifer ha immediatamente implementato, scoprendo quanto preziosa fosse diventata l'esperienza ginecologica e neonatale di Barbara. Barbara è rimasta indietro a causa delle condizioni e dello stress di Jan. Il terrore attanagliò l'harem. Si sedettero intorno all'enorme soggiorno principale. Cercavano in Barbara consolazione e informazioni...

169 I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.